Risoluzione Agenzia Entrate n. 65 del 30.03.2007

Istanza di interpello - Art. 11 della legge n. 212/2000 - Società : "Alfa Srl" - Consolidato nazionale e scissione parziale non proporzionale - art 124 del Tuir
Risoluzione Agenzia Entrate n. 65 del 30.03.2007

Il legale rappresentante della società  in oggetto indicata ha presentato alla scrivente un'istanza di interpello relativa alla corretta interpretazione della norma di cui all'articolo 124 del Tuir, nonché delle norme di cui agli articoli 5,11, e 13 del D.M. 9 giugno 2004, in relazione ad un caso di scissione parziale non proporzionale di società  inclusa nel consolidato nazionale.

Esposizione del quesito
In data 7 dicembre 2004 la società  "Alfa SrL" ha presentato la comunicazione prevista dal D.M. 9 giugno 2004 esercitando l'opzione per la tassazione di gruppo per il triennio 2004-2006.
Le società  incluse nell'ambito della tassazione di gruppo erano:
a) la società  istante in qualità  di consolidante;
b) la "Beta & C. dei F.lli Eta Società  di esercizio S.p.A." in qualità  di consolidata (nella quale la consolidante deteneva una partecipazione diretta pari al 69,145%);
c) la "Gamma SpA", in qualità  di consolidata (nella quale la consolidante deteneva una partecipazione indiretta pari al 65,68% per il tramite della controllata Beta & C. dei f.lli. Eta Società  di esercizio SpA);
d) infine, la Omega SrL in qualità  di consolidata (nella quale la consolidante deteneva una partecipazione indiretta pari al 65,68% per il tramite della controllata Beta & C. dei F.lli Eta Società  di esercizio SpA).
Nel corso del 2004, è stata posta in essere un'operazione di scissione parziale non proporzionale della società  Beta C. dei F.lli Eta Società  di esercizio S.p.A (scissa) in favore della controllante istante (beneficiaria), i cui effetti giuridici sono decorsi dal 1 gennaio 2005.
Gli elementi patrimoniali attivi e passivi oggetto di attribuzione alla società  beneficiaria sono stati individuati nelle partecipazioni detenute dalla società  scissa nelle società  Gamma SpA, Omega SrL e Delta, nonché in crediti e debiti di natura finanziaria.
In particolare, l'aumento di capitale sociale deliberato dalla società  beneficiaria a fronte delle attività  patrimoniali nette ricevute è stato interamente attribuito a due soci persone fisiche della società  scissa, a fronte dell'annullamento di tutte le azioni da questi detenute nella Beta & C. dei F.lli Eta Società  di esercizio S.p.A. anteriormente alla scissione.
I due soci fuoriusciti dalla società  scissa a seguito della scissione ed ai quali sono state attribuite le quote relative all'aumento del capitale sociale della società  beneficiaria figuravano già  nella compagine sociale della stessa beneficiaria.
A seguito della predetta operazione, che ha modificato la compagine sociale di entrambe le società  partecipanti alla scissione, la società  istante detiene una partecipazione diretta nella Beta & C. dei F.lli Eta Società  di esercizio SpA del 97,28 nonché una partecipazione diretta nella società  Gamma SpA (95%), Omega SrL (95%) e Delta (100%).
Tanto premesso, la società  istante chiede di conoscere, anche nell'interesse della Beta & C. del F.lli Eta Società  di esercizio SpA, se per effetto dell'operazione di scissione sopra descritta si sia verificata o meno una causa di interruzione della tassazione di gruppo tra la società  istante e Beta & C. dei F.lli Eta Società  di esercizio S.p.A e se, conseguentemente, sia necessario ripetere l'opzione per la tassazione di gruppo ai sensi dell'articolo 5 del D.M. 9 giugno 2004.

Soluzione interpretativa prospettata
La società  istante fa rilevare che nel caso in esame, per effetto dell'operazione di scissione non vengono a mutare per nessuna delle società  interessate i requisiti richiesti dall'articolo 117 del Tuir ai fini dell'esercizio dell'opzione al consolidato nazionale e che nessun imponibile viene sottratto o inserito nell'area di consolidamento fiscale in quanto l'operazione riguarda le sole società  già  incluse nel perimetro di consolidamento per il quale è stata già  esercitata l'opzione.
Per quanto sopra esposto, la società  istante ritiene che nel caso in esame l'operazione di scissione della società  consolidata Beta & C. dei F.lli Eta Società  di esercizio SpA (scissa) a favore della medesima consolidante istante, Alfa SrL (beneficiaria) non costituisca una causa interruttiva della tassazione di gruppo ai sensi del D.M. 9 giugno 2004.
Tuttavia, in via subordinata e in caso di parere negativo rispetto alla soluzione interpretativa proposta la società  istante chiede comunque, attraverso l'istanza di interpello in oggetto, prodotta ai sensi dell'art. 11 della legge 212/2000 e presentata anche nell'interesse di Beta & C. dei F.lli Eta società  di esercizio SpA, la continuazione della tassazione di gruppo come previsto dal comma 2 dell'articolo 13 del D.M. 9 giugno 2004.

Parere dell'Agenzia delle Entrate
L'opzione per il regime di consolidato fiscale nazionale è vincolante per tre periodi d'imposta e tale previsione, così come si rileva dalla relazione di accompagnamento al D.Lgs. 12 Dicembre 2003, n. 344, è dettata da motivazioni di "cautela fiscale affinché non si renda particolarmente agevole la partecipazione a tale procedura per quei soggetti che solo occasionalmente e temporaneamente transitano all'interno del gruppo per poi fuoriuscire subito dopo aver conseguito i benefici fiscali connessi alla predetta procedura".
Con D.M. 9 giugno 2004 - emanato ai sensi dell'articolo 129 del Tuir e contenente "disposizioni applicative del regime di consolidato nazionale, di cui agli articoli da 117 a 128 del testo unico delle imposte sui redditi" - sono state individuate alcune ipotesi di operazioni straordinarie che non interrompono la tassazione di gruppo (art. 11) e ipotesi che, al contrario, hanno effetto interruttivo su tale tassazione (art.13).
In particolare, il numero 4 del predetto articolo 11 dispone che: "La scissione totale o parziale di consolidata che non comporti modifica della compagine sociale non muta gli effetti derivanti dall'opzione alla tassazione di gruppo, fermo restando i requisiti richiesti di cui all'articolo 117, comma 1, del testo unico."
Nella fattispecie rappresentata occorre stabilire se, in conseguenza dell'operazione straordinaria di scissione parziale e non proporzionale che ha interessato la società  consolidata "Beta & C. dei F.lli. Eta Società  di esercizio SpA", sono venute meno, nell'ambito del gruppo, le condizioni richieste dall'articolo 117, comma 1, del Tuir, per essere ammessi alla tassazione consolidata delle imprese residenti.
La scrivente ritiene al riguardo che, per effetto della intervenuta operazione straordinaria di scissione non si è avuta alcuna modifica della "compagine sociale" intesa quest'ultima espressione, non con riferimento alle due società  interessate dall'operazione (scissa e beneficiaria), bensì in riferimento all'intera "area" di consolidamento fiscale.
In altre parole, nel caso de quo, mentre è indubbio che si è avuta una modifica della compagine sociale della società  consolidata (scissa), attesa la fuoriuscita di due soci persone fisiche dalla medesima, è altrettanto indubbio che non si è avuta alcuna modifica sostanziale in relazione alle condizioni richieste dall'articolo 117, comma 1, per l'applicazione della tassazione di gruppo.
Pi๠in particolare, infatti, la descritta operazione di scissione parziale non proporzionale ha comportato un incremento della percentuale di controllo da parte della società  istante "Alfa SrL" nei confronti della propria controllata "Beta & C. dei F.lli Eta Società  di esercizio SpA", facendo aumentare detta percentuale dal 69,145% al 97,28%.
D'altra parte, sempre per effetto della suddetta operazione di scissione, nessun imponibile viene sottratto o inserito nell'area di consolidamento fiscale in quanto l'operazione stessa riguarda società  già  incluse in detto perimetro per il quale è stata già  esercitata l'opzione originaria.
Pertanto, tenuto conto delle considerazioni sin qui esposte, la scrivente ritiene di poter concordare con la soluzione interpretativa prospettata dal contribuente nel senso cioè che l'operazione di scissione della società  consolidata "Beta & C. dei F.lli. Eta Società  di esercizio SpA" a favore della consolidante Alfa SrL non costituisce una causa interruttiva della tassazione di gruppo ex articolo 4, comma 11, del D.M. 9 giugno 2004, ricorrendo ovviamente tutte le altre condizioni richieste dalle norma di cui all'articolo 117, comma 1, del Tuir.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS