Circolare INPS numero 101 del 25.07.2012

Eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito i territori delle province di La Spezia

Eccezionali avversità atmosferiche che hanno colpito i territori delle province di La Spezia, Massa Carrara, Genova, Livorno, Matera, Messina e del comune di Ginosa. OPCM del 5 luglio 2012 n. 4024 (G.U. n.161 del 12.7.2012). Sospensione del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l'assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali, disposta con decreto legge 216/2011, convertito dalla legge 14/2012
Circolare INPS numero 101 del 25.07.2012

SOMMARIO: Premessa 1. Soggetti beneficiari 2. Periodi di sospensione 3. Domanda di pagamento dei contributi sospesi 4. Modalità di versamento 5. Ritardato versamento dei contributi a seguito di interruzione delle utenze di elettricità, acqua e gas

Premessa
In attuazione dell’articolo 29, commi 15 e 15-bis, del decreto legge 29 dicembre 2011 n.216 convertito dalla legge 24 febbraio 2012 n.14, l’ordinanza del Presidente del Consiglio n. 4024 del 5 luglio 2012 (allegato 1) pubblicata in G.U. n.161 del 12 luglio 2012 ha disposto la proroga al 16 luglio del versamento dei contributi previdenziali e assistenziali nei confronti dei soggetti individuati negli elenchi allegati alla medesima ordinanza, colpiti dalle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nel mese di ottobre 2011 nel territorio delle province di La Spezia e Massa Carrara, nei giorni dal 4 all'8 novembre 2011 nel territorio della provincia di Genova e di quella di Livorno, nel mese di marzo 2011 nel territorio del comune di Ginosa, nei giorni dal 18 febbraio al 1° marzo 2011 nel territorio della provincia di Matera e nel giorno 22 novembre 2011 nel territorio della provincia di Messina.

1. Soggetti beneficiari
I destinatari della proroga di versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali sono esclusivamente i soggetti indicati negli elenchi allegati all’ordinanza stessa che hanno subito il fermo della propria attività economica o sono stati oggetto di ordinanza di sgombero da parte della competente autorità comunale, ovvero sono destinatari di provvedimenti di sgombero o di evacuazione dalla propria abitazione e rientranti nelle seguenti categorie:
- i datori di lavoro privati, anche del settore agricolo e di lavoro domestico
- i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, agricoli)
- gli iscritti alla gestione separata (committenti, liberi professionisti, etc.).
La proroga dei termini di versamento può essere concessa solo ai soggetti con data di inizio di attività antecedente a quella degli eventi atmosferici indicati nell’ordinanza stessa.

2. Periodi di sospensione
I contributi previdenziali ed assistenziali che sono stati oggetto del differimento sono quelli con scadenza legale di versamento nell’arco temporale:
dal 1° ottobre 2011 al 30 giugno 2012 per le province di La Spezia e Massa Carrara;
dal 4 novembre 2011 al 30 giugno 2012 per la provincia di Genova e di Livorno;
dal 1° marzo 2011 al 30 giugno 2012 per il comune di Ginosa;
dal 18 febbraio 2011 al 30 giugno 2012 per la provincia di Matera;
dal 22 novembre 2011 al 30 giugno 2012 per la provincia di Messina.

3. Domanda di pagamento dei contributi sospesi
Per una corretta gestione del fenomeno, i soggetti interessati dovranno presentare apposita domanda di pagamento dilazionato alla Sede INPS competente entro 30 giorni dalla pubblicazione della presente circolare (allegato 2).
Le Sedi dovranno verificare preliminarmente che il soggetto richiedente il pagamento indicato in domanda sia incluso tra quelli indicati negli allegati all’ordinanza OPCM n. 4024 del 5 luglio 2012.
A tal fine si segnala che gli elenchi possono essere consultati sul sito www.gazzettaufficiale.it, selezionando dalla “Lista delle G.U. (Serie Generale) pubblicate negli ultimi 60 giorni” la n. 161 del 12 luglio 2012. Nella sezione “Supplementi Ordinari” è disponibile l’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 luglio 2012 completa dei 5 allegati, così suddivisi:
1- Regione Basilicata, composto di 11 pagine
2- Regione Liguria, composto a sua volta di 5 elenchi (elenco 1, 87 pagine – elenco 2, 20 pagine – elenco 3, 80 pagine – elenco 4, 80 pagine – elenco 5, 68 pagine)
3- Regione Puglia, composto da 9 pagine
4- Regione Sicilia, composto da 62 pagine
5- Regione Toscana, composto da 38 pagine.
Per facilitare le operazioni di estrazione degli elenchi si allega il riepilogo degli allegati disponibili (allegato 3).

4.Modalità di versamento
L’ordinanza del Presidente del Consiglio n. 4024 prevede che i contributi differiti possono essere versati a decorrere dal 16 luglio 2012 in un numero massimo di sei rate mensili di pari importo senza applicazione di oneri accessori. Vista la tardività di pubblicazione dell’OPCM (12 luglio), il primo pagamento potrà essere effettuato entro il 20 agosto 2012 versando le prime due rate (luglio e agosto).
Si ricorda che l’importo minimo da versare per ciascuna rata non deve essere inferiore a 50,00 euro. Nell’eventualità in cui la singola rata risulti essere inferiore a euro 50,00, il numero massimo di rate dovrà essere rideterminato, in modo da rispettare il predetto importo minimo.
I soggetti che non intendano avvalersi della dilazione in 6 rate mensili ovvero il cui importo da restituire sia inferiore a € 100, dovranno versare il dovuto in unica soluzione entro il 20 agosto 2012.
Il pagamento dei contributi previdenziali deve essere effettuato mediante mod. F24. Seguirà apposito messaggio operativo con le istruzioni ai fini del versamento.
L‘articolo 29, comma 15, del decreto legge n.216/2011 esclude espressamente che si possa dar luogo al rimborso di quanto già versato.

5. Ritardato versamento dei contributi a seguito di interruzione della viabilità e delle utenze di elettricità, acqua e gas
L’art. 2 comma 2 dell’OPCM n. 4024 del 5 luglio 2012 stabilisce che “nei confronti dei soggetti inclusi negli allegati elenchi che, a causa della interruzione della viabilità, della sospensione delle utenze di elettricità, acqua e gas, per un periodo di almeno quindici giorni, conseguenti agli eventi indicati nell’art.1, comma 2, non hanno effettuato tempestivamente i versamenti dei contributi previdenziali ed assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria, non si applicano sanzioni ed interessi, qualora gli stessi siano effettuati entro il 16 luglio 2012”.
Rilevata l’impossibilità oggettiva di adempiere nel termine del 16 luglio 2012 a quanto previsto dalla normativa suindicata, i soggetti interessati potranno effettuare il versamento dei contributi omessi in unica soluzione, senza aggravio di sanzioni ed oneri accessori, entro il giorno 16 ottobre 2012[i].
A tal fine, i beneficiari dovranno presentare apposita domanda (allegato 4) entro il termine di 30 giorni dall’emanazione della circolare, corredata di dichiarazione attestante che il mancato versamento dei contributi previdenziali è dovuto all’interruzione della viabilità, alla sospensione delle utenze di elettricità, acqua e gas, per almeno 15 giorni, conseguenti agli eventi indicati nell’OPCM 4024.
Per il pagamento con mod. F24 si rimanda al precedente punto 4.
Con lo stesso messaggio previsto al punto 4. verranno anche diramate le istruzioni operative per la gestione del recupero del credito.
_______________________________________________
[i] Delibera n. 5 del Consiglio di amministrazione dell’Istituto del 26/3/1993, approvata con D.M. 7/10/1993

Allegati dal sito INPS:
Allegato N. 1
Allegato N. 2
Allegato N. 3
Allegato N. 4

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web