Circolare INPS n. 185 del 20.12.2002

Trasmissione telematica delle denunce DMAG_UNICO a mezzo INTERNET
Circolare INPS n. 185 del 20.12.2002

SOMMARIO: Trasmissione telematica delle denunce DMAG_UNICO a mezzo INTERNET

1. Premessa
Con circolare n.153 del 27 settembre 2002, e' stato istituito il modello dmag-unico ai fini della dichiarazione trimestrale di manodopera agricola occupata (per operai a tempo indeterminato, operai a tempo determinato e compartecipanti individuali). Nella stessa circolare e' stato indicata la validita' del nuovo modello a partire dal 3° trimestre 2002.
Con l'intento di rafforzare uno degli obiettivi strategici dell'Istituto qual e' quello dello scambio di informazioni tramite sistemi automatizzati e considerando che tale trend si e' consolidato con la presenza della rete Internet, l'Istituto consente l'invio telematico dei modelli di manodopera agricola trimestrale.
Nell’intento di promuovere ulteriormente tali attività di trasferimento di informazioni e considerando che tutti i soggetti economici possono operare nell’ambito di una piattaforma comune che è rappresentata dalla rete INTERNET, l’INPS mette a disposizione dei propri clienti una parte del sito Web dell’Istituto per la gestione dei dati contenuti nelle denunce stesse, fornendo assistenza e ogni altro possibile aiuto per la corretta utilizzazione di tale risorsa.
Con la presente circolare si forniscono le istruzioni sulle modalità operative e sugli aspetti tecnici per la trasmissione delle denunce dmag via internet.

2. Autorizzazione all’invio telematico per la presentazione dei mod. DMAG_UNICO.
I soggetti autorizzati alla trasmissione dei modelli Dmag-Unico, sono le associazioni di categoria del settore agricolo, i consulenti del lavoro, le aziende agricole.
Per la concessione dell'autorizzazione alla trasmissione via internet dei modelli Dmag-Unico, occorre richiedere ad una sede Inps l'abilitazione con la sottoscrizione della richiesta di cui all'allegato 1 (richiesta del codice PIN) alla quale deve essere allegata fotocopia del documento del richiedente.
- Per i soggetti interessati a trasmettere solo denunce dmag e' sufficiente presentare l'allegato 1 con la fotocopia del documento.
Indicazioni per le Sedi: le sedi provvederanno ad attribuire un codice PIN (profili Associazioni di categoria in Agricoltura, Aziende Agricole), utilizzando la procedura in ambiente intranet, entry "area informatica", voce "assegnazione pin per utenti internet".
I consulenti del lavoro che, oltre a trasmettere denunce dmag hanno necessità di trasmettere anche denunce dm10 dovranno seguire le indicazioni previste al punto 3.1 della circolare n.191 del 30.10.2001.
Indicazioni per le Sedi: le sedi provvederanno ad attribuire un codice PIN secondo le modalità impartite con circolare n.191 (profilo Consulente del Lavoro). La validità dei pin autorizzati per la trasmissione delle denunce dm10 viene, infatti, automaticamente estesa anche alla trasmissione dei modelli dmag.
- I consulenti del lavoro già muniti di pin utile per la trasmissione dei dm-10 di cui alla circolare n.191 del 30.10.2001, risulteranno gia' autorizzati alla trasmissione telematica delle denunce dmag e non avranno necessità di fare ulteriori richieste di pin.
- I soggetti richiedenti, identificati come associazione di categoria del settore agricolo o azienda agricola che risultano gia' in possesso di PIN utile per altri servizi, devono richiedere l'estensione delle autorizzazioni per la trasmissione dei modelli DMAG. La richiesta di estensione dovrà avvenire tramite lo stesso modello in allegato 1.
Indicazioni per le Sedi: le Sedi utilizzeranno la funzione "Modifica Autorizzazione ai Servizi", selezionando la voce "Trasmissione telematica denunce dmag" per il PIN specificato.
L'utilizzo del codice PIN da parte degli utenti automatizzati dovra' attenersi a criteri di assoluta riservatezza, anche in ordine alle responsabilita' civili e penali conseguenti ad un uso improprio del predetto codice di accesso.

3. Trasmissione telematica, a mezzo INTERNET, delle denunce modello DMAG_UNICO.
La trasmissione delle denunce di manodopera agricola trimestrale è consentita accedendo al sito internet www.inps.it.
Nella home-page si dovrà accedere all’area “servizi online”, e successivamente, selezionando la sezione “per le aziende, i consulenti ed i professionisti” oppure la sezione “per le associazioni di categoria”, occorrerà selezionare “trasmissione telematica modelli DMAG”.
Avuto accesso alla pagina principale del sistema DMAG Internet, l’utente avrà la possibilità di:
- scaricare i documenti contenuti nelle sezioni “Documentazione” , “Manuali” , “Novità” , “Domande e risposte”
- iscriversi alla mailing list DMAG Internet, istituita per le comunicazioni relative alla dichiarazioni DMAG Unico inoltrate a tutti gli iscritti a tale mailing list
- accedere alla procedura di invio delle denunce trimestrali e consultazione del relativo esito ; in tal caso l’utente avrà accesso, nella stessa pagina, alla funzione di trasmissione file ed a quella di visualizzazione del relativo esito.

4. Applicazione DMAG Internet.
L’accesso all’applicazione sarà consentito dopo aver effettuato l’autenticazione dell’utente, che dovrà digitare, nei campi richiesta dati visualizzati, il proprio codice fiscale ed il pin rilasciato dalla sede INPS che lo ha autorizzato.
Dopo l'autenticazione, l'applicazione richiede l'indicazione
- dell'indirizzo di posta elettronica dell'utente utile per tutte le comunicazioni afferenti la trasmissione dei modelli inviati
- la categoria di utenza;
l'inserimento della e-mail e' obbligatorio solo per il primo accesso; negli altri casi, viene chiesta conferma. L'utente ha comunque la possibilità di modificare l'indirizzo e-mail. Ogni comunicazione verrà inviata all'ultimo indirizzo specificato.
La categoria di utenza e' richiesta solo al primo accesso e non compare in quelli successivi.
I file contenenti le denunce da trasmettere, in questa prima fase, non dovranno essere superiori a 2 MB.
La struttura dei file da trasmettere dovrà essere organizzata secondo i tracciati presenti nella sezione "Documentazione" presente nella pagina iniziale. Per il solo esercizio III/2002, si precisa che i file possono essere comunque organizzati anche secondo la struttura del vecchio tracciato.
Lo schema logico di funzionamento della procedura è descritto nel documento “ Workflow_DMAG_Internet_public.pdf ”, disponibile nella sezione “Novità” contenuta nella stessa pagina e che si riporta in allegato 2.
La pagina cui l’utente accede dopo l’autenticazione consente sia la trasmissione delle denunce DMAG sia la visualizzazione degli esiti dell’elaborazione delle denunce trasmesse.
In particolare le denunce potranno essere inviate utilizzando la parte superiore della pagina, nella sezione riservata alla selezione (pulsante “Sfoglia“) e trasmissione (pulsante “Trasmetti”) del file contenente denunce DMAG.
L’identificativo assegnato automaticamente dal sistema DMAG al file trasmesso apparirà a video, unitamente ad un riepilogo delle caratteristiche del file trasmesso.
Si consiglia vivamente di prendere nota di tale identificativo, perché sarà utile per l’individuazione del file stesso nel caso di invio di più file contenenti denunce DMAG.
L’utente che ha trasmesso Denunce DMAG verrà avvisato con e-mail (all'indirizzo specificato in fase di autenticazione) dell’avvenuta elaborazione del file trasmesso, e potrà consultare gli esiti dell’elaborazione nella sezione riservata alla visualizzazione delle denunce inviate.
L’elaborazione di ciascun flusso originerà sempre:
- Un file scarti, contenente il gruppo di denunce non registrate perché contenenti almeno un errore, se presenti ; tali denunce potranno essere visualizzate o scaricate sul proprio PC a mezzo del pulsante “scarti”
- Un file ricevuta, contenente il gruppo di denunce registrate nel sistema, se presenti ; tali denunce potranno essere visualizzate o scaricate sul proprio PC a mezzo del pulsante “ricevuta”
Per un migliore leggibilità dello stato dei flussi di denunce trasmesse, ogni possibile esito è stato contrassegnato da un colore, con la seguente convenzione :
il colore verde è indicativo di un file elaborato le cui denunce sono state tutte registrate;
Il colore rosa è indicativo di un file elaborato in cui almeno una denuncia è stata scartata;
Il colore giallo è indicativo di un file in attesa di essere elaborato;
Il colore azzurro è indicativo di un file in fase di elaborazione.

5. Attività di marketing e di formazione del personale incaricato della gestione dei rapporti con gli utenti automatizzati.
Le iniziative da assumere per la motivazione all'utilizzo della trasmissione telematica dei supporti informatici dovranno essere promosse innanzitutto dal personale che già da tempo è chiamato ad intrattenere rapporti nel campo della riscossione dei contributi con gli utenti automatizzati.
In particolare, dovra' essere svolta un’intensa attività di pubblicizzazione del nuovo sistema di trasmissione per consentire, evidenziando i valori aggiunti del sistema INTERNET, di raggiungere come primo obiettivo la conversione al nuovo sistema di tutti gli utenti che già utilizzano la trasmissione dei supporti.
In relazione alle significative innovazioni introdotte dal nuovo modello dmag-unico ed alla rinnovata gestione delle denunce e, soprattutto, in relazione alla diversa tipologia di assistenza che gli operatori saranno chiamati a fornire agli utenti automatizzati, le Direzioni Regionali si attiveranno tempestivamente per sensibilizzare ed istruire, in ordine alla tematica predetta, il personale delle sedi periferiche, realizzando, altresì, ogni utile sinergia con il mondo esterno.

Allegato N. 1 (visualizzabile presso il sito INPS)
Allegato N. 2 (visualizzabile presso il sito INPS)

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS