Lunedì 12 novembre 2018

In arrivo due nuovi prefissi telefonici: "0843" 3 "0844" per riconoscere le telefonate con finalità statistiche e con finalità commerciali

a cura di: TuttoCamere.it

L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM), con una apposita delibera, ha deciso che le telefonate finalizzate ad attività statistiche dovranno avere il prefisso "0843", mentre quelle finalizzate al compimento di ricerche di mercato e ad attività di pubblicità, vendita e comunicazione commerciale commerciali dovranno avere tutte lo stesso prefisso: "0844".

Con tale delibera l'AGCOM dà attuazione a quanto previsto dall'art. 2 della legge 11 gennaio 2018, n. 5 (recante "Nuove disposizioni in materia di iscrizione e funzionamento del registro delle opposizioni e istituzione di prefissi nazionali per le chiamate telefoniche a scopo statistico, promozionale e di ricerche di mercato".), in vigore dal 4 febbraio 2018.

In tale articolo si stabilisce, infatti, che "tutti gli operatori che svolgono attività di call center rivolte a numerazioni nazionali fisse o mobili devono garantire la piena attuazione dell'obbligo di presentazione dell'identificazione della linea chiamante" e il rispetto di quanto previsto dal Codice della Privacy.

A tal fine, è stato dato mandato all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) di individuare due codici o prefissi specifici, "atti a identificare e distinguere in modo univoco le chiamate telefoniche finalizzate ad attività statistiche da quelle finalizzate al compimento di ricerche di mercato e ad attività di pubblicità, vendita e comunicazione commerciale".

Gli operatori esercenti l'attività di call center dovranno provvedere ad adeguare tutte le numerazioni telefoniche utilizzate per i servizi di call center, anche delocalizzati, facendo richiesta di assegnazione delle relative numerazioni entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del provvedimento dell'AGCOM, oppure presentano l'identità della linea a cui possono essere contattati.

1) L'AGCOM, con delibera n. 60/18/CIR del 26 marzo 2018, ha dato avvio al procedimento e alla consultazione pubblica per modifiche ed integrazioni del Piano di numerazione (PNN) nel settore delle telecomunicazioni e disciplina attuativa, di cui alla delibera n. 8/15/CIR in attuazione della citata legge n. 5/2018, al fine di individuare " codici atti a identificare e distinguere in modo univoco le chiamate telefoniche finalizzate ad attività statistiche da quelle finalizzate al compimento di ricerche di mercato e ad attività di pubblicità, vendita e comunicazione commerciale".

2) Successivamente, con delibera n. 156/18/CIR del 26 settembre 2018 - pubblicata sul sito dell'Autorità il 25 ottobre 2018 - l'AGCOM ha comunicato gli esiti della consultazione pubblica (Allegato A) e ha provveduto a modificare e ad integrare la numerazione del PNN stabilendo che " i codici " 0843 " e " 0844 " identificano in modo univoco rispettivamente le chiamate telefoniche finalizzate ad attività statistiche e quelle finalizzate al compimento di ricerche di mercato e ad attività di pubblicità, vendita e comunicazione commerciale".

Viene così modificata la delibera n. 8/15/CIR con l'aggiunta dei commi 3-bis e 3-ter all'articolo 7 dell'Allegato A, che identificano, rispettivamente, i due citati codici "0843" e "0844".

Le numerazioni con tali codici sono utilizzabili sull'intero territorio nazionale.

La tariffa applicabile all'utenza per le chiamate dirette alle numerazioni con i due codici "0843" e "0844" è pari a quella applicata per le chiamate dirette a numerazioni geografiche appartenenti al medesimo distretto dell'utente che origina la comunicazione.

La stessa delibera, all'articolo 2, stabilisce che "le disposizioni di cui al presente provvedimento, con particolare riferimento alla implementazione dei codici 084x in relazione agli scenari di chiamata dai call center verso i consumatori e di ricezione delle chiamate dagli stessi, sono implementate entro 180 giorni dalla conclusione dell'accordo tra l'operatore di comunicazione elettronica e il call center interessato. Allo scopo, gli operatori di comunicazione elettronica implementano, entro 120 giorni dalla pubblicazione della presente delibera, le necessarie configurazioni funzionali al corretto trattamento all'interconnessione e alla presentazione del CLI al chiamato".

3) Si tratta indubbiamente di una rivoluzione ma con una eccezione non di poco conto, tanto che da più parti si avverte un certo timore che l'eccezione possa diventare la regola!

L'eccezione è quella prevista all'art. 2 della legge n. 5 del 2017, e precisamente: gli operatori esercenti l'attività di call center dovranno provvedere ad adeguare tutte le numerazioni telefoniche utilizzate per i servizi di call center, anche delocalizzati, facendo richiesta di assegnazione delle relative numerazioni entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore del provvedimento dell'AGCOM, "oppure" dovranno presentare l'identità della linea a cui possono essere contattati.

Dunque, i call center che non intendono utilizzare le numerazioni di cui all'art. 7, commi 3-bis e 3-ter, dovranno in ogni caso garantire ai clienti chiamati, entro 60 giorni dalla pubblicazione del presente provvedimento, la possibilità di richiamare i numeri che risultano, agli stessi, come identificativi (CLI - Calling Line Identifier) della linea chiamante.

Pertanto, i call center che vengono incaricati di condurre una campagna di offerte per una società terza (la stragrande maggioranza dei casi) potranno continuare a utilizzare un numero con un prefisso classico, che inizia quindi sia con lo "0" che con il "3", portandoci a pensare che possa essere una chiamata proveniente da un telefono fisso oppure da un qualsiasi cellulare.

Cosa cambia allora in questi casi per i consumatori?

Poco, se non la possibilità - cosa che adesso non è possibile - di richiamare i numeri da cui arrivano le chiamate promozionali, al costo di una chiamata urbana. In questo caso risponderà un centralino automatico, sempre attivo, che darà notizia su chi ha effettuato la telefonata commerciale, dando la possibilità di conoscere tutte le offerte, nel caso fossimo interessati.

Per scaricare il testo della Delibera n. 60/18/CIR e dei suoi due allegati clicca qui.
Per scaricare il testo della Delibera n. 156/18/CIR e del suo allegato clicca qui.


Fonte: https://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS