Circolare INPS n. 70 del 30.04.2013

Gestione ex Inpdap. Determinazione Presidenziale del 30 maggio 2012n. 95. "Presentazione e consultazione telematica - Decorrenza. Nuove modalit di presentazione delle istanze per la liquidazione dell'Assicurazione Sociale Vita, per la quantificazione del TFS e del TFR ai fini della cessione e per la dichiarazione dei beneficiari/eredi per la liquidazione del TFR

Sommario:

Premessa 1. Inserimento dei dati nella domanda 2. Compilazione della domanda di liquidazione dell'indennit dell'Assicurazione Sociale Vita da parte dell'iscritto per il decesso di un suo familiare 3. Compilazione della domanda di quantificazione del TFS ai fini della stipula di un contratto di cessione 4. Compilazione della domanda di quantificazione del TFR ai fini della stipula di un contratto di cessione 5. Compilazione della dichiarazione dei beneficiari/eredi per la liquidazione del TFR 6. Presentazione delle domande tramite Patronato 7. Presentazione delle domande tramite ContactCenter Integrato

Premessa

Con Circolare n. 131 del 19 novembre 2012 sono state fornite le disposizioni attuative della determinazione del Presidente dell'Istituto n. 95 del 30 maggio 2012 la quale prevede l'utilizzo graduale del canale telematico per la presentazione delle principali domande di prestazioni/servizi.

In relazione a quanto sopra, stata attivata la modalit di presentazione telematica:

- della richiesta di liquidazione dell'indennit dell'Assicurazione Sociale Vita.

- della domanda di quantificazione del Trattamento di fine servizio (d'ora in poi TFS) ai fini della cessione

- della domanda di quantificazione del Trattamento di fine rapporto (d'ora in poi TFR) ai fini della cessione

- della dichiarazione dei beneficiari/eredi per la liquidazione del TFR

Per consentire agli utenti di adeguarsi alle nuove modalit di compilazione e di invio delle domande, previsto un periodo transitorio, fino al 31/07/2013, durante il quale le domande in esame possono essere presentate con le consuete modalit.

A decorrere dal 01/08/2013, le istanze sopra indicate dovranno essere trasmesse esclusivamente in via telematica.

A partire da tale ultima data l'istanza presentata in forma diversa da quella telematica non sar procedibile fino a quando l'utente non abbia provveduto a trasmetterla in modalit telematica.

Le Sedi, se la mancata trasmissione telematica determinata da eventi non imputabili all'Istituto, informeranno immediatamente e formalmente l'interessato circa l'improcedibilit della domanda fino alla trasmissione telematica della stessa.

Si precisa che tutte le domande pervenute in modalit telematica devono essere istruite e definite senza necessit di acquisire la domanda cartacea in originale, la cui conservazione rimane in capo al beneficiario della prestazione (cfr. Circolare Inps n. 47 del 27 marzo 2012).

La data di presentazione della domanda sar esclusivamente quella in cui verr ricevuta in forma telematica.

Le domande devono essere presentate attraverso uno dei seguenti canali:

- WEB servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell'Istituto;

- Contact Center integrato n. 803164 (per chiamate gratuite da numeri fissi) o al n. 06164164 (per chiamate da telefoni cellulari con costo a carico dell'utente);

- Patronati attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Si forniscono di seguito informazioni pi dettagliate inerenti alla modalit di presentazione tramite WEB delle domande relative alle singole prestazioni richiamate in oggetto.

  1. Inserimento dei dati nella domanda

Il servizio prevede il prelievo automatico di alcune delle informazioni necessarie, utilizzando i dati gi in possesso dell'Istituto quali, ad esempio, i dati anagrafici del richiedente.

Altri dati devono essere, invece, inseriti direttamente dal richiedente e confermati dallo stesso al termine dell'inserimento, al fine di fornire all'Istituto tutti gli elementi necessari per poter definire la richiesta da parte delle Sedi.

Si riportano i principali contenuti delle diverse sezioni informative previste nell'iter di compilazione.

Si precisa che nel corso della compilazione della domanda, la procedura permette di salvare i dati acquisiti, in modo da consentire al cittadino di poter intervenire sulla domanda stessa in momenti successivi e di inviarla all'INPS solo al momento della conferma finale. Senza la conferma finale la domanda considerata in bozza'.

La domanda salvata e non inviata consultabile dal richiedente dalla voce di menu "Domanda in corso di compilazione In un secondo momento, possibile accedere per completare la compilazione ed inviare la domanda.

La domanda compilata e non inviata rimane disponibile per 30 giorni dal primo salvataggio nella sezione "Domanda in corso di compilazione, scaduti i quali verr eliminata dal sistema.

2. Compilazione della domanda di liquidazione dell'indennit dell'Assicurazione Sociale Vita da parte dell'iscritto per il decesso di un suo familiare

Il servizio on-line "Domanda liquidazione indennit ASV, da compilarsi per ottenere la liquidazione della prestazione economica dell'Assicurazione Sociale Vita, disponibile nell'area riservata del portale dell'Istituto, nella sezione "Servizi ai cittadino.

La funzionalit telematica di invio domanda di liquidazione , al momento, disponibile solo per l'iscritto all'ASV o per il prosecutore volontario della stessa assicurazione per il decesso di un familiare a suo carico, invece i richiedenti la prestazione per il decesso dell'iscritto all'ASV devono, per il momento, continuare ad utilizzare i moduli cartacei.

Il modello PDF interattivo di " Domanda di liquidazione dell'ASV disponibile attraverso il link "Compilazione domanda all'interno dell'applicazione Internet.

Una volta completata la compilazione (operazione possibile solo se l'utente in possesso del codice PIN dispositivo), la domanda viene automaticamente inviata alla sede INPS gestione dipendenti pubblici competente territorialmente.

L'automatica individuazione della sede competente opera in funzione del CAP/COP dell'indirizzo del datore di lavoro, se il richiedente un iscritto ASV in attivit di servizio, o della residenza dell'iscritto nel caso in cui sia un prosecutore volontario dell'assicurazione.

All'apertura del modello, il richiedente deve innanzitutto specificare se iscritto in servizio o pensionato (prosecutore volontario).

Nella richiesta di liquidazione il modello deve essere compilato specificando i dati anagrafici del defunto, con l'indicazione della relazione di parentela.

I dati anagrafici del richiedente in possesso del PIN appariranno automaticamente .

3. Compilazione della domanda di quantificazione del TFS ai fini della stipula di un contratto di cessione

Il servizio on-line domanda di quantificazione del TFS ai fini della cessione disponibile nell'area riservata del portale dell'Istituto (Servizi Gestione Dipendenti Pubblici), nella sezione "Servizi per il cittadino, ricercandolo con le tre diverse modalit previste: all'interno dell'Area tematica, per Tipologia di servizio (Domande, Consultazioni, Simulazioni) oppure seguendo l'Ordine alfabetico.

inoltre disponibile anche una ricerca libera che consente di individuare il servizio attraverso l'inserimento di "parole chiave". Tale servizio consente di trasmettere via WEB la domanda e di ottenere da parte dell'Istituto la certificazione del calcolo del TFS maturato alla data di cessazione dal servizio.

Il modello PDF interattivo di "domanda di quantificazione del TFS ai fini della cessione disponibile cliccando sulla voce "Nuova domanda all'interno del portale.

Una volta completata la compilazione, la domanda pu essere inviata alla sede INPS Gestione Dipendenti Pubblici competente territorialmente, solo se l'utente in possesso del codice PIN dispositivo.

L'automatica individuazione della sede competente opera in funzione del CAP/COP dell'indirizzo del datore di lavoro.

All'apertura del modello i dati anagrafici del richiedente e quelli relativi all'amministrazione dove ha prestato servizio sono precompilati con le informazioni presenti nell'anagrafica dell'Istituto. Il cittadino deve indicare la data di cessazione dal servizio, dal momento che il Tfs non cedibile prima della cessazione del rapporto di lavoro e, pertanto, la quantificazione del credito pu essere operata solo dopo la cessazione dal servizio.

Si rimanda alla circolare dell'allora INPDAP n.12 del 28/06/2011 per gli aspetti amministrativi in tema di cessione del TFS.

4. Compilazione della domanda di quantificazione del TFR ai fini della stipula di un contratto di cessione

Il servizio on-line domanda di quantificazione del TFR ai fini della cessione disponibile nell'area riservata del portale dell'Istituto (Servizi Gestione Dipendenti Pubblici), presente nella sezione "Servizi per il cittadino, ricercandolo con le tre diverse modalit previste: all'interno dell'Area tematica, per Tipologia di servizio (Domande, Consultazioni, Simulazioni) oppure seguendo l'Ordine alfabetico. inoltre disponibile anche una ricerca libera per individuare il servizio attraverso l'inserimento di "parole chiave". Tale servizio consente di trasmettere via WEB la domanda e di ottenere da parte dell'Istituto la certificazione del calcolo del TFR maturato alla data di cessazione dal servizio.

Il modello PDF interattivo di "domanda di quantificazione del TFR ai fini della cessione disponibile cliccando sulla voce "Nuova domanda.

All'apertura del modello i dati anagrafici del richiedente e quelli relativi all'amministrazione dove ha prestato servizio sono precompilati con le informazioni presenti nell'anagrafica dell'Istituto. Il cittadino dovr indicare i dati relativi al periodo di servizio(compresa la data di cessazione) relativo al TFR per il quale intende richiedere la quantificazione.

Una volta completata la compilazione, la domanda pu essere inviata alla sede INPS gestione dipendenti pubblici competente territorialmente solo se l'utente in possesso del codice PIN dispositivo.

L'automatica individuazione della sede competente opera in funzione del CAP/COP dell'indirizzo del datore di lavoro.

Per gli aspetti amministrativi in tema di cessione del TFR si rimanda alla nota operativa n. 17 del 06/04/2009.

Compilazione della dichiarazione dei beneficiari/eredi per la liquidazione del TFR

Il servizio on-line dichiarazione dei beneficiari/eredi per la liquidazione del TFR disponibile nell'area riservata del portale dell'Istituto, (Servizi Gestione Dipendenti Pubblici), presente nella sezione "Servizi per il cittadino, ricercandolo con le tre diverse modalit previste: all'interno dell'Area tematica, per Tipologia di servizio (Domande, Consultazioni, Simulazioni) oppure seguendo l'Ordine alfabetico. inoltre disponibile anche una ricerca libera che consente di individuare il servizio attraverso l'inserimento di "parole chiave".

Il richiedente, per accedere al modello PDF interattivo di "dichiarazione dei beneficiari/eredi per la liquidazione del TFR deve cliccare sulla voce "Nuova domanda.

Una volta completata la compilazione, la domanda pu essere inviata alla sede INPS Gestione Dipendenti Pubblici competente territorialmente solo se l'utente in possesso del codice PIN dispositivo.

L'automatica individuazione della sede competente opera in funzione del CAP/COP dell'indirizzo del datore di lavoro del titolare deceduto.

All'apertura del modello i dati anagrafici sono precompilati con le informazioni presenti nell'anagrafica dell'Istituto. Il richiedente medesimo deve indicare il codice fiscale e la data di decesso del titolare della prestazione deceduto nonché i dati anagrafici di residenza e l'IBAN di ognuno dei beneficiari/eredi.

Nel caso di decesso in servizio del titolare della prestazione, i beneficiari per diritto proprio devono allegare anche l'apposito modulo presente nella sezione modulistica per manifestare la volont di accettare la divisione in parti uguali della prestazione ovvero di delegare uno dei beneficiari alla riscossione dell'intero importo.

5. Presentazione delle domande tramite Patronato

La richiesta delle prestazioni in esame pu essere presentata anche tramite Patronato.

Il Patronato utilizzando i servizi telematici a sua disposizione potr acquisire i dati relativi alle richieste in oggetto come specificato nella circolare n. 131/2012.

6. Presentazione delle domande tramite Contact Center Integrato

Il richiedente pu presentare la domanda rivolgendosi al servizio di Contact Center integrato disponibile telefonicamente al numero verde 803.164 (riservato all'utenza che chiama da telefono fisso) o al numero 06164164 (abilitato a ricevere esclusivamente chiamate da telefoni cellulari con costo a carico dell'utente).

Solo per gli utenti dotati di un Pin dispositivo, il Contact Center compila l'istanza sulla base delle indicazioni fornite dall'iscritto e la invia all'Istituto per la successiva lavorazione.

Nel caso in cui l'utente non sia dotato di Pin dispositivo, i dati essenziali della domanda verranno ugualmente acquisiti, ma in questo caso il Contact Center inviter l'interessato a trasformare il Pin, avvertendo che l'istanza non sar completata finché il Pin non assumer caratteristiche "dispositive.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS