Mercoledì 16 febbraio 2011
Presentazione dell’apposita dichiarazione (mod. Iva 26) da parte degli enti e/o delle società controllanti agli uffici dell’Agenzia delle entrate competente in relazione al proprio domicilio fiscale, nonché a quelli competenti per le società controllate che intendono avvalersi, per l’anno solare in corso, della particolare procedura di compensazione ai fini Iva relativamente ad uno o più società rientranti nel concetto di “controllate” (cosiddetti “adempimenti di gruppo”), tenendo presente che la medesima è vincolante per l’intero anno solare in cui è presentata per tutte le società partecipanti alla liquidazione di gruppo se, ovviamente, non intervengono variazioni che determinano il venir meno dei requisiti richiesti.
Ai fini procedurali si ritiene opportuno puntualizzare che:
1) la dichiarazione di adesione deve essere presentata per via telematica dall’ente o società controllante, direttamente o tramite intermediari abilitati di cui all’art. 3, commi 2-bis e 3, del D.P.R. 22 luglio 1998, n. 322, entro il termine di liquidazione e versamento dell’imposta relativa al mese di gennaio (in concreto entro la data in esame) ed ha effetto per l’anno stesso in cui risulta presentata;
2) la comunicazione delle variazioni relative ai dati indicati nella dichiarazione di adesione deve necessariamente essere presentata entro il termine di 30 giorni dalla data in cui si è verificata la variazione, tenendo presente, al riguardo, che l’obbligo di effettuare la detta comunicazione non sostituisce l’eventuale obbligo espressamente prescritto in via generale dall’art. 35 del decreto Iva.
Inoltre, il modello Iva 26, che deve essere utilizzato dagli enti o società controllanti che intendono avvalersi, per un determinato anno solare, della particolare procedura di compensazione dell’Iva prevista dal D.M. 13 dicembre 1979, recante le norme di attuazione delle disposizioni di cui all’art. 73, ultimo comma, del decreto Iva relativamente ad una o più società considerate «controllate» a norma dell’art. 2 dello stesso decreto ministeriale (società le cui azioni o quote sono possedute, direttamente, o indirettamente attraverso altre società controllate, per una percentuale superiore al 50% del loro capitale fin dall’inizio dell’anno solare precedente), ha la duplice finalità di manifestare la volontà di aderire alla procedura di liquidazione dell’Iva di gruppo portandola alla necessaria conoscenza degli uffici interessati, nonché di attestare la sussistenza dei prescritti requisiti per tutte le società partecipanti alla compensazione dell’imposta.
Aggiungi al tuo Google Calendar
DOCUMENTI CORRELATI:

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS