Venerdì 26 ottobre 2018

Contratto di appalto - Imposta di bollo su capitolato e altri allegati

a cura di: TuttoCamere.it

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 35 del 12 ottobre 2018 ad un interpello proposto da un’Agenzia, ha di nuovo affrontato il problema dell’applicazione dell’imposta di bollo sugli allegati al contratto di appalto, già affrontato dalla stessa Agenzia delle Entrate con le Risoluzioni n. 97/E del 27 marzo 2002 e n. 71/E del 25 marzo 2003.

Nell’interpello si chiede se, anche a seguito delle innovazioni normative introdotte dal D.Lgs. n. 50 del 2016 (Codice dei contratti pubblici), permangono valide le istruzioni impartite con le due citate risoluzioni  in ordine alla tassazione ai fini dell’imposta di bollo dei documenti costituenti contratti d’appalto ed allegati ad essi. In particolare si chiede se, stante l’attuale disposizione dell'art. 32, comma 14-bis del citato D.Lgs. n. 50 del 2016, questi documenti debbano sempre essere assoggettati all’imposta di bollo in modo autonomo, oppure possano non scontare più alcuna imposizione.

Con riferimento al quesito concernente l’applicazione dell’imposta di bollo ai capitolati e al computo metricoche fanno parte del contratto di appalto per lavori e servizi, l’Agenzia ricorda che il Decreto Legislativo 19 aprile 2017, n. 56 (recante “Disposizioni integrative al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50”) ha introdotto delle novità alle modalità di affidamento di cui all’articolo 32 del D.Lgs n. 50 del 2016. In particolare, l’articolo 22 del citato decreto ha introdotto il comma 14-bis al richiamato articolo 32 che stabilisce “I capitolati e il computo estimativo metrico, richiamati nel bando o nell’invito, fanno parte integrante del contratto”.

Rispetto alla disciplina precedente, per quanto di interesse, è venuto quindi meno l’obbligo di richiamare tali documenti nell’ambito del contratto. Da qui il dubbio dell’istante, se tali documenti debbano sempre essere assoggettati all’imposta di bollo in modo autonomo, oppure possano non scontare più alcuna imposizione.

Per l’Agenzia delle Entrate alla fattispecie continuano ad applicarsi i chiarimenti resi con la Risoluzione n. 97/E del 27 marzo 2002. Relativamente al trattamento tributario da riservare, ai fini dell’imposta di bollo, ai capitolati oggetto del presente quesito, l’Agenzia fa presente che tali documenti, poiché disciplinano particolari aspetti del contratto, (es. termini entro il quale devono essere ultimati i lavori, responsabilità ed obblighi dell'appaltatore, modi di riscossione dei corrispettivi dell'appalto), sono riconducibili alle tipologie di cui all’articolo 2 della Tariffa, Parte prima, allegata al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, che prevede l’imposta di bollo nella misura di euro 16,00 per ogni foglio, per le “Scritture private contenenti convenzioni o dichiarazioni anche unilaterali con le quali si creano, si modificano, si estinguono, si accertano o si documentano rapporti giuridici di ogni specie, descrizioni, constatazioni e inventari destinati a far prova tra le parti che li hanno sottoscritti”.

Relativamente al computo metrico estimativo, l’Agenzia delle Entrate ricorda che con la stessa Risoluzione n. 97 del 2002 è stato precisato che gli allegati di natura tecnica, quali gli elaborati grafici progettuali, i piani di sicurezza, i disegni, i computi metrici sono parte integrante del contratto e devono in esso essere richiamati. Pertanto, il computo metrico estimativo, in quanto elaborato tecnico la cui redazione viene affidata ad un professionista in possesso di determinati requisiti, rientra tra gli atti individuati dall’articolo 28 della Tariffa, Parte seconda, del D.P.R. n. 642 del 1972, per i quali è dovuta l’imposta di bollo in caso d’uso nella misura di euro 1,00 per ogni foglio o esemplare.

Si ricorda che, ai sensi dell’articolo 2 del D.P.R.. n. 642 del 1972, si verifica il caso d’uso quando “... gli atti, i documenti, e i registri sono presentati all'ufficio del registro per la registrazione

In conclusione, è dovuta l’imposta di bollo di 16,00 euro per ogni foglio del capitolato e di 1 euro, in caso d’uso, per ogni foglio del computo metrico allegati al contratto di appalto

Per scaricare il testo  della risposta n. 35/2018 clicca qui.
Per scaricare il testo  della Risoluzione n. 97/E/2002 clicca qui.
Per scaricare il testo  della Risoluzione n. 71/E/2003 clicca qui.


Fonte: https://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS