01

feb

Contribuenti iva: dichiarazione annuale autonoma

I contribuenti iva che presentano la dichiarazione annuale in forma autonoma possono, da oggi, presentare la dichiarazione relativa all'anno...

2011 (ed entro il 29 febbraio 2012) inviando il modello Iva 2012 presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

09

feb

Imposta di bollo - versamento assegni circolari

Termine per il versamento in modo virtuale dell'imposta di bollo relativa agli assegni circolari in circolazione alla fine del 4° trimestre...

2011 per le Banche e gli Istituti di Credito autorizzati ad emettere assegni circolari.
Il versamento deve essere effettuato tramite Modello F23 presso Banche, Agenzie postali o Concessionari. Codici tributo: 456T - Imposta di bollo - tassa sui contratti di borsa.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

15

feb

Annotazione documenti riepilogativi fatture di vendita e fatture di acquisto

Annotazione degli eventuali documenti riepilogativi inerenti:
- le fatture emesse nel corso del mese precedente di ammontare inferiore a 154,94...

euro (in base all’art. 6 del D.p.r. 9.12.1996, n. 695)
- le fatture ricevute nel corso del mese precedente di ammontare inferiore a 300,00 euro (in base all’art. 7, comma 1 lettera q) del decreto legge n. 70 del 13.05.2011)

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti IVA: fatturazione differita

Emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di gennaio 2012 e risultanti da documento di...

trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti contraenti. La fattura deve contenere la data e il numero dei documenti cui si riferisce. Per le cessioni effettuate nel mese precedente fra gli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti IVA esercenti il commercio al minuto e assimilati: registrazione delle operazioni del mese di gennaio 2012

I soggetti che rilasciano scontrino fiscale possono registrare i corrispettivi del mese precedente, anche in via cumulativa. La stessa facoltà...

è estesa ai soggetti che emettono ricevuta fiscale.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Associazioni sportive dilettantistiche

Le associazioni sportive dilettantistiche (di cui al comma 1 dell’art. 25 della L. 13 maggio 1999, n. 133), le associazioni senza scopo di...

lucro e le associazioni pro-loco che hanno optato per l’applicazione delle agevolazioni previste dalla L. 16 dicembre 1991, n. 398, devono procedere all’annotazione, anche in unica registrazione, dell’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi altro provento conseguiti nell’esercizio di attività commerciali posta in essere nel corso del mese precedente.

Modalità: annotazione nel registro approvato con D.M. 11 febbraio 1997 opportunamente integrato.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi

Termine ultimo, per i contribuenti tenuti al versamento unitario di imposte e contributi, per la regolarizzazione dei versamenti di imposte e...

ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 gennaio 2012 (ravvedimento).

Il versamento, maggiorato degli interessi legali e della sanzione ridotta al 3% deve essere effettuato utilizzando il modello F24 telematico per i titolari di partita Iva, oppure il modello F24 presso banche, agenzie postali, concessionari, o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva.

Codici tributo:
8901: sanzione pecuniaria Irpef
1989: interessi sul ravvedimento - Irpef
8902: sanzione pecuniaria addizionale regionale Irpef
1994: interessi sul ravvedimento - Addizionale regionale
8926: sanzione pecuniaria addizionale comunale Irpef
1998: interessi sul ravvedimento - Addizionale comunale - Autotassazione
8904: sanzione pecuniaria Iva
1991: interessi sul ravvedimento – Iva
8918: sanzione pecuniaria Ires
1990: interessi sul ravvedimento – Ires
8907: sanzione pecuniaria Irap
1993: interessi sul ravvedimento – Irap
8906: sanzione pecuniaria sostituti d’imposta

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

16

feb

Presentazione comunicazione, all'Agenzia delle Entrate, dei dati delle dichiarazioni d’intento ricevute nel mese precedente.

I contribuenti Iva che hanno ricevuto, nel corso del mese precedente, dichiarazioni d’intento rilasciate da esportatori abituali devono inviare...

apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate, in via telematica, direttamente o tramite intemediari abilitati, utilizzando il modello disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti che svolgono attività d’intrattenimento

Termine per il versamento dell’imposta sugli intrattenimenti relativi alle attività svolte a carattere continuativo nel mese precedente.
Il...

versamento deve essere effettuato tramite modalita' telematiche (Modello F24).
L'imposta sugli intrattenimenti e' estesa a tre categorie di attività:
- esecuzione di musica non dal vivo (considerata tale quando la durata della eventuale musica dal vivo è inferiore al 50% del periodo di apertura del locale) , con esclusione dei concerti musicali , vocali e strumentali soggetti ad I.V.A.
- utilizzo degli apparecchi da divertimento o intrattenimento;
- ingresso nelle case da gioco e nei luoghi specificatamente riservati all'esercizio delle scommesse, nonchè esercizio del gioco e negli altri luoghi a ciò destinati.

Codici tributo:
6728 - Imposta sugli intrattenimenti

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Banche e Poste: versamento delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente

Le banche o le Poste italiane, nel momento dell’accreditamento dei pagamenti, devono effettuare la ritenuta d’acconto, con obbligo di rivalsa,...

dell’imposta sul reddito dovuta dal beneficiario e devono provvedere al relativo versamento tramite modello F24 con modalita' telematiche, indicando il codice tributo “1039” e, contestualmente, sono tenute a rilasciare al destinatario del bonifico la certificazione delle ritenute eseguite e delle somme erogate.
Si ritiene opportuno rammentare che la base di calcolo su cui operare la ritenuta non deve comprendere l’Iva, proprio in virtù del principio di neutralità dell’imposta, per cui la ritenuta del 4% deve risultare operata sull’importo del bonifico dopo aver scorporato il 20% per la presunta Iva compresa nell’ammontare (presunta, in quanto non si deve considerare quella effettivamente applicata).
Tra i diversi ordinanti dei bonifici si devono considerare ricompresi anche soggetti che già applicano la ritenuta di acconto sulle somme erogate (come, a titolo meramente indicativo, i condomini che, in qualità di sostituti d’imposta, operano la ritenuta del 4% sui compensi per le prestazioni relative all’appalto di opere o servizi), per cui al fine di evitare che l’impresa che effettua i lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica subisca due volte il prelievo alla fonte sul medesimo importo, deve risultare effettuata la sola ritenuta del 4% sul bonifico prevista dal D.L.78/2010.
N.B.: poiché la ritenuta si è resa operativa sui bonifici eseguiti a partire dal 1° luglio, in considerazione della complessità degli adempimenti e delle obiettive condizioni di incertezza sulla determinazione della base imponibile, la circolare dell’Agenzia delle entrate 28 luglio 2010, n. 40 precisa che, in sede di prima applicazione della norma introdotta dal D.L.78/2010 non verranno irrogate sanzioni se vengono riscontrate violazioni.

La modifica della ritenuta dal 10% al 4% e' entrata in vigore a seguito del nuovo Decreto Sviluppo (Art.23 comma 8 del Decreto Legge 6 luglio 2011 n. 98), che segnala: 'Per minimizzare gli adempimenti in occasione di pagamenti effettuati tramite bonifici disposti dai contribuenti per beneficiare di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d'imposta, all'articolo 25, comma 1 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le parole: "10 per cento" sono sostituire dalle seguenti: "4 per cento".'

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale regionale dell'Irpef

I sostituti d'imposta devono procedere al pagamento:
- della rata dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti...

e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno;
- in unica soluzione dell’addizionale regionale dell’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e pensionati sulle competenze del mese precedente a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro
utilizzando il modello F24 con modalità telematiche per i titolari di partita Iva, ovvero, modello F24 presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione o con modalità telematiche, per i non titolari di partita Iva
Codice tributo: 3802 - Addizionale regionale all'Irpef - Sostituti d'imposta

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale comunale dell'Irpef

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta:
- a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno, delle rate inerenti all’addizionale...

comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848); - della rata mensile di acconto determinata applicando le aliquote al reddito imponibile del precedente periodo d’imposta trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati (codice tributo: 3847)
- in unica soluzione, a seguito delle operazioni di cessazione del rapporto di lavoro, dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848)Sostituti d'imposta: versamento dell'addizionale comunale dell'Irpef

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti iva mensili: liquidazione e versamento iva mese precedente

I contribuenti iva mensili sono tenuti alla iquidazione e versamento dell'Iva relativa al mese precedente tramite il modello F24 con modalita'...

telematiche. Codice tributo: 6012 - Versamento Iva mensile dicembre.
Codice tributo: 6001 - Versamento Iva mensile gennaio.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità: liquidazione e versamento Iva relativa al secondo mese precedente

Scade il termine per i contribuenti iva mensili che hanno affidato a terzi la contabilità, optando per il regime previsto dall'art. 1, comma...

3, del D.P.R. n. 100/1998, per effettuare il versamento relativo alla liquidazione IVA dovuta per il secondo mese precedente tramite F24 telematico.
Codice tributo: 6001 - Versamento IVA mensile gennaio

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti Iva trimestrali: liquidazione e Versamento dell'Iva dovuta per il 4° trimestre dell'anno precedente

Contribuenti Iva trimestrali soggeti al regime di cui all'art. 74, commi 4 e 5, del D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e Versamento dell'Iva dovuta...

per il 4° trimestre tramite F24 telematico.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli O.I.C.R.

Versamento, da parte dei soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote relative agli Organismi di Investimento...

Collettivo del Risparmio, delle ritenute sui proventi derivanti da O.I.C.R. effettuate nel mese precedente.
I versamenti delle ritenute devono essere effettuati esclusivamente tramite Modello F24 con modalità telematiche.
Codici tributo:
1705 - Ritenuta sui proventi derivanti dalla partecipazione ad Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari di diritto estero
1706 - Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti residenti
1707 - Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti non residenti
1061 – ritenuta sui redditi di capitale derivanti dalla partecipazione ad OICR italiani e lussemburghesi storici, ai sensi dell’art. 26-quinquies del DPR n. 600/1973

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

20

feb

CONTRIBUTO AMBIENTALE: DICHIARAZIONE MENSILE CONAI

I produttori e gli importatori di imballaggi, a norma del regolamento Conai, devono presentare la dichiarazione periodica inerente al mese precedente...

.
La dichiarazione mensile puo' essere effettuata nel caso in cui il valore del Contributo relativo all’anno precedente sia superiore a 31.000,00 Euro.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

27

feb

Presentazione telematica degli elenchi riepilogativi mensili relativi alle operazioni intracomunitarie del mese precedente (elenchi Intrastat)

Gli operatori intracomunitari con obbligo mensile devono presentare gli elenchi ripeilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti intracomunitari...

di beni nonché delle prestazioni di servizio in ambito comunitario, effettuati nel mese precedente.
Si ricorda che la periodicità di presentazione è mensile nelle ipotesi di cessioni/acquisti di beni e servizi resi/ricevuti superiori a euro 50.000,00 nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

28

feb

Sostituti d'imposta: consegna modello CUD 2012

Consegna diretta o tramite invio postale, da parte dei sostitui d'imposta, del Cud, della certificazione dei compensi corrisposti, della certificazione...

degli utili e dei proventi ad essi equiparati corrisposti e delle ritenute effettuate nel 2011.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

29

feb

Comunicazione telematica delle operazioni effettuate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST

I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati...

o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

SCHEDA CARBURANTE

Termine ultimo per i soggetti che utilizzano mezzi di trasporto nell’ambito dell’esercizio dell’attività d’impresa, ai sensi dell’art...

. 4 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444, per rilevare, con periodicità mensile, il numero dei chilometri da riportare nell’apposita scheda carburanti.

Non sono obbligati alla tenuta della scheda carburante i soggetti Iva che pagano tali acquisti esclusivamente mediante carte di credito, di debito o carte prepagate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Contribuenti soggetti agli studi di settore: segnalazioni Unico 2011

Comunicazione delle cause che giustificano le anomalie o gli scostamenti relativi alla dichiarazione mod. Unico 2011 tramite il programma informatico...

"Segnalazione studi di settore Unico 2011" presente sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.
Il software consente di predisporre una comunicazione, contenente i dati utili a giustificare lo scostamento rispetto alle risultanze degli studi di settore, e di inviarla telematicamente, mediante i servizi internet dell’ Agenzia delle Entrate.

Proroga dell'Agenzia Entrate del 02-01-2012.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

COMUNICAZIONE ANNUALE DATI IVA

Presentazione mediante invio telematico della “comunicazione annuale dati Iva” da parte dei titolari di partita Iva non espressamente esclusi...

e/o esonerati, anche se non hanno effettuato operazioni imponibili o non sono tenuti ad effettuare le liquidazioni periodiche, in quanto l’adempimento riguarda tutti coloro che per il periodo d’imposta di riferimento sono tenuti alla presentazione della dichiarazione annuale Iva, indipendentemente dalla forma giuridica assunta (persone fisiche, società di capitali, enti commerciali, società personali, ecc.).
Si rammenta che la presentazione della comunicazione in argomento non è obbligatoria, tra l’altro, per i soggetti Iva-persone fisiche che hanno realizzato nell’anno 2011 un volume d’affari uguale o inferiore a euro 25.000,00, anche se, ovviamente, sono tenuti a procedere alla presentazione della dichiarazione annuale Iva.
N.B.: Sono esonerati i contribuenti che presentano la dichiarazione Iva annuale in via autonoma entro il mese di febbraio.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Enti non commerciali: Liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: liquidazione e versamento dell'Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese di novembre con Modello F24 presso Banche, Agenzie Postali o Agenti della riscossione. Codice tributo: 6099 N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi IVA, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Acquisti intracomunitari - Modello INTRA-12

Enti non commerciali di cui all'art. 4, quarto comma, del D.P.R. n. 633/1972 e agricoltori esonerati di cui all'art. 34, sesto comma, dello stesso...

D.P.R. n. 633/1972: dichiarazione mensile dell'ammontare degli acquisti intracomunitari di beni registrati nel mese di gennaio, dell'ammontare dell'imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento (Modello INTRA 12) esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando il modello INTRA 12 disponibile sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate.

N.B. Sono tenuti a quest'adempimento sia gli enti non commerciali non soggetti passivi d'imposta sia quelli soggetti passivi Iva, limitatamente alle operazioni di acquisto realizzate nell'esercizio di attività non commerciali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Comunicazione telematica delle operazioni effettuate con operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi cosiddetti BLACK LIST

I soggetti passivi Iva che abbiano effettuato operazioni nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio negli Stati...

o nei territori individuati dalla lista di cui al D.M. 4 maggio 1999 e dal D.M. 21 novembre 2001 (cosiddetti black list) devono procedere ad effettuare la prevista comunicazione mensile, mediante invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni effettuate nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

FONDI RUSTICI

Per i contratti di affitto di fondi rustici che non risultano formati per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, l’onere-obbligo...

di registrazione, ai sensi dell’art. 17, comma 3-bis, del D.P.R. 26 aprile 1996, n. 131 e della circolare 12 febbraio 1999, n. 36/E, può essere assolto mediante presentazione presso qualunque ufficio dell’Agenzia delle entrate di una denuncia riepilogativa in doppio originale inerente a tutti i contratti che sono stati stipulati nel corso dell’anno solare precedente, sottoscritta da una delle parti contraenti, nella quale devono risultare le generalità, il domicilio e il codice fiscale degli interessati, il luogo e la data di stipulazione, l’oggetto, il corrispettivo e la durata del contratto. Deve essere allegata l'attestazione del pagamento effettuato.
Il pagamento del tributo deve essere corrisposto mediante versamento tramite azienda di credito convenzionata, agente della riscossione o ufficio postale abilitato utilizzando il modello F23 e indicando il codice tributo “108T-Imposta di registro per affitto fondi rustici”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IMPOSTA DI BOLLO IN MODO VIRTUALE-RATA BIMESTRALE

Pagamento, da parte dei soggetti autorizzati a corrispondere il tributo in maniera virtuale, della prima rata o quota bimestrale dell’imposta...

liquidata in via presuntiva dall’Agenzia delle entrate, mediante versamento tramite azienda di credito convenzionata, agente della riscossione o ufficio postale abilitato utilizzando il modello F23, specificando il codice tributo “456T - imposta di bollo”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Soggetti che corrispondono redditi di pensione di importo non superiore a euro 18.000 annui: comunicazioni

Comunicazione all'Agenzia delle Entrate, da parte di coloro che corrispondono redditi di pensione di cui all'art. 49, comma 2, lett. a) del D...

.P.R. n. 917/1986 di importo non superiore a euro 18.000,00 annui, dei dati dei soggetti per i quali è cessata la trattenuta rateale del canone di abbonamento alla televisione, dell'importo trattenuto, di quello residuo e delle motivazioni della cessazione.
La comunicazione deve essere effettuata mediante invio telematico.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo scadente a gennaio 2012: pagamento bollo auto

Versamento, da parte di proprietari di autoveicolo con oltre 35 Kw con bollo scadente ad gennaio 2012 residenti in Regioni che non hanno stabilito...

termini diversi, delle tasse automobilistiche (bollo auto), presso le Agenzie Postali con apposito bollettino di C/Cp, presso gli Uffici dell'A.C.I., le tabaccherie o le agenzie di pratiche auto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report