Circolare INPS n. 156 del 15.12.2011

Regolamentazione comunitaria: nuovi regolamenti comunitari e Paper SED della serie P in materia di pensioni, sostitutivi dei formulari della serie E200, e H (orizzontali)
Circolare INPS n. 156 del 15.12.2011

SOMMARIO: Pubblicazione dei Paper SED della serie P, i nuovi formulari comunitari che sostituiscono quelli della serie E200 attualmente utilizzati in materia di prestazioni pensionistiche. Si trasmettono anche i Paper SED della serie H (orizzontali) e, ad uso degli operatori del settore, tabelle di correlazione e guide pratiche

Premessa
Come noto, il 1° maggio 2010 sono entrati in vigore i nuovi regolamenti comunitari in materia di sicurezza sociale, pubblicati sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea L 284 del 30 ottobre 2009, ed in particolare:
- il regolamento (CE) n. 987/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 settembre 2009, che stabilisce le modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 883/2004 relativo al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale;
- il regolamento (CE) n. 988/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 settembre 2009, che modifica il regolamento (CE) n. 883/2004 relativo al coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale.
Pertanto, l’Istituto ha pubblicato le seguenti circolari in materia di prestazioni pensionistiche:
1) Circolare n. 82 del 1° luglio 2010. Regolamento (CE) n. 883 del 29 aprile 2004, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 200 del 7 giugno 2004, come modificato dal regolamento (CE) n. 988 del 16 settembre 2009, e regolamento di applicazione (CE) n.987 del 16 settembre 2009, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 284 del 30 ottobre 2009, relativi al coordinamento dei sistemi nazionali di sicurezza sociale - disposizioni di carattere generale.
2) Circolare n. 84 del 1° luglio 2010. Regolamento (CE) n. 883 del 29 aprile 2004, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 200 del 7 giugno 2004, come modificato dal regolamento (CE) n. 988 del 16 settembre 2009, e regolamento di applicazione (CE) n.987 del 16 settembre 2009, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 284 del 30 ottobre 2009, relativi al coordinamento dei sistemi nazionali di sicurezza sociale - disposizioni in materia di recupero di prestazioni indebitamente erogate e di contributi ed in materia di diritti delle istituzioni degli Stati membri nei confronti di terzi responsabili.
3) Circolare n. 88 del 2 luglio 2010. Regolamento (CE) n. 883 del 29 aprile 2004, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 200 del 7 giugno 2004, come modificato dal regolamento (CE) n. 988 del 16 settembre 2009, e regolamento di applicazione (CE) n. 987 del 16 settembre 2009, pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 284 del 30 ottobre 2009, relativi al coordinamento dei sistemi nazionali di sicurezza sociale - disposizioni in materia di prestazioni pensionistiche.
4) Circolare n. 100 del 23 luglio 2010. Regolamentazione comunitaria: nuovi regolamenti e pacchetti formativi.
5) Circolare n. 124 del 17 settembre 2010. Regolamentazione comunitaria: nuovi regolamenti comunitari e Guida pratica denominata “Disposizioni UE sulla sicurezza sociale - I diritti di coloro che si spostano nell’Unione europea”.
6)Circolare n. 165 del 28 dicembre 2010. Regolamentazione comunitaria: prestazioni pensionistiche e formulario P1.
7) Circolare n. 41 del 25 febbraio 2011. Nuovi regolamenti comunitari: cumulo dei periodi assicurativi esteri ai fini del perfezionamento del requisito contributivo richiesto per il riconoscimento dei periodi di maternità al di fuori del rapporto di lavoro.
8) Circolare n. 51 del 15 marzo 2011. Regolamentazione comunitaria: regolamento (UE) n. 1231 del 24 novembre 2010.
9) Circolare n. 127 del 30 settembre 2011. Nuovi regolamenti comunitari: cumulo dei periodi assicurativi esteri ai fini del perfezionamento del requisito contributivo richiesto affinché i lavoratori dipendenti di aziende editoriali in crisi possano beneficiare dei prepensionamenti previsti dall’articolo 37 della legge 5 agosto 1981, n. 416 e successive modifiche.

Passaggio dai formulari cartacei della serie E ai SED attraverso i Paper SED

Come evidenziato dalle citate circolari, in base alle nuove disposizioni gli scambi di dati tra istituzioni comunitarie non avverranno in futuro attraverso l’invio di formulari cartacei bensì per via telematica con il sistema europeo EESSI (Electronic exchange social security information o Scambio elettronico di informazioni in materia di sicurezza sociale), attraverso la compilazione automatizzata di specifici documenti elettronici strutturati (Structured Electronic Documents o SEDs) trasmessi utilizzando la rete europea protetta denominata sTESTA.
Per consentire un passaggio graduale dallo scambio di informazioni per via cartacea allo scambio di informazioni per via telematica che possa soddisfare le esigenze organizzative delle istituzioni degli Stati membri, è stato previsto un periodo transitorio di due anni, 1° maggio 2010 - 30 aprile 2012, di recente prorogato al 30 aprile 2014 con Decisione della Commissione amministrativa n. E3 del 19 ottobre 2011, nel corso del quale i formulari cartacei di collegamento della serie E attualmente in uso vengono sostituiti dai cosiddetti “Paper SEDs”, formulari destinati ad un utilizzo temporaneo che costituiscono la versione cartacea dei futuri SED.
Con la presente circolare vengono pubblicati, in formato compilabile, i Paper SED della serie P in materia di prestazioni pensionistiche, sostitutivi dei formulari della serie E200, e i Paper SED della serie H, comuni a tutti i settori della sicurezza sociale.
Tali formulari sono disponibili nella CARTELLA UE del sito FTP ad uso degli operatori dell’Istituto.
Negli allegati 1, 2, 3 e 4 sono contenute, onde agevolare gli operatori del settore, le cosiddette “Tabelle di correlazione” (in inglese e italiano), predisposte dai competenti organismi comunitari con l’indicazione per ogni Paper SED della funzione, delle norme di riferimento e dell’eventuale formulario della serie E corrispondente.
Negli allegati 5, 6 e 7 sono contenute, altresì, sempre al fine suddetto, importanti “Guide pratiche”, sia pure ad oggi rese disponibili solo in inglese dagli organismi comunitari (si è provveduto, comunque, alla traduzione della guida in materia di SED della serie P).
Si ribadisce che, poiché durante il periodo transitorio le istituzioni potranno seguitare ad utilizzare le procedure automatizzate nazionali compilando e trasmettendo i formulari attuali, l’Istituto potrà continuare ad emettere i formulari della serie E200 attraverso la stazione di lavoro C.I., ricevendo, altresì, dalle istituzioni degli altri Stati membri i formulari E200 emessi dalle relative procedure automatizzate nazionali, se esistenti, o i Paper SED P sostitutivi.
Si ricorda, inoltre, agli operatori che, come specificato dalla Decisione della Commissione Amministrativa n. E1 del 12 giugno 2009, durante il periodo transitorio i principi guida devono essere la collaborazione tra istituzioni, il pragmatismo e la flessibilità, essendo di primaria importanza garantire una transizione che non danneggi chi eserciti i propri diritti nell'ambito della nuova normativa. Pertanto, durante il citato periodo è stato raccomandato di accettare qualsiasi documento, anche se di formato, contenuto o struttura obsoleti. In caso di dubbi relativi ai diritti di un cittadino, le istituzioni sono tenute a relazionarsi nel rispetto del principio della reciproca collaborazione e della buona amministrazione.
Si sottolinea, infine, chela Commissione Amministrativaa Bruxelles, oltre ad aver eliminato, ridenominato e aggiunto alcuni Paper SED nel corso dei lavori preparatori, ha fatto presente che la versione attuale degli stessi, a causa delle inesattezze, anche linguistiche, e delle carenze, anche contenutistiche, presenti, sarà oggetto di ulteriori revisioni nel corso del 2012 (che interesseranno anche tabelle di correlazione e guide pratiche), alcune delle quali già apportate alla versione pubblicata con la presente circolare.
In particolare, rispetto a quanto comunicato nelle circolari indicate in premessa sono state già effettuate le seguenti variazioni:
- il Paper SED S020 è stato sostituito dal Paper SED H020 (Richiesta di rimborso - controlli amministrativi/esame medico), la cui risposta è da comunicare con il Paper SED H021 (Risposta a richiesta di rimborso - controlli amministrativi/esame medico) (vedi punto 17, lettera i, della circolare n. 88 del 2 luglio 2010);
- i Paper SED P3000, P3100 e P3200 sono stati eliminati e i dati ivi contenuti sono confluiti rispettivamente nei Paper SED P2000, P2100 e P2200 (vedi punto 18, lettera c, della circolare n. 88 del 2 luglio 2010);
- è stato introdotto il Paper SED H040 (Richiesta di prestazione di prepensionamento), in applicazione degli articoli 3 e 66 del regolamento (CE) n. 883/2004 (vedi punto 21 della circolare n. 88 del 2 luglio 2010).

Allegati dal sito INPS:

Allegato N. 1
Allegato N. 2
Allegato N. 3
Allegato N. 4
Allegato N. 5
Allegato N. 6
Allegato N. 7

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report