Speciale bilancio - strumenti che semplificano e organizzano il lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!

Circolare INPS n. 121 del 10.10.2014

Accredito figurativo del servizio di leva - regime telematico esclusivo per la presentazione della domande - ampliamento del servizio al Fondo di Quiescenza Poste e alla Gestione Ex-Enpals, attribuzioni competenze territoriali.

 

Sommario: Precisazioni

1. Premessa

L'Istituto è da tempo impegnato nel complesso e graduale processo di telematizzazione dei servizi avviato dal 2010 a seguito della determinazione presidenziale n.75 -– avente ad oggetto"Estensione e potenziamento dei servizi telematici offerti dall'INPS ai cittadini" -– con la quale è stato stabilito l'utilizzo esclusivo del canale telematico per la presentazione delle principali domande di prestazioni/servizi.

A seguito dell'entrata in vigore del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 214, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, che ha disposto la soppressione di INPDAP ed ENPALS e l'attribuzione delle relative funzioni all'INPS, il Presidente dell'Istituto, con la Determinazione n. 95 del 30 maggio 2012, ha esteso agli enti incorporati (Gestione pubblica e Lavoratori dello spettacolo e Sportivi professionisti) il programma di telematizzazione dei servizi.

La presente circolare disciplina l'applicazione del regime telematico esclusivo per la presentazione delle domande di accredito figurativo del servizio di leva e l'ampliamento del servizio on line al Fondo di Quiescenza Poste e alla gestione ex-Enpals.

Per la presentazione telematica, in via esclusiva, delle istanze per il riconoscimento del servizio militare nella Gestione dipendenti pubblici (Ex Inpdap) si rinvia a quanto già disposto con circolare n.12/2013; per tali domande nulla è innovato in questa sede.

2. Canale telematico esclusivo e ampliamento del servizio al Fondo di Quiescenza Poste e alla Gestione Ex-Enpals

La presentazione telematica della domanda di riconoscimento del servizio militare è già attiva per gli iscritti al FPLD dell'AGO, gestioni speciali CD/CM, ART/COM e per gli iscritti ai Fondi speciali sostitutivi EL, TT, VL e FS; tale modalità viene estesa al Fondo di Quiescenza Poste (ex Ipost) e alla Gestione Ex-Enpals.

La presentazione telematica diventerà il canale esclusivo dal 1° gennaio 2015.

In seguito l'istanza presentata in forma diversa da quella telematica non sarà procedibile.

3. Presentazione della domanda

Le domande devono essere presentate attraverso uno dei seguenti canali:

- WEB -– servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell'Istituto;

- Contact Center Integrato -– n. 803164.

- Patronati -– attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi;

a) Presentazione delle domande tramite Servizio Web da parte degli assicurati .

Il servizio di presentazione delle domande è disponibile sul sito internet dell'Istituto (www.inps.it) nella sezione Servizi ON LINE > Elenco di tutti i servizi > Accredito del servizio di leva.

Per poter accedere al servizio, il richiedente deve essere in possesso del PIN "dispositivo" di autenticazione.

Nel menù delle funzioni della pagina iniziale, è disponibile un manuale consultabile on line o scaricabile direttamente dal sito.

La compilazione della richiesta telematica prevede l'inserimento di:

- Codice Fiscale del Richiedente (dati anagrafici e indirizzo di residenza saranno prelevati da ARCA);

- recapiti telefonici o e-mail;

- tipo di servizio svolto (militare, civile, richiamo alle armi);

- arma di appartenenza e ruolo svolto;

- date di inizio e fine servizio;

- distretto militare di appartenenza (centro documentale o direzione marittima di appartenenza);

- residenza al 18° anno di età;

- fondo pensionistico nel quale si chiede l'accredito;

- eventuali note

La domanda sarà regolarmente trasmessa al momento della conferma finale (indicata dalla funzione "salva").

Dopo l'invio, il richiedente potrà immediatamente stampare la ricevuta di presentazione dell'istanza protocollata.

Oltre alla funzione d'invio della domanda, l'applicazione on-line permette, al soggetto autenticato, di:

- visualizzare le richieste inoltrate mediante il menù "cerca";

- visualizzare la fase di lavorazione attuale della domanda, l'esito e l'eventuale provvedimento di accoglimento o reiezione generato.

Le notifiche dello stato della pratica (richiesta inviata al distretto militare per la certificazione dei periodi, definizione dell'accredito) saranno inviate in automatico con e-mail e sms ai recapiti indicati dal richiedente nel modulo di presentazione della domanda.

b) Presentazione della domanda tramite i soggetti abilitati (Patronati -– Intermediari Istituzionali).

Il richiedente può presentare la domanda rivolgendosi ad un Ente di Patronato.

I Patronati forniranno il servizio utilizzando il seguente percorso:

PORTALE PATRONATI > Servizio: Richiesta di accredito del servizio di Leva.

Nel menù delle funzioni della pagina iniziale è disponibile il manuale utente.

c) Presentazione della domanda tramite Contact Center.

Il richiedente può presentare la domanda rivolgendosi al servizio di Contact Center disponibile da rete fissa al Numero Verde 803164 oppure da telefono cellulare al numero 06164164, a pagamento secondo il piano tariffario del proprio gestore telefonico.

4. Competenze territoriali (Fondo di Quiescenza Poste e Gestione Ex-Enpals)

La competenza alla trattazione delle domande di accredito figurativo del servizio di leva è individuata sulla base della residenza degli interessati.

Fanno eccezione le richieste di accredito nel Fondo di Quiescenza Poste e nella Gestione Ex-Enpals, per le quali è prevista la seguente competenza territoriale:

a) Gestione Ex-Enpals

Roma 7000 - Polo Previdenza Pals nell'area metropolitana di Roma.

b) Fondo di Quiescenza Poste (ex-Ipost)

A parziale modifica della circolare n. 103 del 28.06.2013, che ha attribuito la gestione del conto assicurativo al Polo Specialistico istituito presso la Filiale di Coordinamento di Roma EUR, le attività connesse alla trattazione e all'inserimento in estratto conto di periodi riferiti al servizio di leva saranno decentrate presso le direzioni metropolitane/provinciali competenti a trattare le pensioni Fondo Poste a partire dal 1° gennaio 2015.

Le domande telematiche di accredito del servizio di leva saranno pertanto attribuite in automatico secondo la tabella riepilogativa che segue.

Le domande cartacee, pervenute durante i tre mesi di fase transitoria successiva alla pubblicazione della presente circolare, saranno inoltrate dal Polo Specialistico istituito presso la Filiale di Coordinamento di Roma EUR alle Direzioni competenti come di seguito individuate.

REGIONE DI RESIDENZA DELL'ISCRITTO

DIREZIONE METROPOLITANA/PROVINCIALE COMPETENTE

VALLE D'AOSTA

TORINO - 810000

PIEMONTE

TORINO - 810000

LOMBARDIA

MILANO - 490000

VENETO (provincie di VERONA VICENZA e ROVIGO)

VERONA - 900000

VENETO (province di VENEZIA PADOVA TREVISO e BELLUNO)

VENEZIA - 880000

TRENTINO ALTO ADIGE

BOLZANO - 140000

FRIULI VENEZIA GIULIA

TRIESTE - 850000

LIGURIA

GENOVA - 340000

EMILIA ROMAGNA

BOLOGNA - 130000

TOSCANA

FIRENZE - 300000

UMBRIA

ANCONA - 030000

MARCHE

ANCONA - 030000

ABRUZZO

ROMA - 700000

LAZIO

ROMA - 700000

MOLISE

NAPOLI - 510000

CAMPANIA

NAPOLI - 510000

PUGLIA

BARI - 090000

BASILICATA

REGGIO CALABRIA - 670000

CALABRIA

REGGIO CALABRIA - 670000

SICILIA

PALERMO - 550000

SARDEGNA

CAGLIARI - 170000

Non è attualmente prevista la possibilità di invio telematico di domande di accredito figurativo del servizio di leva da Stati Esteri; le istanze avanzate da utenti residenti all'estero possono essere presentate per il tramite dei Patronati.

5. Informativa all'utenza

Si invitano le Direzioni Regionali INPS a dare la massima diffusione, sul territorio, del nuovo modello organizzativo sopra illustrato.

6. Istruzioni per gli operatori di Sede

In ordine all'utilizzo della procedura di accredito di leva da parte degli operatori di sede, per quanto non espressamente disposto nella presente circolare, si rinvia alle disposizioni già fornite con messaggio 2690 del 19/2/2014.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS