Martedì 13 novembre 2018

AGCOM - Deliberato il costo dei servizi a pagamento

a cura di: TuttoCamere.it

Con delibera n. 157/18/CIR del 26 settembre 2018, l'AGCOM ha deliberato sul costo dei servizi a pagamento forniti dalle aziende mediante telefono.

Nello specifico, con una modifica apportata all'art. 5 dell'Allegato A alla delibera n. 8/15/CIR del 13 gennaio 2015 (recante il "Piano di numerazione nel settore delle telecomunicazioni e disciplina attuativa"), si stabilisce che per i servizi a pagamento forniti tramite telefonate verso numerazioni non geografiche, che prevedono la risposta al cliente da parte di una persona fisica o un risponditore automatico o comunque la fornitura di una prestazione, la tassazione della chiamata ha inizio solo dal momento della risposta dell'operatore del centro servizi oppure dall'inizio della fornitura del contenuto tramite risponditore automatico o della specifica prestazione.

Dunque, l'utente non si troverà più a dover affrontare una spesa inutile per il tempo trascorso ascoltando i messaggi di un risponditore automatico o di una voce registrata, destreggiandosi tra menu e sottomenu spesso organizzati solo al fine di prolungare la telefonata e gonfiarne il costo, ma pagherà soltanto il tempo effettivo in cui ha ricevuto supporto.

La base normativa di tale principio si rinviene all'art. 1, commi 55, 130 e 131 della legge 4 agosto 2017, n. 124 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza).

Al comma 55 si stabilisce che "Per i servizi a pagamento forniti tramite telefonate verso numerazioni non geografiche la tariffazione della chiamata ha inizio solo dalla risposta dell'operatore".

Al comma 130 si stabilisce che "Gli istituti bancari, le imprese di assicurazione e le società di carte di credito assicurano che l'accesso ai propri servizi di assistenza ai clienti, anche attraverso chiamata da telefono mobile, avvenga a costi telefonici non superiori rispetto alla tariffa ordinaria urbana. L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni vigila sulla corretta applicazione del presente comma. Secondo quanto stabilito dal successivo comma 131 "La violazione delle disposizioni di cui al comma 130 implica l'applicazione di una sanzione amministrativa pari a 10.000 euro, irrogata dall'Autorità di cui al comma 130, e un indennizzo non inferiore a 100 euro a favore dei clienti".

Per scaricare il testo della Delibera n. 157/18/CIR e del suo allegato clicca qui.


Fonte: https://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report