Fisco

Software in modalità cloud


Una raccolta di applicazioni utilizzabili in modalità "cloud", cioè online senza necessità di installazione, software di terze parti, aggiornamenti.

L'accesso alle applicazioni è possibile, dopo avere eseguito il login, tramite la pagina "Le mie applicazioni cloud" presente nel proprio "Profilo utente" AteneoWeb.

ID 235822

Tassazione dividendi SRL: analisi di convenienza tra 26% e 'trasparenza': versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

La Legge n. 205/2017 (cd. Legge di Bilancio 2018) ha modificato la tassazione dei dividendi percepiti da persone fisiche non in regime di impresa, rendendo omogeneo il trattamento delle partecipazioni ‘qualificate’ e ‘non qualificate’, ed assoggettando entrambe ad una ritenuta a titolo di imposta...

del 26%.

ID 235647

Pacchetto pace fiscale 2018 (versione cloud)

a cura di: AteneoWeb Cloud

Raccolta delle tre applicazioni in cloud "Rottamazione cartelle esattoriali 2018", "Rottamazione liti fiscali 2018" e "Definizione agevolata atti di accertamento".

del 26%.
1. Definizione agevolata atti accertamento 2018: versione Cloud, 2. Rottamazione cartelle esattoriali 2018: versione Cloud, 3. Rottamazione liti fiscali 2018: versione Cloud.

Costo complessivo dei singoli documenti [pace fiscale] : 75,00 € +IVA

ID 233837

Cooperative a mutualità prevalente, calcolo IRES: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

Il programma determina l'IRES relativa al periodo di imposta precedente dovuta dalle cooperative a mutualità prevalente (di consumo, di produzione e lavoro, agricole, sociali).

La determinazione delle imposte avviene con il metodo dell’imputazione di eventuali ristorni a conto economico...

.

Gestisce anche la deduzione ACE e l'utilizzo di eventuali perdite pregresse riportabili.

L'applicazione consente anche di determinare la misura dei ristorni da assegnare ai soci al fine di raggiungere un determinato utile netto.

ID 234141

Dal 'lordo' al 'netto' calcolo compenso artigiani: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud 2

Il programma consente di determinare il compenso netto che rimane a un artigiano partendo da un lordo: e quindi al netto di imposte Irpef/sostitutive, addizionali regionale e comunale (se dovute), Irap (se dovuta) e contributi previdenziali.

.

Gestisce anche la deduzione ACE e l'utilizzo di eventuali perdite pregresse riportabili.

L'applicazione consente anche di determinare la misura dei ristorni da assegnare ai soci al fine di raggiungere un determinato utile netto.

ID 234142

Dal 'lordo' al 'netto' calcolo compenso commercianti: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud 2

Il programma consente di determinare il compenso netto che rimane a un commerciante partendo da un lordo: e quindi al netto di imposte Irpef/sostitutive, addizionali regionale e comunale (se dovute), Irap (se dovuta) e contributi previdenziali.

.

Gestisce anche la deduzione ACE e l'utilizzo di eventuali perdite pregresse riportabili.

L'applicazione consente anche di determinare la misura dei ristorni da assegnare ai soci al fine di raggiungere un determinato utile netto.

ID 233710

Calcolo compenso lordo lavoro autonomo 2019: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

Il programma consente di determinare il compenso netto da corrispondere ad un lavoratore autonomo, in base al regime di determinazione delle imposte dallo stesso adottato (Ordinario, Forfetario 'Start Up', Forfetario, Imprenditoria Giovanile), in modo che lo stesso possa percepire, una volta determinate...

le imposte Irpef/sostitutive, addizionali regionale e comunale (se dovute), Irap (se dovuta) e i contributi previdenziali, un importo lordo prestabilito.

ID 235973

Deducibilità costi auto non strumentali: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

Applicazione per il calcolo della deducibilità fiscale dei costi auto, utilizzabile per beni in proprietà, leasing, noleggio o comodato; in ambito aziendale o per uso promiscuo, con soggetto impresa o agente.

le imposte Irpef/sostitutive, addizionali regionale e comunale (se dovute), Irap (se dovuta) e i contributi previdenziali, un importo lordo prestabilito.

ID 235577

FLAT TAX 2019, test di convenienza: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

Il programma stima, in modo semplice e intuitivo ma senza sacrificare la precisione dei risultati, il diverso trattamento fiscale previsto tra regime ordinario e regime forfetario (ex L. 190/2014) come risulta modificato dalla manovra di bilancio 2019 che prevede...

l’applicazione del regime forfettario a tutte le persone fisiche, imprese o professionisti, con ricavi o compensi fino a 65.000 euro con aliquote fisse diverse a seconda dell'ammontare dei ricavi.

In particolare:

  • 5% per le start up
  • 15% per tutti gli atri soggetti

ID 235982

Mini IRES: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

Applicazione per il calcolo della tassazione agevolata degli utili reinvestiti per l’esercizio chiuso al 31/12/2019.

L’art. 2 del D.L. 34/2019 (c.d. “Decreto crescita”), abrogando le disposizioni contenute nella “Legge di bilancio 2019”, ha revisionato la disciplina della tassazione agevolata...

degli utili reinvestiti (c.d. “Mini-IRES”).

Obiettivo della “Mini-IRES” è quello di premiare le imprese che accantonano a riserva gli utili prodotti a partire dall’esercizio in corso alla data del 31/12/2018.

In particolare il reddito d’impresa risulterà assoggettato ad un’aliquota ridotta, in misura differente a seconda del periodo d’imposta (1,5% per l’anno 2019, 2,5% per l’anno 2020, 3% per l’anno 2021 e 3,5% dal 2022), fino a concorrenza dell'importo corrispondente agli utili di esercizio accantonati a riserve, diverse da quelle di utili non disponibili, nel limite dell'incremento di patrimonio netto.

Rilevano gli utili realizzati a decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2018 e accantonati a riserva, ad esclusione di quelli destinati a riserve non disponibili.
Si considerano riserve di utili non disponibili le riserve formate con utili diversi da quelli realmente conseguiti ai sensi dell'articolo 2433 del codice civile in quanto derivanti da processi di valutazione.
L'incremento di patrimonio netto e' dato dalla differenza tra il patrimonio netto risultante dal bilancio d'esercizio del periodo d'imposta di riferimento, senza considerare il risultato del medesimo esercizio, al netto degli utili accantonati a riserva, agevolati nei periodi di imposta precedenti, e il patrimonio netto risultante dal bilancio d'esercizio del periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2018, senza considerare il risultato del medesimo esercizio.
Per ciascun periodo d'imposta, la parte degli utili accantonati a riserva agevolabili che eccede l'ammontare del reddito complessivo netto dichiarato e' computata in aumento degli utili accantonati a riserva agevolabili dell'esercizio successivo.

ID 233699

Ravvedimento operoso versamenti: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

Ravvedimento operoso versamenti deriva dal foglio di calcolo Excel che tanto successo ha ottenuto per la semplicità di funzionamento ed ora è utilizzabile in versione cloud. Fornisce anche i dati utili alla compilazione del modello F24.
La versione in linea è costantemente aggiornata con i...

tasso legali vigenti.

ID 235817

Registrazione e detrazione dell'IVA per fatture emesse e registrate a cavallo d'anno: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud 2

Registrazione e detrazione dell'IVA per fatture emesse e registrate a cavallo d'anno: un'Applicazione per risolvere tutti i dubbi.

Con l'avvento della fatturazione elettronica si è portato ordine sul tema della detrazione poiché tutte le date (emissione, invio e ricezione) del ciclo di fatturazione...

sono certe e certificate.

Negli ultimi mesi del 2018 e nei primi mesi del 2019 si è però generata parecchia confusione; l'applicazione determina con estrema chiarezza le regole dei termini di registrazione e detrazione dell'IVA.

ID 235807

Rivalutazione partecipazioni. Calcolo convenienza, periodo di imposta 2019: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

La Legge di Bilancio 2019 ha riaperto i termini per effettuare la rivalutazione delle partecipazioni in base alle disposizioni dell’art. 7 della Legge 28.12.2001, n. 448.
La legge di bilancio 2019, modificando il comma 2 dell’articolo 2 del decreto legge 24 dicembre 2002, n. 282, consente la...

rivalutazione delle partecipazioni possedute alla data del 1° gennaio 2019. La rivalutazione dovrà avvenire tramite una perizia giurata di stima e il versamento delle imposte sostitutive da effettuare entro il 30 giugno 2019.
Vengono previste due distinte aliquote dell’imposta sostitutiva. Per le partecipazoni qualificate l’aliquota è pari al 11%. Per le partecipazioni NON qualificate l’aliquota è pari al 10%
Tramite questa applicazione sarà possibile determinare, in maniera rapida e agevole, la convenienza ad effettuare la rivalutazione delle partecipazioni qualificate e non qualificate.

ID 234115

Rivalutazione terreni. Calcolo convenienza: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud

La Legge di Bilancio 2019 ha riaperto i termini per effettuare la rivalutazione dei terreni in base alle disposizioni dell'art. 7 della Legge 28.12.2001, n. 448.

La legge di bilancio 2019, modificando il comma 2 dell'articolo 2 del decreto legge 24 dicembre 2002, n. 282, consente la rivalutazione...

dei terreni posseduti data del 1° gennaio 2019. La rivalutazione dovrà avvenire tramite una perizia giurata di stima e il versamento delle imposte sostitutive, da effettuare entro il 30 giugno 2019.

Viene previsto che la percentuale dell'imposta sostitutiva risulti pari al 10% del valore del terreno.

Tramite questa applicazione è possibile determinare, in maniera rapida e agevole, la convenienza ad effettuare la rivalutazione.

Una volta inseriti i dati necessari ai calcoli, compilando le celle con sfondo azzurro, verrà restituito l'eventuale risparmio di imposta (Irpef lorda, addizionale regionale e comunale) derivante dalla rivalutazione dei terreni tramite il pagamento dell'imposta sostitutiva in luogo della tassazione ordinaria della plusvalenza.

ID 234214

IVA: le triangolazioni interne e internazionali: versione Cloud

a cura di: AteneoWeb Cloud 2

L'applicazione consente, in modo chiaro e dettagliato, di avere un quadro preciso delle incombenze ai fini IVA in caso di operazioni commerciali a cui partecipa un'azienda italiana e che coinvolgono operatori di diverse nazionalità.

In base al ruolo ricoperto dal soggetto Italiano (cedente, promotore,...

cessionario) trovano infatti applicazione diverse norme.

In particolare le triangolazioni comunitarie sono disciplinate dai seguenti articoli contenuti nel D.L. 30.08.1993, n. 331:
  • art. 38, c. 7 - triangolazione dove il soggetto Italiano è l'ultimo cessionario (richiama l'art. 44, c. 2, lett. a);
  • art. 40, c. 2 - triangolazione in cui l'Italiano è promotore dell'operazione;
  • art. 41, c. 1, lett. a) - triangolazione in cui l'Italiano è primo cedente;
  • art. 58, c. 1 - triangolazione con due soggetti Italiani, primo cedente e promotore della triangolazione.

   

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS