01

ago

SCHEDA CARBURANTE

Termine ultimo per i soggetti che utilizzano mezzi di trasporto nell’ambito dell’esercizio dell’attività d’impresa, ai sensi dell’art...

. 4 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444, per rilevare, con periodicità mensile, il numero dei chilometri da riportare nell’apposita scheda carburanti.
Non sono obbligati alla tenuta della scheda carburante i soggetti Iva che pagano tali acquisti esclusivamente mediante carte di credito, di debito o carte prepagate.

(Scadenza di riferimento: 31 luglio 2011-Domenica, che si ritiene prorogata al 22 agosto 2011 dal Dpcm 12 maggio 2011)

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Comunicazione telematica delle operazioni effettuate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST

I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati...

o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Comunicazione telematica delle operazioni effettuate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST (secondo trimestre 2011)

I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati...

o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione trimestrale, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del trimestre precedente.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell'accisa sul gas naturale in rata d'acconto calcolata sulla base dei consumi dell'anno precedente

Versamento dell'accisa sul gas naturale in rata d'acconto calcolata sulla base dei consumi dell'anno precedente (art. 26, comma 13 del D.Lgs...

. n. 504/1995).

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell'imposta di consumo sugli oli lubrificanti e bitumi di petrolio

Versamento dell'imposta di consumo sugli oli lubrificanti e bitumi di petrolio calcolata sulla base della dichiarazione mensile relativa alle...

immissioni in consumo del mese precedente (art. 61, comma 1, lett. e) del D.Lgs. n. 504/95).

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di giugno dei soggetti con attività nei settori degli oli lubrificanti e bitumi di petrolio

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di giugno dei soggetti che svolgono attività nei settori degli oli lubrificanti...

e bitumi di petrolio in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 52047/UD del 21/11/08 art. 2, comma 2.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imprese di assicurazione: Versamento dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di giugno 2011 nonché gli eventuali conguagli dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di maggio 2011

Imprese di assicurazione: Versamento, tramite modello F24-Accise con modalita' telematiche, dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati...

nel mese di giugno 2011 nonché gli eventuali conguagli dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di maggio 2011
- Codici tributo: 3354 - Imposta sulle assicurazioni - Erario

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti che occupano spazi pubblici: versamento terza relativa alla tassa sull'occupazione di spazi e aree pubbliche (TOSAP)

Versamento, da parte dei soggetti che occupano spazi pubblici, della terza rata relativa alla tassa sull'occupazione di spazi e aree pubbliche...

.
Il versamento deve essere effettuato presso le Agenzie postali con apposito bollettino di c/c/p intestato al Comune o alla Provincia nonché con modello F-24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Concessionari o con modalità telematiche per i non titolari di partita Iva, per i soli comuni Comuni che aderiscono a tale sistema di pagamento.
Codici tributo: 3931 - Tassa / canone per l'occupazione permanente di spazi ed aree pubbliche (TOSAP/COSAP)

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo scadente ad maggio 2011: pagamento bollo auto

Versamento, da parte di proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo scadente ad maggio 2011 residenti in Regioni che non hanno stabilito...

termini diversi, delle tasse automobilistiche (bollo auto), presso le Agenzie Postali con apposito bollettino di C/Cp, presso gli Uffici dell'A.C.I., le tabaccherie o le agenzie di pratiche auto


N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Locazioni: imposta di registro

Versamento, per parti contraenti di contratti di locazione e affitto, dell'imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati...

in data 01/07/2011 o rinnovati tacitamente a decorrere dal 01/07/2011.
L'imposta di registro deve essere autoliquidata e versata entro 30 giorni dalla stipula mediante mod. F23 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari, prima della registrazione; la copia dell'attestato di versamento va poi consegnata all'Ufficio Territoriale dell'Agenzia delle Entrate insieme alla richiesta di registrazione. In caso di registrazione telematica, il pagamento è contestuale alla registrazione.

Codici tributo:
107T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - intero periodo
108T - Imposta di registro per affitto fondi rustici
110T - Imposta di registro - cessione contratti di locazione e affitto
112T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - annualità successive
113T - Imposta di registro - risoluzione dei contratti di locazione e affitto
114T - Imposta di registro per proroghe (contratti di locazione e affitti)
115T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - prima annualità

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Gestione separata INPGI: comunicazione redditi 2010

Tutti i giornalisti che nell'anno 2010 hanno svolto attivita' in forma autonoma dovranno presentare la comunicazione reddituale all'INPGI esclusivamente...

in modalità on-line, collegandosi al portale dell’Istituto. Il servizio telematico sarà attivo a partire dal 15 giugno 2011.

Sono tenuti alla presentazione della denuncia reddituale tutti i giornalisti che nell’anno 2010 hanno svolto attività giornalistica in forma autonoma:
-con partita IVA;
- con la sola ritenuta d’acconto (attività occasionale e/o cessione dei diritti d’autore);
- come partecipazione in società semplici o in associazione tra professionisti.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Acquisti intracomunitari - Modello INTRA-12

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di giugno, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Scambi intracomunitari - Autofatture

Termine, per i soggetti titolari di partita IVA che eseguono scambi intracomunitari, per l’emissione dell’autofattura.
Il cessionario o...

committente che non ha ricevuto la relativa fattura entro il mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione deve emettere entro il mese seguente, in unico esemplare, la relativa fattura con l'indicazione anche del numero di identificazione attribuito, agli effetti dell'IVA, al cedente o prestatore dallo Stato membro di appartenenza.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Operazioni intracomunitarie - INTRA 12

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di giugno, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti non commerciali: Liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di giugno con Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della riscossione.
Codice tributo: 6099

Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi IVA, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

05

ago

DIRITTO ANNUALE 2011 DOVUTO ALLE CAMERE DI COMMERCIO

Versamento, da parte dei soggetti iscritti alla Camera di commercio, del diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio di competenza per l'anno...

2011, mediante F24 telematico, evidenziando l’appropriato codice tributo '3850-Diritto camerale'. Il pagamento dovra' essere effettuato maggiorando le somme da versare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

Si ricorda che, nel caso in cui la società usufruisca della proroga di approvazione del bilancio e/o chiuda l'esercizio in una data diversa dal 31/12, il diritto annuale dovrà essere versato rispettando sempre il criterio generale della scadenza del primo acconto delle imposte.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

DIRITTI ANNUALI CAMERALI: RAVVEDIMENTO PER L’ANNO 2010

Regolarizzazione tramite versamento con F24, da parte dei soggetti tenuti all’adempimento dovuto alle Camere di commercio per l’anno 2010...

che non hanno eseguito o hanno effettuato in misura insufficiente il previsto pagamento del diritto camerale dovuto, degli interessi moratori calcolati al tasso legale vigente con maturazione giorno per giorno e della sanzione amministrativa.
I codici da utilizzare sono:
- 3850 per il tributo
- 3851 per gli interessi per omesso o tardivo versamento del diritto camerale annuale
- 3852 per la sanzione per omesso o tardivo versamento del diritto camerale annuale.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

VERSAMENTO DELLE IMPOSTE PERSONE FISICHE (IRPEF, IRAP, ACCONTO CEDOLARE SECCA) E SOGGETTI DIVERSI DALLE PERSONE FISICHE (IRPEF, IRES, IRAP, ACCONTO CEDOLARE SECCA)

Le persone fisiche e i soggetti diversi dalle persone fisiche che applicano gli studi di settore, possono versare con modalita' telematica l’Irpef,...

l’Ires, l’Irap e l’acconto della cedolare secca con la maggiorazione dello 0,40%.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Persone fisiche e soggetti diversi dalle persone fisiche: scadenze per il pagamento delle imposte derivanti da Unico 2011, Irap 2011 e dell’acconto 2011 della cedolare secca con la maggiorazione dello 0,4%

Termine ultimo per il pagamento delle imposte derivanti da Unico 2011, Irap 2011 e dell’acconto 2011 della cedolare secca, con la maggiorazione...

dello 0,4%, per:
1. le persone fisiche
2. i soggetti diversi dalle persone fisiche che:
- esercitano un’attività per la quale è stato elaborato lo studio di settore;
- siano tenuti, in base al termine ordinario, ad effettuare il versamento delle imposte derivanti da Unico/Irap entro il 16.06.2011 (18.07.2011 con la maggiorazione dello 0,4%).

Sono esclusi dal differimento dei termini i soggetti diversi dalle persone fisiche che, approvando il bilancio il 29.06.20118 (entro i 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio), sono naturalmente tenuti al
versamento delle imposte il 16.07.2011 (ossia entro il 16 del mese
successivo all’approvazione del bilancio).

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di luglio

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di luglio da parte di:
- operatori professionali e rappresentanti fiscali che...

svolgono attività nel settore dei prodotti energetici;
- depositari autorizzati del settore alcoli di cui al 2° cpv. del comma 1 dell’art. 2 della Determinazione Direttoriale n. 25499/UD del 26/9/08;
- depositari autorizzati che svolgono attività nella fabbricazione di aromi in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 25499/UD del 26/9/08 art. 2, comma 5;
- operatori professionali o rappresentanti fiscali che svolgono attività nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 12695/RU del 28/1/09 art. 2, comma 1;
- depositari autorizzati che svolgono attività nel settore del vino e delle altre bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 25499/UD del 26/9/08 art. 2, comma 4;
- operatori qualificati come operatori professionali registrati, che svolgono attività nel settore del vino e delle bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 86767 del 20/7/09 art. 2.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Invio dei dati relativi al riepilogo del movimento mensile d’imposta ed agli accrediti di imposta utilizzati nel mese di luglio

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi al riepilogo del movimento mensile d’imposta ed agli accrediti di imposta utilizzati nel mese...

di luglio da parte di:
- depositari autorizzati del settore prodotti energetici in ottemperanza ai dettati della Circolare 21/D del 23 maggio 2008;
- depositari autorizzati del settore alcoli di cui al 1° cpv. del comma 1 dell’art. 2 della Determinazione Direttoriale n. 25499/UD del 26/9/08.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

10

ago

Invio dei dati relativi alle contabilità di giugno degli operatori esercenti i depositi commerciali con attività nel settore dei prodotti energetici

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di giugno degli operatori esercenti i depositi commerciali che svolgono attività...

nel settore dei prodotti energetici in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 52047/UD del 21/11/08 art. 2, comma 4.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

12

ago

Invio dei dati relativi alle contabilità di giugno degli operatori esercenti i depositi commerciali con attività nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di giugno degli operatori esercenti i depositi commerciali che svolgono attività...

nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche, con esclusione del vino e delle bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 12695/RU del 28/1/09 art. 2, comma 2.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

15

ago

Soggetti IVA: fatturazione differita

Emissione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di luglio 2011 e risultanti da documento di trasporto o da altro...

documento idoneo a identificare i soggetti contraenti.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Annotazione documenti riepilogativi fatture di vendita e fatture di acquisto

Annotazione degli eventuali documenti riepilogativi inerenti:
- le fatture emesse nel corso del mese precedente di ammontare inferiore a 154,94...

euro (in base all’art. 6 del D.p.r. 9.12.1996, n. 695)
- le fatture ricevute nel corso del mese precedente di ammontare inferiore a 300,00 euro (in base all’art. 7, comma 1 lettera q) del decreto legge n. 70 del 13.05.2011)

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

16

ago

Presentazione comunicazione, all'Agenzia delle Entrate, dei dati delle dichiarazioni d’intento ricevute nel mese precedente.

I contribuenti Iva che hanno ricevuto, nel corso del mese precedente, dichiarazioni d’intento rilasciate da esportatori abituali devono inviare...

apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate, in via telematica, direttamente o tramite intemediari abilitati, utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imprese di assicurazione: versamento delle ritenute alla fonte su redditi di capitale derivante da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate entro il 31 dicembre 2000

Imprese di assicurazione: versamento delle ritenute alla fonte su redditi di capitale derivante da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate...

entro il 31 dicembre 2000

Descrizione:
Versamento da parte delle imprese di assicurazione delle ritenute alla fonte su redditi di capitale derivante da riscatti o scadenze di polizze vita stipulate entro il 31 dicembre 2000 (escluso evento morte) corrisposti o maturati nel mese precedente.
Sui capitali corrisposti in dipendenza di contratti di assicurazione sulla vita, esclusi quelli corrisposti a seguito di decesso dell'assicurato, le imprese di assicurazione devono operare una ritenuta, a titolo di imposta e con obbligo di rivalsa, del 12,5%. La ritenuta va commisurata alla differenza tra l'ammontare del capitale corrisposto e quello dei premi riscossi, ridotta del 2% per ogni anno successivo al decimo se il capitale è corrisposto dopo almeno dieci anni dalla conclusione del contratto di assicurazione. Le disposizioni in oggetto sono abrogate relativamente ai contratti stipulati o rinnovati a decorrere dal 1° gennaio 2001.

Il versamento, in unica soluzione, va effettuato tramite il Modello F24 con modalità telematiche.
Codice tributo: 1680 capitali corrisposti in dipendenza di assicurazione sulla vita

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti Iva trimestrali: liquidazione e Versamento dell'Iva dovuta per il 2° trimestre

Contribuenti Iva trimestrali soggeti al regime di cui all'art. 74, commi 4 e 5, del D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e Versamento dell'Iva dovuta...

per il 2° trimestre tramite F24 telematico.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità: liquidazione e versamento dell'Iva relativa al secondo mese precedente

Contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità optando per il regime previsto dall'art. 1, comma 3, del D.P...

.R. n. 100/1998: liquidazione e versamento dell'Iva relativa al secondo mese precedente tramite F24 telematico.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Banche e Poste: versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente

Le banche o le Poste italiane, nel momento dell’accreditamento dei pagamenti, devono effettuare la ritenuta d’acconto, con obbligo di rivalsa,...

dell’imposta sul reddito dovuta dal beneficiario e devono provvedere al relativo versamento tramite modello F24 con modalita' telematiche, indicando il codice tributo “1039” e, contestualmente, sono tenute a rilasciare al destinatario del bonifico la certificazione delle ritenute eseguite e delle somme erogate.
Si ritiene opportuno rammentare che la base di calcolo su cui operare la ritenuta non deve comprendere l’Iva, proprio in virtù del principio di neutralità dell’imposta, per cui la ritenuta del 4% deve risultare operata sull’importo del bonifico dopo aver scorporato il 20% per la presunta Iva compresa nell’ammontare (presunta, in quanto non si deve considerare quella effettivamente applicata).
Tra i diversi ordinanti dei bonifici si devono considerare ricompresi anche soggetti che già applicano la ritenuta di acconto sulle somme erogate (come, a titolo meramente indicativo, i condomini che, in qualità di sostituti d’imposta, operano la ritenuta del 4% sui compensi per le prestazioni relative all’appalto di opere o servizi), per cui al fine di evitare che l’impresa che effettua i lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica subisca due volte il prelievo alla fonte sul medesimo importo, deve risultare effettuata la sola ritenuta del 4% sul bonifico prevista dal D.L.78/2010.
N.B.: poiché la ritenuta si è resa operativa sui bonifici eseguiti a partire dal 1° luglio, in considerazione della complessità degli adempimenti e delle obiettive condizioni di incertezza sulla determinazione della base imponibile, la circolare dell’Agenzia delle entrate 28 luglio 2010, n. 40 precisa che, in sede di prima applicazione della norma introdotta dal D.L.78/2010 non verranno irrogate sanzioni se vengono riscontrate violazioni.

La modifica della ritenuta dal 10% al 4% e' entrata in vigore a seguito del nuovo Decreto Sviluppo (Art.23 comma 8 del Decreto Legge 6 luglio 2011 n. 98), che segnala: 'Per minimizzare gli adempimenti in occasione di pagamenti effettuati tramite bonifici disposti dai contribuenti per beneficiare di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d'imposta, all'articolo 25, comma 1 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le parole: "10 per cento" sono sostituire dalle seguenti: "4 per cento".'

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli O.I.C.R.

Versamento, da parte dei soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli Organismi di Investimento...

Collettivo del Risparmio, delle ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente.
I versamenti delle ritenute devono essere effettuati esclusivamente tramite Modello F24 con modalità telematiche.
Codici tributo:
1705 - Ritenuta sui proventi derivanti dalla partecipazione ad Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari di diritto estero
1706 - Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti residenti
1707 - Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti non residenti

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale regionale dell'Irpef

I sostituti d'imposta devono procedere al pagamento:
- della rata dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti...

e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno;
- in unica soluzione dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro
utilizzando il modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva
Codice tributo: 3802 - Addizionale regionale all'Irpef - Sostituti d'imposta

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale comunale dell'Irpef

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta:
- a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno, delle rate inerenti all’addizionale...

comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848); - della rata mensile di acconto determinata applicando le aliquote al reddito imponibile del precedente periodo d’imposta trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati (codice tributo: 3847)
- in unica soluzione, a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro, dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848)

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti che svolgono attività d’intrattenimento

Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte a carattere continuativo nel mese precedente.
Il...

versamento deve essere effettuato tramite modalita' telematiche (Modello F24).
L'imposta sugli intrattenimenti e' estesa a tre categorie di attività:
- esecuzione di musica non dal vivo (considerata tale quando la durata della eventuale musica dal vivo è inferiore al 50% del periodo di apertura del locale) , con esclusione dei concerti musicali , vocali e strumentali soggetti ad I.V.A.
- utilizzo degli apparecchi da divertimento o intrattenimento;
- ingresso nelle case da gioco e nei luoghi specificatamente riservati all'esercizio delle scommesse, nonchè esercizio del gioco e negli altri luoghi a ciò destinati.

Codici tributo:
6728 - Imposta sugli intrattenimenti

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti che corrispondono redditi di pensione di importo non superiore a € 18.000 annui.

I soggetti che corrispondono redditi di pensione di cui all’art. 49, co. 2, lett. a) del DPR n. 917/1986 di importo non superiore a € 18...

.000 annui devono effettuare il: - Versamento della rata relativa al canone RAI Codici tributo: 3935 - Canone RAI – Versamento somme trattenute dai soggetti che corrispondono redditi da pensione senza vincolo di tesoreria unica (art. 38, co. 8 del D.L. 78/2010) - Versamento della rata relativa alle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno Codici tributo: 1013 - Ritenute su conguaglio di cui all'art. 23, comma 3, D.P.R. n. 600/1973 effettuato nei primi due mesi dell'anno successivo Il versamento deve essere effettuato tramite modalita' telematiche (Modello F24).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

Le associazioni sportive dilettantistiche (di cui al comma 1 dell’art. 25 della L. 13 maggio 1999, n. 133), le associazioni senza scopo di...

lucro e le associazioni pro-loco che hanno optato per l’applicazione delle agevolazioni previste dalla L. 16 dicembre 1991, n. 398, devono procedere all’annotazione, anche in unica registrazione, dell’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi altro provento conseguiti nell’esercizio di attività commerciali posta in essere nel corso del mese precedente.
Modalità: annotazione nel registro approvato con D.M. 11 febbraio 1997 opportunamente integrato.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

18

ago

Contribuenti Iva con pagamento rateale dell'imposta

I contribuenti Iva che hanno scelto il pagamento rateale dell'imposta dovuta per il 2010 devono versare la 6° rata dell'Iva relativa all'anno...

d'imposta 2010 risultante dalla dichiarazione annuale con la maggiorazione dello 0,33% mensile, a prescindere dal giorno del versamento tramite F24 telematico.

N. B. Gli adempimenti fiscali e il versamento delle somme di cui agli articoli 17 e 20, comma 4, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, che hanno scadenza nel periodo compreso tra il giorno 1 e il giorno 20 del mese di agosto 2011, possono essere effettuati entro il medesimo giorno 20, senza alcuna maggiorazione. Resta ferma la scadenza del versamento, maggiorato dell'importo nella misura dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo, di cui all'articolo 1 del presente decreto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

20

ago

Soggetti IVA esercenti il commercio al minuto e assimilati: registrazione delle operazioni del mese di luglio 2011

I soggetti che rilasciano scontrino fiscale possono registrare i corrispettivi del mese precedente, anche in via cumulativa.
La stessa facoltà...

è estesa ai soggetti che emettono ricevuta fiscale.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

22

ago

Sostituti d'imposta: versamento ritenute luglio 2011

Il versamento delle ritenute effettuate riguarda tutti i redditi corrisposti nel mese precedente, di qualsiasi natura (autonoma, dipendente,...

di capitale, diversa) riguarda anche i Condomini, che debbono versare le ritenute del 4% per le prestazioni relative a contratti d'appalto di opere o servizi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti IVA: liquidazione mensile

Liquidazione ed eventuale versamento dell’IVA a debito relativa al mese di luglio 2011

di capitale, diversa) riguarda anche i Condomini, che debbono versare le ritenute del 4% per le prestazioni relative a contratti d'appalto di opere o servizi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONTRIBUTO AMBIENTALE: DICHIARAZIONE MENSILE CONAI

I produttori e gli importatori di imballaggi, a norma del regolamento Conai, devono presentare la dichiarazione periodica inerente al mese precedente...

.
La dichiarazione mensile puo' essere effettuata nel caso in cui il valore del Contributo relativo all’anno precedente sia superiore a 31.000,00 Euro.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell'accisa sui prodotti immessi in consumo nel mese precedente

Versamento dell'accisa sui prodotti immessi in consumo nel mese precedente (art. 3, comma 4 del D.Lgs n. 504/1995).

.
La dichiarazione mensile puo' essere effettuata nel caso in cui il valore del Contributo relativo all’anno precedente sia superiore a 31.000,00 Euro.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell'accisa sull'energia elettrica in rata d'acconto calcolata sulla base dei consumi dell'anno precedente

Versamento dell'accisa sull'energia elettrica in rata d'acconto calcolata sulla base dei consumi dell'anno precedente (art. 56, comma 1 del D...

.Lgs. n. 504/1995).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imposta di bollo - versamento assegni circolari

Termine per il versamento in modo virtuale dell'imposta di bollo relativa agli assegni circolari in circolazione alla fine del 2° trimestre...

2011 per le Banche e gli Istituti di Credito autorizzati ad emettere assegni circolari.
Il versamento deve essere effettuato tramite Modello F23 presso Banche, Agenzie postali o Concessionari. Codici tributo: 456T - Imposta di bollo - tassa sui contratti di borsa.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imposta di bollo - dichiarazione assegni circolari

Ai sensi dell’art. 10 della tariffa alleg. A al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, gli istituti di credito autorizzati ad emettere assegni circolari,...

devono procedere, al fine della liquidazione dell’imposta di bollo dovuta, alla presentazione all’Agenzia delle entrate della dichiarazione inerente agli assegni predetti in circolazione nel corso del trimestre solare precedente.
Sanzione amministrativa:
Omessa dichiarazione di conguaglio: dal 100% al 200%.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti imposta - modello 770 semplificato

Trasmissione all'Agenzia delle entrate, da parte dei Sostituti di imposta che effettuano le ritenute sui redditi previste dagli artt. 23, 24,...

25, 25-bis e 29 del D.P.R. n. 600/1973 tenuti al rilascio delle certificazioni, del Modello 770 semplificato contenente i dati fiscali e contributivi contenuti nelle certificazioni rilasciate ai contribuenti.
Presentazione telematica diretta:
- tramite Internet (qualora la dichiarazione è presentata per un numero di soggetti non superiore a 20);
- tramite Entratel (qualora la dichiarazione è presentata per un numero di soggetti superiore a 20);
- tramite i soggetti abilitati all'invio telematico individuati dall'art.3, c.3 del D.P.R. n. 322/1998.

Sanzioni amministrative:
- omessa presentazione della dichiarazione: sanzione dal 120% al 240% delle ritenute non versate con un minimo di euro 258 più euro 51 per ogni percipiente non indicato;
- omessa presentazione della dichiarazione con effettivo versamento delle ritenute: sanzione da euro 258 a euro 2.065 più euro 51 per ogni percipiente non indicato;
- dichiarazione infedele: sanzione da 1 a 2 volte le ritenute relative all'importo accertato con minimo di euro 258;
- non completa indicazione di tutti i percipienti: sanzione da 1 a 2 volte le ritenute relative all'importo accertato con minimo di euro 258 più euro 51 per ogni percipiente non indicato.
- dichiarazione irregolare: sanzione da euro 516 a euro 4.131.
La dichiarazione presentata entro 90 giorni può essere regolarizzata con la sanzione ridotta a 1/8 del minimo.
In caso di tardiva od omessa trasmissione delle dichiarazioni da parte dei soggetti indicati nel comma 3 dell'articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, a carico dei medesimi si applica la sanzione amministrativa da euro 516 a euro 5.165.
NB la scadenza originaria del 31/07, slittata all'1/08 in quanto cade di domenica è così prorogata dal D.P.C.M. 12/05/2011.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti imposta - modello 770 ordinario

Presentazione all'Agenzia delle Entrate, da parte dei Sostituti d'imposta, della dichiarazione Modello 770 Ordinario relativo all'anno solare...

precedente.
Presentazione telematica diretta:
- tramite Internet (qualora la dichiarazione è presentata per un numero di soggetti non superiore a 20);
- tramite Entratel (qualora la dichiarazione è presentata per un numero di soggetti superiore a 20);
- tramite i soggetti abilitati all'invio telematico individuati dall'art.3, c.3 del D.P.R. n. 322/1998.

Sanzioni amministrative:
- omessa presentazione della dichiarazione: sanzione dal 120% al 240% delle ritenute non versate con un minimo di euro 258 più euro 51 per ogni percipiente non indicato;
- omessa presentazione della dichiarazione con effettivo versamento delle ritenute: sanzione da euro 258 a euro 2.065 più euro 51 per ogni percipiente non indicato;
- dichiarazione infedele: sanzione da 1 a 2 volte le ritenute relative all'importo accertato con minimo di euro 258;
- non completa indicazione di tutti i percipienti: sanzione da 1 a 2 volte le ritenute relative all'importo accertato con minimo di euro 258 più euro 51 per ogni percipiente non indicato.
- dichiarazione irregolare: sanzione da euro 516 a euro 4.131.
La dichiarazione presentata entro 90 giorni può essere regolarizzata con la sanzione ridotta a 1/8 del minimo.
In caso di tardiva od omessa trasmissione delle dichiarazioni da parte dei soggetti indicati nel comma 3 dell'articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, a carico dei medesimi si applica la sanzione amministrativa da euro 516 a euro 5.165.
NB la scadenza originaria del 31/07, slittata all'1/08 in quanto cade di domenica è così prorogata dal D.P.C.M. 12/05/2011.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

25

ago

Presentazione telematica degli elenchi riepilogativi mensili relativi alle operazioni intracomunitarie del mese precedente (elenchi Intrastat)

Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare gli elenchi ripeilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti intracomunitari...

di beni nonché delle prestazioni di servizio in ambito comunitario, effettuati nel mese precedente.
Si ricorda che la periodicità di presentazione è mensile nelle ipotesi di cessioni/acquisti di beni e servizi resi/ricevuti superiori a euro 50.000,00 nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

31

ago

SCHEDA CARBURANTE

Termine ultimo per i soggetti che utilizzano mezzi di trasporto nell’ambito dell’esercizio dell’attività d’impresa, ai sensi dell’art...

. 4 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444, per rilevare, con periodicità mensile, il numero dei chilometri da riportare nell’apposita scheda carburanti.

Non sono obbligati alla tenuta della scheda carburante i soggetti Iva che pagano tali acquisti esclusivamente mediante carte di credito, di debito o carte prepagate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Comunicazione telematica delle operazioni effettuate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST

I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati...

o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell'accisa sul gas naturale in rata d'acconto calcolata sulla base dei consumi dell'anno precedente

Versamento dell'accisa sul gas naturale in rata d'acconto calcolata sulla base dei consumi dell'anno precedente (art. 26, comma 13 del D.Lgs...

. n. 504/1995).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell'imposta di consumo sugli oli lubrificanti e bitumi di petrolio calcolata sulla base della dichiarazione mensile relativa alle immissioni in consumo del mese precedente

Versamento dell'imposta di consumo sugli oli lubrificanti e bitumi di petrolio calcolata sulla base della dichiarazione mensile relativa alle...

immissioni in consumo del mese precedente (art. 61, comma 1, lett. e) del D.Lgs. n. 504/95).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Invio dei dati relativi alle contabilità di luglio dei soggetti con attività nei settori degli oli lubrificanti e bitumi di petrolio

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di luglio dei soggetti che svolgono attività nei settori degli oli lubrificanti...

e bitumi di petrolio in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 52047/UD del 21/11/08 art. 2, comma 2.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imprese di assicurazione: Versamento dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di luglio 2011 nonché gli eventuali conguagli dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di giugno 2011

Imprese di assicurazione: Versamento, tramite modello F24-Accise con modalita' telematiche, dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati...

nel mese di luglio 2011 nonché gli eventuali conguagli dell'imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel mese di giugno 2011
- Codici tributo: 3354 - Imposta sulle assicurazioni - Erario

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo scadente ad luglio 2011: pagamento bollo auto

Versamento, da parte di proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo scadente ad luglio 2011 residenti in Regioni che non hanno stabilito...

termini diversi, delle tasse automobilistiche (bollo auto), presso le Agenzie Postali con apposito bollettino di C/Cp, presso gli Uffici dell'A.C.I., le tabaccherie o le agenzie di pratiche auto

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Locazioni: imposta di registro

Versamento, per parti contraenti di contratti di locazione e affitto, dell'imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati...

in data 01/08/2011 o rinnovati tacitamente a decorrere dal 01/08/2011.
L'imposta di registro deve essere autoliquidata e versata entro 30 giorni dalla stipula mediante mod. F23 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari, prima della registrazione; la copia dell'attestato di versamento va poi consegnata all'Ufficio Territoriale dell'Agenzia delle Entrate insieme alla richiesta di registrazione. In caso di registrazione telematica, il pagamento è contestuale alla registrazione.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imposta bollo

Versamento, da parte dei soggetti autorizzati a corrispondere l'imposta di bollo in maniera virtuale, della 4° rata bimestrale dell'imposta...

di bollo relativa alla dichiarazione presentata entro il 31 gennaio tramite Modello F23 pressoBanche, Agenzie postali o Concessionari.
Codici tributo: 456T - Imposta di bollo - tassa sui contratti di borsa

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imposta di bollo - versamento rateale

I soggetti autorizzati al pagamento dell’imposta di bollo in modo virtuale. devono procedere al versamento della prima rata al netto dell’acconto...

versato.
Il versamento va fatto utilizzando il Modello F23 presso, banche convenzionate, agenzia postali, concessionari della riscossione.
Codice tributo: 456T – Imposta di bollo - tassa sui contratti di borsa.
Sanzione Amministrativa:
Omesso o insufficiente versamento dell’imposta di bollo :sanzione da 1 a 5 volte l’imposta o la maggiore imposta.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Scambi intracomunitari - Autofatture

Termine, per i soggetti titolari di partita IVA che eseguono scambi intracomunitari, per l’emissione dell’autofattura.
Il cessionario o...

committente che non ha ricevuto la relativa fattura entro il mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione deve emettere entro il mese seguente, in unico esemplare, la relativa fattura con l'indicazione anche del numero di identificazione attribuito, agli effetti dell'IVA, al cedente o prestatore dallo Stato membro di appartenenza.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Operazioni intracomunitarie - INTRA 12

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di luglio, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti non commerciali: Liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di luglio con Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della riscossione.
Codice tributo: 6099

N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi IVA, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS