Lunedì 2 gennaio 2017

Imprese di pulizia - Iscrizione nelle fasce di classificazione da parte di imprese soggette all'obbligo di deposito del bilancio - Periodo di riferimento

a cura di: TuttoCamere.it

Nel caso di imprese soggette all'obbligo di deposito del bilancio il periodo di riferimento per il triennio, o biennio, di cui all'articolo 3 del D.M. n. 274 del 1997 (recante «Regolamento di attuazione degli articoli 1 e 4 della legge 25 gennaio 1994, n. 82»), deve essere commisurato all'esercizio sociale, e che il volume di affari maturato nel settore, da doversi considerare per l'individuazione della fascia, va conseguentemente dedotto dai bilanci presentati dall'impresa in relazione agli esercizi sociali considerati.

E' questo quanto chiarito dal Ministero dello Sviluppo Economico con il Parere del 14 dicembre 2016, Prot. n. 392763, emanato in risposta ad un quesito posto sul periodo di riferimento per l'iscrizione nelle fasce di classificazione.

In particolare il quesito posto al Ministero riguarda il caso di una società a responsabilità limitata attiva al Registro Imprese dal dicembre 2012, che presenta la SCIA per lo svolgimento dell'attività di pulizia e disinfezione in data 29 ottobre 2014, e, in data 10 novembre 2016, presenta la domanda di inserimento nelle fasce di classificazione di cui all'articolo 3 del decreto 7 luglio 1997, n. 274.

La società, risulta quindi a tale data operare nel settore da un periodo inferiore al triennio, presentando la domanda di inserimento nelle fasce facendo riferimento ai due anni, calcolandoli dal 29 ottobre 2014.

Il Ministero ricorda che la normativa di riferimento è quella dettata all'articolo 3 (rubricato «Fasce di classificazione») del decreto 7 luglio 1997, n. 274, dove si stabilisce che le imprese di pulizia:

  1. ai fini della partecipazione secondo la normativa comunitaria alle procedure di affidamento dei servizi, saranno iscritte, a domanda, nel Registro delle imprese o nell'Albo delle imprese artigiane, secondo precise fasce di classificazione (comma 1);
  2. saranno classificate in base al volume di affari, al netto dell'IVA, realizzato mediamente nell'ultimo triennio, o nel minor periodo di attività, comunque non inferiore a due anni.

Il Ministero, richiamando un proprio precedente Parere del 4 ottobre 2010, Prot. n. 134535, ribafisce che il periodo di riferimento di cui al D.M. n. 274/1997 "vada commisurato all'esercizio sociale, per le imprese tenute al deposito del bilancio, ed all'anno fiscale per le altre tipologie di imprese e che il volume di affari maturato nel settore dovrà conseguentemente desumersi dai bilanci dell'impresa, nel caso di impresa societaria tenuta al relativo deposito, e dalle dichiarazioni fiscale per le altre tipologie di imprese".

Pertanto, venendo al caso specifico oggetti del quesito - avendo l'impresa depositato i bilanci relativi agli anni 2013, 2014 e 2015, e non ancora quello relativo all'anno 2016, ed avendo avviato l'attività di pulizia nell'ottobre 2014 - dovranno essere presi in esame, per ricavarne il volume di affari, i bilanci relativi agli anni 2014 e 2015; non è dunque necessario, maturato in questo modo il biennio minimo, attendere il deposito del bilancio relativo all'esercizio 2016.

Per un approfondimento dell'argomento delle imprese di pulizia e per scaricare il testo del parere ministeriale clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS