Risoluzione Agenzia Entrate n. 143 del 01.10.2001

Istituzione codice-tributo per il versamento delle somme dovute dai soggetti che procedono al rimpatrio e/o alla regolarizzazione delle attività  detenute all'estero. Articoli 12, 15 e 16 del decreto legge 25 settembre 2001, n. 350
Risoluzione Agenzia Entrate n. 143 del 01.10.2001

Il decreto legge 25 settembre 2001, n. 350, recante "Disposizioni urgenti in vista dell'introduzione dell'euro", al capo III - "Emersione di attività  detenute all'estero" - disciplina la possibilità  di rimpatriare e/o regolarizzare, attraverso gli intermediari, denaro e altre attività  finanziarie detenute all'estero senza l'osservanza delle disposizioni di cui al decreto legge 28 giugno 1990, n. 167, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 1990, n. 227, per quanto concerne le persone fisiche, gli enti non commerciali, le società  semplici e le associazioni equiparate.
In particolare, per i predetti contribuenti, viene prevista la possibilità  di:
a) rimpatriare il denaro e le altre attività  finanziarie detenute all'estero (art. 12, comma 1);
b) di mantenere all'estero e regolarizzare le attività  finanziarie (art. 15, comma 1);
c) di mantenere all'estero e regolarizzare investimenti e altre attività  (art. 16, comma 1).
In relazione al rimpatrio e/o alla regolarizzazione l'art. 12, comma 1, del decreto legge n. 350 del 2001, dispone il versamento, attraverso gli intermediari finanziari, di una somma pari al 2,5 per cento del valore delle attività  rimpatriate o regolarizzate, che non è deducibile, né compensabile, ai fini di alcuna imposta, tassa o contributo.
Per il versamento della suddetta somma, da effettuarsi, secondo le disposizioni contenute nel capo III del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, tramite il modello F24, viene istituito il seguente codice-tributo:

1801, denominato "Somme versate per il rimpatrio e/o la regolarizzazione di attività  detenute all'estero - Art. 12, comma 1, decreto legge 25 settembre 2001, n. 350".

Si precisa, al riguardo, che non è ammessa la compensazione di cui all'art. 17 del d.lgs. n. 241 del 1997.
In ordine alla compilazione del modello F24, si fa presente che il suddetto codice-tributo dovrà  essere esposto nella "Sezione Erario", con l'indicazione, quale periodo di riferimento, dell'anno cui si riferisce il versamento.
Ai fini della regolazione contabile, si comunica che le somme riscosse vanno imputate al capo X e all'istituendo capitolo 3336 del bilancio dello Stato.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS