Martedì 8 maggio 2018

Dopo aver causato un incidente si ferma solo "momentaneamente": conducente condannato per fuga

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

La Corte di Cassazione Penale, Quarta Sezione, con la sentenza n. 18406 del 28 marzo 2018 ha affermato il principio secondo cui integra il reato di fuga la condotta di colui che, dopo aver causato un incidente stradale da cui sia derivato un danno alle persone, effettui sul luogo del sinistro una sosta solo "momentanea", senza quindi che sia possibile la propria identificazione, né quella del veicolo.

Secondo la Corte, infatti, il dovere di fermarsi sul posto dell'incidente "deve durare per tutto il tempo necessario all'espletamento delle prime indagini rivolte ai fini dell'identificazione del conducente stesso e del veicolo condotto, perché, ove si ritenesse che la durata della prescritta fermata possa essere anche talmente breve da non consentire né l'identificazione del conducente, né quella del veicolo, né lo svolgimento di un qualsiasi accertamento sulle modalità dell'incidente e sulle responsabilità nella causazione del medesimo, la norma stessa sarebbe priva di ratio e di una qualsiasi utilità pratica".


Fonte: http://www.cortedicassazione.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS