Lunedì 20 febbraio 2017

Chi è tenuto a designare un responsabile della protezione dati (RPD)?

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Il 24 maggio 2016 è entrato ufficialmente in vigore il Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali, che diventerà definitivamente applicabile in via diretta in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018.

Sul sito internet del Garante Privacy sono state pubblicate le linee guida sulla figura dei responsabili della protezione dei dati (RPD), aggiornata al 6 febbraio 2017, oltre ad una serie di FAQ che rispondono, in modo chiaro e sintetico, ad alcune delle principali domande rispetto al nuovo obbligo di designazione di un RPD fissato nel citato regolamento.

Al primo quesito (Chi è tenuto a designare un RPD?), il Garante risponde che sono tre i casi in cui il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (RGPD) prevede la designazione obbligatoria di un RPD:

a) se il trattamento è svolto da un'autorità pubblica o da un organismo pubblico;
b) se le attività principali del titolare o del responsabile consistono in trattamenti che richiedono il monitoraggio regolare e sistematico di interessati su larga scala; oppure
c) se le attività principali del titolare o del responsabile consistono nel trattamento su larga scala di categorie particolari di dati o di dati personali relativi a condanne penali e reati.

Si tenga presente, conclude il Garante, che la designazione obbligatoria di un RPD può essere prevista anche in casi ulteriori in base alla legge nazionale o al diritto dell'Ue. Inoltre, anche ove il regolamento non imponga in modo specifico la designazione di un RPD, può risultare utile procedere a tale designazione su base volontaria. Il Gruppo di lavoro "Articolo 29" (WP29) incoraggia un approccio di questo genere.


Fonte: http://www.garanteprivacy.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web