Martedì 17 aprile 2018

Impresa sociale - Fissate le nuove modalità di iscrizione al Registro delle imprese

a cura di: TuttoCamere.it

E' stato pubblicato, sul sito istituzionale del Ministero dello Sviluppo Economico, il decreto interministeriale 16 marzo 2018, a firma congiunta dello stesso Ministro dello sviluppo economico e del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, che definisce gli atti da depositare presso l'ufficio del Registro delle imprese e stabilisce le relative modalità di presentazione da parte delle imprese sociali.

Il decreto - in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale - sostituisce il decreto 24 gennaio 2008.

Le imprese sociali sono tenute a depositare, entro 30 giorni dal verificarsi dell'evento, per via telematica o su supporto informatico, presso l'ufficio del Registro delle imprese nella cui circoscrizione è stabilita la sede legale, per l'iscrizione nell'apposita sezione, i seguenti atti e documenti:

  1. l' atto costitutivo, lo statuto e ogni successiva modificazione;
  2. il bilancio di esercizio redatto, a seconda dei casi, ai sensi degli artt. 2423 e seguenti, 2435-bis o 2435-ter del codice civile, in quanto compatibili;
  3. il bilancio sociale di cui all'articolo 9, comma 2, del decreto legislativo n. 112 del 2017;
  4. ogni altro atto o documento previsto dalla vigente normati va.

Per i gruppi di imprese sociali, le indicazioni di cui all'articolo 2497-bis, commi 1 e 2, del Codice civile, oltre all'accordo di partecipazione e ogni sua modificazione, nonché i documenti in forma consolidata di cui alle lettere b) e c) (art. 2, comma 1).

Gli atti costitutivi delle imprese sociali devono prevedere, salve disposizioni più restrittive relative alla forma giuridica in cui l'impresa sociale è costituita, la nomina di uno o più 3 sindaci aventi i requisiti di cui all'articolo 2397, comma 2, del Codice civile e per i quali non ricorrono le cause di ineleggibilità e di decadenza di cui all'articolo 2399 del Codice civile (art. 2, comma 2).

Per gli enti religiosi civilmente riconosciuti viene previsto l'obbligo di depositare presso il Registro delle imprese, oltre al regolamento indicato all'art. 5, comma 4 del D.Lgs. n. 112/2017 e alle sue successive modificazioni, anche l'atto di costituzione del patrimonio destinato, di cui all'art. 1, comma 3 del medesimo D.Lgs. n. 112/2017 (art. 2, comma 3).

Fino alla data indicata nel decreto di cui all'articolo 9, comma 2, del decreto legislativo n. 112 del 2017, il bilancio sociale è redatto e depositato secondo le linee guida di cui al decreto 24 gennaio 2008 del Ministro della solidarietà sociale (art. 2, comma 4).

Ricordiamo che il citato comma 2 dell'art. 9 stabilisce che l'impresa sociale deve depositare presso il Registro delle imprese e pubblicare nel proprio sito internet il bilancio sociale redatto secondo linee guida che dovranno essere adottate con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, sentito il Consiglio nazionale del Terzo settore e tenendo conto, tra gli altri elementi, della natura dell'attività esercitata e delle dimensioni dell'impresa sociale, anche ai fini della valutazione dell'impatto sociale delle attività svolte.

Per l'attribuzione dei codici di attività economiche alle imprese sociali viene utilizzata la classificazione ICNPO (International Classification of Non Profit Organizations), elaborata dalle Nazioni Unite nel 2003, raccordata con la classificazione NACE_Ateco (art. 2, comma 5).

Entro il 20 luglio 2018, le imprese già iscritte nella apposita sezione del Registro delle imprese dedicata alle imprese sociali alla data del 20 luglio 2017, dovranno adeguarsi, ai sensi dell'articolo 17, comma 3, del D.Lgs. n. 112 del 2017, alle disposizioni recate dal medesimo decreto legislativo.

Entro lo stesso termine, le imprese sociali potranno modificare i propri statuti con le modalità e le maggioranze previste per le deliberazioni dell'assemblea ordinaria (art. 3, comma 1).

Prevista, inoltre, una procedura d'ufficio attraverso la quale le cooperative sociali e i loro consorzi potranno acquisire di diritto la qualifica di imprese sociali ai sensi dell'art. 1, comma 4, del D.Lgs. n. 112/2017, "mediante l'interscambio dei dati tra l'albo delle società cooperative di cui al decreto 23 giugno 2004 del Ministro delle attività produttive ed il registro delle imprese". (art. 3, comma 2).

Prevista, infine, una norma di raccordo tra le risultanze della apposita sezione del Registro delle imprese dedicata alle imprese sociali e le risultanze del Registro unico nazionale del Terzo settore, volta a garantire osservanza alla disposizione recata dall'art. 46, comma 2, del D.Lgs. n. 117/2017 (Codice del Terzo settore), secondo cui "Ad eccezione delle reti associative, nessun ente può essere contemporaneamente iscritto in due o più sezioni [del Registro unico nazionale del Terzo settore]", da coordinarsi con la disposizione recata dall'art. 11, comma 3, del medesimo D.Lgs., secondo cui "Per le imprese sociali, l'iscrizione nell'apposita sezione del registro delle imprese soddisfa il requisito dell'iscrizione nel registro unico nazionale del Terzo settore" (art. 4, comma 2).

Per scaricare il testo del decreto clicca qui.


Fonte: https://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web