Circolare INPS n. 96 del 02.05.2001

D.M. 22/12/2000. Contratti di formazione e lavoro. Individuazione per l'anno 2000 delle circoscrizioni che presentano un rapporto tra iscritti alla prima classe delle liste di collocamento e popolazione residente in età da lavoro superiore alla media nazionale
Circolare INPS n. 96 del 02.05.2001

SOMMARIO: Il D.M. 22/12/2000, emanato ai sensi dell'art. 8, c. 2 della legge 29.12.1990 n. 407, ha fissato nella misura del 17,9% la media nazionale 1999 del rapporto tra iscritti alla prima classe delle liste di collocamento e popolazione residente in età da lavoro superiore alla media nazionale. In conseguenza, le imprese che abbiano assunto, nel corso dell’anno 2000, lavoratori con contratto di formazione negli ambiti circoscrizionali per i quali detto rapporto sia superiore al 17,9% potranno usufruire, nel rispetto dei criteri e dei limiti stabiliti dalla Commissione delle Comunità europee, della contribuzione ridotta, corrispondente a quella prevista per gli apprendisti dalla legge 19/1/1955, n. 25.

Nella G.U. serie generale n. 20 del 25/1/2001 è stato pubblicato il decreto 22/12/2000 del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (allegato n.1) recante la “determinazione, per l’anno 2000, degli ambiti territoriali circoscrizionali che presentano un rapporto tra iscritti alla prima classe delle liste di collocamento e popolazione residente in età da lavoro superiore alla media nazionale”.
Con tale decreto il predetto Dicastero, indicando nel 17,9% (misura determinata dalla Direzione Generale per l’Osservatorio del mercato del lavoro) il rapporto medio nazionale per l’anno 1999 tra iscritti alla prima classe delle liste di collocamento e popolazione residente in età da lavoro, ha altresì individuato, per l’anno 2000, gli ambiti territoriali circoscrizionali che presentano un rapporto superiore alla suddetta media nazionale.
Come noto, quest’ultima assume rilievo agli effetti della fruizione dei benefici della contribuzione ridotta, corrispondente a quella prevista per gli apprendisti, per i lavoratori assunti con contratto di formazione e lavoro da parte delle imprese, diverse da quelle artigiane e da quelle operanti nei territori del Mezzogiorno, di cui al testo unico approvato con D.P.R. 6/3/1978, n. 218.
L'art. 8, c. 2 della legge n. 407/1990 dispone, infatti, che la quota dei contributi previdenziali ed assistenziali, per la parte a carico del datore di lavoro, è dovuta in misura fissa corrispondente a quella prevista per gli apprendisti dalla legge 19/1/1955, n. 25, e successive modificazioni (nota n.1), qualora i suddetti contratti siano stipulati in ambiti circoscrizionali che presentano un rapporto superiore alla media nazionale tra iscritti alla prima classe delle liste di collocamento e popolazione residente in età da lavoro.
Il diritto a fruire della “piena agevolazione” nella misura di cui sopra, prevista dalla vigente normativa nazionale, è, peraltro, subordinato al soddisfacimento delle condizioni (età, titolo di studio o stato di disoccupazione) stabilite dalla Commissione dell’U.E. a seguito di decisione del 11/5/1999, come recepite dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.
Al riguardo, si rinvia ai criteri illustrati nella circolare n. 85 del 9 aprile 2001.
Si riportano, di seguito, le circoscrizioni elencate nel D.M. 22/12/2000, aventi un rapporto superiore alla media nazionale e, pertanto, interessate all’agevolazione contributiva in oggetto.

Circoscrizione

Rapporto %

Circoscrizione

Rapporto %

LIGURIA

LAZIO

La Spezia

18,8

Roma

21,0

EMILIA-ROMAGNA

Civitavecchia

22,3

Codigoro

21,6

Colleferro

19,9

Riccione

18,4

Frascati

27,3

UMBRIA

Monterotondo

25,5

Città di Castello

20,8

Pomezia

20,7

Foligno

22,3

Tivoli

27,1

Terni

20,2

Rieti

24,1

Orvieto

18,0

Poggio Mirteto

23,9

MARCHE

Viterbo

21,0

Fano

18,3

Civita Castellana

18,6

Tarquinia

21,5

Si ribadisce che nell'elencazione delle circoscrizioni sono omesse quelle che, pur caratterizzate dal predetto rapporto, sono totalmente ricomprese nei territori del Mezzogiorno di cui all'art. 1 del T.U. approvato con D.P.R. 6/3/1978, n. 218.
Per le circoscrizioni di Pomezia, Colleferro e Rieti, parzialmente ricomprese nei territori del predetto T.U., si richiamano le disposizioni impartite con la circolare n. 162 del 1/8/1996.
Si rammenta, inoltre, come già precisato nelle precedenti circolari, che l'agevolazione di cui trattasi (contributo apprendisti) spetta esclusivamente alle imprese e non agli altri datori di lavoro ammessi alla stipulazione dei contratti di formazione e lavoro, per le assunzioni aventi decorrenza nell'anno 2000, per tutta la durata del contratto, anche se questo si protrae e viene a scadere in un anno successivo, nel quale non dovesse registrarsi la stessa situazione occupazionale.
Relativamente a contratti di formazione di tipologia B per i quali, come noto, i benefici contributivi trovano applicazione subordinatamente alla trasformazione del contratto a tempo indeterminato, ai fini della fruizione dei benefici ex art. 8, c. 2 della legge n. 407/1990, dovrà farsi riferimento alla data di assunzione dei lavoratori e non a quella di avvenuta trasformazione dei rapporti di lavoro.
Per le istruzioni operative si rimanda, per la generalità delle aziende, alla circolare n. 43 del 23/2/1996 e alla circolare n. 198 del 25/9/1997 e si precisa, al riguardo, che il recupero delle differenze contributive versate in eccedenza per i mesi decorsi potrà essere effettuato con una delle denunce di mod. DM10/2 entro il termine di scadenza (giorno 16) degli adempimenti contributivi del terzo mese successivo a quello di emanazione della presente circolare (delibera del Consiglio di amministrazione dell'Istituto del 26/3/1993 n. 5).

Note:
(1) Si riportano di seguito gli importi dei contributi fissi dovuti per gli apprendisti a decorrere dal 1/1/2000, che, in virtù della soppressione dei contributi Tbc, Asili nido ed Enaoli operata per la totalità dei datori di lavoro dall'art. 3. c. 1 della legge n. 448/1998, non comprendono più la sopra citata contribuzione Tbc.

Contributo apprendisti 2000 (circ. n. 17 del 28/1/2000).

Contributo settimanale apprendisti 2000

Lire

Euro

Senza Inail

4.890

2,53

con Inail

5.070

2,62

Contributo apprendisti 2001 (circ. n. 33 del 8/2/2001).

Contributo settimanale apprendisti 2001

Lire

Euro

Senza Inail

5.010

2,59

con Inail

5.190

2,68

Allegato 1

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE - DECRETO 22 dicembre 2000 - Gazzetta Ufficiale 25 gennaio 2001 n. 20

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS