Martedì 1 agosto 2017

Revisione delle direttive in materia di diritto dei consumatori - La Commissione europea ha aperto una consultazione pubblica

a cura di: TuttoCamere.it

Il 30 giugno 2017 la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica su possibili modifiche legislative mirate in alcune delle principali direttive in materia di diritto dei consumatori nell'Unione europea. La consultazione fa seguito alla pubblicazione, a fine maggio 2017, dei risultati di un'analisi della Commissione sull'adeguatezza della disciplina dei diritti dei consumatori e delle pratiche commerciali e di una valutazione della direttiva sui diritti dei consumatori.

L'analisi si è incentrata sulle seguenti sei direttive orizzontali in materia di consumatori e pratiche commerciali:

  • la direttiva sulle pratiche commerciali scorrette (2005/29/CE, "UCPD"),
  • la direttiva sulle clausole contrattuali abusive (93/13/CEE, "UCTD"),
  • la direttiva sull'indicazione dei prezzi dei prodotti offerti ai consumatori (98/6/CE, "PID"),
  • la direttiva sulla vendita e sulle garanzie dei beni di consumo (1999/44/CE, "CSGD"),
  • la direttiva sui provvedimenti inibitori a tutela degli interessi dei consumatori (2009/22/CE, "ID"),
  • la direttiva sulla pubblicità ingannevole e comparativa (2006/114/CE, "MCAD").

Le sei direttive coprono insieme tutte le fasi delle transazioni tra professionisti e consumatori, a partire dalla pubblicità fino alla conclusione del contratto e all'esecuzione dello stesso. In particolare, la direttiva sui provvedimenti inibitori contiene le norme procedurali in caso di violazione dei diritti dei consumatori, mentre le altre cinque direttive stabiliscono diritti e obblighi sostanziali.

L'analisi della Commissione ha evidenziato che, sebbene la disciplina a tutela dei consumatori dimostri di funzionare, è tuttavia opportuno qualche aggiustamento, soprattutto per quanto riguarda l'enforcement dei diritti e l'adeguamento delle regole al mercato digitale.

La consultazione pubblica della Commissione intende quindi raccogliere le opinioni delle parti interessate su possibili modifiche legislative che riguardano in particolare:

  • una maggiore trasparenza sull'identità e sulla qualità dei soggetti (professionista o consumatore) con i quali i consumatori concludono contratti di acquisto su piattaforme online e sull'applicabilità o meno del diritto dei consumatori a tali contratti;
  • l'estensione di alcuni diritti dei consumatori ai contratti per i servizi online in cui i consumatori forniscono dati invece di pagare un corrispettivo in denaro;
  • i mezzi di ricorso a disposizione dei consumatori danneggiati da pratiche commerciali scorrette;
  • sanzioni finanziarie più proporzionate, efficaci e dissuasive nel caso di violazioni della normativa a tutela dei consumatori;
  • la semplificazione di alcune norme e di alcuni requisiti.

Nel questionario a base della consultazione la Commissione ha inserito anche domande sulle normative nazionali che vietano le vendite porta a porta.
La consultazione scade l'8 ottobre 2017.

Per saperne di più e per partecipare alla consultazione pubblica clicca qui.
Per l'analisi della Commissione europea delle norme UE in materia di consumatori clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS