Martedì 21 febbraio 2017

Agricoltore in attività - Chiarimenti dall'AGEA sui requisiti richiesti per l'accesso alle agevolazioni

a cura di: TuttoCamere.it

Ai fini dell'accesso alle agevolazioni, previste in ambito comunitario, sono considerati "agricoltori in attività" le persone fisiche o giuridiche iscritte all'INPS, come coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali o mezzadri, in possesso della partita IVA attiva in campo agricolo.

A chiarirlo è l'Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA) con la circolare n. 9282 del 3 febbraio 2017.
Nella circolare viene richiamato quanto già stabilito al paragrafo 2.1. della precedente circolare, Prot. n. ACIU.2016.121 del 1° marzo 2016, nel quale viene chiarito che sono "agricoltori in attività" le persone fisiche o giuridiche che, ai sensi dell'art. 3, comma 2, del DM 18 novembre 2014 n. 6513, al momento della presentazione della domanda di aiuto, dimostrano uno dei seguenti requisiti:

a) iscrizione all'INPS come coltivatori diretti, imprenditori agricoli professionali, coloni o mezzadri;
b) possesso della partita IVA attiva in campo agricolo e, a partire dal 2016, con dichiarazione annuale IVA relativa all'anno precedente la presentazione della domanda.

Per le aziende con superfici agricole ubicate, in misura maggiore al cinquanta per cento, in zone montane e/o svantaggiate, ai sensi del Reg. (CE) n. 1257/1999, è sufficiente il possesso della partita IVA in campo agricolo.
Per partita IVA attiva in campo agricolo si intende quella individuata dal codice ATECO 01 agricoltura. AGEA chiarisce, inoltre, che, ai fini dell'esecuzione delle istruttorie per l'erogazione degli aiuti da parte degli organismi pagatori, qualora l'acquisizione della presenza della dichiarazione annuale IVA non possa essere eseguita in via informatica deve essere consentito all'agricoltore di provare l'esistenza della qualifica "agricoltore in attività" mediante il deposito di idonea documentazione presso l'organismo pagatore competente per il fascicolo aziendale. In particolare, è necessario che gli Organismi pagatori:

a) acquisiscano la denuncia IVA relativa all'anno precedente la presentazione della domanda con ricevuta di avvenuta presentazione all'Agenzia delle Entrate;
b) verifichino che almeno un allegato della denuncia IVA si riferisca al codice agricoltura ATECO 01 (in caso di più attività svolte dall'azienda in linea generale va fatto un modello per ogni attività per la quale c'è stata l'emissione di fatture).

Successivamente all'effettuazione dell'istruttoria l'Organismo pagatore, utilizzando le funzionalità disponibili nell'ambito del SIAN relative alle acquisizioni delle istruttorie in materia di agricoltore in attività, dovrà trasmettere al Coordinamento esclusivamente l'informazione della presenza o meno della dichiarazione IVA.

Per scaricare il testo della circolare AGEA clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web