Giovedì 31 marzo 2011
Per i possessori di immobili non accatastati o su cui sono stati effettuate modifiche non accatastate, è stata disposta, a norma dell’art. 1 del D.L. 29 dicembre 2010, n. 225, la proroga dal 31 dicembre 2010 alla data in esame, del termine entro cui:
1) i titolari di diritti reali sugli immobili che non risultano dichiarati in Catasto sono tenuti a procedere alla presentazione, ai fini fiscali, della relativa dichiarazione di aggiornamento catastale, tenendo presente che l’Agenzia del territorio, successivamente alla registrazione degli atti di aggiornamento presentati, procederà a rendere disponibili ai Comuni le dichiarazioni di accatastamento per i controlli di conformità urbanistico-edilizia, attraverso il Portale per i Comuni (art. 19, comma 8, D.L. 31 maggio 2010, n. 78);
2) i titolari di diritti reali sugli immobili oggetto di interventi edilizi che hanno determinato una variazione di consistenza o di destinazione non dichiarata in Catasto, sono tenuti a procedere alla presentazione, ai fini fiscali, della relativa dichiarazione di aggiornamento catastale (art. 19, comma 9, D.L. 31 maggio 2010, n. 78).
In pratica, i soggetti interessati a regolarizzare la propria posizione al Catasto, devono incaricare un tecnico professionista iscritto all’Albo degli ingegneri, architetti, dottori agronomi, geometri, periti edili e agrari o agrotecnici, il quale deve provvedere a:
- aggiornare la mappa catastale, utilizzando il programma Pregeo fornito dall’Agenzia del Territorio;
- predisporre la denuncia al Catasto dei fabbricati, utilizzando il programma Docfa, nel quale deve specificare i dati alfanumerici e geometrici delle planimetrie che rappresentano l’unità principale e le sue pertinenze.
Nel caso in cui i titolari di diritti reali sugli immobili non provvedono a porre in essere la presentare delle previste dichiarazioni di aggiornamento catastale entro il termine della data in esame, l’Agenzia del territorio, nelle more dell’iscrizione in catasto, procederà all’attribuzione, con oneri a carico dell’interessato da individuare con apposito provvedimento del direttore dell’Agenzia del territorio, di una rendita presunta, che sarà iscritta in via transitoria in catasto, anche sulla
base delle informazioni e/o degli elementi tecnici forniti dai Comuni.
Per tali operazioni l’Agenzia del territorio ha la possibilità di procedere alla stipulazione di specifiche e apposite convenzioni con gli Organismi rappresentativi delle categorie professionali.
N.B.: si ritiene opportuno puntualizzare che, con un apposito Dpcm, il presente adempimento può costituire oggetto di ulteriore proroga al 31 dicembre 2011.
Aggiungi al tuo Google Calendar
Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS