Circolare INPS n. 114 del 19.07.2004

Area lavoratori autonomi agricoli - Iscrizione dei coltivatori diretti - Trasmissione telematica del modello CD1
Circolare INPS n. 114 del 19.07.2004

SOMMARIO: 1. Premessa; 2. Il modello CD1 – Quadro A; 3. Protocollazione della domanda; 4. Ricevuta; 5. Termine per la definizione delle domande; 6. Quadro F - Dichiarazione integrativa; 7. Quadro H - Delega; 8. Fruizione della procedura da parte dei Patronati

1. Premessa.
Con circolare n. 128 del 3 luglio 2002 veniva presentato il nuovo modello di dichiarazione aziendale CD1 per la conduzione d’impresa diretto – coltivatrice ai sensi dell’art. 14 della legge 2 agosto 1990 n. 233.
Oggi, nell’ambito delle iniziative intraprese dall’Istituto, in ottica di semplificazione e miglioramento dei rapporti con l’utenza ed in proiezione del conseguimento di più elevati livelli di servizio, viene rilasciata la procedura di trasmissione via Internet del modello di iscrizione da parte dei Patronati.

2. Il modello CD1 – Quadro A
Come è noto, con i quadri A – A1 – B che compongono la prima pagina del modello, si compendiano tutte le informazioni riferite al titolare e collaboratori, con la specifica del “centro aziendale”, se diverso dall’indirizzo del titolare attivo o non attivo.
Sebbene la trasmissione della domanda via Internet avvenga verso il sistema centrale dell’Istituto, la gestione della pratica rimane a carico della Sede competente. La Sede corrisponde a quella competente nel territorio ove e’ ubicato il “centro aziendale”; per tale ragione, il dato chiave e’ il codice istat del comune del titolare dell’azienda, o, se il centro aziendale e’ diverso dall’indirizzo del titolare, il codice istat del comune del centro aziendale.

3. Protocollazione della domanda
La domanda di iscrizione pervenuta telematicamente da parte dei Patronati, viene protocollata con il sistema di protocollazione informatica. La protocollazione della domanda avviene contestualmente alla ricezione.

4. Ricevuta
A seguito della ricezione di una domanda di iscrizione pervenuta telematicamente, la procedura, verificata la congruità dei dati, rilascia al Patronato una ricevuta di trasmissione contenente
1. sede Inps di competenza
2. nome e cognome del titolare
3. codice fiscale del titolare
4. numero di protocollo informatico assegnato alla domanda
5. denominazione del Patronato
6. data di trasmissione

5. Termine per la definizione delle domande
Si ricorda che ai sensi del regolamento di semplificazione DPR 476/2001 la definizione della domanda deve avvenire entro 90 giorni dalla data di trasmissione.
La Sede ricevuta la nuova domanda di iscrizione deve avviare la fase di istruttoria finalizzata ad accogliere o a respingere la domanda sulla base della norma vigente.

6. Quadro F - Dichiarazione integrativa
Nel modello cartaceo è presente l’indicazione se per la raccolta dei prodotti ci si avvale del lavoro occasionale di parenti ed affini entro il quinto grado, ai sensi dell’articolo 122 della legge 388/2000. E’ di tutta evidenza che ad oggi il riferimento è all’articolo 74 del decreto legislativo n. 276/03 che recita .”Con specifico riguardo alle attività agricole non integrano in ogni caso un rapporto di lavoro autonomo o subordinato le prestazioni svolte da parenti e affini sino al terzo grado in modo meramente occasionale o ricorrente di breve periodo, a titolo di aiuto, mutuo aiuto, obbligazione morale senza corresponsione di compensi, salvo le spese di mantenimento e di esecuzione dei lavori”.

7. Quadro H - Delega
Come già anticipato al punto 2.4 della circolare n. 128/02 la domanda di iscrizione può essere accompagnata dalla sottoscrizione da parte del titolare dell’azienda ad una delle associazioni di categoria convenzionate con l’Istituto secondo la codifica prevista dal manuale di compilazione allegata alla circolare.
Ne consegue che nei confronti di una nuova iscrizione l’eventuale delega all’Associazione viene registrata in modo automatico e non e’ pertanto più necessario utilizzare, per questa fattispecie, la procedura specifica di gestione delle deleghe.
Si fa presente che la validazione della delega avviene automaticamente qualora l’istruttoria si concluda con l’accoglimento della domanda di iscrizione del coltivatore diretto.

