Mercoledì 10 ottobre 2018

L'assegno bancario privo di data di emissione è "promessa di pagamento"

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

La Corte di Cassazione Civile, con la sentenza n. 24144 del 3 ottobre 2018, ha statuito che l'assegno bancario privo di data di emissione può essere ritenuto come espressivo di una promessa di pagamento ex art. 1988 cod. civ., che il traente rivolge al prenditore, a mezzo dell'ordine di pagamento impartito alla banca trattaria.

La validità, precisa la Corte, come anche l'utilizzabilità probatoria di una scrittura privata prescinde, in sé, dalla presenza o meno di una data apposta sul relativo documento.

A questa regola generale non si sottrae l'assegno bancario laddove lo stesso venga utilizzato non già come titolo di credito, bensì come semplice scrittura privata, secondo quanto può avvenire tra le parti dirette del rapporto causale, che è sottostante all'emissione del titolo.


Fonte: http://www.cortedicassazione.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Iscriviti gratuitamente alla Newsletter di AteneoWeb