Risoluzione Agenzia Entrate n. 239 del 06.09.2007

Istituzione di codici tributo per il versamento mediante modello F24 del Prelievo erariale unico (decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, art. 39, commi 13 e 13-bis, e articoli dal 39-bis al 39-septies) e del canone di concessione previsto dalla legge 23 dicembre 2005, n. 266, art. 1, c. 530, lett b). Soppressione codici tributo 5040 e 5041 di cui alla risoluzione 4 del 5 gennaio 2005
Risoluzione Agenzia Entrate n. 239 del 06.09.2007

Il decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze 18 luglio 2003 consente la riscossione delle entrate tributarie ed extratributarie, incluse quelle a titolo di sanzione, di pertinenza dell'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (di seguito denominata "A.A.M.S."), con le modalità stabilite dall'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241.
I commi 13 e 13 bis dell'articolo 39 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, cosi come modificati dall'articolo 1, commi 81 e 82, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, prevedono, per l'assolvimento del Prelievo erariale unico (PREU), versamenti periodici relativi a singoli periodi contabili ed annuali a saldo.
Al riguardo con decreto del 12 aprile 2007, sono state definite le modalità di assolvimento del PREU mediante quattro versamenti quindicinali all'interno di ciascun periodo contabile, individuato nel bimestre solare, e di un versamento a saldo riferito all'intero anno solare.
In caso di temporanea difficoltà dei soggetti passivi d'imposta e previa concessione dell'A.A.M.S., le somme dovute possono essere versate ratealmente.
Al fine di consentire il versamento delle predette somme, nonché di quelle a titolo di ravvedimento di cui all'articolo 13 del decreto legislativo 18/12/1997, n. 472, con le modalità previste dall'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, si istituiscono i seguenti codici tributo:

- "5155" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - I PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C. 6 DEL T.U.L.P.S."
- "5156" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI -II PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5157" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - III PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5158" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - IV PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5159" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - V PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5160" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - VI PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5161" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - SALDO ANNUALE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5162" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - I PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5163" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI -II PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5164" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - III PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA" .
- "5165" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - IV PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5166" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - V PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5167" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - VI PERIODO CONTABILE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5168" denominato "PRELIEVO ERARIALE UNICO ED INTERESSI - SALDO ANNUALE - SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5169" denominato "RAVVEDIMENTO DI CUI ALL'ART. 13 D.LGS. N. 472 DEL 18/12/1997- INTERESSI - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5170" denominato "RAVVEDIMENTO DI CUI ALL'ART. 13 D.LGS. N. 472 DEL 18/12/1997- SANZIONI - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5171" denominato "RAVVEDIMENTO DI CUI ALL'ART. 13 D.LGS. N. 472 DEL 18/12/1997- INTERESSI - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5172" denominato "RAVVEDIMENTO DI CUI ALL'ART. 13 D.LGS. N. 472 DEL 18/12/1997- SANZIONI - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5173" denominato "PAGAMENTO DILAZIONATO IMPORTI RATEIZZABILI PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6, DEL T.U.L.P.S."
- "5174" denominato "PAGAMENTO DILAZIONATO IMPORTI RATEIZZABILI PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6, DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"

Gli articoli 38 bis e 39 ter del decreto legge n. 269 del 30 settembre 2003, prevedono il controllo automatizzato dei versamenti da parte dell'A.A.M.S. e le modalità di riscossione di quanto dovuto in base all'esito di tale attività.
Al fine di consentire il versamento delle predette somme utilizzando i modelli F24 si istituiscono i seguenti codici tributo:
- "5175" denominato "CONTROLLO AUTOMATIZZATO - IMPOSTA - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5176" denominato "CONTROLLO AUTOMATIZZATO - INTERESSI - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5177" denominato "CONTROLLO AUTOMATIZZATO - SANZIONE - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."
- "5178" denominato "CONTROLLO AUTOMATIZZATO - IMPOSTA - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5181" denominato "CONTROLLO AUTOMATIZZATO - INTERESSI - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"
- "5182" denominato "CONTROLLO AUTOMATIZZATO - SANZIONE - PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO SUGLI APPARECCHI E CONGEGNI DA GIOCO DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S., DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"

Il comma 13 bis, lettera e), dell'articolo 39 del decreto legge 30 settembre 2003, n. 269, prevede che i concessionari di rete comunichino all'A.A.M.S. i dati relativi alle somme giocate, nonché gli altri dati relativi agli apparecchi da intrattenimento di cui all'articolo 110, comma 6 del T.U.L.P.S, da utilizzare per la determinazione del PREU dovuto.
L'articolo 39 quinquies del predetto decreto legge, definisce le sanzioni nei casi di omissione delle prescritte comunicazioni.
Al fine di consentire il versamento delle predette somme, con le modalità previste dall'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, si istituiscono i seguenti codici tributo:
- "5183" denominato "SANZIONI PECUNIARIE PER OMESSE O INCOMPLETE COMUNICAZIONI AI SENSI DEL D.L. 30/09/2003 - ART. 39-quinquies, C. 3
PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO"
- "5184" denominato "SANZIONI PECUNIARIE PER OMESSE O INCOMPLETE COMUNICAZIONI AI SENSI DEL D.L. 30/09/2003 - ART. 39-quinquies, C. 3 PER IL PRELIEVO ERARIALE UNICO, DI COMPETENZA DELLA REGIONE SICILIA"

La legge 23 dicembre 2005, n, 266, art. 1, comma 530, lett b), fissa la misura percentuale del canone di concessione, rimandando la gestione e l'applicazione delle relative penali alla convenzione di concessione per la conduzione operativa della rete telematica di cui all'articolo 14 bis del D.P.R. 640/1972.
Per consentire il versamento delle predette somme attraverso il modello F24 si istituiscono i seguenti codici tributo:
- "5185" denominato "CANONE ED INTERESSI PREVISTI DALLA CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL'ATTIVAZIONE E DELLA CONDUZIONE OPERATIVA DELLA RETE PER GLI APPARECCHI DI CUI ALL'ART. 110, C. 6 DEL T.U.L.P.S."
- "5186" denominato "MANCATO VERSAMENTO DEL CANONE PREVISTO DALLA CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL'ATTIVAZIONE E DELLA CONDUZIONE OPERATIVA DELLA RETE PER GLI APPARECCHI DI CUI ALL'ART. 110, C. 6 DEL T.U.L.P.S."

La Convenzione per l'affidamento in concessione dell'attivazione e della conduzione operativa della rete telematica per gli apparecchi di cui al comma 6 dell'articolo 110 del T.U.L.P.S., prevede il rispetto dei livelli di servizio. Al fine di consentire il versamento delle penali per il mancato rispetto dei suddetti livelli di servizio, con le modalità previste dall'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 si istituisce il seguente codice tributo:
- "5187" denominato "MANCATO RISPETTO DEI VALORI PREFISSATI PER I LIVELLI DI SERVIZIO PREVISTI DALLA CONVENZIONE PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DELL'ATTIVAZIONE E DELLA CONDUZIONE OPERATIVA DELLA RETE PER GLI APPARECCHI DI CUI ALL'ART. 110, C.6 DEL T.U.L.P.S."

Tutti i suddetti codici tributo dovranno essere utilizzati esclusivamente in corrispondenza delle somme indicate nella colonna "importi a debito versati" nella specifica sezione "Accise/Monopoli ed altri versamenti non ammessi in compensazione" del modello di versamento "F24 - Accise", reperibile in formato elettronico sui siti Internet www.aams.it e www.agenziaentrate.gov.it .
I soggetti tenuti al versamento, in sede di compilazione del predetto modello di versamento, dovranno indicare nel campo "ente" il carattere "M", nel campo "provincia" andrà evidenziata la provincia di versamento mentre, per i codici 5175, 5176, 5177, 5178, 5181, 5182 relativi ai controlli automatizzati, il campo dovrà contenere la sigla della provincia relativa all'ufficio regionale o alla sezione distaccata che ha predisposto la comunicazione relativa all'esito del controllo automatizzato, il campo "codice identificativo" non sarà valorizzato, il campo "anno di riferimento" dovrà contenere l'informazione dell'anno d'imposta per il quale si effettua il versamento nel formato "AAAA", mentre il campo "mese" andrà così compilato:
- per i codici da 5155 a 5160, da 5162 a 5167, dovrà essere indicato il valore 01, 02, 03, 04 a seconda che si tratti del primo, secondo, terzo acconto o del versamento a saldo del periodo contabile bimestrale individuato da ciascuno dei predetti codici;
- per i codici 5161, 5168, 5169, 5170, 5171, 5172, per i codici da 5175 a 5184 non dovrà essere indicato alcun valore;
- per i codici 5173 e 5174 dovrà essere riportato il numero della rata a cui si riferisce il pagamento dilazionato da 01 ad un massimo di 10;
- per i codici 5185 e 5186 andrà inserito il valore da 01 a 06, secondo il periodo contabile bimestrale a cui si riferisce il versamento, mentre per il versamento a saldo annuale non andrà indicato alcun valore;
- per il codice 5187 andrà indicato il mese cui si riferisce la violazione.
Si precisa che i nuovi codici tributo avranno decorrenza operativa dal quinto giorno lavorativo successivo alla data della presente risoluzione.
In considerazione dell'istituzione dei codici in parola sono soppressi, a decorrere dal 1 gennaio 2008, i codici tributo 5140 e 5141 di cui alla risoluzione n. 4 del 5 gennaio 2005.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web