Provvedimento Agenzia Entrate del 15.05.2008 (Protocollo 72535/2008)

Approvazione del modello d'istanza di attribuzione del credito d’imposta per nuove assunzioni nelle aree svantaggiate (mod. IAL), da presentare ai sensi dell'art. 2, commi da 539 a 547, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e del decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 12 marzo 2008
Provvedimento Agenzia Entrate del 15.05.2008 (Protocollo 72535/2008)
Pubblicato nel sito Agenzia delle Entrate 16/05/2008

IL DIRETTORE DELL'AGENZIA
In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento,
DISPONE

1. Approvazione del modello d' istanza di attribuzione del credito d’imposta per nuove assunzioni nelle aree svantaggiate.
1.1 E' approvato il modello d'istanza per l'attribuzione del credito d'imposta per nuove assunzioni nelle aree svantaggiate (mod. IAL), unitamente alle relative istruzioni, da presentare ai sensi dell'art. 2, commi da 539 a 547, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e del relativo decreto di attuazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze 12 marzo 2008.
1.2 Il modello di cui al punto 1.1 deve essere utilizzato dai datori di lavoro che intendono beneficiare del credito d'imposta previsto dall'art. 2, commi da 539 a 547, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.
1.3 Il modello d'istanza di cui al punto 1.1 è composto dal frontespizio, contenente i dati identificativi del soggetto richiedente, e dai quadri A e B, relativi rispettivamente alla determinazione dell'incremento occupazionale rilevante e all'elenco dei lavoratori assunti unitamente all'ammontare del credito d'imposta richiesto.

2. Reperibilità del modello.
2.1 Il modello di cui al punto 1.1 è reso disponibile gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate in formato elettronico sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it.
2.2 Il modello può essere, altresì, prelevato da altri siti internet, a condizione che lo stesso sia conforme, per struttura e sequenza, a quello approvato con il presente provvedimento e rechi l'indirizzo del sito dal quale è stato prelevato, nonché gli estremi del presente provvedimento.
2.3 Il modello può essere riprodotto con stampa monocromatica, realizzata in colore nero, mediante l'utilizzo di stampanti laser o di altri tipi di stampanti che comunque garantiscano la chiarezza e l'intelligibilità del modello nel tempo.
2.4 E' consentita la stampa del modello nel rispetto della conformità grafica al modello approvato e della sequenza dei dati.

3. Modalità e termini di presentazione dell' istanza.
3.1 L'istanza di cui al punto 1. è presentata all'Agenzia delle Entrate in via telematica direttamente, da parte dei soggetti abilitati dall'Agenzia delle Entrate, ovvero tramite i soggetti incaricati di cui ai commi 2-bis e 3 dell’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni.
3.2 L'istanza, redatta sul modello approvato con il presente provvedimento, è presentata a partire dalle ore 10.00 del 15 luglio 2008 ed entro il 31 gennaio 2009.
3.3 La trasmissione telematica dei dati contenuti nell'istanza è effettuata utilizzando il prodotto di gestione denominato 'CREDITOASSUNZIONI', reso disponibile gratuitamente dall'Agenzia delle Entrate sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it a partire dal 3 luglio 2008.
3.4 E' fatto comunque obbligo, ai soggetti incaricati della trasmissione telematica, di rilasciare al soggetto interessato un esemplare cartaceo dell'istanza predisposta con l'utilizzo del prodotto informatico di cui al punto 3.3 nonché copia della comunicazione dell'Agenzia delle Entrate che ne attesta l'avvenuto ricevimento e che costituisce prova dell'avvenuta presentazione. L’istanza, debitamente sottoscritta dal soggetto incaricato della trasmissione telematica e dall'interessato, deve essere conservata a cura di quest'ultimo.
3.5 Al Centro operativo di Pescara è demandata la competenza per gli adempimenti conseguenti alla gestione delle istanze di cui al punto 1.

Motivazioni
L'articolo 2, commi da 539 a 547, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 (legge finanziaria 2008), prevede la concessione di un credito d'imposta ai datori di lavoro che nel periodo compreso tra il 1 gennaio e il 31 dicembre 2008 incrementano il numero di lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato, nelle aree delle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise ammissibili alle deroghe previste dall’articolo 87, paragrafo 3, lettere a) e c), del Trattato che istituisce la Comunità europea. Il credito è riconosciuto nel rispetto delle condizioni e dei limiti previsti dal regolamento (CE) n. 2204/2002 e spetta per gli anni 2008, 2009 e 2010 in misura pari a euro 333 per ciascun lavoratore assunto e per ciascun mese e nella misura di euro 416 per ciascuna lavoratrice e per ciascun mese, in caso di lavoratrici rientranti nella definizione di lavoratore svantaggiato di cui all’articolo 2, lettera f), punto XI, del regolamento (CE) n. 2204/2002 della Commissione, del 5 dicembre 2002.
Il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 12 marzo 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale ' Serie Generale - n. 85 del 10 aprile 2008, emanato in attuazione dei commi da 539 a 547 dell'art. 2 della citata legge n. 244 del 2007, disciplina le modalità di accesso al beneficio, prevedendo l'obbligo per i soggetti interessati di presentare all'Agenzia delle Entrate apposita istanza di attribuzione del credito d'imposta, a partire dal mese successivo a quello in cui si sono verificati gli incrementi occupazionali.
In attuazione delle sopra citate disposizioni, è emanato il presente provvedimento, con il quale viene approvato il modello di istanza per l'attribuzione del credito d’imposta per nuove assunzioni nelle aree svantaggiate (Mod. IAL), con le relative istruzioni.
Per le procedure tecniche necessarie per la trasmissione telematica, il provvedimento fa rinvio ad un prodotto di gestione denominato 'CREDITOASSUNZIONI', che sarà reso disponibile gratuitamente dall'Agenzia delle Entrate sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it a partire dal 3 luglio 2008.
Il termine iniziale di presentazione delle istanze, redatte sul modello approvato con il presente provvedimento, è stabilito al 15 luglio 2008, attesi i tempi tecnici connessi alla trasmissione telematica delle predette istanze.

Si riportano i riferimenti normativi del presente provvedimento.
Attribuzioni del direttore dell'Agenzia delle Entrate.
(omissis)
Disciplina normativa di riferimento.
Legge 24 dicembre 2007, n. 244, concernente disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2008);
Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze 12 marzo 2008, recante modalità di attuazione dei commi da 539 a 547 dell'articolo 2 della legge n. 244 del 2007;
Regolamento CE n. 2204/2002 della Commissione, del 5 dicembre 2002, relativo all'applicazione degli artt. 87 e 88 del Trattato CE agli aiuti di Stato a favore dell'occupazione;
Decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, e successive modificazioni, recante modalità per la presentazione delle dichiarazioni relative alle imposte sui redditi, all’imposta regionale sulle attività produttive e all’imposta sul valore aggiunto;
Decreto del Ministero delle finanze 31 luglio 1998, concernente le modalità tecniche di trasmissione telematica delle dichiarazioni e dei contratti di locazione e di affitto da sottoporre a registrazione, nonché di esecuzione telematica dei pagamenti, e successive modificazioni.

Il presente provvedimento è pubblicato sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate, ai sensi dell'articolo 1, comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS