Attivazione Siti Web per Professionisti - commercialisti, legali, consulenti del lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!

Provvedimento Agenzia Entrate del 08.05.2019 (43459/2019)

Revoca dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività  di assistenza fiscale ai lavoratori dipendenti e pensionati nei confronti di «CENTRO AUTORIZZATO DI ASSISTENZA FISCALE ENPTA SRL »

IL DIRETTORE REGIONALE

in base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente atto

DISPONE

'€¢ larevoca dell'autorizzazione allo svolgimento dell'attività  di assistenza fiscale di cui all'art. 32 e ss. del D. Lgs. 9 luglio 1997, n. 241, nei confronti del

«CENTRO AUTORIZZATO DI ASSISTENZA FISCALE ENPTA SRL », con sede legale in Via Noto n. 39 - c.a.p. 00182 Roma, codice fiscale e partita I.V.A. n. 05356451004, legalmente rappresentato da Vicari Rolando, nato a Moricone (RM) il 19 agosto 1940, C.F.: VCRRND40M19F730F, residente in Roma (RM), Viale della Grande Muraglia n. 350 - c.a.p. 00144.

'€¢ larevoca dell'abilitazione al servizio telematico "Entratel" di cui al Decreto dirigenziale 31 luglio 1998, ottenuta il 06/08/1998 con busta di tipo A, numero 91305287, tipo utente D10 - CAAF DIPENDENTI.

Motivazioni

Il Centro autorizzato di assistenza fiscale Enpta srl è stato autorizzato ad esercitare l'attività  di assistenza fiscale ai lavoratori dipendenti e pensionati con Provvedimento del 30 ottobre 1997, ed è stato iscritto al n. 40 dell'Albo dei Centri di Assistenza Fiscale per i lavoratori dipendenti.

Da un controllo effettuato sulla banca dati della Camera di Commercio è emerso che la società  è in liquidazione dal 19 luglio 2016.

Il Caf, peraltro, non ha ottemperato all'obbligo di presentazione della relazione tecnica annuale previsto dall'art. 7, comma 2-bis, D.M. 31 maggio 1999, n. 164 e non ha aggiornato in "Albo Caf" l'informazione relativa all'adeguamento e al rinnovo della polizza ai sensi dell'art. 6, D.M. 164/1999 come modificato dall'art. 6, comma 2, lett. a), D.Lgs. 21 novembre 2014, n. 175.

Con nota prot. 26180 del 19 marzo 2018, questa Direzione regionale ha invitato il CAF ENPTA SRL ad inviare la relazione tecnica relativa all'anno 2017 nel termine di dieci giorni dal ricevimento della comunicazione senza, tuttavia, ricevere alcun riscontro in merito.

Successivamente, con nota prot. 49094 del 24 maggio 2018, questa Direzione regionale ha comunicato l'avvio del procedimento di revoca dell'autorizzazione all'esercizio dell'attività  di assistenza fiscale rappresentando che le circostanze sopra evidenziate farebbero presumere la volontà  di non svolgere pi๠l'attività  di assistenza fiscale.

Con la comunicazione è stato assegnato al CAF ENPTA SRL un termine di 10 giorni per presentare eventuale documentazione idonea a giustificare il mantenimento dell'autorizzazione.

Anche in tal caso, tuttavia, non è pervenuto alcun riscontro.

Infine, con nota prot. 31035 del 27 marzo 2019 il Caf è stato invitato a presentare la relazione tecnica relativa all'anno 2018 entro il termine di dieci giorni.

Tale termine è ampiamente trascorso senza che vi sia stata risposta da parte del Caf il quale, con siffatto comportamento, conferma l'assenza di interesse al mantenimento dell'autorizzazione.

Si dispone, pertanto, la revoca dell'autorizzazione allo svolgimento dell'attività  di assistenza fiscale nei confronti del «CENTRO AUTORIZZATO DI ASSISTENZA FISCALE ENPTA SRL » e la cancellazione dall'Albo di cui all'art. 9, comma 1, lett. b), D.M. 31 maggio 1999, n. 164, considerato il mancato svolgimento dell'attività  e l'assenza di riscontri dai quali si desume il venir meno dell'interesse concreto ed attuale al mantenimento dell'autorizzazione all'esercizio della stessa.

Poiché l'art. 9, comma 3, del D.M. n. 164 del 1999 stabilisce che "Le società  richiedenti possono utilizzare le parole CAF e Centri di assistenza fiscale soltanto dopo il provvedimento di autorizzazione all'esercizio dell'attività  di assistenza fiscale di cui all'art. 7 e l'avvenuta iscrizione negli albi di cui al comma 1", ne discende che la revoca dell'autorizzazione allo svolgimento dell'attività  di assistenza fiscale comporta il divieto di utilizzare nella denominazione i termini "CAF" o "Centro di Assistenza Fiscale" a partire dalla data del provvedimento di revoca: perciò la società , qualora intenda rimanere in attività , è tenuta a modificare la propria denominazione e il codice attività  e a trasmettere all'Agenzia delle Entrate la dichiarazione di cui all'art. 35, comma 3, D.P.R. n. 633 del 1972.

Ai sensi dell'art. 8, del Decreto dirigenziale 31 luglio 1998, la revoca dall'autorizzazione a prestare assistenza fiscale comporta anche la revoca dell'abilitazione al servizio telematico "Entratel" ottenuta in data 06/08/1998 con busta di tipo A, numero 91305287, tipo utente D10 - CAAF DIPENDENTI con effetto dal 31° giorno dalla notificazione. Infatti, "Entro tale data l'utente ha l'obbligo di completare l'invio di tutte le dichiarazioni per le quali abbia già  rilasciato al contribuente la copia, sottoscritta dall'utente stesso, contenente l'impegno a trasmettere in via telematica i dati in essa contenuti. In caso di mancata trasmissione nel predetto termine rimangono a carico dell'utente le sanzioni applicabili in caso di omessa presentazione delle suddette dichiarazioni".

Notifica e informativa

Il presente provvedimento:

  • è notificato alla società  interessata tramite posta elettronica certificata ai sensi dell'art. 60, comma 7, del D.P.R. n. 600/73;
  • è pubblicato nel sito internet dell'Agenzia delle Entrate ai sensi dell'art. 1, comma 361, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008);
  • è inviato, a mezzo PEC, alla Divisione Servizi - Direzione Centrale Servizi Fiscali - Settore Assistenza - Ufficio Assistenza agli Intermediari Fiscali e alla Direzione Centrale Audit.

Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso, entro il termine perentorio di 60 giorni dalla notificazione, davanti all'Autorità  Giudiziaria

Amministrativa, nelle forme previste dal Codice del Processo Amministrativo (D. Lgs. 2 luglio 2010, n. 104).

A.G.A. competente: TAR LAZIO.

Ente contro il quale proporre ricorso: Agenzia delle Entrate - Direzione Regionale del Lazio, via G. Capranesi n. 54, 00155 Roma.

Unità  organizzativa responsabile del procedimento al quale rivolgersi per promuovere un riesame dell'atto e/o per chiedere informazioni: Agenzia delle Entrate - Direzione regionale del Lazio - Settore Servizi e consulenza - Ufficio Gestione tributi,via G. Capranesi n. 54, Roma - indirizzo PEC: dr.lazio.gtpec@pce.agenziaentrate.it .

Riferimenti normativi

a) Attribuzioni del Direttore regionale

Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante "Riforma dell'organizzazione del Governo, a norma dell'art. 11 della Legge 15 marzo 1997, n. 59";

Statuto dell'Agenzia delle Entrate, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2001;

Regolamento di Amministrazione dell'Agenzia delle Entrate pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 36 del 13 febbraio 2001;

Decreto del Ministro delle Finanze 28 dicembre 2000, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 9 del 12 febbraio 2001, recante "Disposizioni concernenti le modalità  di avvio delle agenzie fiscali e l'istituzione del ruolo speciale provvisorio del personale dell'amministrazione finanziaria a norma degli artt. 73 e 74 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300";

Decreto del Ministro delle finanze 12 luglio 1999 - Attribuzione alle Direzioni regionali delle entrate della competenza all'autorizzazione all'attività  di assistenza fiscale;

Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante "Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche".

b) Disposizioni in materia di assistenza fiscale

Decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 (artt. 32 - 40)

Decreto del Ministro delle finanze 31 maggio 1999, n. 164 - Regolamento recante norme per l'assistenza fiscale resa dai Centri di assistenza fiscale per le imprese e per i dipendenti, dai sostituti d'imposta e dai professionisti ai sensi dell'articolo 40 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241

Circolare n. 14/E del 14 aprile 2005 - Procedura informatizzata degli Albi dei CAF - Modalità  per l'invio delle comunicazioni relative alle sedi operative dei Caf

Circolare n. 31/E del 30 dicembre 2014 - Commento alle novità  fiscali - Decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175. Primi chiarimenti

Circolare n. 7/E del 26 febbraio 2015 - Visto di conformità  - Modifiche apportate dal decreto legislativo 21 novembre 2014, n. 175

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report