Esecuzione immobiliare: reato di estorsione e rinuncia all'aggiudicazione definitiva del bene.

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

PDF | ID 233677 | pub. 13/04/2017 | 3.043 Kb
Corte di Cassazione Penale. Seconda Sezione: sentenza n. 11979 del 13 marzo 2017

La Seconda Sezione ha affermato che configura il reato di estorsione la condotta dell’aggiudicatario provvisorio nella procedura di esecuzione immobiliare – cui ha partecipato “per persona da nominare”- consistita nel farsi consegnare dal debitore esecutato una somma di denaro in cambio della rinuncia a proseguire nel procedimento sino alla aggiudicazione definitiva del bene.

Documenti correlati:

GRATUITO

Non hai eseguito il login, ti verranno chiesti username e password

Altri documenti nella sezione Giurisprudenza

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS