Ricerca: tassazione agevolata

Non hai trovato quello che cerchi? Prova con
Venerdì 31 maggio 2019

Definizione agevolata Pvc: presentazione della dichiarazione integrativa

I contribuenti che intendono avvalersi della definizione agevolata dei processi verbali di constatazione devono presentare, entro questa data, la presentazione della dichiarazione...

integrativa relativa allo specifico periodo d'imposta che intende definire ovvero più dichiarazioni nel caso in cui per lo stesso periodo d'imposta sia prevista la presentazione autonoma di una singola dichiarazione per ciascun tributo.
I contribuenti, al fine di perfezionare la definizione agevolata, sono tenuti al versamento delle imposte autoliquidate nelle dichiarazioni presentate e/o al riversamento del credito indebitamente compensato, senza applicazione di sanzioni e interessi.

Venerdì 31 maggio 2019

Presentazione della domanda di definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti

I contribuenti che intendono avvalersi della definizione agevolata delle controversie attribuite alla giurisdizione tributaria in cui è parte l'Agenzia delle Entrate sono tenuti,...

entro questa data, alla presentazione della "Domanda di definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti".
Per ciascuna controversia tributaria autonoma, ossia relativa al singolo atto impugnato, va presentata all'Agenzia delle Entrate una distinta domanda di definizione, esente dall'imposta di bollo, esclusivamente mediante trasmissione telematica.

Giovedì 30 maggio 2019

Definizione agevolata irregolarità formali

I contribuenti che intendono avvalersi della definizione agevolata delle "irregolarità formali" sono tenuti, entro questa data, alla rimozione delle irregolarità od omissioni...

ed al versamento di EUR 200,00 per ciascuno dei periodi d'imposta cui si riferiscono le violazioni formali indicati nel modello F24.
Qualora le violazioni non si riferiscono ad un periodo d'imposta, occorre fare riferimento all'anno solare in cui sono state commesse.

Lunedì 20 maggio 2019

Pace fiscale: due circolari con i chiarimenti delle Entrate

Con la Circolare n. 10/E del 15 maggio l'Agenzia delle Entrate fornisce ulteriori chiarimenti sulla definizione agevolata delle liti pendenti, introdotta dagli art. 6 e 7 del Dl...

Venerdì 17 maggio 2019

Definizione agevolata controversie tributarie: è scomputabile l'importo versato in sede di ravvedimento operoso

Con la Risposta n. 141 del 14 maggio 2019 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che l'importo versato dal contribuente in sede di ravvedimento operoso, in contestazione, pur non...

Mercoledì 15 maggio 2019

Definizione agevolata delle liti pendenti per società e associazioni sportive dilettantistiche: la guida delle Entrate

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la guida "Società e associazioni sportive dilettantistiche: la definizione agevolata delle liti pendenti", aggiornata a maggio 2019. Oggetto...

Società e associazioni sportive dilettantistiche: la definizione agevolata delle liti pendenti

PDF | ID 236070 | pub. 10/05/2019 | 5.208 Kb

Guida dell'Agenzia delle Entrate in tema di definizione agevolata delle liti pendenti per Società e associazioni sportive dilettantistiche.

ed al versamento di EUR 200,00 per ciascuno dei periodi d'imposta cui si riferiscono le violazioni formali indicati nel modello F24.
Qualora le violazioni non si riferiscono ad un periodo d'imposta, occorre fare riferimento all'anno solare in cui sono state commesse.

Giovedì 9 maggio 2019

Saldo e stralcio: cosa succede dopo aver presentato la domanda

L'Agenzia delle Entrate spiega nel dettaglio i passaggi da seguire per i contribuenti che hanno presentato, entro il 30 aprile, la dichiarazione di adesione al "Saldo e stralcio",...

Mini IRES: versione Cloud

| ID 235982 | pub. 23/02/2019 - agg. 08/05/2019 | 41 Kb

Applicazione per il calcolo della tassazione agevolata degli utili reinvestiti per l’esercizio chiuso al 31/12/2019. L’art. 2 del D.L. 34/2019 (c.d. “Decreto crescita”),...

abrogando le disposizioni contenute nella “Legge di bilancio 2019”, ha revisionato la disciplina della tassazione agevolata degli utili reinvestiti (c.d. “Mini-IRES”).

Obiettivo della “Mini-IRES” è quello di premiare le imprese che accantonano a riserva gli utili prodotti a partire dall’esercizio in corso alla data del 31/12/2018.

In particolare il reddito d’impresa risulterà assoggettato ad un’aliquota ridotta, in misura differente a seconda del periodo d’imposta (1,5% per l’anno 2019, 2,5% per l’anno 2020, 3% per l’anno 2021 e 3,5% dal 2022), fino a concorrenza dell'importo corrispondente agli utili di esercizio accantonati a riserve, diverse da quelle di utili non disponibili, nel limite dell'incremento di patrimonio netto.

Rilevano gli utili realizzati a decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2018 e accantonati a riserva, ad esclusione di quelli destinati a riserve non disponibili.
Si considerano riserve di utili non disponibili le riserve formate con utili diversi da quelli realmente conseguiti ai sensi dell'articolo 2433 del codice civile in quanto derivanti da processi di valutazione.
L'incremento di patrimonio netto e' dato dalla differenza tra il patrimonio netto risultante dal bilancio d'esercizio del periodo d'imposta di riferimento, senza considerare il risultato del medesimo esercizio, al netto degli utili accantonati a riserva, agevolati nei periodi di imposta precedenti, e il patrimonio netto risultante dal bilancio d'esercizio del periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2018, senza considerare il risultato del medesimo esercizio.
Per ciascun periodo d'imposta, la parte degli utili accantonati a riserva agevolabili che eccede l'ammontare del reddito complessivo netto dichiarato e' computata in aumento degli utili accantonati a riserva agevolabili dell'esercizio successivo.

Mercoledì 8 maggio 2019

Rottamazione-Ter: cosa succede dopo aver presentato la dichiarazione di adesione

L'Agenzia delle Entrate spiega nel dettaglio i passaggi da seguire dopo aver presentato la dichiarazione di adesione alla "rottamazione-ter", prevista dall'articolo 3 del decreto...

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >I

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS