Mercoledì 29 marzo 2017

Camere arbitrali e di conciliazione dell'avvocatura - Pubblicato il regolamento che definisce le modalità di costituzione

a cura di: TuttoCamere.it

E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 70 del 24 marzo 2017, il Decreto 14 febbraio 2017, n. 34, recante "Regolamento sulle modalità di costituzione delle camere arbitrali, di conciliazione e degli organismi di risoluzione alternativa delle controversie di cui agli articoli 1, comma 3, e 29, comma 1, lettera n), della legge 31 dicembre 2012, n. 247".

Il decreto, emanato in attuazione del disposto di cui al comma 3 dell'art. 1 della L. n. 247/2012 (Nuova disciplina dell'ordinamento della professione forense), disciplina le modalità di costituzione delle camere arbitrali e di conciliazione e degli organismi di risoluzione alternativa delle controversie di cui all'articolo 29, comma 1, lettera n), della medesima legge n. 247/2012.

In particolare il decreto stabilisce che i consigli dell'ordine possono, anche d'intesa con altri ordini appartenenti allo stesso distretto, deliberare la costituzione di camere arbitrali e di conciliazione per l'amministrazione di procedure arbitrali, di conciliazione e di altri strumenti di risoluzione alternativa delle controversie (art. 3, comma 1).

L'organizzazione della camera arbitrale e di conciliazione prevede:

  • la dotazione di autonomia organizzativa ed economica,
  • l'amministrazione dei procedimenti di arbitrato e di conciliazione in conformità a quanto stabilito nel decreto;
  • la dotazione di un patrimonio di cui deve prevedere le modalità di finanziamento;
  • la tenuta della propria contabilità (art. 4, commi 1 e 2).

Il consiglio dell'ordine deve stipulare, in conformità ai criteri stabiliti dal Consiglio nazionale forense, una polizza assicurativa per la copertura dei rischi derivanti dalla responsabilità civile verso terzi per i danni causati dagli arbitri e dai conciliatori designati per lo svolgimento di attività cui è preposta la camera arbitrale e di conciliazione .

Il decreto definisce inoltre:

  • gli organi e le funzioni della camera (artt. 6, 7 e 8);
  • i criteri di designazione degli arbitri e dei conciliatori (art. 9);
  • gli obblighi di riservatezza (art. 11).

Nei successivi articoli 12 e 13 vengono dettate norme relative, rispettivamente, alle incompatibilità e indipendenza e ai requisiti di onorabilità che devono essere posseduti dagli arbitri e dai conciliatori.
Il decreto entrerà in vigore l'8 aprile 2017 e prevede, all'art. 16, comma 1, che le disposizioni in esso riportate, si applicano alle camere arbitrali e di conciliazione dell'avvocatura già costituite alla data di entrata in vigore del decreto medesimo, decorsi sei mesi dalla predetta data.

Per scaricare il testo del decreto clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web