Mercoledì 19 aprile 2017

Affidamenti In House - Le linee guida dell'ANAC

a cura di: TuttoCamere.it

E' stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 61 del 14 marzo 2017, la Delibera n. 235 del 15 febbraio 2017, con la quale l'Autorità Nazionale Anticorruzione ha approvato le "Linee guida n. 7, di attuazione del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti: «Linee guida per l'iscrizione nell'Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house previsto dall'art. 192 del decreto legislativo 50/2016»".

Le linee guida dettano i requisiti per l'iscrizione nell'Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, nonché le modalità di controllo, di vaglio delle domande e la procedura di cancellazione.

In base a quanto ha disposto dal D.Lgs. n. 560/2016 (Nuovo Codice degli appalti) è stata demandata all'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) l'adozione di atti finalizzati a offrire indicazioni interpretative agli operatori del settore, nell'ottica di perseguire gli obiettivi di semplificazione, standardizzazione delle procedure, trasparenza, rispetto del principio di libera concorrenza, garanzia e affidabilità.

Ad oggi, sono state emanate sette linee guida; le ultime, adottate con delibera n. 235 del 15 febbraio 2017 e con valore vincolante, riguardano l'affidamento alle società in house e, nello specifico, l'"Iscrizione nell'Elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, previsto dall'art. 192 del D.Lgs. n. 50/2016".

Tra le principali novità l'indicazione dei requisiti per poter essere inseriti all'interno del suddetto Elenco, che sono molti e diversificati e vanno dalla specificazione dell'oggetto sociale, ai settori di attività, alla presenza di rappresentanti negli organi di governo dell'organismo in house.

È stata altresì prevista una clausola statutaria che impone che più dell' 80% del fatturato sia svolto in favore dell'ente pubblico o degli enti pubblici soci e che la produzione ulteriore rispetto a detto limite sia consentita solo se assicura economie di scala o altri recuperi di efficienza sul complesso dell'attività principale dell'organismo in house.

La domanda di partecipazione, da inviarsi con modalità telematiche, deve essere inoltrata, a pena di inammissibilità, dalle persone fisiche deputate ad impegnare all'esterno il soggetto richiedente.

L'Autorità deve provvedere d'ufficio all'acquisizione delle informazioni richieste nella domanda già contenute nelle proprie banche dati o disponibili presso altre banche dati detenute da altre pubbliche amministrazioni.

È previsto che, entro 30 giorni dalla data di presentazione della domanda di iscrizione, venga avviato il procedimento per l'accertamento dei requisiti. Il termine per la conclusione del procedimento è fissato in 90 giorni decorrenti dall'avvio dello stesso. Tale termine è sospeso nel caso di richieste di integrazione documentale. In ogni caso il procedimento istruttorio deve concludersi entro 180 giorni dalla data di avvio.

Per scaricare il testo della delibera n. 235/2017 clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report