8. Fruizione della procedura da parte dei Patronati
La procedura in argomento e’ fruibile nell’ambito del portale dei patronati, attivo al sito www.inps.it. Dal menu del portale, all’entry “domande”, occorre selezionare la voce “Iscriz. Coltivatori diretti”. Inserire il codice utente e la password già utilizzati per gli altri servizi presenti sul portale.
La presentazione telematica della domanda di iscrizione e’ composta da due distinte e separate fasi: l’acquisizione dei dati e l’invio.
La procedura si completa con l’utility per la gestione e la consultazione delle domande trasmesse.

Acquisizione dei dati.
L’acquisizione del modello può essere effettuata mediante un applet Java sul Personal Computer dell’utente, con modalità stand-alone. A tal fine, dalla pagina principale dell’applicazione, alla voce “software download”, è possibile scaricare l’applet , cliccando sulla voce corrispondente (per maggiori dettali, e’ possibile consultare il manuale allegato). Per il corretto funzionamento dell’applet, è necessario che sulla macchina sia installata la JVM (Java Virtual Machine), che viene comunque fornita nella stessa pagina dell’applet. Si precisa che prima di installare l’applet Java, è necessario aver precedentemente installato la JVM.
Acquisiti i dati del modello di iscrizione CD1 con l’applet indicata, occorre generare un file tramite la voce “Produci File”: Il file così generato ha estensione “.cd1”. Nella fase produci file vengono attuati anche i controlli sui dati e, pertanto, il file “.cd1” e’ pronto per essere trasmesso verso i sistemi dell’Istituto.
E’ importante sottolineare che viene generato un file per ogni singola domanda.

Invio.
E’ la fase che consente il trasferimento del file generato con l’acquisizione (fase precedente), dal personal computer dell’utente verso il sistema centrale dell’Istituto.
A tal fine, dalla pagina principale dell’applicazione, occorre cliccare su “Invio denunce cd1”, indicare il path del file da trasmettere e premere invio. Il file viene così trasmesso all’Istituto e controllato. Un messaggio indica il buon esito dell’operazione. In automatico, viene prodotta una ricevuta che certifica l’avvenuta trasmissione della domanda di iscrizione. La ricevuta e’ in formato PDF (Acrobat Reader) ed e’ stampabile secondo le modalità operative consuete.

Consultazione delle domande trasmesse
Dalla pagina principale, cliccando sull’icona “Consultazione trasmissioni e ricevute cd1”, è possibile consultare lo stato delle pratiche trasmesse. Sono previsti vari filtri di ricerca delle domande presenti in archivio: per periodo (di trasferimento o di competenza-riferimento), per numero protocollo, per codicefiscale del coltivatore diretto, per stato della pratica.
Specificato un filtro, viene visualizzata una lista di tutte le domande che soddisfano i parametri di ricerca impostati.
Per ogni domanda, viene visualizzato lo stato e altre informazioni afferenti la pratica. E’ possibile riprodurre il modello in formato PDF e quindi stamparlo, cliccando sull’icona a destra di ogni riga.
Lo stato della pratica e’ un indicatore del grado di ’avanzamento nell’iter procedurale-amministrativo. I possibili stati sono i seguenti:
- inviato : la domanda è stata inviata al sistema centrale dell’Istituto;
- fase istruttoria: la domanda è stata presa in carico dalla sede;
- accolta: la domanda è stata accolta;
- accolta con riserva: la domanda è stata accolta, ma la sede è in attesa di qualche documento integrativo;
- respinta: la domanda non è stata accolta perché non sono soddisfatti i requisiti minimi per l’iscrizione;
- trasferita ad host: la domanda è stata accolta e consolidata nei sistemi dell’Istituto;
Le domande respinte e quelle trasferite ad host sono visualizzabili solo selezionando come parametro di ricerca il numero protocollo o il codice fiscale della pratica specifica. Tali domande, dunque, non vengono riportate se vengono selezionati altri parametri o modalità di ricerca.
Lo stato “in acquisizione” si riferisce a quando la pratica e’ stata presentata su modello cartaceo dal Patronato presso la Sede, e la Sede sta provvedendo ad acquisirlo.

In allegato, viene rilasciato il manuale operativo della procedura.

Per problemi afferenti l’utilizzo della procedura, e’ possibile contattare l’HelpDeskPatronati al numero telefonico 800-446633.

Allegato N.1 [in formato pdf dal sito INPS]

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web