01

apr

Compensazione crediti Iva di importo annuo > € 5.000

A decorrere dal 1° aprile 2012, la compensazione del credito Iva annuale o infrannuale, per importi superiori a 5.000 euro annui, può essere...

effettuata a partire dal giorno sedici del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione o dell’istanza da cui il credito emerge. I soggetti che intendono effettuare la compensazione del credito Iva annuale o infrannuale, per importi superiori a 5.000 euro annui, sono tenuti ad utilizzare esclusivamente i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle entrate.
Per approfondimenti vedere l'allegato.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

02

apr

Comunicazione telematica delle operazioni effettuate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST

I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati...

o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile degli elenchi riepilogativi delle operazioni di importo superiore a € 500, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

SCHEDA CARBURANTE

Termine ultimo per i soggetti che utilizzano mezzi di trasporto nell’ambito dell’esercizio dell’attività d’impresa, ai sensi dell’art...

. 4 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444, per rilevare, con periodicità mensile, il numero dei chilometri da riportare nell’apposita scheda carburanti.

Non sono obbligati alla tenuta della scheda carburante i soggetti Iva che pagano tali acquisti esclusivamente mediante carte di credito, di debito o carte prepagate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Titolari di partiva iva inattiva

Termine ultimo (prorogato dall’articolo, 29, comma 6 del dl 216/2011) per la chiusura delle Partite Iva inattive.
I titolari di partita Iva...

che abbiano dimenticato di comunicare la cessazione della propria attività entro i 30 giorni, possono sanare la violazione effettuando, entro 90 giorni a partire dal 6 luglio (data di entrata in vigore del Dl 98/2011), un versamento di importo pari a 129 euro tramite il modello 'F24 Elementi identificativi". Il codice tributo è il 8110.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Acquisti intracomunitari - Modello INTRA-12

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di marzo, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Comunicazione beni in uso ai soci

I soggetti che esercitano attività d’impresa in forma sia individuale sia collettiva sono tenuti ad effettuare la comunicazione dei dati relativi...

ai beni concessi in godimento ai soci.

Nella comunicazione devono essere indicati i seguenti elementi:
- i dati anagrafici per le persone fisiche e per i soggetti diversi dalle persone fisiche
- il tipo di utilizzo del bene (utilizzo esclusivo, non esclusivo, subentrante)
- il tipo di contratto (comodato, caso d’uso, altro), identificativo e relativa data di stipula
- la categoria del bene (autovettura, altro veicolo, unità da diporto, aero- mobile, immobile, altro), durata della concessione (data di inizio e di fine), corrispettivo e relativo valore di mercato
- l'ammontare dei finanziamenti e delle capitalizzazioni

La comunicazione dovrà essere effettuata con modalità telematica tramite il servizio telematico Entratel, Fisconline o ricorrendo ad un intermediario abilitato.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Locazioni: imposta di registro

Versamento, per i titolari di contratti di locazione e affitto che non hanno optato per il regime della cedolare secca, dell'imposta di registro...

sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/03/2012 o rinnovati tacitamente a decorrere dal 01/03/2012.
L'imposta di registro deve essere autoliquidata e versata entro 30 giorni dalla stipula mediante mod. F23 presso Banche, Agenzie Postali o Concessionari, prima della registrazione; la copia dell'attestato di versamento va poi consegnata all'Ufficio Territoriale dell'Agenzia delle Entrate insieme alla richiesta di registrazione. In caso di registrazione telematica, il pagamento è contestuale alla registrazione.

Codici tributo:
107T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - intero periodo
108T - Imposta di registro per affitto fondi rustici
110T - Imposta di registro - cessione contratti di locazione e affitto
112T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - annualità successive
113T - Imposta di registro - risoluzione dei contratti di locazione e affitto
114T - Imposta di registro per proroghe (contratti di locazione e affitti)
115T - Imposta di registro per contratti di locazione fabbricati - prima annualità

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti non commerciali: Liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di novembre con Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della riscossione. Codice tributo: 6099 N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi IVA, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Definizione liti fiscali pendenti

I soggetti che intendono definire le liti fiscali di valore non superiore ad € 20.000
in cui è parte l’Agenzia delle Entrate e ancora pendenti...

al 31.12.2011 (ex art. 39, comma 12, lett. b), D.L. n. 98/2011) devono provvedere:

- alla presentazione della domanda per la definizione delle liti fiscali pendenti (la trasmissione deve essere effettuata in via telematica tramite soggetti abilitati
o presso qualsiasi Direzione Provinciale dell’Agenzia delle Entrate)
- al versamento delle somme relative alla chiusura delle liti fiscali pendenti tramite il modello F24 (codice tributo 8082 - versamenti con elementi identificativi).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Risparmio energetico: invio comunicazione spese 2011

Termine ultimo per i contribuenti che intendono usufruire della detrazione del 55% per i lavori di riqualificazione energetica, avviati nel 2011...

e non ultimati entro lo stesso anno, per l'invio telematico della comunicazione relativa alle spese sostenute nel corso del 2011.
La comunicazione deve avvenire per via telematica.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INTERMEDIARI FINANZIARI-COMUNICAZIONE

Ai sensi del provvedimento dell’Agenzia delle entrate 19 gennaio 2007, gli operatori finanziari indicati all’art. 7, comma 6, D.P.R. 605/1973,...

così come specificato nell’allegato 3 del provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate 22 dicembre 2005 (dopo le variazioni apportate dal provvedimento 12 novembre 2007) devono procedere ad eseguire la comunicazione all’Anagrafe tributaria, esclusivamente in via telematica, dei dati inerenti ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria nel mese di febbraio ed, in particolare, si riferisce:
- ai nuovi rapporti;
- alle modifiche;
e:
- alle cessazioni;
relative al mese precedente.
Si rammenta che sono oggetto di comunicazione i rapporti intrattenuti dagli operatori:
- i dati identificativi, compreso il codice fiscale, del soggetto persona fisica o non fisica titolare del rapporto;
- gli elementi identificativi, compreso il codice fiscale, di tutti i contitolari del rapporto, nel caso di rapporti intestati a più soggetti;
- i dettagli inerenti alla natura e tipologia del rapporto, la data di apertura, modifica e chiusura.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti associativi: comunicazione variazione dati modello EAS

Termine ultimo, per gli Enti associativi, per trasmettere all’Agenzia delle Entrate eventuali variazioni di dati rilevanti ai fini fiscali...

indicati nella precedente dichiarazione, esclusivamente per via telematica tramite il modello EAS disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

16

apr

Annotazione documenti riepilogativi fatture di vendita e fatture di acquisto

Annotazione degli eventuali documenti riepilogativi inerenti:
- le fatture emesse nel corso del mese precedente di ammontare inferiore a 154,94...

euro (in base all’art. 6 del D.p.r. 9.12.1996, n. 695)
- le fatture ricevute nel corso del mese precedente di ammontare inferiore a 300,00 euro (in base all’art. 7, comma 1 lettera q) del decreto legge n. 70 del 13.05.2011)

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti che svolgono attività d’intrattenimento

Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte a carattere continuativo nel mese precedente.
Il...

versamento deve essere effettuato tramite modalita' telematiche (Modello F24).
L'imposta sugli intrattenimenti e' estesa a tre categorie di attività:
- esecuzione di musica non dal vivo (considerata tale quando la durata della eventuale musica dal vivo è inferiore al 50% del periodo di apertura del locale) , con esclusione dei concerti musicali , vocali e strumentali soggetti ad I.V.A.
- utilizzo degli apparecchi da divertimento o intrattenimento;
- ingresso nelle case da gioco e nei luoghi specificatamente riservati all'esercizio delle scommesse, nonchè esercizio del gioco e negli altri luoghi a ciò destinati.

Codici tributo:
6728 - Imposta sugli intrattenimenti

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Banche e Poste: versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente

Le banche o le Poste italiane, nel momento dell’accreditamento dei pagamenti, devono effettuare la ritenuta d’acconto, con obbligo di rivalsa,...

dell’imposta sul reddito dovuta dal beneficiario e devono provvedere al relativo versamento tramite modello F24 con modalita' telematiche, indicando il codice tributo “1039” e, contestualmente, sono tenute a rilasciare al destinatario del bonifico la certificazione delle ritenute eseguite e delle somme erogate.
Si ritiene opportuno rammentare che la base di calcolo su cui operare la ritenuta non deve comprendere l’Iva, proprio in virtù del principio di neutralità dell’imposta, per cui la ritenuta del 4% deve risultare operata sull’importo del bonifico dopo aver scorporato il 20% per la presunta Iva compresa nell’ammontare (presunta, in quanto non si deve considerare quella effettivamente applicata).
Tra i diversi ordinanti dei bonifici si devono considerare ricompresi anche soggetti che già applicano la ritenuta di acconto sulle somme erogate (come, a titolo meramente indicativo, i condomini che, in qualità di sostituti d’imposta, operano la ritenuta del 4% sui compensi per le prestazioni relative all’appalto di opere o servizi), per cui al fine di evitare che l’impresa che effettua i lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica subisca due volte il prelievo alla fonte sul medesimo importo, deve risultare effettuata la sola ritenuta del 4% sul bonifico prevista dal D.L.78/2010.
N.B.: poiché la ritenuta si è resa operativa sui bonifici eseguiti a partire dal 1° luglio, in considerazione della complessità degli adempimenti e delle obiettive condizioni di incertezza sulla determinazione della base imponibile, la circolare dell’Agenzia delle entrate 28 luglio 2010, n. 40 precisa che, in sede di prima applicazione della norma introdotta dal D.L.78/2010 non verranno irrogate sanzioni se vengono riscontrate violazioni.

La modifica della ritenuta dal 10% al 4% e' entrata in vigore a seguito del nuovo Decreto Sviluppo (Art.23 comma 8 del Decreto Legge 6 luglio 2011 n. 98), che segnala: 'Per minimizzare gli adempimenti in occasione di pagamenti effettuati tramite bonifici disposti dai contribuenti per beneficiare di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d'imposta, all'articolo 25, comma 1 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le parole: "10 per cento" sono sostituire dalle seguenti: "4 per cento".'

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti IVA esercenti il commercio al minuto e assimilati: registrazione delle operazioni del mese di marzo 2012

I soggetti che rilasciano scontrino fiscale possono registrare i corrispettivi del mese precedente, anche in via cumulativa. La stessa facoltà...

è estesa ai soggetti che emettono ricevuta fiscale.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale regionale dell'Irpef

I sostituti d'imposta devono procedere al pagamento:
- della rata dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti...

e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno;
- in unica soluzione dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro
utilizzando il modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva
Codice tributo: 3802 - Addizionale regionale all'Irpef - Sostituti d'imposta

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale comunale dell'Irpef

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta:
- a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno, delle rate inerenti all’addizionale...

comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848); - della rata mensile di acconto determinata applicando le aliquote al reddito imponibile del precedente periodo d’imposta trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati (codice tributo: 3847)
- in unica soluzione, a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro, dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848) Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale comunale dell'Irpef

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi

Termine ultimo, per i contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi, per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e...

ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 marzo 2012 (ravvedimento). Il versamento, maggiorato degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3% deve essere effettuato utilizzando il modello F24 telematico per i titolari di partita Iva, oppure il modello F24 presso banche, agenzie postali, concessionari, o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva. Codici tributo: 8901: sanzione pecuniaria Irpef 1989: interessi sul ravvedimento - Irpef 8902: sanzione pecuniaria addizionale regionale Irpef 1994: interessi sul ravvedimento - Addizionale regionale 8926: sanzione pecuniaria addizionale comunale Irpef 1998: interessi sul ravvedimento - Addizionale comunale - Autotassazione 8904: sanzione pecuniaria Iva 1991: interessi sul ravvedimento – Iva 8918: sanzione pecuniaria Ires 1990: interessi sul ravvedimento – Ires 8907: sanzione pecuniaria Irap 1993: interessi sul ravvedimento – Irap 8906: sanzione pecuniaria sostituti d’imposta

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Presentazione comunicazione, all'Agenzia delle Entrate, dei dati delle dichiarazioni d’intento ricevute nel mese precedente.

I contribuenti Iva che hanno ricevuto, nel corso del mese precedente, dichiarazioni d’intento rilasciate da esportatori abituali devono inviare...

apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate, in via telematica, direttamente o tramite intemediari abilitati, utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.
Si precisa che, in base a quanto previsto dall’art. 2, comma 4, del D.L. n. 16/2012 entrato in vigore il 2 marzo 2012, il nuovo termine per la presentazione dei dati delle dichiarazioni d’intento è quello per la presentazione della liquidazione periodica Iva - mensile o trimestrale - nella quale confluiscono le operazioni realizzate senza applicazione dell’Iva).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti IVA: fatturazione differita

Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di marzo 2012 e risultanti da documento di trasporto...

o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti. La fattura deve contenere la data e il numero dei documenti cui si riferisce. Per le cessioni effettuate nel mese precedente fra gli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Associazioni sportive dilettantistiche

Le associazioni sportive dilettantistiche (di cui al comma 1 dell’art. 25 della L. 13 maggio 1999, n. 133), le associazioni senza scopo di...

lucro e le associazioni pro-loco che hanno optato per l’applicazione delle agevolazioni previste dalla L. 16 dicembre 1991, n. 398, devono procedere all’annotazione, anche in unica registrazione, dell’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi altro provento conseguiti nell’esercizio di attività commerciali posta in essere nel corso del mese precedente.

Modalità: annotazione nel registro approvato con D.M. 11 febbraio 1997 opportunamente integrato.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli O.I.C.R.

Versamento, da parte dei soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli Organismi di Investimento...

Collettivo del Risparmio, delle ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente.
I versamenti delle ritenute devono essere effettuati esclusivamente tramite Modello F24 con modalità telematiche.
Codici tributo:
1705 - Ritenuta sui proventi derivanti dalla partecipazione ad Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari di diritto estero
1706 - Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti residenti
1707 - Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti non residenti
1061 – ritenuta sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione ad OICR italiani e lussemburghesi storici, ai sensi dell’art. 26-quinquies del DPR n. 600/1973

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti iva mensili: liquidazione e versamento iva mese precedente

I contribuenti iva mensili sono tenuti alla iquidazione e versamento dell'Iva relativa al mese precedente tramite il modello F24 con modalita'...

telematiche. Codice tributo: 6003 - Versamento Iva mensile marzo.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità: liquidazione e versamento Iva relativa al secondo mese precedente

Scade il termine per i contribuenti iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità, optando per il regime previsto dall'art. 1, comma...

3, del D.P.R. n. 100/1998, per effettuare il versamento relativo alla liquidazione IVA dovuta per il secondo mese precedente tramite F24 telematico.
Codice tributo: 6003 - Versamento IVA mensile marzo

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ENTI, ORGANISMI PUBBLICI E AMMINISTRAZIONI CENTRALI DELLO STATO: VERSAMENTO UNITARIO IMPOSTE E CONTRIBUTI

Gli Enti ed organismi pubblici nonché Amministrazioni centrali dello Stato individuate dal D.M. 5 ottobre 2007 e dal D.M. 22 ottobre 2008 tenuti...

a porre in essere i versamenti unitari hanno la possibilità di procedere alla regolarizzazione per ravvedimento breve dei pagamenti non eseguiti o effettuati in misura non sufficiente entro il giorno 16 dello scorso mese di marzo.
Il versamento delle imposte e delle ritenute, maggiorate di interessi legali e della sanzione ridotta al 3%, deve essere effettuato con modello F24 EP con modalità telematiche. N.B. I sostituti d'imposta cumulano gli interessi dovuti al tributo

Codici tributo:
890E - Sanzioni per ravvedimento su ritenute erariali
891E - Sanzioni per ravvedimento su addizionale comunale Irpef trattenuta dai sostituti d'imposta
892E - Sanzioni per ravvedimento su Irap
893E - Sanzioni per ravvedimento addizionale regionale Irpef trattenuta dai sostituti d'imposta
801E - Sanzione pecuniaria IVA
802E - Sanzione pecuniaria IRES
137E - Interessi sul
ravvedimento Ires - Art. 13 D.lgs. N. 472 del 18/12/1997
138E - interessi ravvedimento IVA - Art. 13 D.lgs. N. 472 del 18/12/1997
139E - Interessi sul ravvedimento imposte sostitutive - Art. 13 D.lgs. N. 472 del 18/12/1997
140E - Interessi sul ravvedimento Irap - Art. 13 d.lgs. N. 472 del 18/12/1997

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti ed organismi pubblici e Amministrazioni centrali dello Stato tenuti al versamento unitario di imposte e contributi

Termine ultimo, per gli Enti ed organismi pubblici nonché le Amministrazioni centrali dello Stato individuate dal D.M. 5 ottobre 2007 e dal...

D.M. 22 ottobre 2008 tenuti al versamento unitario di imposte e contributi, per effettuare:
- Versamento ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati nonché sui redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente (codici tributo: 100E - 104E)
- Versamento dell'acconto mensile Irap dovuto sulle retribuzioni, sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente e sui compensi corrisposti nel mese precedente (codice tributo: 380E)
- Versamento in unica soluzione dell'addizionale regionale dell'Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro (codice tributo: 381E)
- Versamento rata addizionale regionale dell'Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno (codice tributo: 381E)
- Versamento in unica soluzione dell'addizionale comunale all'Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro (codice tributo: 384E)
- Versamento rata addizionale comunale all'Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno (codice tributo 384E)
- Liquidazione e versamento mensile IVA - Versamento 2° Rata del Saldo IVA 2011 con la maggiorazione dello 0,33% a titolo di interessi (codice tributo: 603E per versamento Iva mensile)
- Versamento 2° rata del saldo IVA 2011 con la maggiorazione dello 0,33% a titolo di interessi (codici tributo: 619E - Versamento IVA sulla base della dichiarazione annuale e 142E - Interessi pagamento dilazionato importi rateizzabili tributi erariali)
- Versamento della rata relativa al canone Rai (codice tributo: 393E)
- Versamento della rata relativa alle imposte dovute in sede di conguaglio di fine anno (codice tributo: 111E)

I versamenti devono essere effettuati tramite modello F24 EP con modalità telematiche.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

VERSAMENTO RATA CANONE RAI

Versamento, da parte dei soggetti che corrispondono redditi di pensione di cui all'art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo...

non superiore a euro 18.000,00 annui, della rata relativa al canone Rai, con Modello F24 online.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

20

apr

CONTRIBUTO AMBIENTALE: DICHIARAZIONE MENSILE CONAI

I produttori e gli importatori di imballaggi, a norma del regolamento Conai, devono presentare la dichiarazione periodica inerente al mese precedente...

.
La dichiarazione mensile puo' essere effettuata nel caso in cui il valore del Contributo relativo all’anno precedente sia superiore a 31.000,00 Euro.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Commercio elettronico: operatori commerciali extracomunitari identificati in Italia ai fini IVA

I soggetti domiciliati o residenti fuori della Comunità europea identificati in Italia ai fini IVA, ai sensi del comma 1 dell'art. 74-quinquies...

del D.P.R. n. 633/1972, che effettuano prestazioni di servizi tramite mezzi elettronici devono provvedere alla trasmissione telematica della dichiarazione relativa alle operazioni effettuate nel trimestre precedente e contestuale versamento dell'IVA dovuta. L'obbligo di comunicazione sussiste anche in caso di mancanza di operazioni nel trimestre.

La trasmissione deve essere effettuata tramite invio telematico, al Centro Operativo di Pescara, del modello pubblicato sul sito web dell'Agenzia delle Entrate. L'IVA dovuta dovrà essere versata a mezzo bonifici bancari o postali tramite la Banca d'Italia.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

25

apr

Presentazione telematica degli elenchi riepilogativi mensili relativi alle operazioni intracomunitarie del mese precedente (elenchi Intrastat)

Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare gli elenchi ripeilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti intracomunitari...

di beni nonché delle prestazioni di servizio in ambito comunitario, effettuati nel mese precedente.
Si ricorda che la periodicità di presentazione è mensile nelle ipotesi di cessioni/acquisti di beni e servizi resi/ricevuti superiori a euro 50.000,00 nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Presentazione telematica degli elenchi riepilogativi trimestrali relativi alle operazioni intracomunitarie del trimestre precedente (elenchi Intrastat)

Gli operatori intracomunitari con obbligo trimestrale devono presentare gli elenchi ripeilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti...

intracomunitari di beni nonché delle prestazioni di servizio in ambito comunitario, effettuati nel trimestre precedente.
Si ricorda che la periodicità di presentazione è trimestrale nelle situazioni di cessioni/acquisti di beni e servizi resi/ricevuti inferiori a euro 50.000,00 nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

30

apr

Comunicazione telematica delle operazioni effettuate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST

I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati...

o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile degli elenchi riepilogativi delle operazioni di importo superiore a € 500, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

SCHEDA CARBURANTE

Termine ultimo per i soggetti che utilizzano mezzi di trasporto nell’ambito dell’esercizio dell’attività d’impresa, ai sensi dell’art...

. 4 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444, per rilevare, con periodicità mensile, il numero dei chilometri da riportare nell’apposita scheda carburanti.

Non sono obbligati alla tenuta della scheda carburante i soggetti Iva che pagano tali acquisti esclusivamente mediante carte di credito, di debito o carte prepagate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Comunicazione delle operazioni Iva relative al periodo d'imposta 2011, di importo pari o superiore a 3.000 euro

Comunicazione delle operazioni iva di importo pari o superiore ai 3.000 euro al netto dell’IVA rese e ricevute nel periodo d’imposta 2011,...

limitatamente a quelle per le quali è previsto l’obbligo di emissione della fattura.
Devono trasmettere la comunicazione tutti i soggetti passivi Iva per le operazioni rilevanti ai fini dell’imposta:
- per le quali hanno emesso fattura nei confronti dei clienti
- ricevute da soggetti titolari di partita Iva (acquisti da fornitori)
- per le quali non hanno emesso fattura (consumatori finali, compresi imprenditori e professionisti per gli acquisti di beni e servizi no rientranti nell’attività d’impresa o di lavoro autonomo).
Sono tenuti all’invio dei dati anche i contribuenti in regime di contabilità semplificata, gli enti non commerciali, i non residenti con stabile organizzazione in Italia, i curatori fallimentari e i commissari liquidatori, chi si avvale della dispensa da adempimenti per operazioni esenti, chi applica il regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Comunicazione delle operazioni Iva di importo pari o superiore a 3.600 euro

Comunicazione delle operazioni iva di importo pari o superiore ai 3.600 euro al lordo dell’imposta sul valore aggiunto per le quali non è...

previsto l’obbligo di emissione della fattura, con esclusivo riferimento a quelle rese e ricevute dal 1° luglio 2011.
Devono trasmettere la comunicazione tutti i soggetti passivi Iva per le operazioni rilevanti ai fini dell’imposta:
- per le quali hanno emesso fattura nei confronti dei clienti
- ricevute da soggetti titolari di partita Iva (acquisti da fornitori)
- per le quali non hanno emesso fattura (consumatori finali, compresi imprenditori e professionisti per gli acquisti di beni e servizi no rientranti nell’attività d’impresa o di lavoro autonomo). Sono tenuti all’invio dei dati anche i contribuenti in regime di contabilità semplificata, gli enti non commerciali, i non residenti con stabile organizzazione in Italia, i curatori fallimentari e i commissari liquidatori, chi si avvale della dispensa da adempimenti per operazioni esenti, chi applica il regime agevolato per le nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti non commerciali: Liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di novembre con Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della riscossione. Codice tributo: 6099 N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi IVA, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Acquisti intracomunitari - Modello INTRA-12

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di febbraio, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti senza scopo di lucro: presentazione domanda d'iscrizione per il 5 per mille dell'Irpef (Ministero dell'Istruzione)

Termine ultimo, per gli enti senza scopo di lucro di cui all’art. 1, comma 1, lett. b) del DPCM 23.04.2010 (“Finanziamento della ricerca...

scientifica e dell’università”) che intendono partecipare alla ripartizione della quota del 5 per mille dell’Irpef, per presentare la domanda di iscrizione nell'elenco del MIUR.
La domanda, che deve essere presentata esclusivamente per via telematica tramite il sito del MIUR (http://cinquepermille.miur.it), deve essere corredata dalla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti senza scopo di lucro: presentazione domanda d'iscrizione per il 5 per mille dell'Irpef (Ministero della Salute)

Termine ultimo, per gli enti senza scopo di lucro di cui all’art. 1, comma 1, lett. b) del DPCM 23.04.2010 ("Finanziamento della ricerca sanitaria")...

che intendono partecipare alla ripartizione della quota del 5 per mille dell’Irpef, per presentare la domanda di iscrizione nell'elenco dei soggetti ammessi al beneficio del cinque per mille tenuto dal Ministero della Salute.
La domanda deve essere corredata dalla dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà e deve essere effettuata tramite istanza al Ministero della Salute – Direzione Generale per la ricerca scientifica e tecnologica, corredata da una dichiarazione recante l'attività di ricerca sanitaria svolta, i contributi erogati, le proprie strutture di ricerca utilizzate per la realizzazione dei programmi di ricerca approvati dal Ministero della Salute.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti che corrispondono redditi di pensione di importo non superiore a euro 18.000 annui: comunicazioni

Comunicazione all'Agenzia delle Entrate, da parte di coloro che corrispondono redditi di pensione di cui all'art. 49, comma 2, lett. a) del D...

.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui, dei dati dei soggetti per i quali è cessata la trattenuta rateale del canone di abbonamento alla televisione, dell'importo trattenuto, di quello residuo e delle motivazioni della cessazione.
La comunicazione deve essere effettuata mediante invio telematico.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti ed organismi pubblici nonché le amministrazioni centrali dello Stato che corrispondono redditi di pensione di importo non superiore a euro 18.000,00 annui: comunicazioni

Comunicazione all'Agenzia delle Entrate, da parte di Enti ed organismi pubblici nonché le amministrazioni centrali dello Stato individuate dal...

D.M. 5 ottobre 2007 e dal D.M. 22 ottobre 2008 che corrispondono redditi di pensione di cui all'art. 49, comma 2, lett. a) del D.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui, dei dati dei soggetti per i quali è cessata la trattenuta rateale del canone di abbonamento alla televisione, dell'importo trattenuto, di quello residuo e delle motivazioni della cessazione.
La comunicazione deve essere effettuata mediante invio telematico.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Titolari abbonamento alla radio o alla televisione

Termine ultimo per il versamento, da parte dei titolari di abbonamento alla radio o alla televisione, della seconda rata del canone trimestrale...

da effettuarsi presso le Agenzie Postali con apposito bollettino di c/c/p, intestato all'URAR di Torino o presso i rivenditori di generi di monopolio autorizzati (tabaccherie).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INTERMEDIARI FINANZIARI-COMUNICAZIONE

Ai sensi del provvedimento dell’Agenzia delle entrate 19 gennaio 2007, gli operatori finanziari indicati all’art. 7, comma 6, D.P.R. 605/1973,...

così come specificato nell’allegato 3 del provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate 22 dicembre 2005 (dopo le variazioni apportate dal provvedimento 12 novembre 2007) devono procedere ad eseguire la comunicazione all’Anagrafe tributaria, esclusivamente in via telematica, dei dati inerenti ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria nel mese di marzo ed, in particolare, si riferisce:
- ai nuovi rapporti;
- alle modifiche;
e:
- alle cessazioni;
relative al mese precedente.
Si rammenta che sono oggetto di comunicazione i rapporti intrattenuti dagli operatori:
- i dati identificativi, compreso il codice fiscale, del soggetto persona fisica o non fisica titolare del rapporto;
- gli elementi identificativi, compreso il codice fiscale, di tutti i contitolari del rapporto, nel caso di rapporti intestati a più soggetti;
- i dettagli inerenti alla natura e tipologia del rapporto, la data di apertura, modifica e chiusura.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

SISTRI-MUD: PRESENTAZIONE DICHIARAZIONE

Termine ultimo per la presentazione della dichiarazione SISTRI - MUD riferita all'anno 2011 utilizzando la modulistica online e il software per...

l compilazione.
Sono tenuti alla presentazione della dichiarazione:
- i produttori iniziali di rifiuti e le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti;
- i Comuni o loro Unioni e/o Consorzi e Comunità Montane;
- soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali.
- i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro RAEE e Sistemi Collettivi di Finanziamento (vedi pagina "Registro RAEE");
- CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c) del D.Lgs. n. 152/2006.
In allegato la tabella di riepilogo delle scadenze e delle tipologie di soggetti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RAEE: comunicazione annuale

Termine ultimo per la presentazione della dichiarazione RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) tramite la trasmissione...

dei dati per via telematica collegandosi al portale www.impresa.gov.it.
Nella dichiarazione e' necessario comunicare la quantità e le categorie di apparecchiature elettriche ed elettroniche immesse sul mercato, raccolte attraverso tutti i canali, reimpiegate, riciclate e recuperate, il quantitativo dei rifiuti raccolti ed esportati espresso in peso o, se non è possibile, in numero, nonché le indicazioni relative alla garanzia finanziaria prevista dal D. Lgs. n. 151/2005.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Persone Fisiche: consegna modello 730/2012 al sostituto d'imposta (scadenza prorogata al 16-05-2012)

Termine ultimo per la consegna del Mod. 730/2012 al proprio sostituto d’imposta (quindi il datore di lavoro o l’ente pensionistico), se quest’ultimo...

ha comunicato entro il 15.1 di prestare assistenza fiscale per quell’anno.
Il modello 730 è riservato ai soggetti che devono dichiarare determinate categorie di reddito:
- redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;
- redditi di terreni e fabbricati;
- redditi di capitale;
- redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita Iva (per esempio, i redditi derivanti dallo sfruttamento economico di opere dell’ingegno);
- alcuni dei redditi diversi;
- alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata (sezione II del quadro D).
e che hanno un sostituto d’imposta che effettua le operazioni di conguaglio.

N.B.: la consegna del modello 730/2012 al sostituto d'imposta E' STATA PROROGATA AL 16-05-2012.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS