Lunedì 31 luglio 2017

NUOVO ANTIRICICLAGGIO: deroga ai contanti per turisti stranieri

a cura di: Studio Valter Franco

Il limite per le transazioni in contanti, all'interno dell'Italia, è fissato in €. 2.999,99: in deroga a tale disposizione è possibile per il settore del commercio al minuto (inclusi ristoranti, alberghi etc.- vedasi la tabella che segue) e per le agenzie di viaggio e turismo vendere a cittadini stranieri, non residenti in Italia, beni e servizi entro il limite di 10.000 €. (sino al 4 luglio 2017 tale limite era fissato in 15.000 euro - articolo 3 del D.L. 16/2012 - ridotto da dal 4 luglio 2017 ad e. 10.000 a seguito dell'entrata in vigore dell'articolo 8, comma 15, del D.lgs. 25/5/2017 n. 90).

Alla data di redazione del presente documento la scheda sull'argomento, pubblicata sul sito dell'Agenzia delle Entrate, prevede ancora il limite di 15.000 euro, in vigore sino al 3/7/2017.

Nazionalità del turista straniero
L'acquirente del bene o servizio deve essere una persona fisica, che non abbia cittadinanza italiana né quella di uno dei Paesi dell'Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo (Liechtenstein, Islanda, e Norvegia) ed abbia residenza al di fuori dell'Italia.

Adempimenti a carico del venditore
Il commerciante al minuto o l'agenzia di viaggio e turismo che prevede di realizzare tali vendite, deve preliminarmente comunicarlo all'Agenzia delle Entrate, secodno quando disposto dal Provvedimento della stessa Agenzia del 23/3/2012 - PROVVEDIMENTO - MODELLO

Per gli adempimenti successivi rinviamo alla tabella che segue, nella quale sono aggiornati i nuovi limiti



Tabella riassuntiva degli adempimenti

1. A chi si rivolge la norma

Soggetti di cui all'art. 22 e 74 ter del D.P.R. 633/72:
soggetti non tenuti all'emissione della fattura (es.: commercianti al minuto, prestazioni alberghiere, ristoranti, ambulanti, etc.) e agenzie di viaggi e turismo

2. Adempimenti preliminari Il soggetto che intende avvalersi della norma (es.: commerciante al minuto) dovrà preliminarmente inviare comunicazione  in via telematica all'Agenzia delle Entrate secondo modalita' e termini emanati con il provvedimento sopra indicato - nella comunicazione dovranno essere indicati gli estremi del conto corrente del commerciante sul quale saranno versati i contanti del turista straniero
3. Adempimenti in sede di vendita

Il commerciante dovra': 
- acquisire copia del passaporto del turista straniero
- acquisire autocertificazione del turista straniero redatta ai sensi art. 47 del DPR 445/2000 nella quale il turista dichiara di non essere cittadino italiano, ne' cittadino di uno dei Paesi dell'Unione Europea ne' dello spazio economico europeo e di avere la residenza al di fuori dello stato italiano

4. Riscossione in contanti All'atto della vendita il commerciante incassa somme in contanti superiori ai 3.000 euro - ( ma comunque non superiori ai 10.000 euro)
5. Entro il giorno feriale successivo alla riscossione del contante Il commerciante deve versare su un conto corrente bancario a lui intestato - quello indicato nella comunicazione di cui al precedente punto 2 -  (non può "trattenere" le somme in cassa) le somme in contanti e consegnare alla banca fotocopia della comunicazione telematica inoltrata all'agenzia delle entrate di cui al precedente punto 2.

 

Fonte: http://www.studiofranco.eu
AUTORE:

Rag. Valter Franco

Ragioniere commercialista, revisore contabile
Studio Valter Franco
Collabora con Ateneoweb dal 2003. Dal 1978 lo studio assiste i propri clienti in tutti gli adempimenti societari, contrattuali, fiscali, contabili, durante le fasi di accertamento e quelle del contenzioso...
tributario. Lo studio ha maturato inoltre significative esperienze nel campo del trattamento dei dati personali (privacy) e della normativa antiriciclaggio per professionisti, tenendo convegni in diverse località italiane sul tema.
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Documenti correlati:

Altri approfondimenti

tutti gli approfondimenti

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web