• Calcolo previsionale IRPEF 2018
    Calcolo previsionale IRPEF 2018. Cartella di lavoro MS Excel per Windows per la determinazione in via PREVISIONALE dell'IRPEF per i redditi 2018.
    07/12/2018 a cura di: Studio Meli e Studio Manuali

  • La fattura elettronica in pratica
    Manuale interattivo per la gestione della fatturazione elettronica B2B. Aggiornato al 5 dicembre 2018.
    05/12/2018 a cura di: AteneoWeb S.r.l.

  • Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali
    Guida dell'Agenzia delle Entrate in tema di ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali. Aggiornata al 23 novembre 2018.
    03/12/2018 a cura di: AteneoWeb S.r.l.

  • Lettera ai clienti per il trattamento fiscale degli omaggi 2018
    In occasione delle festività può accadere che l'impresa o il lavoratore autonomo decidano di omaggiare i propri clienti o dipendenti. Si riepiloga il trattamento fiscale degli omaggi ai fini IVA e delle imposte dirette in base alla natura dei beni e ai soggetti che effettuano/ricevono l'omaggio. Per agevolare il lavoro del professionista abbiamo predisposto un modello di lettera da indirizzare al cliente.
    23/11/2018 a cura di: Studio Meli S.r.l.

  • Registro Deleghe Intermediari (Provvedimento AdE 291241/2018)
    Con il provvedimento AdE prot. n. 291241/2018 è stato previsto che per le deleghe ricevute per accedere ai servizi del "Cassetto Fiscale" e ai servizi "Fatture e Corrispettivi" di un contribuente occorra tenere un apposito registro ove registrare, giornalmente e in ordine cronologico, alcuni dati relativi alle deleghe. Abbiamo predisposto una cartella di lavoro per la tenuta, in formato "elettronico", del registro delle deleghe degli intermediari.
    21/11/2018 a cura di: Studio Meli e Studio Manuali

  • Comunicazione di avvenuta iscrizione di ipoteca. Modello di ricorso avverso l'atto cautelare notificato da Agenzia Entrate. Riscossione
    Nella fattispecie in esame un contribuente riceve comunicazione di avvenuta iscrizione di ipoteca su immobili di proprietà. La misura cautelare è notificata dall'Agente della riscossione competente stante le iscrizioni a ruolo – non impugnate e non oggetto di provvedimento di rateazione – gravanti sulla società. Il modello di ricorso eccepisce, essenzialmente, vizi formali dell'atto amministrativo che dovrebbero indurre i Giudici tributari a dichiarare in diritto l'illegittimità dell'atto impugnato perché emesso dall'Agente della Riscossione in spregio alle formalità procedurali imposte dalla normativa vigente. A sostegno delle tesi difensive sono citati numerosi apporti della giurisprudenza di legittimità e delle corti di merito. L'elaborato, preso da un caso concreto, offre uno schema ed una traccia del lavoro. Il redattore deve sempre ed in ogni modo analizzare attentamente il proprio caso specifico pur trovandosi, per paragrafi, integralmente o parzialmente in una situazione similare.
    21/11/2018 a cura di: Dott. Attilio Romano

  • Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche, Definizione Atti Accertamento 2018: versione Cloud
    L'art. 7, c. 2, lett. a) del D.L. 119/2018 prevede la possibilità di definire in maniera agevolata gli atti del procedimento di accertamento delle società e delle associazioni sportive dilettantistiche.
    15/11/2018 a cura di: AteneoWeb Cloud

  • Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche: Definizione Atti Accertamento 2018
    L'art. 7, c. 2, lett. a) del D.L. 119/2018 prevede la possibilità di definire in maniera agevolata gli atti del procedimento di accertamento delle società e delle associazioni sportive dilettantistiche.
    15/11/2018 a cura di: Studio Meli e Studio Manuali

  • Pacchetto pace fiscale 2018 (versione cloud)
    Raccolta delle tre applicazioni in cloud "Rottamazione cartelle esattoriali 2018", "Rottamazione liti fiscali 2018" e "Definizione agevolata atti di accertamento".
    13/11/2018 a cura di: AteneoWeb Cloud

  • Definizione agevolata atti accertamento 2018: versione Cloud
    Aggiornato con le indicazioni del Provvedimento del direttore dell'AdE Prot. n. 298724/2018. L'art 2 del D.L. 119/2018 prevede la possibilità di definire in maniera agevolata gli atti del procedimento di accertamento. In particolare: Relativamente agli avvisi di accertamento, gli avvisi di rettifica e di liquidazione, gli atti di recupero, notificati entro il 24/10/2018, non impugnati e ancora impugnabili sempre al 24/10/2018, è possibile la definizione degli stessi con il pagamento delle somme complessivamente dovute per le sole imposte, senza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori, entro il 23/11/2018 o, se più ampio, entro il termine per l'acquiescenza per gli atti per cui sia possibile effettuare l'acquiescenza stessa; Relativamente agli inviti al contraddittorio di cui agli articoli 5, comma 1, lettera c), e 11, comma 1, lettera b-bis), del decreto legislativo 19 giugno 1997, n. 218, notificati entro il 24/10/2018, è possibile la definizione con il pagamento delle somme complessivamente dovute per le sole imposte, senza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori, entro il 23/11/2018; Relativamente agli accertamenti con adesione di cui agli articoli 2 e 3 del decreto legislativo 19 giugno 1997, n. 218, sottoscritti entro il 24/10/2018, è possibile la definizione con il pagamento, entro il 13/11/2018 con il pagamento delle sole imposte, senza le sanzioni, gli interessi e gli eventuali accessori.
    13/11/2018 a cura di: AteneoWeb Cloud