Circolare INPS n. 111 del 30.08.2011

D.L. n. 78 del 31 maggio 2010, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122. Determinazione presidenziale n. 75 del 30 luglio 2010 “Estensione e potenziamento dei servizi telematici offerti dall’INPS ai cittadini” e n. 277 del 24 giugno 2011 “Istanze e servizi – Presentazione telematica in via esclusiva - decorrenze”. Nuove modalità di presentazione della domanda di autorizzazione ai versamenti volontari
Circolare INPS n. 111 del 30.08.2011

SOMMARIO: Premessa - Presentazione della richiesta di autorizzazione ai versamenti volontari direttamente dal cittadino tramite WEB - Presentazione della richiesta di autorizzazione ai versamenti volontari tramite Contact Center - Presentazione della richiesta di autorizzazione ai versamenti volontari tramite Patronato - Acquisizione domanda in procedura - Istruzioni procedurali - Periodo transitorio. Esclusività del canale telematico

1. Premessa
Dal 1° settembre 2011, nell’ambito del potenziamento dei servizi telematici all’utenza, in ottemperanza alle norme vigenti e nel rispetto di quanto stabilito in materia nelle determinazioni presidenziali n. 75 del 30 luglio 2010 e n.277 del 24 giugno 2011, nonché dei principi contenuti nella circolare n. 169 del 31 dicembre 2010, le domande di autorizzazione ai versamenti volontari devono essere inviate esclusivamente in via telematica, previa identificazione del soggetto, utilizzando il servizio disponibile sul sito www.inps.it.
Dal 1° ottobre 2011 dovranno essere inoltre inviate telematicamente le domande di autorizzazione ai versamenti volontari relative a:
- Fondo di previdenza per il personale dipendente delle aziende private del gas
- Fondo speciale per il personale dipendente dalla Ferrovie dello Stato S.p.a.
- Istituto Postelegrafonici (IPOST)
Rimangono invece invariate le modalità attualmente utilizzate per le domande di autorizzazione all’integrazione dei lavoratori agricoli e per le domande di autorizzazione alla prosecuzione volontaria al “Fondo di Previdenza del Clero Secolare e dei Ministri di Culto delle Confessioni Religiose diverse dalla Cattolica”.
Pertanto, a partire dalle date sopraindicate, la presentazione delle domande di autorizzazione ai versamenti volontari potrà avvenire attraverso uno dei seguenti canali:
WEB - Servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto;
Contact center multicanale – numero verde 803164

2. Presentazione della richiesta di autorizzazione ai versamenti volontari direttamente dal cittadino tramite WEB
Una nuova sezione interamente dedicata ai Versamenti Volontari è disponibile sul sito internet dell’Istituto www.inps.it, nella sezione SERVIZI ONLINE attraverso il seguente percorso: Per tipologia di utente – Cittadino – Versamenti Volontari.
Per l’accesso al servizio è sempre richiesta l’autenticazione tramite PIN, rilasciato dall’Istituto, CNS (Carta Nazionale dei Servizi), rilasciata da una Pubblica Amministrazione ai sensi del DPR 117/04 o mediante altro dispositivo (smart card, chiavetta USB) contenente “certificato digitale di autenticazione personale” rilasciato da apposito ente certificatore rispondente agli standard definiti perla CNS.
Il cittadino, che accede tramite Internet a tale sezione, può usufruire del servizio per la presentazione della domanda di autorizzazione ai versamenti volontari e di una serie di servizi correlati come descritto di seguito.

2.1 – Domanda di autorizzazione
Questo servizio consente di compilare online la domanda di autorizzazione ai versamenti volontari.
L’utente è guidato a sottoscrivere l’informativa sul trattamento dei dati personali ed a fornire informazioni riguardo: tipo di autorizzazione (es. cessazione attività, part-time, etc.), dati anagrafici e di residenza nonché alcune dichiarazioni riguardanti il richiedente.
A conclusione dell’operazione il servizio online rende disponibile un’agevole modalità per la produzione della ricevuta della domanda effettuata e per la sua conservazione. La ricevuta riporta un riepilogo dei dati inseriti dal cittadino, il numero di protocollo attribuito dall’Istituto e la data di invio.
La domanda ha effetto dalla conclusione con esito positivo del servizio online.

2.2 – Servizi correlati
I servizi descritti nel seguito sono stati integrati, insieme ad una informativa sui requisiti del richiedente e sulla normativa vigente, nella sezione dedicata ai Versamenti Volontari al fine di supportare l’utente nelle attività correlate alla presentazione della domanda di autorizzazione.
Consultazione domande: il servizio consente di visualizzare le informazioni relative alle domande di autorizzazione presentate.
Richiesta appuntamenti: tramite tale funzionalità, l’utente può richiedere un appuntamento presso la propria sede di competenza, indicando il giorno e l’ora tra quelli messi a disposizione dalla procedura.
Estratto Conto Contributivo: il servizio consente di visualizzare l’estratto conto contributivo dell’assicurato.
Pagamenti: il servizio rimanda alle funzionalità di pagamento dei contributi volontari come descritto nella circolare n.79 del 08/06/2011.
Variazione di residenza: tramite tale funzionalità l’utente può richiedere di modificare il suo indirizzo di residenza. Tale indirizzo è utilizzato dall’INPS per identificare la sede di competenza cui l’utente dovrà rivolgersi per eventuali successivi adempimenti.
Stampa modelli: la sezione rimanda al servizio di stampa dei modelli PDF della domanda di autorizzazione ai versamenti volontari consentendo all’assicurato di presentare la copia cartacea opportunamente compilata presso la sede competente. Tale funzionalità sarà disponibile fino al termine del periodo transitorio.

3. Presentazione della richiesta di autorizzazione ai versamenti volontari tramite Contact Center
Per assicurare, inoltre, l’accesso al servizio a tutti i soggetti, compresi quelli che non hanno possibilità o facilità di utilizzo di strumenti informatici, è prevista in alternativa la disponibilità della comunicazione telefonica, rivolgendosi al Contact Center Multicanale Inps-Inail, numero verde 803.164, che provvederà all’acquisizione della comunicazione, previa identificazione del soggetto dichiarante.
L’identificazione del soggetto dichiarante tramite PIN e codice fiscale è necessaria anche per le successive comunicazioni effettuate utilizzando il Contact Center.
Le comunicazioni di soggetti sprovvisti di PIN potranno essere acquisite fino al termine del periodo transitorio (vedi par. 7), ma, contestualmente all'accettazione della comunicazione, l'operatore del Contact Center attiverà il percorso per l'assegnazione del PIN al soggetto.

4. Presentazione della richiesta di autorizzazione ai versamenti volontari tramite Patronato
Sono resi disponibili ai Patronati, per il passaggio dall’ inoltro cartaceo finora in uso all’invio telematico, i servizi telematici relativi ai versamenti volontari, accessibili dal sito internet dell’Istituto www.inps.it, nella sezione SERVIZI ONLINE attraverso il seguente percorso: Per tipologia di utente – Patronati – Versamenti Volontari.
Gli operatori di patronato potranno accedere al servizio inserendo il proprio codice operatore ed il PIN associato rilasciato dall’Istituto.
La funzione di presentazione telematica della domanda di autorizzazione ai versamenti volontari richiede all’operatore di patronato l’inserimento del codice fiscale del cittadino per il quale sta procedendo, dopodiché risulta analoga a quella fornita per l’utente cittadino fatta salva la necessità di dichiarare esplicitamente il possesso della delega ad operare attraverso l’apposita selezione.
La funzione di consultazione domande consente agli operatori di patronato la possibilità di visualizzare le informazioni relative a tutte le domande di autorizzazione presentate dal proprio ufficio.
Nella stessa sezione sono stati integrati i servizi di supporto relativi a Richiesta appuntamenti e Stampa modelli come precedentemente descritti.

5. Acquisizione domanda in procedura
Al termine della compilazione da parte del soggetto abilitato, la domanda viene acquisita automaticamente dalla procedura; non si rende, di conseguenza, necessario alcun adempimento in fase di acquisizione da parte delle sedi.

6. Istruzioni procedurali
Accedendo alla procedura Intranet per i Versamenti Volontari, subito dopo il log-in viene visualizzato un messaggio riportante l’avvenuta ricezione di nuove domande pronte per essere definite. Le sedi possono visualizzare le domande pervenute e provvedere alla definizione delle domande secondo le consuete modalità.

7. Periodo transitorio. Esclusività del canale telematico
E’ concesso un periodo transitorio. Le domande di autorizzazione ai versamenti volontari redatte su modulo cartaceo - mod. 010/M/02 ( SC05) e/o altri moduli dedicati a specifiche gestioni - saranno infatti considerate validamente presentate, ai fini degli effetti giuridici previsti dalle norme in materia, fino al 31 dicembre 2011 (data di presentazione diretta o del timbro dell'ufficio postale accettante o del servizio corriere utilizzato) e potranno essere acquisite dalle Sedi con la procedura presente in Intranet.
Alla scadenza del periodo transitorio – vale a dire a decorrere dal 1° gennaio 2012 - tutte le domande di autorizzazione ai versamenti volontari dovranno essere inoltrate unicamente attraverso il canale telematico.
Fanno eccezione le domande di autorizzazione all’integrazione dei lavoratori agricoli ed alla prosecuzione volontaria al “Fondo di Previdenza del Clero Secolare e dei Ministri di Culto delle Confessioni Religiose diverse dalla Cattolica” per le quali rimangono efficaci le modalità attualmente in uso, fino all’emanazione di disposizioni specifiche.
Resta in vigore ad uso esclusivo delle Sedi il mod. O10/M/02 (SC05), per ottemperare alle disposizioni della circolare operativa n. 88 DSEAD / n.317 C e V / n. 19668 O. / n. 197 Rg./190 del 16/09/1972 e della circolare n. 643 RCV del 7/3/1984, che prevedono che in caso di reiezione di una domanda di pensionela Sede debba procedere d’ufficio, ove siano presenti i requisiti previsti, all’ autorizzazione ad effettuare i versamenti volontari. Il mod. 010/M/02, compilato d’ufficio, dovrà essere inserito in procedura.

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web