Speciale bilancio - strumenti che semplificano e organizzano il lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!

Circolare Agenzia Entrate n. 18 del 04.05.2004

Organizzazione del Servizio di informazione e assistenza dedicato alla presentazione delle dichiarazioni relative al periodo d'imposta 2003
Circolare Agenzia Entrate n. 18 del 04.05.2004

Premessa
Anche quest'anno, con l'approssimarsi del periodo di presentazione delle dichiarazioni relative al periodo d'imposta 2003, è necessario organizzare un servizio di informazione ed assistenza, che si affianca alle consuete attività svolte dall'Agenzia delle Entrate.
Rientra, infatti, tra i compiti istituzionali dell'Agenzia delle Entrate favorire il massimo livello di adesione spontanea agli obblighi fiscali, non solo attraverso la semplificazione dei rapporti con i contribuenti, ma anche attraverso il miglioramento e il potenziamento della qualità dei servizi offerti con il coinvolgimento dei cittadini.
L'Agenzia intende privilegiare:
- la "centralità dell'assistenza" come scelta strategica;
- la tempestività delle attività volte a favorire gli adempimenti;
- la professionalità degli addetti al front- office;
- lo sviluppo di un sistema di ascolto basato su rilevazioni periodiche della soddisfazione dei contribuenti.
Tale orientamento è confermato dall'Atto di indirizzo del Ministro dell'Economia e delle Finanze per il triennio 2004-2006, che prevede un costante monitoraggio dei livelli di soddisfazione dei contribuenti e l'adozione di Carte dei servizi.
In tale contesto, con provvedimento n. 212608 del 19 dicembre 2003, è stata approvata la Carta dei servizi dell'Agenzia delle Entrate, nella quale vengono illustrati gli impegni assunti nei confronti dei contribuenti per facilitare l'accesso ai servizi, migliorare le prestazioni, rimuovere le inefficienze e proseguire sulla strada dell'innovazione. L'Agenzia, con appositi monitoraggi, verificherà il rispetto della qualità promessa per i servizi offerti.
Coerentemente con l'impostazione generale sopra descritta, il "Servizio di informazione ed assistenza per Unico 2004" verrà fornito attraverso i seguenti canali operativi:
- Uffici locali;
- Servizio telematico per la trasmissione on-line delle dichiarazioni;
- Centri di assistenza telefonica che rispondono al numero 848.800.444;
- Direzioni Regionali per l'assistenza specialistica agli operatori professionali;
- Sito Internet dell'Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it e "Televideo RAI".

CANALI OPERATIVI DI ASSISTENZA

1. Uffici locali
Il servizio di informazione e assistenza, assicurato dagli Uffici locali, si estrinseca principalmente nelle seguenti attività:
a) informazioni di carattere generale sulla compilazione dei modelli di dichiarazione e promozione del servizio di trasmissione telematica;
b) compilazione e trasmissione telematica della dichiarazione Unico "persone fisiche";
c) servizio di assistenza su appuntamento telefonico o telematico;
d) sportello dedicato agli operatori professionali;
e) assistenza fiscale per le persone svantaggiate;
f) assistenza all'esterno delle strutture dell'Agenzia.
Lo specifico Servizio di informazione e assistenza presso i front-office dovrà essere adeguatamente potenziato, in relazione all'effettivo flusso di contribuenti ed operatori professionali. E' necessario, pertanto, che il servizio venga gestito con la massima flessibilità ed efficacia.

a) Informazioni di carattere generale sulla compilazione dei modelli di dichiarazione e promozione del servizio di trasmissione telematica
Durante il periodo di presentazione del modello di dichiarazione Unico 2004 è necessario garantire la massima assistenza fornendo informazioni di carattere generale sulle modalità di compilazione del modello e promovendo l'utilizzo dei servizi telematici per la trasmissione delle dichiarazioni.
Si suggerisce, al riguardo, di potenziare le postazioni dedicate "alla prima informazione"che, nell'ottica della polifunzionalità, forniscono le indicazioni di carattere generale, "filtrando" i quesiti di routine
In tal modo, sarà possibile conseguire i seguenti vantaggi:
- maggiore soddisfazione dei contribuenti per la celerità dell'informazione ottenuta;
- maggiore efficienza dell'Ufficio;
- riduzione dei tempi d'attesa attraverso l'instradamento verso le postazioni d'assistenza esclusivamente dei contribuenti che necessitano di effettuare la compilazione e la trasmissione telematica delle dichiarazioni.
Per agevolare l'attività degli operatori al front-office è disponibile sulla rete intranet dell'Agenzia il prodotto informatico "Verifica clausola di salvaguardia", che consente di operare l'immediato confronto tra l'imposta determinata in base alla normativa vigente e l'imposta determinata con riferimento alla normativa in vigore alla data del 31 dicembre 2002, al fine di individuare il trattamento fiscale più favorevole per il contribuente.
Per promuovere la presentazione telematica delle dichiarazioni, si raccomanda agli Uffici di curare particolarmente l'informazione concernente i servizi telematici offerti dall'Agenzia (Entratel e Fisconline), illustrando ai contribuenti i vantaggi derivanti dall'utilizzo degli stessi.
In particolare è opportuno che vengano segnalate:
- la riduzione drastica degli errori di compilazione delle dichiarazioni attraverso il software utilizzato, gli appositi programmi di controllo, la consulenza prestata dagli intermediari abilitati e dagli Uffici;
- la certezza dell'avvenuta presentazione della dichiarazione; si ricorda che la prova è costituita esclusivamente dalla comunicazione elaborata e restituita in brevissimo tempo dal servizio Fisconline.
Le Direzioni Regionali sono invitate, inoltre, ad adottare, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di "privacy", idonee iniziative di sensibilizzazione rivolte a quei contribuenti che possono ritenersi potenzialmente più interessati al servizio di assistenza per la compilazione delle dichiarazioni.
In considerazione del positivo esito riscontrato con l'iniziativa posta in essere lo scorso anno, anche per il 2004 sono stati distribuiti alle Direzioni Regionali, tramite il servizio postale, supporti ottici sui quali sono stati riversati elementi informativi utili ad individuare potenziali utilizzatori, diretti o indiretti, dei servizi online dell'Agenzia.

b) Compilazione e trasmissione telematica della dichiarazione Unico "persone fisiche" - organizzazione tecnica del servizio
E' confermata, anche per quest'anno, la possibilità per i contribuenti di rivolgersi agli Uffici locali dell'Agenzia delle Entrate per ricevere assistenza nella compilazione e trasmissione telematica della dichiarazione Unico persone fisiche, fascicoli 1, 2, 3, ivi compresi i modelli relativi agli studi di settore.
Il servizio di assistenza potrà essere offerto anche dalle Direzioni Regionali, nei casi in cui le stesse ne ravvisino l'esigenza per particolari necessità organizzative.
La trasmissione delle dichiarazioni per il tramite degli uffici è preclusa agli intermediari professionali che, come è noto, sono tenuti ad utilizzare il servizio telematico ENTRATEL.
Com'è noto il servizio telematico restituisce, dopo breve tempo, per ogni dichiarazione trasmessa, la ricevuta dell'avvenuta presentazione della dichiarazione e l'esito del primo controllo formale operato su di essa. Gli Uffici dovranno adottare idonee misure organizzative che permettano di restituire al contribuente la predetta attestazione di avvenuta presentazione della dichiarazione, al più tardi entro il giorno successivo a quello di consegna della stessa dichiarazione agli uffici medesimi. Per i contribuenti che ne facessero richiesta, gli Uffici possono provvedere all'invio delle attestazioni tramite il servizio postale.
Il termine della presentazione delle dichiarazioni per il tramite degli uffici è fissato, analogamente a quello previsto per la trasmissione in via telematica, al 2 novembre 2004.
Si ricorda che ciascun Ufficio è tenuto ad inviare, entro tale data, tutte le dichiarazioni accettate e che la trasmissione delle stesse è sottoposta ad un costante monitoraggio. Il servizio prestato dagli Uffici, peraltro, non è limitato all'invio delle dichiarazioni presentate nei termini, ma si estende anche alla trasmissione di quelle tardive e da ravvedimento.
Al riguardo si sottolinea che la trasmissione telematica delle dichiarazioni a cura degli uffici, è inserita fra gli obiettivi previsti nella Convenzione per l'anno 2004.
Nell'ambito delle novità introdotte quest'anno si segnala che gli Uffici possono effettuare la trasmissione telematica delle dichiarazioni Modello Unico Persone Fisiche tramite:
a. il servizio telematico Internet
b. il servizio telematico Entratel
L'impiego del servizio telematico Entratel da parte degli Uffici costituisce un'innovazione organizzativa rilevante, introdotta soprattutto per agevolare il lavoro di coloro che elaborano un elevato numero di dichiarazioni e che possono trarre benefici gestionali dall'invio in un unico file di una molteplicità di modelli Unico Persone Fisiche.
Si rammenta, infine, che i siti web dei servizi, www.telematico.entrate.finanze.it (per chi usa un collegamento ADSL l'indirizzo è https://entratel.agenziaentrate.it) e http://fisconline.agenziaentrate.it, entrambi accessibili dagli Uffici locali anche dalla rete intranet, contengono pagine informative che forniscono risposte alle problematiche riguardanti i servizi stessi. Inoltre è disponibile sul sito Internet http://assistenza.finanze.it, una banca dati delle soluzioni ai quesiti tecnici inerenti sia i servizi telematici sia i documenti che è possibile trasmettere online.
Per gli aspetti più prettamente tecnici legati all'accesso al servizio telematico da parte degli Uffici si rinvia all'allegato che fa parte integrante della presente circolare.
L'utilizzo dei servizi telematici da parte degli Uffici sarà anche oggetto di uno specifico seminario di aggiornamento che avrà luogo nel prossimo mese di maggio con le modalità che saranno comunicate dalla Direzione Centrale del Personale.

c) Servizio di assistenza su appuntamento telefonico o telematico
I contribuenti possono prenotare telefonicamente al numero 199.126.003, o via web, collegandosi al sito Internet dell'Agenzia delle Entrate, un appuntamento con un funzionario dell'Ufficio locale anche per la compilazione e la trasmissione del modello "Unico" persone fisiche.
Il servizio è attivo presso tutti gli uffici locali dell'Agenzia delle Entrate.

d) Sportello riservato agli operatori professionali
L'esigenza manifestata in questi anni da parte degli operatori professionali di un interscambio di informazioni connesse a particolari tipologie reddituali (ad esempio: redditi d'impresa, lavoro autonomo, studi di settore, etc.) ed utili alla compilazione dei relativi "quadri"del modello, rende necessaria, soprattutto presso gli Uffici di dimensioni medio-grandi, l'istituzione di sportelli "dedicati", operanti prevalentemente su appuntamento, in concomitanza della predisposizione e trasmissione telematica delle dichiarazioni.

e) Assistenza fiscale per le persone svantaggiate
L'Agenzia delle Entrate si impegna, anche quest'anno, a garantire con tutte le proprie strutture periferiche ogni iniziativa utile affinché venga assicurata in modo capillare sull'intero territorio nazionale l'assistenza alle persone svantaggiate.
Le Direzioni Regionali, pertanto, al fine di perseguire tale obiettivo e raggiungere il maggior numero di persone cui prestare la specifica assistenza nel campo fiscale, dovranno far riferimento alle istruzioni diramate in tal senso con la circolare n. 30/E del 26 maggio 2003.

f) Assistenza all'esterno delle strutture dell'Agenzia
Le Direzioni Regionali proseguiranno nell'attivazione di strutture di servizio, esterne agli Uffici locali, presso Enti e/o Comuni nel rispetto del criterio di economicità. La presenza sul territorio potrà essere assicurata con postazioni "remotizzate", peraltro già presenti in diverse Direzioni Regionali in situazioni di forte densità abitativa, o con sportelli fiscali "decentrati" attivati provvisoriamente per venire incontro alle esigenze di coloro che manifestano particolari disagi nel raggiungere gli uffici locali di riferimento, in quanto residenti in Comuni limitrofi non serviti da agevoli vie di comunicazione.

2. Servizio telematico per la trasmissione on-line delle dichiarazioni
La presentazione per via telematica delle dichiarazioni è disciplinata dalle norme contenute nel D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modifiche e avviene, direttamente, o tramite gli intermediari abilitati alla trasmissione telematica.
I soggetti obbligati alla trasmissione telematica delle proprie dichiarazioni sono:
a) i contribuenti tenuti nell'anno 2004 alla presentazione della dichiarazione dei sostituti d'imposta in forma autonoma o unificata;
b) i contribuenti tenuti alla presentazione della dichiarazione relativa all'imposta sul valore aggiunto, con esclusione delle persone fisiche che hanno realizzato nel periodo d'imposta 2003 un volume d'affari inferiore o uguale a euro 25.822,84;
c) i contribuenti soggetti all'imposta sul reddito delle persone giuridiche di cui all'art. 87, comma 1, lettere a) e b) del TUIR senza alcun limite di capitale sociale o patrimonio netto;
d) i soggetti tenuti alla presentazione del modello per la comunicazione dei dati relativi all'applicazione degli studi di settore.
I soggetti sopra elencati possono assolvere all'adempimento della presentazione della dichiarazione, anche avvalendosi degli intermediari abilitati di cui all'articolo 3, comma 3, del D.P.R. n. 322 del 1998.
Si rammenta che gli intermediari abilitati sono obbligati a trasmettere all'Agenzia delle Entrate, in via telematica, avvalendosi del servizio telematico Entratel, sia le dichiarazioni da loro predisposte per conto del dichiarante sia le dichiarazioni predisposte dal contribuente per le quali hanno assunto l'impegno della presentazione in via telematica.
La presentazione telematica delle dichiarazioni può essere effettuata attraverso:

A) Il servizio telematico Entratel, riservato:
a coloro che svolgono un ruolo di intermediazione tra contribuenti e Agenzia delle Entrate (ad esempio: commercialisti, ragionieri, consulenti del lavoro, CAF, ect.);
ai soggetti che presentano la dichiarazione dei sostituti d'imposta in relazione a più di 20 soggetti.

B) Il servizio telematico Internet (Fisconline) utilizzabile:
dai contribuenti obbligati a presentare la dichiarazione dei sostituti d'imposta in relazione ad un numero di soggetti non superiore a venti;
dai soggetti non tenuti alla presentazione della dichiarazione dei sostituti d'imposta, ma obbligati a trasmettere per via telematica le altre dichiarazioni previste dal D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni;
da tutti gli altri soggetti che scelgono di presentare la propria dichiarazione per via telematica, pur non essendovi obbligati.

Il servizio Internet è accessibile dal sito http://www.agenziaentrate.gov.it oltre che dall'indirizzo Internet http://fisconline.agenziaentrate.it.
A tale servizio si accede tramite il codice Pin per ottenere il quale, occorre inoltrare apposita richiesta tramite il sito Internet http://fisconline.agenziaentrate.it.
Si ricorda che il codice Pin è formato da dieci caratteri.
I primi quattro vengono attribuiti immediatamente via web; i restanti sei e la relativa password di accesso ai servizi sono inviati direttamente al domicilio del richiedente, quale risultante all'Anagrafe Tributaria, tramite servizio Postel.
Qualora la seconda parte del codice Pin non dovesse essere recapitata entro il termine massimo di 15 giorni dall'inoltro della richiesta, il contribuente deve recarsi presso un qualsiasi ufficio locale dell'Agenzia, che provvederà all'annullamento della richiesta non recapitata all'interessato e all'attribuzione di un nuovo codice Pin.
E' possibile effettuare la richiesta del codice Pin anche attraverso il servizio di assistenza telefonico automatico che risponde al numero 848.800.333.
I codici Pin attribuiti in passato mantengono la loro validità, purché siano stati utilizzati almeno una volta tra la data di attribuzione e il 31 dicembre dell'anno successivo. In tal caso non è necessario chiedere un nuovo codice Pin per trasmettere le dichiarazioni da presentare nell'anno 2004.

3. Assistenza telefonica
L'informazione e l'assistenza telefonica ai contribuenti sono garantite, come di consueto, dai Centri di Assistenza Telefonica dell'Agenzia delle Entrate che rispondono al numero 848.800.444.
Il servizio di assistenza telefonica è in funzione dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 17,00 e il sabato dalle ore 9,00 alle ore 13,00.
I Centri di Assistenza Telefonica effettuano il servizio di assistenza relativo alla compilazione delle dichiarazioni e forniscono chiarimenti di carattere generale sulla normativa fiscale.
Per ridurre le attese, specie nei periodi di intenso traffico telefonico, è attivo il servizio di Prenotazione di richiamata telefonica (call-back) che consente di essere richiamati dal call center in determinate fasce orarie. La prenotazione può essere effettuata collegandosi al sito Internet dell'Agenzia delle Entrate, alla voce "call center".
I Centri di Assistenza Telefonica assistono i contribuenti che utilizzano il canale Internet per la trasmissione delle dichiarazioni.

4. Assistenza telefonica per gli intermediari abilitati
Gli intermediari autorizzati all'accesso al servizio Entratel possono ottenere assistenza telefonica utilizzando il numero 848.836.526, per la soluzione di problemi legati a:
- connessione al servizio;
- installazione delle applicazioni e configurazione della postazione;
- utilizzo delle applicazioni relative al servizio Entratel distribuite dall'Agenzia delle Entrate;
- utilizzo di chiavi e password.
Analoga assistenza può essere ottenuta anche consultando il sito Internet http://assistenza.finanze.it, il quale contiene una banca dati completa delle soluzioni ai quesiti tecnici riguardanti sia il servizio Entratel sia i documenti che possono essere trasmessi per via telematica (dichiarazioni, studi di settore, pagamenti delle imposte, ecc.).
Si rammenta, inoltre, che chiamando il numero 848.800.333 gli intermediari abilitati al servizio Entratel possono ottenere informazioni ed assistenza:
a. sui versamenti cumulativi riguardanti il modello F24 online;
b. sulle comunicazioni di irregolarità relative alle dichiarazioni dei redditi, segnalate tramite preavvisi telematici.

5. Direzioni Regionali: assistenza specialistica agli operatori professionali
Le Direzioni Regionali curano con appositi gruppi di lavoro interdisciplinari l'assistenza agli operatori professionali, agli ordini professionali, alle associazioni di categoria, ai centri di assistenza fiscale, alle amministrazioni pubbliche fornendo chiarimenti e indicazioni in ordine alle problematiche più rilevanti connesse alla presentazione e alla compilazione dei modelli di dichiarazione.
Le stesse Direzioni Regionali disciplinano le modalità di erogazione del servizio, dandone comunicazione agli ordini professionali e alle associazioni di categoria interessate.
Inoltre, come già effettuato in alcuni ambiti regionali, possono essere stipulati appositi protocolli d'intesa con gli ordini professionali e le associazioni di categoria, per uno scambio di informazioni sulla gestione dell'assistenza.

6. Sito Internet e "Televideo RAI"
Sul sito Internet dell'Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it saranno disponibili i seguenti servizi di informazione e assistenza:
- i modelli di dichiarazione;
- il software per la compilazione, il controllo e l'inoltro online di Unico 2004 nonché quello per il pagamento delle eventuali imposte tramite il modello F24 telematico;
- i questionari, i modelli e il software per gli studi di settore;
- l'elenco dei codici tributo consultabile attraverso un motore di ricerca;
- l'elenco degli uffici dell'Agenzia delle Entrate e la relativa competenza territoriale, dei concessionari della riscossione e dei centri di assistenza fiscale;
- informazioni per facilitare gli adempimenti tributari (scadenzario fiscale, guida per i non residenti, guida all'interpello, guida fiscale per la casa, ecc.);
- l'accesso alla banca dati di documentazione tributaria che contiene le circolari, le risoluzioni e la giurisprudenza;
- una "guida pratica alle scadenze" all'interno della quale sono disponibili oltre alle informazioni principali sulla presentazione della dichiarazione dei redditi, alcuni pratici esempi di calcolo e di compilazione.
Si ricorda inoltre che tramite l'applicazione "cassetto fiscale", sono disponibili per i contribuenti in possesso del Pincode alcune informazioni utili per la compilazione della dichiarazione dei redditi
Nel "cassetto"accessibile tramite il sito www.agenziaentrate.gov.it o direttamente collegandosi a fisconline.agenziaentrate.it., sono contenute, tra l'altro, le dichiarazioni dei redditi presentate negli ultimi anni, i dati anagrafici e degli immobili e i versamenti effettuati.
Un ulteriore strumento di ausilio per orientare i cittadini nella ricerca dell'Ufficio dell'Agenzia cui rivolgersi, anch'esso disponibile sul sito Internet, è il servizio "Trova l'ufficio". Per usufruirne è sufficiente inserire la città e l'indirizzo di residenza. Il sistema in tempo reale indicherà l'ufficio locale competente in relazione al domicilio fiscale del contribuente. E'' possibile, inoltre, individuare l'ufficio più vicino a prescindere dalla residenza e conoscere una serie di indicazioni utili per entrare in contatto con l'Agenzia delle Entrate (indirizzi, numeri telefonici ed e-mail degli Uffici).
L'Agenzia delle Entrate è presente, inoltre, sul Televideo nazionale della Rai, alle pagine da 390 a 394. L'obiettivo è quello di fornire ai contribuenti un nuovo strumento per essere tempestivamente informati e aggiornati sulle novità fiscali e sui servizi offerti dall'Agenzia, e un ulteriore supporto per poter assolvere correttamente gli adempimenti tributari. In particolare, la pagina 390 visualizza l'indice delle rubriche.
Le stesse hanno una diversa periodicità e così, oltre all'appuntamento quotidiano con "La notizia del giorno" (pag. 391), sarà possibile leggere "Sapevate che..." (pag. 392), rubrica settimanale di curiosità e informazioni fiscali, consultare "L'approfondimento" (pag. 393), fascicolo quindicinale monotematico, sfogliare la sezione "Dove trovare l'Agenzia" (pag. 394) nella quale sono ricordati i servizi telematici, gli strumenti e i numeri telefonici a disposizione dei cittadini per poter dialogare con il Fisco, e vengono segnalati manifestazioni ed eventi organizzati dall'Agenzia o quelli a cui partecipa.

ASPETTI DELL'ASSISTENZA CONNESSI ALLA GESTIONE DELLE RISORSE

1. Aggiornamento professionale del personale
Tra gli impegni che l'Agenzia ha assunto nella Carta dei servizi 2004 ci sono quelli che riguardano l'area della relazione Utente - Agenzia. Per migliorare la qualità delle prestazioni professionali del personale dell'Agenzia, tra le varie iniziative di formazione previste, particolare rilevanza assume il ciclo formativo organizzato dalla Direzione Centrale del Personale e dalla Direzione Centrale Gestione Tributi sulle novità dei modelli di dichiarazione e sull'invio telematico degli stessi. La formazione sarà rivolta al personale in possesso di particolare esperienza nella risoluzione delle problematiche fiscali e tecniche connesse alla compilazione e presentazione dei modelli di dichiarazione. Successivamente il personale coinvolto in tali "corsi per formatori" dovrà essere impegnato in appositi corsi di formazione "a cascata" da riservare ai colleghi che svolgono attività di informazione e assistenza per la compilazione del modello Unico 2004. Sarà cura delle Direzioni Regionali provvedere ad organizzare, con la massima tempestività, tale specifica attività formativa rivolta al personale addetto al servizio.

2. Relazioni sindacali
Le Direzioni Regionali sono pregate di attivare nelle competenti sedi periferiche il necessario confronto con le OO.SS locali circa i criteri e le modalità di potenziamento dei servizi di assistenza e informazione per la presentazione delle dichiarazione, con particolare riguardo alle dotazioni di personale occorrente e all'esigenza di aggiornamento professionale del personale destinato ai predetti servizi.
Inoltre è necessario porre particolare attenzione alla circostanza che eventuali modifiche all'orario di lavoro, per garantire una più efficace ed incisiva attività di assistenza, potranno essere attuate solamente dopo i dovuti e previsti adempimenti in materia di relazioni sindacali.

Le Direzioni Regionali assicureranno la necessaria vigilanza ed il coordinamento delle varie strutture operative, assumendo ogni opportuna iniziativa al fine di garantire un ottimale servizio di informazione e assistenza ai contribuenti verificando, nel contempo, la corretta e tempestiva applicazione da parte degli Uffici delle istruzioni contenute nella presente circolare.

Allegato tecnico
L'impiego del servizio telematico Entratel da parte degli Uffici costituisce un'innovazione rilevante che necessita di alcune precisazioni circa le modalità di utilizzo del servizio.
L'autorizzazione all'accesso al servizio Entratel da parte degli Uffici può essere concessa ad uno o più impiegati, specificamente individuati dal Direttore dell'Ufficio sulla base delle esigenze organizzative dell'Ufficio medesimo e dell'afflusso dei contribuenti che richiedono assistenza., e si concretizza con l'assegnazione ad essi delle consuete buste di abilitazione di tipo A..
Si fa presente che, al fine di non ingenerare confusione tra gli utilizzatori dei servizi telematici all'interno degli Uffici, è opportuno designare all'utilizzo dei medesimi servizi impiegati diversi tra loro che, quindi, non siano in possesso contemporaneamente sia del codice Pin sia della predetta busta di tipo A. L'attribuzione delle abilitazioni Entratel agli impiegati va effettuata con riferimento ai loro rispettivi codici fiscali, utilizzando, in ambito 3270, la linea di lavoro "Servizio Telematico", funzione "AUTORIZZAZIONE AL SERVIZIO 'ENTRATEL'PER GLI INTERMEDIARI E I SOGGETTI OBBLIGATI DI MAGGIORE DIMENSIONE".
Ciascun operatore designato negli Uffici all'utilizzo del servizio Entratel per le finalità di assistenza di cui alla presente circolare deve essere identificato con il tipo utente "Q20". In caso di trasferimento del dipendente presso altro Ufficio dell'Agenzia delle Entrate, l'autorizzazione deve essere revocata.
Gli Uffici che decideranno di avvalersi del servizio telematico Entratel sono tenuti, alla pari di qualsiasi altro utente, a configurare le postazioni ritenute necessarie, attenendosi alle istruzioni contenute nei manuali e nelle guide pubblicate sul sito http://www.telematico.entrate.finanze.it, raggiungibile anche via Internet, referenziando l'URL https://entratel.agenziaentrate.it.
Ulteriori informazioni di carattere normativo e tecnico sono possono essere reperite, altresì, sul sito http://assistenza.finanze.it.
Per quanto concerne, invece, la trasmissione delle dichiarazioni via Internet, restano ferme le istruzioni fornite negli anni precedenti, che per comodità riportiamo.
Nell'eventualità in cui gli uffici avessero necessità di attribuirsi nuovi codici Pin, si ricorda che, nel menù principale del collegamento all'Anagrafe Tributaria, alla linea di lavoro "Servizi Telematici", è presente la funzione n. 4 (Autorizzazione per gli Uffici al Servizio Telematico Internet per l'Assistenza al Contribuente).
Da essa si accede alle seguenti ulteriori funzioni:
1) AUTORIZZAZIONE AL SERVIZIO;
2) DISABILITAZIONE DELLA CHIAVE;
3) INTERROGAZIONE DELLA CHIAVE;
4) LISTA CHIAVI AUTORIZZATE.
L'opzione 4) consente di verificare quali sono i codici Pin attribuiti all'Ufficio in sessione.
Per ottenere l'autorizzazione, occorre selezionare la funzione 1) e, successivamente, confermare la richiesta premendo il tasto PF4: in questo modo verranno visualizzati e stampati il codice d'accesso al servizio Internet, la password e il codice Pin.
Il primo deve essere utilizzato quando è richiesto di indicare il "nome utente", per accedere alle pagine protette del sito http://fisconline.agenziaentrate.it, e quando deve essere indicato il "codice fiscale di chi firma la dichiarazione", naturalmente fittizio, nella funzione "PREPARA FILE" del programma "FILE INTERNET".
Per quanto concerne la password iniziale attribuita dal sistema, si ricorda che essa deve essere modificata prima di accedere alle pagine protette del sito http://fisconline.agenziaentrate.it, utilizzando la funzione "CAMBIA PASSWORD INIZIALE" disponibile nella pagina relativa ai servizi offerti dal medesimo sito.
Il codice Pin deve essere usato quando richiesto dalla funzione "PREPARA FILE" dell'applicazione "FILE INTERNET" e per eseguire la visualizzazione e la stampa delle ricevute, anch'esse disponibili nella pagina relativa ai servizi di http://fisconline.agenziaentrate.it.
Ciascun Ufficio, per motivi organizzativi, può stabilire di attribuirsi anche diversi codici Pin e coppie "codice d'accesso-password": in tal caso occorre che i primi siano utilizzati sempre con le coppie ad essi associate, pena lo scarto delle dichiarazioni trasmesse per via telematica.
Per il corretto utilizzo di tutto il software distribuito dall'Agenzia delle Entrate, è necessario aver precedentemente installato sul personal computer:
- l'ambiente di run-time JAVA, 1.1.8 o successive;
- Acrobat Reader, versione 5.0 o successive;
entrambi prelevabili dal sito Internet www.agenziaentrate.gov.it, insieme all'edizione 2004 di Uniconline,software da utilizzare per la compilazione della dichiarazione Unico persone fisiche per l'anno d'imposta 2003.
Tale software sarà reperibile, nelle versioni base e integrale, a partire dal prossimo mese di maggio 2004. Gli uffici, in alternativa, possono prelevare il programma dalla rete intranet dell'Agenzia.
Si rammenta che la trasmissione delle dichiarazioni mediante il servizio Internet deve, essere effettuata con l'ausilio del programma "FILE INTERNET", disponibile nella sezione "Software" del sito http://fisconline.agenziaentrate.it.
Si ricorda, inoltre, agli Uffici che, per facilitare il loro compito di compilazione delle dichiarazioni Unico persone fisiche 2004, possono scaricare dal sito http://fisconline.agenziaentrate.it i file (il cui identificativo è nel formato "<codice fiscale del contribuente>.PRECOMPIL.UPF") contenenti le dichiarazioni precompilate con i dati anagrafici e fiscali relativi all'anno d'imposta 2000 per tutti quei contribuenti che si sono avvalsi in precedenza del servizio Internet dagli uffici dell'Agenzia delle Entrate.
Per poter disporre del predetto file ciascun ufficio, dopo aver visualizzato, con l'inserimento del proprio codice d'accesso e della propria password, la pagina web relativa ai servizi offerti dal sito Internet, deve utilizzare il codice Pin ad essi associato e il codice fiscale del contribuente per il quale si richiede il file.
Per ulteriori ragguagli sul corretto utilizzo dei dati contenuti nella dichiarazione precompilata e, più in generale, per ogni approfondimento sull'uso del servizio telematico Internet, è utile prendere visione delle pagine di cui alla voce "Ti aiuto" del sito http://fisconline.agenziaentrate.it.
Può essere, infine, utile rammentare che, accedendo in ambito 3270 all'area di lavoro "Servizio telematico", funzione "Documenti pervenuti", gli Uffici stessi possono ottenere un report riepilogativo, generale e di dettaglio, dei documenti inviati dal tipo utente pertinente (X10 o Q20), distinti per "accolti" e "respinti". Le Direzioni Regionali possono analogamente ottenere detto report oppure utilizzare via web il prodotto "Wetgest"

Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web