Lunedì 5 febbraio 2018

I dati informatici acquisiti dalla memoria del telefono di un'indagato costituiscono prove documentali

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
La Corte di Cassazione, Quinta sezione penale, con la sentenza n. 1822 del 16-01-2018 ha chiarito che i dati informatici acquisiti dalla memoria del telefono (sms, messaggi whatsApp, messaggi di posta elettronica "scaricati" e/o conservati nella memoria dell'apparecchio celluiare) "hanno natura di documenti ai sensi dell'art. 234 cod. proc. pen.".

La relativa attività acquisitiva, dunque, "non soggiace né alle regole stabilite per la corrispondenza, né tantomeno alla disciplina delle intercettazioni telefoniche".
Fonte: http://www.cortedicassazione.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X App Gratis questa settimana: approfitta dell'occasione!