Circolare INPS n. 59 del 20.04.2006

Emissione generalizzata estratti conto per la contribuzione versata nella Gestione Separata istituita ai sensi dell’art. 2 della legge 335/95 (cosiddetti lavoratori parasubordinati)
Circolare INPS n. 59 del 20.04.2006

SOMMARIO: Con la presente circolare vengono descritte le fasi per l’emissione degli estratti conto agli iscritti alla gestione separata di cui all’articolo 2 della legge n. 335/95, indicando i destinatari degli estratti, la tempificazione ed i criteri di emissione, nonché le modalità che dovranno essere seguite dalle strutture di produzione per la gestione delle segnalazioni di anomalia e/o variazione

Premessa
Con la circolare n. 86 del 12 maggio 2003 è stata avviata l'operazione di emissione generalizzata dell'estratto conto rivolta agli assicurati iscritti alle gestioni previdenziali amministrate dall'Istituto.
In tale occasione venne anticipato che per la contribuzione versata nella Gestione Separata istituita ai sensi dell'art. 2 della legge 335/95 si sarebbe provveduto ad una specifica emissione, una volta ultimata l'operazione di cui sopra; ciò anche in considerazione dell'esclusivo utilizzo del sistema di calcolo contributivo nella liquidazione delle prestazioni pensionistiche dovute per la gestione stessa.
Allo stato, vista l’entrata in vigore del Decreto legislativo n. 42/2006 recante disposizioni in materia di totalizzazione dei periodi assicurativi, e considerata la conclusione dell’operazione di emissione generalizzata per gli assicurati iscritti alle gestioni “obbligatorie”, è stata prevista l’integrazione delle informazioni contributive relative alla Gestione separata ex articolo 2 della legge 335/95, con quelle di cui alle altre gestioni previdenziali amministrate dall’Istituto.

Caratteristiche dei destinatari degli estratti
L'emissione dell'estratto conto nei confronti degli iscritti alla Gestione Separata sarà riferito, al periodo temporale compreso tra la nascita della gestione (anno 1996) e il 31-12-2004 e interesserà un numero di assicurati compreso tra i 2,5 e i 3 milioni.
Al riguardo si specifica che gli iscritti alla gestione separata sono:
- i liberi professionisti il cui reddito è determinato ai sensi dell’art. 53 comma 1 del testo Unico delle Imposte dirette, per i quali non è previsto l'obbligo della contribuzione previdenziale presso altre casse autonome;
- i Collaboratori coordinati e continuativi il cui reddito è assimilato al reddito del lavoro dipendente di cui all’art. 50 c bis del Testo unico, sia per quei soggetti già tipizzati dalla norma fiscale che i collaboratori disciplinati dal decreto Legislativo 276/2003 (contratti a progetto);
- gli spedizionieri doganali a seguito della soppressione del loro fondo di previdenza;
- i venditori porta a porta, con le limitazioni previste dall’art. 44 del decreto Legislativo 269/2003;
- i lavoratori autonomi occasionali il cui reddito è determinato dall’art. 67 lettera L del Testo Unico e disciplinati dall’art. 44 del d.Lgs 269/2003 (dal 1-1-2004);
- gli associati in partecipazione con apporto di solo lavoro (dal 1-1-2004).

Tempificazione delle emissioni
Come già avvenuto in occasione dell'emissione generalizzata del 2003, l’invio degli estratti avverrà per scaglioni nell’arco temporale di trenta giorni.
In particolare, nella fase finale dell’operazione di emissione, gli estratti riguarderanno gli assicurati con contribuzione dovuta per attività libero professionale e per gli associati in partecipazione, mentre il primo lotto di spedizione degli estratti, che interesserà circa 300.000 assicurati, è stato lavorato in data 28 marzo c.a..

Criteri di emissione
I criteri che saranno seguiti per la fase iniziale delle operazioni di estrazione ed invio saranno i seguenti:
- esclusione degli assicurati che risultino già titolari di prestazione pensionistica "AUT";
- esclusione degli assicurati in favore dei quali risultino versamenti in misura tale da non permettere il riconoscimento di almeno un mese di contribuzione;
- esclusione degli assicurati per i quali non risulti contribuzione successiva alla data del 31-12-1999 (avendo gli stessi già ricevuto nel 2000 estratto conto per la gestione separata); a tale tipologia di assicurati sarà inviato l’estratto a conclusione dell’operazione;
- con riferimento a quegli assicurati per i quali risulti la sola iscrizione alla gestione separata, senza che negli archivi contributivi risulti alcun versamento associato, si provvederà all’invio di una specifica lettera che, oltre a comunicare l’iscrizione alla gestione separata, suggerisce all'assicurato come procedere per contattare gli uffici in caso sia in possesso di documentazione relativa a versamenti contributivi in suo favore.

Composizione del plico di spedizione
Ad ogni assicurato cui sarà inviato l'estratto conto verrà recapitato un plico cosi composto:
- una “lettera personalizzata” in cui il Direttore Generale illustra l'iniziativa, ne illustra gli scopi e chiede agli assicurati la collaborazione per eventuali aggiornamenti;
- una pagina di “notizie utili”, nella quale vengono illustrate le possibilità di implementazione del conto con contribuzione da riscatto o da versamenti volontari, nonché l'utilizzo dello stesso per accedere alle prestazioni pensionistiche (compreso un cenno alle recenti disposizioni di legge in materia di totalizzazione);
- il “mod. Eco1” che presenta una distinta in successione cronologica dei rapporti di collaborazione e dei relativi versamenti, in modo tale da permettere all'assicurato una agevole verifica circa la completezza degli stessi; i dati vengono esposti secondo il seguente schema:

Anno solare Reddito imponibile Descrizione Committente Tipo di attività/contribuzione Contributi versati Aliquota contributiva

- una “Guida all'uso dell'estratto” comprendente consigli sulla lettura del “modello Eco1” e istruzioni su come attivarsi nel caso di necessità di informazioni o di aggiornamenti;
- il modello “Eco 1-Mont” che comprende, oltre all'esposizione del montante contributivo annuo, la quantificazione dei mesi di anzianità contributiva riconosciuti annualmente in base all'entità dei versamenti presenti negli archivi; i dati vengono esposti secondo lo schema

Anno Tipo di attività/contribuzione Retribuzione imponibile o reddito Mesi Contributi dell'anno Montante contributivo Note

- una “Guida alla lettura dell'estratto con il montante contributivo”, comprendente anche un esempio del calcolo per permetterne la verifica dell'esattezza;
- il modello “Eco2” che rimane sostanzialmente invariato nel frontespizio, rispetto alla precedente emissione generalizzata (segnalazione di omessa contribuzione e quadro A per la richiesta di correzione dei dati anagrafici e/o di residenza), mentre nel retro il quadro B contiene quattro sezioni per la segnalazione dei periodi di contribuzione mancanti o sbagliati: B1 per la contribuzione obbligatoria lavoratori parasubordinati, B2 per la contribuzione obbligatoria liberi professionisti, B3 per i versamenti volontari, B4 per i riscatti.
Gli estratti emessi per gli assicurati alla Gestione Separata di cui all'art. 2 delle legge 335/95 saranno contraddistinti dalla numerazione 3xx.xxx.xxx.

La gestione dei rientri delle segnalazioni di anomalia e/o variazione
Anche per questa emissione di estratti conto il momento qualificante e fondamentale per il raggiungimento delle finalità dell’operazione è la gestione della fase di rientro delle richieste di variazione, sia di tipo anagrafico che contributivo, che perverranno alle strutture dell’Istituto da parte degli assicurati.

a) La multicanalità degli accessi
Accanto ai tradizionali sistemi di front office rappresentati dalle strutture di produzione dell’Istituto distribuite su tutto il territorio nazionale, e dagli Enti di patronato, sono stati ulteriormente sviluppati i canali alternativi di comunicazione - come internet e contact center - che consentono agli utenti maggiore libertà nella scelta delle modalità e del momento dell’interazione.
In sintesi, gli assicurati, avvalendosi delle informazioni contenute nella “guida alla lettura”, potranno interagire con l’Istituto sia per ricevere tutte le informazioni relative all’estratto conto che per proporre eventuali variazioni ed aggiornamenti, utilizzando i seguenti canali di comunicazione:
- Uffici dell’INPS;
- Contact Center INPSinforma, 803164;
- Internet, www.inps.it;
- Enti di patronato;
- Posta.
Di seguito vengono illustrati i servizi on line e quelli del contact center 803164.

b) I servizi on line sul sito www.inps.it
Come detto, anche in occasione dell’emissione generalizzata per i lavoratori dipendenti, il plico conterrà anche la prima parte del codice di identificazione personale (PIN) che, a richiesta dell’interessato, potrà essere completato ed attivato chiamando il Call Center 803164. Il possesso del PIN permette all’utente di accedere via internet ai servizi personalizzati.
In particolare, con riferimento all’estratto conto dei parasubordinati, l’assicurato, una volta ricevuto il PIN, oppure se ne è già in possesso, avrà la possibilità di accedere alla sezione dedicata all’estratto conto e richiedere, attraverso la Domanda telematica di variazione dell’estratto conto (modulo Eco2), eventuali variazioni anagrafiche o contributive da apportare al suo estratto conto.
La comunicazione della richiesta di variazione così formulata verrà automaticamente protocollata ed inoltrata alla Direzione provinciale o sub provinciale competente per le necessarie fasi di lavoro. Parallelamente il sistema provvederà all’inoltro automatico di una ricevuta all’utente, mentre la struttura di produzione competente fisserà, se necessario, un appuntamento.
L’assicurato potrà far pervenire all’Istituto anche la richiesta di uno specifico appuntamento per consulenza. La richiesta sarà gestita dalla Sede competente secondo le modalità previste per tale tipologia di servizio.

.c) I servizi del contact center
Il contact center 803164 fornirà i seguenti servizi:
- Informazioni specifiche sull’estratto conto;
- Informazioni sullo stato della spedizione degli estratti e/o motivi dell’eventuale mancato recapito;
- Ritrasmissione di una copia dell’estratto conto;
- Inserimento della richiesta di correzione o integrazione dell’estratto conto sia per le variazioni anagrafiche che contributive attraverso l’utilizzo dell’applicazione Eco2, con la spedizione in automatico all’assicurato della ricevuta, e alla Direzione provinciale o sub provinciale competente delle segnalazioni;
- Inserimento della richiesta di consulenza che verrà inviata in automatico alla Sede competente.

d) L’applicazione informatica a supporto della gestione dei rientri
A supporto della gestione delle richieste di variazione anagrafica e/o contributiva degli estratti degli iscritti alla gestione separata, è stata integrata l’applicazione informatica in ambiente web “Estratto conto - emissione generalizzata 2003”, realizzata in occasione dell’emissione generalizzata.
L’applicazione, che come noto è residente sul sito http://intranet.inps.it, nella sezione “Assicurato pensionato”, contiene una apposita sezione dedicata alla gestione degli estratti della gestione separata con modalità di funzionamento identiche a quelle già in uso.
Anche in questo caso l’applicazione “Estratto conto - emissione generalizzata 2003” assolverà a tutte le funzioni di archiviazione, catalogazione e misurazione delle richieste di variazione anagrafica e/o contributiva che dovessero essere presentate dagli assicurati attraverso tutti i canali di accesso al servizio oggi in funzione.
Infatti, l’applicazione gestirà le richieste di servizio, finalizzate alla correzione e/o integrazione degli estratti contributivi, indipendentemente dal canale di interazione/presentazione scelto (uffici dell’Istituto, tramite un Ente di Patronato, utilizzando il contact center oppure accedendo ai servizi on line presenti sul sito internet dell’Istituto).

Il sistema di misurazione delle attività
Quanto al sistema di misurazione delle attività connesse alla gestione dei modelli Eco2, finalizzato alla rilevazione dei carichi di lavoro, sono confermate le regole già disposte, con la circolare n. 86/2003, per la gestione dei rientri dell’emissione generalizzata 2003.

Innovazioni per l’archivio UNEX
In occasione dell'emissione dell'estratto conto della Gestione Separata nell'ambito dell'applicazione UNEX, è stato reso consultabile l'archivio contributivo della Gestione separata. L'estratto conto relativo alla contribuzione presente negli archivi della Gestione separata viene visualizzato in sequenza dell'estratto contributivo relativo alle gestioni obbligatorie. Il montante contributivo, calcolato sulla base dei versamenti effettuati, è reso consultabile attraverso l’opzione F9.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali