Giovedì 30 marzo 2017

Servizi di roaming - Raggiunto un accordo tra le istituzioni europee per una riduzione graduale

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Le tre istituzioni europee, Parlamento, Consiglio e Commissione, hanno raggiunto un accordo sui prezzi all'ingrosso che gli operatori si applicano tra di loro per offrire i servizi di roaming.

Le nuove tariffe saranno il 90% più basse delle attuali consentendo agli operatori di offrire il roaming ai loro clienti senza aumentare i costi delle telefonate nazionali.

La riforma è l'ultimo tassello delle misure legislative necessarie per abolire le commissioni che i cittadini oggi pagano quando si recano in un altro Paese UE. L'accordo informale deve essere confermato ora dagli Stati membri dell'UE e dal Parlamento Europeo.

La riforma stabilisce quanto gli operatori devono addebitarsi l'un l'altro per usare le rispettive reti per fornire servizi in roaming.

Sono stati concordati - a decorrere dal 15 giugno 2017 - tetti di:

  • 3,2 centesimi di euro al minuto di chiamata voce, e di
  • 1 centesimo di euro per SMS.

E' inoltre prevista una riduzione graduale per i tetti relativi al traffico dati, da realizzarsi nel corso di cinque anni (dal 2017 al 2022), portandoli da 7,7 euro a 2,5 euro per gigabyte, secondo la seguente tabella:

  • 7,7 euro per gigabyte (al 15 giugno 2017),
  • 6,0 euro per gigabyte (al 1° gennaio 2018), - 4,5 euro per gigabyte (al 1° gennaio 2019), - 3,5 euro per gigabyte (al 1° gennaio 2020), - 3,0 euro per gigabyte (al 1° gennaio 2021), - 2,5 euro per gigabyte al 1° gennaio 2022.

I nuovi tetti devono essere abbastanza bassi da consentire agli operatori di offrire servizi di roaming senza sovrapprezzo ai loro clienti, senza aumentare i prezzi domestici.

Per scaricare il testo del Comunicato stampa della Commissione europea clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web