CAF 730 - diventa un centro di raccolta - Clicca per maggiori informnazioni!
Lunedì 9 gennaio 2017

Distacco transfrontaliero - Al via gli obblighi di comunicazione preventiva

a cura di: TuttoCamere.it

Dal 26 dicembre 2016 sono entrati in vigore i nuovi adempimenti e le sanzioni connessi al distacco transnazionale di lavoratori per prestazione di servizi da parte di imprese straniere, previsti dal decreto 10 agosto 2016 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 252 del 27 ottobre 2016), che definisce gli standard tecnici e le modalità operative per effettuare la comunicazione preventiva di distacco transfrontaliero dei lavoratori nell'ambito di una prestazione di servizi.

La nuova normativa prevede che l'impresa estera che distacca lavoratori in Italia è tenuta ad inviare al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale, una comunicazione preventiva di distacco, entro le ore 24.00 del giorno precedente l'inizio del distacco stesso, utilizzando il modello UNI Distacco_UE, contenente una serie di informazioni sul lavoratore distaccato, sul distaccante, sul referente in Italia incaricato di inviare e di ricevere gli atti e i documenti e sul referente incaricato di gestire i rapporti con le parti sociali. Tale obbligo è entrato in vigore dal 26 dicembre 2016.

L'Ispettorato Nazionale del lavoro, con la circolare n. 3 del 22 dicembre 2016, fornisce le proprie istruzioni riguardo la nuova disciplina del distacco transnazionale di lavoratori nell'ambito di una prestazione di servizi, entrato in vigore lo scorso 22 luglio in attuazione della Direttiva 2014/67/UE del Parlamento europeo.

Ricordiamo, infatti, che il 22 luglio scorso è entrato in vigore il D.Lgs. 17 luglio 2016, n. 136, attuativo della Direttiva 2014/67/UE relativa a taluni aspetti di applicazione della Direttiva 96/71/CE in materia di distacco dei lavoratori nell'ambito di una prestazione di servizi. L'elemento più significativo della nuova disciplina consiste sicuramente nella previsione di una serie di obblighi di comunicazione a carico delle imprese che distaccano lavoratori in Italia, resi poi operativi dal citato D.M. 10 agosto 2016.

Nella circolare, il Ministero ritiene inoltre che, a decorrere dalla data del 26 dicembre 2016 ed entro il 26 gennaio 2017, le imprese straniere siano altresì tenute a comunicare i distacchi avviati successivamente al 22 luglio 2016. Tale comunicazione andrà effettuata entro il 26 gennaio 2017, sempre che i distacchi siano ancora in essere a tale data.

Restano dunque esclusi dall'obbligo di comunicazione preventiva i distacchi attivati dopo il 22 luglio 2016 ma cessati prima del 26 gennaio 2017, nonchè i distacchi attivati prima del 22 luglio 2016.
La circolare si sofferma infine sul regime sanzionatorio previsto dall'art. 12, comma 1, del D.Lgs. n. 136/2016.

Per scaricare il testo della circolare n. 3/2016 clicca qui.
Per scaricare il testo del decreto 10 agosto 2016 clicca qui.
Per scaricare il testo del modello UNI Distacco UE clicca qui.
Per saperne di più sul distacco transnazionale dei lavoratori clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS