Mercoledì 11 gennaio 2017

Tenuta in forma telematica dei registri nel settore vitivinicolo - Obbligo dal 1 gennaio 2017 - Online il Vademecum per la campagna vendemmiale 2016/2017

a cura di: TuttoCamere.it

L'art. 2, comma 1-bis, del D.L. n. 91/2014, convertito dalla L. n. 116/2014, prevede che per i titolari di stabilimenti enologici di capacità complessiva inferiore a 50 ettolitri con annesse attività di vendita diretta o ristorazione, l'obbligo di tenuta di registri, ai sensi dell'articolo 36 del Regolamento (CE) n. 436/2009, si considera assolto con la presentazione della dichiarazione di produzione e la dichiarazione di giacenza.

Con il Decreto n. 293 del 20 marzo 2015 sono state stabilite le modalità di tenuta dei registri in forma telematica nel settore vitivinicolo e delle relative registrazioni.
La possibilità di poter tenere il registro in modalità telematica in luogo di quella cartacea è scattata dal 1° aprile 2016. L'art. 8, così come modificato, da ultimo, con il Decreto n. 627 del 18 maggio 2016, prevede ora che, a decorrere dal 1° gennaio 2017 (data in precedenza fissata al 30 giugno 2016), il registro dovrà essere obbligatoriamente tenuto in forma esclusivamente telematica.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha reso noto che, in occasione dell'inizio della campagna vendemmiale per l'anno 2016/2017, è stato pubblicato sul proprio sito istituzionale un Vademecum per tutti gli operatori del settore nel quale sono riassunti i principali adempimenti a carico delle imprese vitivinicole, le norme di riferimento e le disposizioni applicative.

L'Ispettorato Centrale della tutela della Qualità e della Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF), sulla base delle specifiche linee guida diramate, effettuerà i controlli sulla raccolta e la movimentazione delle uve, sulle operazioni di trasformazione e sulla circolazione dei prodotti e dei sottoprodotti vitivinicoli ottenuti. Sono inoltre previsti controlli sui prodotti in ingresso ai porti e sulla produzione dei mosti concentrati e dei mosti concentrati rettificati.

Questa campagna, per la prima volta in Italia e nell'UE, sarà contraddistinta dall'utilizzo del registro dematerializzato la cui sperimentazione, come abbiamo detto sopra, è iniziata il 1° aprile 2016, e che è diventata obbligatorio solo dal 1° gennaio 2017.

Grazie al superamento delle registrazioni su supporto cartaceo diminuirà l'esigenza di operare sul campo da parte degli ispettori aumentando l'efficacia e l'efficienza dei controlli e, nel contempo, riducendo l'aggravio per le imprese.

Per scaricare il testo del decreto n. 293 del 2015 clicca qui.
Per scaricare il testo del decreto n. 627 del 2016 clicca qui.
Per scaricare il testo del Vademecum della campagna vendemmiale 2016/2017 clicca qui.
Per scaricare il testo della nuova guida alla tenuta del registro telematico clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS