Circolare INPS n. 201 del 23.12.2003

Operazione di emissione generalizzata degli estratti conto. Indicazioni operative per l’acquisizione dei periodi contributivi mancanti relativi all’anno 1998, segnalati dagli assicurato con modello Eco2
Circolare INPS n. 201 del 23.12.2003

1) Premessa
Tra le attività preparatorie all’emissione generalizzata degli estratti conto, particolare importanza ha assunto la gestione delle attività connesse all’acquisizione, variazione e gestione dei modd. SA770 con particolare riferimento a quelli per gli anni 1998, 1999, 2000, per la cui specificità sono state fornite alle Sedi indicazioni con i messaggi n. 5 del 22/2/2002 della D. C. Pianificazione e Controllo di Gestione, n. 13 del 15/4/2002 del Progetto Centro Periferia e n. 358 del 13/6/2002 della D.C. Sistemi Informativi e telecomunicazioni.
In particolare, con il messaggio del 22 febbraio 2002 n. 5 sono state segnalate le modalità operative relative al recupero e all’acquisizione delle informazioni contributive presenti nei modelli SA 770 per l’anno 1998, con l’obiettivo di conseguire la definitiva sistemazione delle informazioni negli archivi contributivi dei lavoratori dipendenti.
A fronte di tale iniziativa sono stati raggiunti soddisfacenti risultati quali quantitativi grazie all’impegno delle strutture centrali e periferiche ed alla collaborazione dei Consulenti del Lavoro e delle Aziende coinvolte nelle iniziative di recupero.
Peraltro, considerato che l’Istituto nel dare l’avvio all’operazione di emissione generalizzata degli estratti conto ha sospeso l’invio degli estratti per quegli assicurati cui non è stato ancora possibile ricostruire il periodo contributivo relativo all’anno 1998 - individuati verificando l’assenza di contributi dell’anno 1998 in presenza di contributi per il 1997 e per il 1999 - al fine di procedere secondo quanto previsto dalla circolare n. 86 del 12/5/2003 all’emissione degli estratti conto è necessario ricomprendere nelle prossime emissioni anche gli assicurati come sopra individuati per consentire agli stessi di segnalare tramite Eco2 l’eventuale mancanza della contribuzione dell’anno 1998 e procedere alla sistemazione del conto assicurativo.
A tal fine, con la presente circolare si forniscono le indicazioni in merito alla documentazione che dovrà essere prodotta dagli interessati in allegato al Modello Eco2, alla validità e all’utilizzo della documentazione stessa, nonché ai criteri per la determinazione sia del numero delle settimane che dei valori retributivi accreditabili.

2) Modalità per il riconoscimento e per l’accredito dei periodi contributivi dell’anno 1998.
Premesso che il documento indispensabile per procedere alla istruttoria finalizzata all’accredito dei contributi dell’anno in questione è il modello CUD dell’anno 1998, e che l’istruttoria deve essere preceduta da una attenta ricerca della posizione anagrafica, anche con dati incompleti, nell’archivio ARCA, di seguito vengono illustrate le modalità operative che dovranno essere seguite con riferimento alle possibili tipologie di documentazione presentata dagli assicurati.
Quanto al contenuto del modello CUD per l’anno 1998 si rimanda alle circolari n. 80 dell’8 aprile 1998 e n. 24 del 9 gennaio 1999.

2.1) Documentazione prodotta: CUD e Mod. 01/M–Sost o SA/Sost
Con il citato messaggio n. 5 del 22 febbraio del 2002, è stata indicata la possibilità di utilizzare, per il recupero dei periodi mancanti, le certificazioni CUD rilasciate dal datore di lavoro integrate dalle dichiarazioni sostitutive (Mod. 01/M–Sost o SA/Sost).
In tal caso è sufficiente:
- consultare la lista dei versamenti aziendali ed attivare la procedura “confronto cumuli “ per verificare l’entità dei monti retributivi;
- verificare l’esatta compilazione delle tre sezioni di cui si compone il Sost;
- verificare che il numero delle settimane(comprese quelle utili per gli accrediti figurativi) del modello Sost sia congruo rispetto al numero dei giorni per i quali l’assicurato ha beneficiato delle detrazioni d’imposta per lavoro dipendente riportate nella casella 6 del CUD, attraverso la divisone per 7 del numero di tali giorni; le settimane accreditabili del Sost devono essere pari o inferiori al risultato di tale divisione;
- verificare che l’importo delle retribuzioni indicate sul Sost corrisponda a quello riportato nella casella 26 del CUD;
- compilare il modello O1/M-Vig e procedere all’acquisizione dei dati utilizzando la procedura SA/vig.

2.2) Documentazione prodotta: CUD e buste paga.
Qualora l’assicurato non sia in grado di produrre il modello SA/Sost emesso dal datore di lavoro, possono essere considerate utili le buste paga del periodo.
Generalmente i dati contenuti nelle buste paga: periodo, qualifica, numero giorni e settimane, retribuzioni corrisposte (suddivise tra competenze correnti e altre competenze), eventuale orario part-time, eventi figurativi a carico dell’Istituto e/o integrati dal datore di lavoro, permettono di determinare i dati necessari per un corretto accredito della contribuzione.
In questo caso:
- consultare la lista dei versamenti aziendali ed attivare la procedura “confronto cumuli “ per verificare l’entità dei monti retributivi;
- verificare la congruità dei dati contributivi/retributivi rilevati dall’esame delle buste paga con quelli corrispondenti della certificazione CUD (casella 6 e casella 26 del CUD);
- se presente la busta paga della 13^ mensilità, e questa risulta erogata in misura intera, può essere considerata quale elemento certo per quantificare in 52 il numero delle settimane dell’anno, altrimenti chiedere ulteriore documentazione, quale : libretto di lavoro, lettera assunzione, lettera di licenziamento, da cui rilevare l’esatto periodo di occupazione presso l’azienda;
- verificare se l’importo della casella 26 meno l’importo della casella 29 sia uguale all’imponibile fiscale riportato nella casella 1 del CUD; se l’imponibile fiscale è superiore alla differenza: (casella 26 meno casella 29), significa che l’imponibile fiscale comprende importi di indennità che possono dar luogo al riconoscimento di contributi figurativi. In tal caso può essere necessario, se non altrimenti rilevabile, un contatto con l’assicurato al fine di definirne la tipologia e/o la durata;
- compilare il modello O1/M-Vig e procedere all’acquisizione dei dati utilizzando la procedura SA/vig.

2.3) Documentazione prodotta: CUD.
Nel caso in cui l’assicurato non sia in grado di produrre documentazione diversa oltre al CUD, sarà necessario ricorrere ad una dichiarazione integrativa, redatta secondo lo schema riportato nell’allegato n. 1, per acquisire le informazioni necessarie alla definizione dei dati contributivi mancanti.
In questo caso:
- consultare la lista dei versamenti aziendali ed attivare la procedura “confronto cumuli “ per verificare l’entità dei monti retributivi;
- quantificare le anzianità ed i valori retributivi da accreditare;
- compilare il modello O1/M-Vig e procedere all’acquisizione dei dati utilizzando la procedura SA/vig.

Allegato n. 1

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ PER IL RICONOSCIMENTO DEL PERIODO ASSICURATIVO RELATIVO ALL’ANNO 1998.


Il sottoscritto ………., nato a ……, il …….., c.f. ……….., residente a …….., in ……., consapevole delle conseguenze civili e penali previste per coloro che rendono dichiarazioni false, dichiara sotto la propria responsabilità quanto segue:

Azienda presso la quale ha prestato attività lavorativa


Settore di attività


Sede legale: via/piazza, città, provincia


Indirizzo dell’unità lavorativa se diverso dalla sede legale: via/piazza, città, provincia


Qualifica professionale (operaio, impiegato, quadro, dirigente):


Tipologia del rapporto (tempo determinato, tempo indeterminato, part time, apprendista, contratto di formazione lavoro):


Periodo del rapporto di lavoro dal _____________ al _______________


Orario settimanale contrattuale ore : _________


Nel caso di part-time indicare n° ore settimanali effettuate _________


Ha goduto di indennità sostitutiva del preavviso per n°. sett. ______ Importo ________________


Eventi figurativi (mat. – mal/inf. – cig – tbc – donaz. Sangue) totalmente a carico dell’INPS/INAIL, n° sett. (event. Docum.)


Eventi figurativi (come sopra) con integrazione da parte del datore di lavoro:


Eventuali altre notizie utili:




In fede,


Data ___________________________ Firma ______________________________

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali