Circolari per Professionisti - Clicca per maggiori informnazioni!
Mercoledì 9 maggio 2018

Definizione agevolata delle cartelle esattoriali: pacchetto cumulativo

ateneoweb
09-05-2018

newsletter informativa

# Definizione agevolata delle cartelle esattoriali: pacchetto cumulativo

Il D.L. 148/2017, recante disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili, ha "riaperto i termini” per la rottamazione dei ruoli affidati all’agente di riscossione.


La definizione può riguardare anche il singolo carico iscritto a ruolo o affidato e prevede il versamento di:

 

  • Somme affidate all’agente della riscossione a titolo di capitale e interessi
  • Aggio di riscossione
  • Rimborsi delle spese per le procedure esecutive
  • Rimborsi delle spese di notifica della cartella di pagamento NON sono invece dovute
  • Le sanzioni incluse nei carichi (ad eccezione di quelle riferite al Codice della Strada)
  • Gli interessi di mora di cui all’art. 30, comma 1, del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602
  • Le sanzioni e somme aggiuntive di cui all’art. 27, comma 1, del D.Lgs. 26 febbraio 1999, n. 46.

Per i debiti relativi ai carichi affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2016:

1) che non siano stati oggetto di dichiarazioni rese ai sensi del comma 2 dell'articolo 6 del Decreto;
2) compresi in piani di dilazione in essere alla data del 24 ottobre 2016, per i quali il debitore non sia stato ammesso alla definizione agevolata, in applicazione dell'alinea del comma 8 dell'articolo 6 del Decreto, esclusivamente a causa del mancato tempestivo pagamento di tutte le rate degli stessi piani scadute al 31 dicembre 2016.

Per i ruoli dal 2000 al 2016 l'agente della riscossione comunica al debitore:
1) entro il 30 giugno 2018, l'importo delle rate scadute al 31 dicembre 2016 e non pagate;
2) entro il 30 settembre 2018 l'ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione, nonche' delle relative rate e il giorno e il mese di scadenza di ciascuna di esse.

Il debitore è tenuto a pagare:
1) in un'unica soluzione, entro il 31 luglio 2018, l'importo ad esso comunicato relativo alle rate scadute al 31 dicembre 2016 e non pagate. Il mancato, insufficiente o tardivo pagamento di tale importo determina automaticamente l'improcedibilita' dell'istanza di definizione;
2) in due rate consecutive di pari ammontare, scadenti rispettivamente nei mesi di ottobre 2018 e novembre 2018, l'80 per cento delle somme complessivamente dovute ai fini della definizione;
3) entro febbraio 2019, l'ultima rata relativa al restante 20 per cento delle somme complessivamente dovute ai fini della definizione.

La definizione dovrà essere manifestata entro il 15 maggio 2018 presentando un’apposita dichiarazione con modalità e in conformità alla modulistica pubblicata da Agenzia Entrate Riscossione.

Il D.L. 148/2017 ha esteso ai carichi affidati agli agenti di riscossione dal 1° gennaio 2017 al 30 settembre 2017 le disposizioni previste dal D.L. 193/2016, convertito, con modificazioni, dalla L. 1 dicembre 2016, n. 225.
L'art. 1 del citato decreto 148/201 prevede una sanatoria per ogni pendenza aperta inclusa in ruoli, affidati agli agenti della riscossione nel periodo compreso tra il 01/01/2017 e il 30/09/2017: occorre, pertanto, fare riferimento alla data in cui è stato consegnato il ruolo ad Agenzia Entrate Riscossione (o affidato il debito da accertamento esecutivo) e non, invece, alla data di notifica della cartella di pagamento.

Il pagamento delle somme con modalità agevolate potrà essere effettuato in un numero massimo di 5 rate di uguale importo da pagare, rispettivamente, nei mesi di luglio 2018, settembre 2018, ottobre 2018, novembre 2018, febbraio 2019. Sulle rate successive alla prima si ritiene saranno dovuti interessi al tasso del 4,5% a decorrere dal 1° agosto 2018.

La definizione dovrà essere manifestata entro il 15 maggio 2018 presentando un’apposita dichiarazione con modalità e in conformità alla modulistica che dovrà essere pubblicata entro il 31 ottobre 2017.
E’ fissato al 30 giugno 2018 il termine entro cui l'agente della riscossione comunica ai debitori l'ammontare complessivo delle somme dovute ai fini della definizione, il numero e la scadenza delle rate.

Abbiamo pubblicato i software Rottamazione bis cartelle esattoriali per ruoli dal 2000 al 2016 e Rottamazione cartelle esattoriali 2017. I due fogli di calcolo, compresi anche in un vantaggioso pacchetto cumulativo, consentono di calcolare il risparmio derivante dalla definizione agevolata delle cartelle esattoriali in base alle regole specifiche alle due tipologie di ruoli (dal 2000 al 2016 e dal 01/01/2017 al 30/09/2017).

Resta comunque di competenza dell’agente di riscossione determinare nel dettaglio l’importo dovuto e la suddivisione in rate; quanto determinato con questi fogli di calcolo è puramente indicativo.


# Preferiti

# Novità

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS