Ulteriora mirari, praesentia sequi

Se l'avvocato ha indicato il proprio indirizzo PEC la notifica presso la cancelleria dell'autorità giudiziaria è nulla

Martedì 16/04/2019, a cura di AteneoWeb S.r.l.


La Corte di Cassazione, I sezione Civile, con la sentenza n. 10102 del 10 aprile 2019 ha affermato che "la domiciliazione ex lege presso la cancelleria dell'autorità giudiziaria, innanzi alla quale è in corso il giudizio, ai sensi del R.D. n. 37 del 1934, art. 82, consegue soltanto ove il difensore, non adempiendo all'obbligo prescritto dall'art. 125 cod. proc. civ. per gli atti di parte e dall'art. 366 cod. proc. civ. specificamente per il giudizio di cassazione, non abbia indicato l'indirizzo di posta elettronica certificata comunicato al proprio ordine".

Fonte: http://www.cortedicassazione.it
Le ultime news
Oggi
Nella newsletter n. 452 del 29 aprile 2019, il Garante Privacy ha affrontato il problema del rilascio...
 
Oggi
E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 105 del 7 maggio 2019, il decreto 30 aprile 2019, firmato...
 
altre notizie »
 

Studio Dott. Antonello Gentile

Via Giuseppe Tommasi, 25 - 87100 Cosenza (CS)

Tel: 098435081 - Fax: 0984483792

Email: a.gentile@studiogentile.it

P.IVA: 01523620787