Provvedimento Agenzia Entrate 14.07.2011 (Protocollo n. 106771/2011)

Approvazione del modello di denuncia per la registrazione telematica dei contratti di locazione di beni immobili ad uso abitativo e relative pertinenze e liquidazione delle imposte di registro e di bollo (Modello IRIS) nonché approvazione delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica. Modificazioni del Modello SIRIA e delle relative istruzioni
Provvedimento Agenzia Entrate 14.07.2011 (Protocollo n. 106771/2011)
Pubblicato nel sito Agenzia delle Entrate 14/07/2011

IL DIRETTORE DELL’AGENZIA
In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento
Dispone:

1. Approvazione del modello di denuncia per la registrazione dei contratti di locazione e liquidazione delle imposte di registro e di bollo.
È approvato, unitamente alle relative istruzioni, il modello di denuncia per la registrazione telematica dei contratti di locazione di beni immobili ad uso abitativo e relative pertinenze e per la liquidazione delle imposte di registro e di bollo (Modello IRIS).
1.1. Descrizione e contenuto del modello
Il modello è composto da due pagine:
- nella prima sono indicati i dati dei locatori e dei conduttori;
- nella seconda pagina sono indicati i dati catastali dell’unità abitativa e delle relative pertinenze, i dati utili alla registrazione del contratto concernenti l’importo, la natura e la periodicità del canone, la tipologia del contratto, la data di stipula e la durata della locazione nonché le informazioni relative alla liquidazione delle imposte di registro e di bollo.
Gli elementi riportati nel modello devono coincidere con quelli contenuti nel contratto.
1.2. Ambito di applicazione
Il modello IRIS può essere utilizzato dalle parti contraenti per la registrazione dei contratti di locazione aventi ad oggetto immobili ad uso abitativo locati per finalità abitative e per le relative pertinenze locate congiuntamente all’abitazione nonché per la liquidazione dell’imposta di registro e dell’imposta di bollo, soltanto se il contratto di locazione presenta le seguenti caratteristiche:
- un numero di locatori non superiore a tre, nessuno dei quali esercita l’opzione per la cedolare secca;
- un numero di conduttori non superiore a tre;
- una sola unità abitativa ed un numero di pertinenze non superiore a tre;
- tutti gli immobili devono essere censiti con attribuzione di rendita;
- il contratto contiene esclusivamente la disciplina del rapporto di locazione e, pertanto, non comprende ulteriori pattuizioni;
- il contratto è stipulato tra persone fisiche che non agiscono nell’esercizio di un’impresa, arte o professione;
- il contratto non dà diritto alla riduzione della base imponibile per l’applicazione dell’imposta di registro.
1.3. Reperibilità del modello e autorizzazione alla stampa
Il modello di cui al punto 1.1. è reso disponibile gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate in formato elettronico sul sito internet www.agenziaentrate.it. Il modello può essere, altresì, prelevato da altri siti internet, a condizione che lo stesso sia conforme, per struttura e sequenza, a quello approvato con il presente provvedimento e rechi l’indirizzo del sito dal quale è stato prelevato, nonché gli estremi del presente provvedimento.
Il modello può essere riprodotto con stampa monocromatica, realizzata in colore nero, mediante l’utilizzo di stampanti laser o di altri tipi di stampanti che comunque garantiscano la chiarezza e l’intelligibilità del modello nel tempo.
È consentita la stampa del modello nel rispetto della conformità grafica al modello approvato e della sequenza dei dati.
1.4. Modalità di presentazione
Il modello è presentato esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Entrate direttamente dai contribuenti abilitati ai servizi telematici ovvero tramite i soggetti incaricati di cui all’articolo 3, comma 3, del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni.
Il modello può essere presentato anche tramite gli intermediari abilitati alla trasmissione dei contratti di locazione, indicati nell’articolo 15 del decreto ministeriale del 31 luglio 1998.

2. Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi alla denuncia per la registrazione telematica dei contratti di locazione di beni immobili ad uso abitativo e relative pertinenze e liquidazione delle imposte di registro e di bollo (Modello IRIS).
Gli utenti del servizio telematico trasmettono i dati contenuti nella denuncia per la registrazione telematica dei contratti di locazione di beni immobili a uso abitativo e relative pertinenze e per il versamento delle relative imposte per via telematica, approvata con il presente provvedimento, secondo le specifiche tecniche contenute nell’Allegato A.
Eventuali correzioni tecniche alle specifiche saranno pubblicate nell’apposita sezione del sito internet dell’Agenzia delle Entrate e ne sarà data relativa comunicazione.

3. Modificazioni del modello e delle istruzioni per la compilazione della denuncia per la registrazione telematica dei contratti di locazione di beni immobili a uso abitativo e relative pertinenze ed esercizio dell’opzione per la cedolare secca (Modello SIRIA).
Al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 7 aprile 2011, concernente le modalità di esercizio dell’opzione per l'applicazione del regime della cedolare secca, le modalità di versamento dell’imposta e altre disposizioni di attuazione della disposizione di cui all’articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, sono apportate le modificazioni di seguito elencate:
- nel modello SIRIA alla pagina 2 e nelle istruzioni alla pagina 3, nella sezione relativa al contratto, la dicitura “Periodicità” è sostituita da “Periodicità del pagamento del canone di locazione”;
- alla pagina 3, nelle istruzioni per la compilazione dei campi “Indirizzo e numero civico” del modello SIRIA, relativi ai dati dell’immobile, sono eliminate le parole “Se situato all’estero, scrivere la località e l’indirizzo completo”.

Motivazioni
L’articolo 3 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, ha introdotto, a favore dei proprietari o titolari di diritti reali di godimento di unità immobiliari abitative locate ad uso abitativo, la facoltà di scegliere un regime di tassazione sostitutiva dell'Irpef e delle relative addizionali. Il regime della cedolare secca sugli affitti sostituisce anche le imposte di registro e di bollo relative al contratto di locazione.
Con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 7 aprile 2011 è stato approvato il modello semplificato SIRIA che può essere utilizzato nelle fattispecie più semplici per la registrazione telematica del contratto di locazione e la contestuale opzione per la cedolare secca.
Se il locatore, al quale è riservata la facoltà di optare per il regime della cedolare secca, non intende avvalersi di tale opzione, tutti i contraenti sono tenuti solidalmente a richiedere la registrazione del contratto e a versare le imposte di registro e di bollo secondo le regole ordinarie.
Pertanto, al fine di consentire anche ai contribuenti che non si avvalgono del regime sostitutivo di richiedere la registrazione del contratto con modalità semplificate, con il presente provvedimento viene approvato il modello di denuncia per la registrazione telematica dei contratti di locazione di beni immobili ad uso abitativo e relative pertinenze e liquidazione delle imposte di registro e di bollo.
Il modello IRIS può essere utilizzato per le fattispecie più comuni, analoghe a quelle che consentono di avvalersi del modello SIRIA, e in particolare per i contratti con numero limitato di locatori e di conduttori, che non agiscono nell’esercizio di un’impresa, arte o professione e con un contenuto contrattuale limitato alla disciplina del rapporto di locazione.
Inoltre, IRIS non può essere utilizzato se il contratto è di tipo agevolato (contratto a canone concordato per alloggi che si trovano in uno dei Comuni ad elevata “tensione abitativa”).
Nelle ipotesi diverse da quelle sopra descritte, per la registrazione del contratto è necessario utilizzare le altre applicazioni disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate ovvero recarsi presso un ufficio dell’Agenzia.
Con il presente provvedimento, inoltre, vengono approvate alcune modifiche al modello SIRIA e alle relative istruzioni, che si rendono necessarie per correggere alcuni errori materiali riscontrati successivamente alla pubblicazione del modello sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Riferimenti normativi
Attribuzioni del Direttore dell’Agenzia delle Entrate
(omesse)
Disciplina normativa di riferimento.
Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642 (Disciplina dell’imposta di bollo);
Decreto Ministeriale del 10 maggio 1980 concernente l’approvazione dei nuovi modelli degli allegati delle dichiarazioni di successione ed altre dichiarazioni INVIM decennali e dei nuovi modelli per le richieste di registrazione degli atti pubblici e privati;
Decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n. 131 (Testo Unico delle disposizioni concernenti l’imposta di Registro);
Decreto Ministeriale del 24 giugno 1986 concernente l’approvazione del nuovo modello per la richiesta di registrazione degli atti e nuove modalità per l’esecuzione della registrazione negli uffici del registro dotati di sistemi elettrocontabili;
Decreto Ministeriale del 31 luglio 1998 concernente le modalità tecniche di trasmissione telematica delle dichiarazioni e dei contratti di locazione e di affitto da sottoporre a registrazione, nonché di esecuzione telematica dei pagamenti;
Legge 9 dicembre 1998 n. 431, recante “Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo”;
Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 31 gennaio 2002, recante l’approvazione del modulario entrate concernente la modulistica da utilizzare nello svolgimento di attività all'interno degli uffici finanziari ovvero da parte dei contribuenti;
Decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, articolo 19, commi 15 e 16;
Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 25 giugno 2010 concernente l’approvazione del modello per la richiesta di registrazione degli atti (modello 69) e del nuovo modello di comunicazione dei dati catastali per le cessioni, risoluzioni e proroghe dei contratti di locazione o affitto di beni immobili (modello CDC);
Legge 13 dicembre 2010, n. 220, recante “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2011) e, in particolare, articolo 1, comma 16;
Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 14 gennaio 2011, concernente le modalità per il versamento dell’imposta sostitutiva delle imposte ipotecaria e catastale dovuta per i contratti di locazione finanziaria di immobili in corso di esecuzione alla data del 1° gennaio 2011;
Decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, recante “Disposizioni in materia di federalismo Fiscale Municipale” e, in particolare, articolo 3, concernente la cedolare secca sugli affitti;
Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 7 aprile 2011, concernente le modalità di esercizio dell’opzione per l’applicazione del regime della cedolare secca, le modalità di versamento dell’imposta, nonchè l’approvazione dei modelli per la registrazione dei contratti di locazione e per l’esercizio dell’opzione.
La pubblicazione del presente provvedimento sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate tiene luogo della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ai sensi dell’articolo 1, comma 361, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244.

Modello allegato omesso

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali