03

gen

Decorrenza dell’obbligo di adozione del documento amministrativo per la circolazione dei prodotti soggetti ad accisa.

Decorrenza dell’obbligo di adozione del documento amministrativo, in forma elettronica, per la circolazione dei prodotti soggetti ad accisa,...

di cui all’art. 6 del Testo Unico approvato con decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504 e successive modificazioni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

10

gen

Depositari autorizzati del settore alcoli: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità della seconda quindicina di dicembre

Termine ultimo, per i depositari autorizzati del settore alcoli di cui al 2° cpv. del comma 1 dell’art. 2 della Determinazione Direttoriale...

n. 25499/UD del 26/9/08, per l’invio dei dati relativi alle contabilità della seconda quindicina di dicembre.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Depositari autorizzati che svolgono attività nella fabbricazione di aromi: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità della seconda quindicina di dicembre

Termine ultimo, per depositari autorizzati che svolgono attività nella fabbricazione di aromi in ottemperanza ai dettati della Determinazione...

Direttoriale n. 25499/UD del 26/9/08 art. 2, comma 5, per l’invio dei dati relativi alle contabilità della seconda quindicina di dicembre.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Depositari autorizzati del settore prodotti energetici: termine ultimo per l’invio dei dati relativi al riepilogo del movimento mensile d’imposta ed agli accrediti di imposta utilizzati nella seconda quindicina di dicembre

Termine ultimo, per depositari autorizzati del settore prodotti energetici in ottemperanza ai dettati della Circolare 21/D del 23 maggio 2008,...

per l’invio dei dati relativi al riepilogo del movimento mensile d’imposta ed agli accrediti di imposta utilizzati nella seconda quindicina di dicembre.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Depositari autorizzati del settore alcoli: termine ultimo per l’invio dei dati relativi al riepilogo del movimento mensile d’imposta ed agli accrediti di imposta utilizzati nella seconda quindicina di dicembre

Termine ultimo, per depositari autorizzati del settore alcoli di cui al 1° cpv. del comma 1 dell’art. 2 della Determinazione Direttoriale...

n. 25499/UD del 26/9/08, per l’invio dei dati relativi al riepilogo del movimento mensile d’imposta ed agli accrediti di imposta utilizzati nella seconda quindicina di dicembre.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Operatori professionali e rappresentanti fiscali con attività nel settore dei prodotti energetici: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre

Termine ultimo, per gli operatori professionali e rappresentanti fiscali che svolgono attività nel settore dei prodotti energetici, per l’invio...

dei dati relativi alle contabilità di dicembre.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Operatori professionali o rappresentanti fiscali con attività nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre

Termine ultimo, per gli operatori professionali o rappresentanti fiscali che svolgono attività nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche...

in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 12695/RU del 28/1/09 art. 2, comma 1, per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Depositari autorizzati che svolgono attività nel settore del vino e delle altre bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre per depositari autorizzati che svolgono attività nel settore del...

vino e delle altre bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre, in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 25499/UD del 26/9/08 art. 2, comma 4.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Depositari autorizzati che svolgono attività nel settore del vino e delle altre bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra: Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre per depositari autorizzati che svolgono attività nel settore del...

vino e delle altre bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 25499/UD del 26/9/08 art. 2, comma 4.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Operatori qualificati come operatori professionali registrati, con attività nel settore del vino e delle bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre per gli operatori qualificati come operatori professionali registrati,...

che svolgono attività nel settore del vino e delle bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 86767 del 20/7/09 art. 2.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Operatori esercenti i depositi commerciali che svolgono attività nel settore dei prodotti energetici: termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di novembre

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di novembre per gli operatori esercenti i depositi commerciali che svolgono...

attività nel settore dei prodotti energetici in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 52047/UD del 21/11/08 art. 2, comma 4.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

12

gen

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE CORRISPOSTI ENTRO IL 12 GENNAIO E OPERAZIONI DI CONGUAGLIO

Ai sensi del comma 1 dell’art. 51 del testo unico delle imposte sui redditi, si devono considerare percepiti nel periodo d’imposta oggetto...

delle operazioni di conguaglio, anche le somme e i valori in genere, corrisposte dai datori di lavoro entro il giorno 12 del mese di gennaio del periodo d’imposta successivo a quello cui si riferiscono.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE O ASSIMILATI PERCEPITI DA PIÙ DATORI E OPERAZIONI DI CONGUAGLIO

Ai sensi del quarto comma dell’art. 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600, ai fini del compimento delle operazioni di conguaglio di fine...

anno, il sostituito d’imposta (soggetto percipiente o lavoratore dipendente) ha la possibilità di chiedere al sostituto d’imposta (soggetto erogatore o datore di lavoro) di tenere conto anche dei redditi di lavoro dipendente, o assimilati a quello di lavoro dipendente, percepiti nel corso dei precedenti rapporti intrattenuti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

15

gen

AGRITURISMO-CORRISPETTIVI

Annotazione nel registro Iva dei corrispettivi, da parte delle imprese agrituristiche che rilasciano le ricevute fiscali, degli ammontari inerenti...

alle operazioni effettuate nel corso del mese precedente, se, ovviamente, non hanno già provveduto ad eseguire le rilevazioni analitiche giornaliere.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ASSISTENZA FISCALE

I sostituti d’imposta che prestano l’assistenza fiscale devono comunicare ai propri sostituiti d’imposta (lavoratori dipendenti e/o pensionati)...

la disponibilità a prestare detta assistenza e, quindi, richiedere la cosiddetta preventiva comunicazione con la quale i soggetti interessati attestano la loro decisione di volersi avvalere della medesima per il periodo d’imposta 2011. Detta comunicazione-adesione deve necessariamente pervenire al sostituto d’imposta entro i successivi trenta giorni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ASSOCIAZIONI SPORTIVE

Ai sensi della L. 16 dicembre 1991, n. 398, dell’art. 25 della L. 13 maggio 1999, n. 133, del D.M. 26 novembre 1999, n. 473 e dell’art. 9...

del D.P.R. 30 dicembre 1999, n. 544, le associazioni sportive dilettantistiche (di cui al comma 1 dell’art. 25 della L. 13 maggio 1999, n. 133), le associazioni senza scopo di lucro e le associazioni pro-loco che hanno optato per l’applicazione delle agevolazioni previste dalla L. 16 dicembre 1991, n. 398 devono procedere, entro la data in esame, ad eseguire l’annotazione, anche in unica registrazione, dell’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi altro provento conseguiti nell’ambito dell’attività commerciale posta in essere nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

COMMERCIANTI AL DETTAGLIO

I commercianti al dettaglio e i soggetti assimilati, ai sensi del comma 4 dell’art. 6 del D.P.R. 9 dicembre 1996, n. 695, possono procedere...

all’annotazione riepilogativa mensile, anziché giornaliera, dei corrispettivi inerenti al mese precedente, se, ovviamente, gli stessi sono certificati dallo scontrino fiscale. Detta facoltà è consentita anche ai contribuenti che emettono le ricevute fiscali, per effetto dell’equiparazione tra scontrino e ricevuta ai fini certificativi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IRAP-ACCONTO MENSILE-AMMINISTRAZIONI DELLO STATO ED ENTI PUBBLICI

Pagamento da parte delle Amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici dell’acconto mensile Irap dovuto sui compensi, sulle retribuzioni...

e sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente corrisposti nel corso del mese precedente, mediante versamento utilizzando il modello F24 EP con modalità telematiche e specificando l’appropriato codice tributo: “380E-Irap”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RAVVEDIMENTO VERSAMENTO UNITARIO IMPOSTE E CONTRIBUTI

(Scadenza di riferimento: 30 giorni dal 16 dicembre 2010)
I contribuenti, tenuti a porre in essere versamenti unitari di imposte, possono procedere...

alla regolarizzazione per ravvedimento breve dei pagamenti non eseguiti o effettuati in misura non sufficiente entro il giorno 16 dello scorso mese.
L’adempimento si perfeziona con la corresponsione delle imposte e delle ritenute alla fonte di riferimento, maggiorate degli interessi legali e della sanzione ridotta al 2,50%, utilizzando il modello F24 ed evidenziando gli appropriati codici tributo, tra cui:
a) per la sanzione amministrativa:
- 8901-Sanzione pecuniaria Irpef;
- 8902-Sanzione pecuniaria addizionale regionale Irpef;
- 8926-Sanzione pecuniaria addizionale comunale Irpef;
- 8904-Sanzione pecuniaria Iva;
- 8906-Sanzione pecuniaria sostituti d’imposta;
- 8907-Sanzione pecuniaria Irap;
- 8918-Ires-Sanzione pecuniaria;
b) per gli interessi:
- 1989 - Interessi sul ravvedimento - Irpef;
- 1990 - Interessi sul ravvedimento - Ires;
- 1991 - Interessi sul ravvedimento - Iva;
- 1993 - Interessi sul ravvedimento - Irap;
- 1994 - Interessi sul ravvedimento - Addizionale regionale;
- 1998 - Interessi sul ravvedimento - Addizionale comunale all’Irpef - Autotassazione - Art. 13 D.Lgs. n. 472 del 18/12/1997.
N.B.: si ritiene utile rammentare che i sostituti d’imposta devono cumulare all’ammontare del tributo gli interessi dovuti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IVA- CORRISPETTIVI GRANDE DISTRIBUZIONE

Invio telematico mensile all’Agenzia delle entrate dei corrispettivi inerenti al mese precedente da parte delle imprese della grande distribuzione...

e di servizi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE

Pagamento da parte delle Amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici delle ritenute alla fonte sui redditi assimilati a quelli di lavoro...

dipendente corrisposti nel corso del mese precedente, trasmettendo il modello F24 EP con modalità telematiche e specificando l’appropriati codice tributo: “100E-Ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI DI LAVORO AUTONOMO

Pagamento da parte delle Amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro autonomo corrisposti...

nel corso del mese precedente, trasmettendo il modello F24 EP con modalità telematiche e specificando l’appropriati codice tributo: “104E-Ritenute sui redditi di lavoro autonomo”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE

Pagamento da parte delle Amministrazioni dello Stato e degli enti pubblici delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente corrisposti...

nel corso del mese precedente, trasmettendo il modello F24 EP con modalità telematiche e specificando l’appropriati codice tributo: “100E-Ritenute sui redditi di lavoro dipendente e assimilati”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

FATTURAZIONE DIFFERITA

Emissione e annotazione nell’apposito registro Iva delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese precedente.
Infatti,...

i soggetti passivi Iva che effettuano cessioni di beni, la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti contraenti, hanno la possibilità di procedere all’emissione e alla registrazione delle cosiddette fatture differite, con specificazione della data e del numero dei documenti cui si riferisce, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di consegna o spedizione della merce.
La fattura può essere riepilogativa di tutte le cessioni poste in essere fra i medesimi soggetti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ICI IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI RAVVEDIMENTO OPEROSO

(Scadenza di riferimento: 30 giorni dal 16 dicembre 2010)
Ultimo giorno utile per procedere, da parte dei proprietari di beni immobili e/o dei...

titolari dei diritti reali di godimento sui medesimi, alla regolarizzazione, con applicazione della sanzione amministrativa ridotta, il mancato o l’insufficiente versamento del saldo Ici per l’anno precedente scaduto lo scorso 16 dicembre.
Pertanto, entro la data in esame, il soggetto-contribuente interessato può regolarizzare la violazione (con la corresponsione del tributo dovuto, maggiorato degli interessi legali e della sanzione ridotta al 2,50%) utilizzando l’apposito bollettino postale intestato all’agente della riscossione presso le agenzie postali o direttamente presso lo stesso tramite le banche convenzionate oppure mediante versamento diretto:
• per i soggetti titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche;
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici di riferimento, quali, a titolo di promemoria:
- 3901-Ici per l’abitazione principale;
- 3902-Ici per terreni agricoli;
- 3903-Ici per le aree fabbricabili;
- 3904-Ici per gli altri fabbricati;
- 3906-Ici-interessi;
- 3907-Ici-sanzioni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

16

gen

17 GENNAIO 2011-LUNEDÌ - Avvertenza

Avvertenza: gli adempimenti di seguito evidenziati hanno come scadenza di riferimento il giorno 16 gennaio 2011-Domenica che, in relazione a...

quanto disposto sia dall’art. 2963 del codice civile, sia dal comma 8 dell’art. 6 del D.L. 31 maggio 1994, n. 330 convertito dalla L. 27 luglio 1994, n. 473, sia, infine, dall’art. 18 del D.Lgs. 9 luglio 1997, n. 241, sono stati posizionati al primo giorno successivo non festivo.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

17

gen

ADDIZIONALI ALL’IRPEF-SOSTITUTI D’IMPOSTA

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta a seguito delle operazioni di conguaglio di fine anno, delle rate inerenti:
- all’addizionale...

comunale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente (codice tributo: 3848);
- all’addizionale regionale all’Irpef trattenuta ai lavoratori dipendenti e ai pensionati sulle competenze inerenti al mese precedente ( codice tributo: 3802);
mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche;
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

AGRITURISMO-CORRISPETTIVI

Annotazione nel registro Iva dei corrispettivi, da parte delle imprese agrituristiche che rilasciano le ricevute fiscali, degli ammontari inerenti...

alle operazioni effettuate nel corso del mese precedente, se, ovviamente, non hanno già provveduto ad eseguire le rilevazioni analitiche giornaliere.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

AMMINISTRAZIONI LOCALI-QUOTA FORFETTARIA ONERI PREVIDENZIALI E ASSISTENZIALI

Termine utile, ai sensi della L. 256/1999 e del D.Lgs. 267/2000, per procedere al pagamento, da parte degli enti locali, della quota forfettaria...

degli oneri previdenziali e assistenziali dovuti per i lavoratori non dipendenti, gli artigiani, i commercianti, i coltivatori diretti, i mezzadri, i coloni e li iscritti alla gestione separata Inps (art. 2, comma 26, della L. 256/1999) che rivestono la qualifica di amministratori locali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ASSOCIATI IN PARTECIPAZIONE

Pagamento della contribuzione dovuta all’Inps-Gestione separata associati in partecipazione, sugli utili corrisposti nel corso del mese precedente...

agli associati in partecipazione tenuti all’iscrizione nell’apposita gestione separata ai sensi dell’art. 43 della L. 326/2003, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando il riferimento “ASS-Contributi relativi agli associati in partecipazione”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

BANCHE E POSTA-RITENUTA 10% SU BONIFICI PER 36 E 55%

Le banche o le Poste italiane, nel momento dell’accreditamento dei pagamenti, devono effettuare la ritenuta d’acconto, con obbligo di rivalsa,...

dell’imposta sul reddito dovuta dal beneficiario e devono provvedere al relativo versamento tramite modello F24, indicando il codice tributo “1039” e, contestualmente, sono tenute a rilasciare al destinatario del bonifico la certificazione delle ritenute eseguite e delle somme erogate.
Si ritiene opportuno rammentare che la base di calcolo su cui operare la ritenuta non deve comprendere l’Iva, proprio in virtù del principio di neutralità dell’imposta, per cui la ritenuta del 10% deve risultare operata sull’importo del bonifico dopo aver scorporato il 20% per la presunta Iva compresa nell’ammontare (presunta, in quanto non si deve considerare quella effettivamente applicata).
Tra i diversi ordinanti dei bonifici si devono considerare ricompresi anche soggetti che già applicano la ritenuta di acconto sulle somme erogate (come, a titolo meramente indicativo, i condomini che, in qualità di sostituti d’imposta, operano la ritenuta del 4% sui compensi per le prestazioni relative all’appalto di opere o servizi), per cui al fine di evitare che l’impresa che effettua i lavori di ristrutturazione o di riqualificazione energetica subisca due volte il prelievo alla fonte sul medesimo importo, deve risultare effettuata la sola ritenuta del 10% sul bonifico prevista dal D.L.78/2010.
N.B.: poiché la ritenuta si è resa operativa sui bonifici eseguiti a partire dal 1° luglio, in considerazione della complessità degli adempimenti e delle obiettive condizioni di incertezza sulla determinazione della base imponibile, la circolare dell’Agenzia delle entrate 28 luglio 2010, n. 40 precisa che, in sede di prima applicazione della norma introdotta dal D.L.78/2010 non verranno irrogate sanzioni se vengono riscontrate violazioni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

BANCHE, POSTE E/O ISTITUTI DI CREDITO

Pagamento del saldo delle ritenute sugli interessi corrisposti per i depositi e i conti correnti da parte delle aziende, degli istituti di credito...

con esercizio sociale coincidente con l’anno solare e, quindi, che hanno chiuso il periodo d’imposta nel corso dello scorso mese di novembre, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1028-Ritenute su interessi, premi e altri frutti corrisposti da aziende e istituti di credito;
- 1029-Ritenute su interessi e redditi di capitale diversi dai dividendi dovuti da soggetti non residenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CESSIONI TITOLI E VALUTE

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte su cessioni di titoli e/o di valute maturate nel corso del mese precedente,...

mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1032-Ritenute su proventi da cessione a termine di obbligazioni e titoli similari;
- 1058-Ritenute su plusvalenze cessione a termine valute estere.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONCORSI E OPERAZIONI A PREMIO

Pagamento dell’imposta unica dovuta per ogni giornata nella quale hanno trovato svolgimento gli avvenimenti e gli eventi oggetto delle cosiddette...

“scommesse al totalizzatore” e/o “a quota fissa” e/o per ogni concorso pronostico che hanno trovato svolgimento nel corso del mese precedente, mediante versamento utilizzando il modello F24. Gli estremi del versamento devono necessariamente essere rilevati su uno dei prospetti o fogli al riguardo previsti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONDOMINI-CONTRATTI DI APPALTO

Pagamento, da parte dei condomini, delle ritenute alla fonte operate sui corrispettivi corrisposti nel corso del mese precedente per prestazioni...

inerenti a contratti di appalto di opere o servizi eseguiti nell’esercizio di impresa, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati oppure con modalità telematiche specificando l’appropriato codice tributo e cioè:
- 1019-Ritenute del 4% operate dal condominio quale sostituto d’imposta a titolo di acconto Irpef dovuta dal percipiente;
- 1020-Ritenute del 4% operate all’atto del pagamento da parte del condominio quale sostituto d’imposta a titolo di acconto Ires dovuta dal percipiente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONTRIBUTI, INDENNITÀ E PREMI VARI

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte su contributi, indennità e premi vari corrisposti nel corso del mese...

precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1045-Ritenute su contributi corrisposti a imprese da Regioni, Province, Comuni e altri enti pubblici;
- 1051-Ritenute su premi e contributi corrisposti dall’Unire e premi corrisposti dalla Fise;
- 1052-Indennità di esproprio, occupazione.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONTRIBUZIONE GESTIONE SEPARATA

Pagamento, da parte dei datori di lavoro e/o dai committenti, della contribuzione dovuta alla Gestione separata Inps lavoratori autonomi sui...

compensi corrisposti nel corso del mese precedente ai soggetti tenuti all’iscrizione ai sensi della L. 335/1995 e, cioè, tra l’altro a:
- rapporti di collaborazioni a progetto, di cui all’art. 61 del D.Lgs. 10 settembre 2003, n. 276;
- prestazioni degli incaricati alle vendite a domicilio (se il reddito annuo è di entità superiore a euro 5.000,00 - art. 44 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, convertito dalla L. 24 novembre 2003, n. 326);
- esercenti attività di lavoro autonomo occasionale (se il reddito annuo è di entità superiore a euro 5.000,00 - circolare Inps 6 luglio 2004, n. 103 in relazione all’art. 44 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, convertito dalla L. 24 novembre 2003, n. 326);
mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato riferimento e cioè:
- C10-Versamenti dei committenti per i collaboratori coordinati e continuativi già iscritti ad altra forma pensionistica obbligatoria;
- CXX-Versamenti dei committenti per i collaboratori coordinati e continuativi privi di copertura previdenziale, con contribuzione comprensiva di aliquota pensionistica e di aliquota assistenziale.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONTRIBUTI PREVIDENZIALI INPS

Pagamento, da parte dei datori di lavoro, della contribuzione dovuta all’Inps sulle retribuzioni di lavoro dipendente di competenza del mese...

precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CURATORI FALLIMENTARI E COMMISSARI LIQUIDATORI

Ai sensi dell’art. 37, comma 1, del D.L. 4 luglio 2006, n. 223, convertito dalla L. 4 agosto 2006, n. 248, nonché in relazione circolare 4...

agosto 2006, n. 28/E dell’Agenzia delle entrate, i curatori fallimentari e i commissari liquidatori hanno assunto la qualifica di sostituti d’imposta e, come tali, entro la data in esame devono procedere al versamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

DATORI LAVORO-STUDI PROFESSIONALI

Pagamento, da parte dei datori degli studi professionali, della contribuzione Ca.di.prof, mediante versamento con modello F24 in modalità telematica...

e specificando il riferimento “ASSP-Contribuzione ordinaria mensile”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

DIRITTI ANNUALI CAMERALI

Pagamento, da parte dei soggetti iscritti alla Camera di commercio, del diritto annuale, mediante versamento evidenziando l’appropriato codice...

tributo “3850-Diritto camerale”.
Si rammenta, inoltre che, i soggetti persone giuridiche devono procedere al versamento del diritto annuale dovuto alle Camere di commercio nei medesimi termini di pagamento previsti per l’effettuazione del versamento del primo acconto dei tributi dovuti per il periodo d’imposta in corso. In pratica, nell’ipotesi in cui una società di capitali chiuda l’esercizio in una data diversa dal 31/12, il diritto annuale dovuto deve essere corrisposto rispettando sempre il criterio generale della scadenza del primo acconto delle imposte, il pagamento deve risultare posto in essere:
• per le società che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio (o, per l’art. 17 del D.P.R. 435/2001, entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio), entro il giorno 16 del sesto mese successivo a quello di chiusura del periodo d’imposta o, con la maggiorazione dello 0,40% nei 30 giorni successivi;
• per le società che in base a disposizione di legge approvano il bilancio oltre il termine di 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio (o, per l’art. 17 del D.P.R. 435/2001, oltre il termine di quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio), entro il giorno 16 del mese successivo a quello di approvazione del bilancio o, con la maggiorazione dello 0,40% nei 30 giorni successivi;
• per le società che in base a disposizione di legge approvano il bilancio oltre il termine di 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio (o, per l’art. 17 del D.P.R. 435/2001, oltre il termine di quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio), nell’ipotesi in cui il bilancio non risulta approvato entro il termine stabilito, entro il giorno 16 del mese successivo a quello di scadenza del termine stesso o, con la maggiorazione dello 0,40% nei 30 giorni successivi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

DIVIDENDI

Pagamento, da parte delle società di capitali, le società cooperative a responsabilità limitata e le banche popolari, delle ritenute sui dividendi...

corrisposti nel corso del trimestre solare precedente e deliberati dal 1° luglio 1998, nonché sugli utili in natura corrisposti dai soci nel medesimo periodo, mediante versamento con il modello F24 con modalità telematiche, specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1035-Ritenute sugli utili distribuiti da società-ritenute a titolo di acconto;
- 1036-Ritenute su utili distribuiti a persone fisiche non residenti o a società ed enti con sede legale e amministrativa estera.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IMPOSTA SUGLI INTRATTENIMENTI

Pagamento, da parte dei soggetti che pongono in essere attività di intrattenimento, dell’imposta dovuta sui medesimi per le attività svolte...

con carattere di continuità nel corso del mese precedente, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando l’appropriato codice tributo “6728-Imposta sugli intrattenimenti”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INCREMENTI DI PRODUTTIVITÀ, INNOVAZIONE ED EFFICIENZA LEGATI ALL’ANDAMENTO ECONOMICO DELLE IMPRESE

Pagamento dell’imposta sostitutiva sulle somme corrisposte ai lavoratori dipendenti nel corso del mese precedente, ai sensi dell’art. 5 del...

D.L. 185/2008, in relazione agli incrementi di produttività, innovazione ed efficienza legati all’andamento economico delle imprese, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1053-Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito di lavoro dipendente;
- 1305-Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito di lavoro dipendente, versata in Sicilia, Sardegna e Valle d’Aosta e maturata fuori delle predette regioni;
- 1604-Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito di lavoro dipendente, maturati in Sicilia e versata fuori regione;
- 1904-Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito di lavoro dipendente, maturati in Sardegna e versata fuori regione;
- 1905-Imposta sostitutiva dell’Irpef e delle addizionali regionali e comunali sui compensi accessori del reddito di lavoro dipendente, maturati in Valle d’Aosta e versata fuori regione.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INDENNITÀ CESSAZIONE RAPPORTO AGENZIA

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sulle indennità di cessazione del rapporto di agenzia corrisposte nel...

corso del mese precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “1040-Ritenute sui redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INDENNITÀ CESSAZIONE RAPPORTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sulle indennità di cessazione del rapporto di collaborazione a progetto...

corrisposte nel corso del mese precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “1004-Ritenute sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INDENNITÀ DI ESPROPRIO-RITENUTE

Pagamento delle ritenute alla fonte operate nel corso del mese precedente sulle indennità di esproprio, mediante versamento:
• per i soggetti...

titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice-tributo “1052-Indennità di esproprio”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INTERESSI E REDDITI VARI DI CAPITALE

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte su interessi e capitali vari corrisposti o maturati nel corso del mese...

precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1025-Ritenute su obbligazioni e titoli similari emessi dai soggetti indicati nella fonte normativa;
- 1029-Ritenute su interessi e redditi di capitale diversi dai dividendi dovuti dai soggetti non residenti;
- 1031-Redditi di capitale di cui al codice 1030 e interessi-Soggetti non residenti;
- 1243-Proventi soggetti a ritenuta di imposta corrisposti da organizzazioni estere di imprese residenti;
- 1245-Proventi derivanti da depositi a garanzia di finanziamenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INTERESSI, PREMI E ALTRI FRUTTI DELLE OBBLIGAZIONI E TITOLI SIMILARI

Pagamento, da parte degli istituti di credito e degli altri intermediari, dell’imposta sostitutiva sugli interessi, premi ed altri frutti delle...

obbligazioni e titoli similari emessi dalle banche, dalle società per azioni quotate e dagli enti pubblici, risultante dal “conto unico” inerente al mese precedente, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando l’appropriato codice tributo “1239-Imposta sostitutiva su intermediazione premi e frutti di obbligazioni e titoli similari”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INTERMEDIARI ABILITATI ALL’UTILIZZO DEL MOD. F24 CUMULATIVO

Gli intermediari abilitati all’utilizzo del modello F24 cumulativo devono procedere, utilizzando Entratel e, quindi, solamente con modalità...

telematica, al pagamento delle imposte e dei contributi in scadenza alla data in esame per conto dei contribuenti nei riguardi dei quali hanno assunto l’inerente impegno.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IVA-DICHIARAZIONI D’INTENTO

Ai sensi dell’art. 1 del D.L. 29 dicembre 1984, n. 746, convertito dalla L. 27 febbraio 1984, n. 17, come modificato dall’art. 1, comma 381,...

della L. 30 dicembre 2004, n. 311, tenendo conto anche delle precisazioni di cui alla circolare dell’Agenzia delle entrate 16 marzo 2005, n. 10/E, presentazione, da parte dei contribuenti Iva che hanno ricevuto, nel corso del mese precedente, dichiarazioni d’intento rilasciate da esportatori abituali, della comunicazione dei dati contenuti nelle predette dichiarazioni, mediante invio telematico diretto o tramite intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IVA DOVUTA-REGIME CONTRIBUENTI MINIMI

Pagamento, da parte dei contribuenti minimi di cui ai commi da 96 a 117 dell’art. 1 della legge finanziaria 2008, dell’ammontare dell’Iva...

dovuta, ai sensi del comma 100 dell’art. 1 citato, conseguente all’integrazione delle fatture per gli acquisti intracomunitari e per le altre iniziative economiche di cui risultano debitori di imposta, come, a titolo meramente indicativo, nelle ipotesi di operazioni soggette al regime dell’inversione contabile (reverse chargé), mediante versamento utilizzando il modello F24.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IVA DOVUTA-SOGGETTI MENSILI

Pagamento, da parte:
- dei contribuenti in regime di liquidazione Iva mensile, del tributo dovuto per il mese precedente, al netto dell’acconto...

corrisposto, se dovuto;
- dei contribuenti Iva mensili che hanno affidato a terzi la tenuta della contabilità optando per il regime di cui all’art. 27, primo comma, del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, del tributo dovuto per il secondo mese precedente a quello in corso;
mediante versamento utilizzando il modello F24 con modalità telematiche e specificando l’appropriato codice tributo: “6012-Versamento Iva mensile dicembre”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

PERDITA AVVIAMENTO COMMERCIALE

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sui redditi derivanti dalla perdita di avviamento commerciale corrisposti...

nel corso del mese precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “1040-Ritenute sui redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

PESCATORI AUTONOMI

Pagamento, da parte dei pescatori autonomi, della contribuzione dovuta mensilmente mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente,...

utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando il riferimento “PESC-Versamento dei pescatori autonomi”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

PREMI E VINCITE

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte su premi e/o vincite corrisposti e/o maturati nel corso del mese precedente,...

mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1046-Ritenute su premi delle lotterie, tombole, pesche o banchi di beneficenza;
- 1047-Ritenute su premi per giuochi di abilità in spettacoli radiotelevisivi e in altre manifestazioni;
- 1048-Redditi su altre vincite e premi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

PROVENTI DERIVANTI DA ORGANISMI DI INVESTIMENTO COLLETTIVO DEL RISPARMIO

Pagamento, da parte dei soggetti incaricati al pagamento dei proventi o alla negoziazione di quote inerenti agli Organismi di Investimento Collettivo...

del Risparmio (Oicr), delle ritenute derivanti sui proventi derivati dagli organismi interessati effettuate nel corso del mese precedente, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1705-Ritenute su proventi derivanti dalla partecipazione ad Organismi di Investimento Collettivo in Valori Mobiliari di diritto estero;
- 1706-Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti residenti;
- 1707-Ritenuta sui titoli atipici emessi da soggetti non residenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

PROVVIGIONI PER RAPPORTI DI COMMISSIONE, AGENZIA, MEDIAZIONE E SIMILI

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sulle provvigioni corrisposte nel corso del mese precedente, mediante...

versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “1038-Ritenute su provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rapporti di commercio”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI ASSIMILATI A QUELLI DI LAVORO DIPENDENTE-SOSTITUTI D’IMPOSTA

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente corrisposti nel...

corso del mese precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “1004-Ritenute sui redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI DI CAPITALE DERIVANTI DA RISCATTI O SCADENZE DI POLIZZE VITA STIPULATE ENTRO IL 31 DICEMBRE 2000

Pagamento, da parte delle imprese di assicurazione, delle ritenute alla fonte sui redditi di capitale derivanti da riscatti o scadenze di polizze...

vita stipulate entro il 31 dicembre 2000, escluso l’evento morte, corrisposti o maturati nel corso del mese precedente, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando l’appropriato codice tributo “1680-Ritenute operate sui capitali corrisposti in dipendenza di assicurazioni sulla vita”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI DI CAPITALE DIVERSI

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte su redditi di capitale diversi corrisposti o maturati nel corso del...

mese precedente, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1024-Ritenute su proventi indicati sulle cambiali;
- 1030-Ritenute su altri redditi di capitale diversi dai dividendi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI DI LAVORO AUTONOMO-SOSTITUTI D’IMPOSTA

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro autonomo corrisposti nel corso del mese precedente,...

mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “1040-Ritenute sui redditi di lavoro autonomo: compensi per l’esercizio di arti e professioni”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITI DI LAVORO DIPENDENTE-SOSTITUTO D’IMPOSTA

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente corrisposti nel corso del mese precedente,...

mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 1001-Ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio;
- 1002-Ritenute su emolumenti arretrati;
- 1012-Ritenute su indennità per cessazione di rapporto di lavoro.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REGIME DEL RISPARMIO AMMINISTRATO

Pagamento, da parte di Sim, banche e altri intermediari autorizzati, dell’imposta sostitutiva applicata sulle plusvalenze nel corso del secondo...

mese precedente a quello in corso (regime del risparmio amministrato), mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando l’appropriato codice tributo “1102-Imposta sostitutiva su plusvalenze per cessione a titolo oneroso di partecipazioni da parte degli intermediari”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REGIME DEL RISPARMIO GESTITO

Pagamento, da parte di Sim, banche, società fiduciarie e altri intermediari autorizzati, dell’imposta sostitutiva applicata sul risultato...

maturato nell’ipotesi di revoca del mandato di gestione nel corso del secondo mese precedente a quello in corso (regime del risparmio gestito), mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando l’appropriato codice tributo “1103-Imposta sostitutiva sui risultati da gestioni patrimoniali”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RENDITE AVS

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sulle rendite Avs corrisposte nel corso del mese precedente, mediante...

versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006);
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “1001-Ritenute su retribuzioni, pensioni, trasferte, mensilità aggiuntive e relativo conguaglio”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RISCATTI DI POLIZZE VITA

Pagamento, da parte dei sostituti d’imposta, delle ritenute alla fonte sui redditi derivanti da riscatti di polizze vita corrisposti nel corso...

del mese precedente, mediante versamento tramite azienda di credito convenzionata, agente della riscossione, ufficio postale abilitato o collegamento telematico on line al sito web dell’Agenzia delle entrate, utilizzando il modello unificato (F24) ed evidenziando l’appropriato codice tributo “1050-Ritenute su premi riscossi in caso di riscatto di assicurazione sulla vita”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

SOCIETÀ DI CAPITALI E PERSONE GIURIDICHE-VERSAMENTO SOMME REVENIENTI DALL’ADEMPIMENTO DICHIARATIVO

Le società di capitali, le persone giuridiche, le associazioni non riconosciute, i consorzi, le società e gli enti di ogni tipo non residenti...

e gli enti non commerciali che hanno chiuso il periodo d’imposta alla fine dello scorso mese di luglio, se ne ricorrono le condizioni, sono tenuti ad eseguire il versamento delle somme dovute:
• a saldo (revenienti dall’adempimento dichiarativo);
• in acconto (prima quota) per l’esercizio sociale o periodo d’imposta in corso;
mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche;
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 2003-Ires-saldo;
- 2001-Ires acconto-prima rata;
- 3800-Imposta regionale sulle attività produttive-saldo;
- 3812-Irap acconto-prima rata.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

TFR-VERSAMENTO A FONDINPS

Pagamento, utilizzando il modello F24, delle quote di Tfr di competenza del mese precedente.

e gli enti non commerciali che hanno chiuso il periodo d’imposta alla fine dello scorso mese di luglio, se ne ricorrono le condizioni, sono tenuti ad eseguire il versamento delle somme dovute:
• a saldo (revenienti dall’adempimento dichiarativo);
• in acconto (prima quota) per l’esercizio sociale o periodo d’imposta in corso;
mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche;
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 2003-Ires-saldo;
- 2001-Ires acconto-prima rata;
- 3800-Imposta regionale sulle attività produttive-saldo;
- 3812-Irap acconto-prima rata.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

UTILI DELLE AZIONI E DEI TITOLI IMMESSI IN DEPOSITO MONTE TITOLI

Pagamento, da parte delle banche, delle Sim e degli altri intermediari aderenti al sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli...

S.p.A., dell’imposta sostitutiva risultante dal “conto unico” inerente al mese precedente sugli utili delle azioni e dei titoli immessi nel sistema predetto, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando l’appropriato codice tributo “1239-Imposta sostitutiva su intermediazione premi e frutti di obbligazioni e titoli similari”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell’accisa sui prodotti immessi in consumo nel mese precedente

Versamento dell’accisa sui prodotti immessi in consumo nel mese precedente (art. 3, comma 4 del D.Lgs. n. 504/1995).

S.p.A., dell’imposta sostitutiva risultante dal “conto unico” inerente al mese precedente sugli utili delle azioni e dei titoli immessi nel sistema predetto, mediante versamento esclusivamente in via telematica direttamente, utilizzando il modello telematico F24 on line o per il tramite degli intermediari abilitati, che sono tenuti a utilizzare il modello F24 cumulativo (art. 37, comma 49, del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006) e specificando l’appropriato codice tributo “1239-Imposta sostitutiva su intermediazione premi e frutti di obbligazioni e titoli similari”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Versamento dell’accisa sull’energia elettrica in rata d’acconto calcolata sulla base dei consumi dell’anno precedente

Versamento dell’accisa sull’energia elettrica in rata d’acconto calcolata sulla base dei consumi dell’anno precedente (art. 56 del D...

.Lgs. n. 504/1995).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre degli operatori esercenti i depositi commerciali con attività nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche, con esclusione del vino e delle bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra

Termine ultimo per l’invio dei dati relativi alle contabilità di dicembre degli operatori esercenti i depositi commerciali che svolgono attività...

nel settore dell’alcole e delle bevande alcoliche, con esclusione del vino e delle bevande fermentate diverse dal vino e dalla birra in ottemperanza ai dettati della Determinazione Direttoriale n. 12695/RU del 28/1/09 art. 2, comma 2.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Ritenute su bonifici ristrutturazioni edilizie e spese per risparmio energetico

Versamento, da parte di Banche e Poste Italiane, delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente dai contribuenti che intendono beneficiare...

di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d'imposta.
Il versamento deve essere effettuato tramite Modello F24 con modalita' telematiche.
Codice tributo - 1039: Ritenuta operata da Banche e poste italiane spa all’atto dell’accredito dei pagamenti relativi a bonifici disposti per beneficiare di oneri deducibili e detrazioni d’imposta ai sensi dell’art. 25 del D.L. n. 78/2010

Sanzione amministrativa: - omesso o insufficiente versamento di ritenute: sanzione pari al 30% dell'ammontare non versato; - omessa o insufficiente effettuazione di ritenute: sanzione pari al 20% dell’importo non trattenuto. Sanzione penale: - mancato versamento, entro il termine per presentare il mod. 770, di ritenute risultanti dalla certificazione dei sostituti d’imposta, per un ammontare superiore a euro 50.000 per ogni periodo d’imposta: reclusione da 6 mesi a 9 anni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Ritenute su bonifici ristrutturazioni edilizie e spese per risparmio energetico

Versamento, da parte di Banche e Poste Italiane, delle ritenute sui bonifici effettuati nel mese precedente dai contribuenti che intendono beneficiare...

di oneri deducibili o per i quali spetta la detrazione d'imposta.
Il versamento deve essere effettuato tramite Modello F24 con modalita' telematiche.
Codice tributo - 1039: Ritenuta operata da Banche e poste italiane spa all’atto dell’accredito dei pagamenti relativi a bonifici disposti per beneficiare di oneri deducibili e detrazioni d’imposta ai sensi dell’art. 25 del D.L. n. 78/2010

Sanzione amministrativa: - omesso o insufficiente versamento di ritenute: sanzione pari al 30% dell'ammontare non versato; - omessa o insufficiente effettuazione di ritenute: sanzione pari al 20% dell’importo non trattenuto. Sanzione penale: - mancato versamento, entro il termine per presentare il mod. 770, di ritenute risultanti dalla certificazione dei sostituti d’imposta, per un ammontare superiore a euro 50.000 per ogni periodo d’imposta: reclusione da 6 mesi a 9 anni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

20

gen

AZIENDE DI SPEDIZIONE-AGENZIE MARITTIME-DENUNCIA E VERSAMENTO CONTRIBUTI

Le imprese di spedizione e le agenzie marittime che applicano il Ccnl del settore merci devono procedere al pagamento dei contributi relativi...

al mese precedente dovuti al fondo di previdenza per gli impiegati per il tramite della banca Monte dei Paschi di Siena - Filiale di Milano – Via S. Margherita 11 su c/c bancario n. 80900.1 intestato al fondo nazionale di previdenza per gli impiegati delle imprese di spedizione e delle agenzie marittime – Contributi aziendali, nonché procedere alla trasmissione al fondo della distinta nominativa dei lavoratori e dei contributi versati (per la presentazione della denuncia tramite supporto magnetico o via modem le aziende devono necessariamente attenersi al prospetto appositamente predisposto dallo stesso Fondo).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONTRIBUTO AMBIENTALE-CLASSE DI APPARTENENZA DEL CONSORZIATO

Termine utile per i produttori e gli importatori di imballaggi, ai fini dell’individuazione della periodicità delle dichiarazioni periodiche,...

per procedere alla presentazione dell’autodichiarazione alla sede Conai attestante i requisiti richiesti da parte del consorziato percettore o debitore e, quindi, di appartenenza ad una determinata classe ambientale comportante la periodicità dell’adempimento dichiarativo e contributivo.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONTRIBUTO AMBIENTALE-DICHIARAZIONE PERIODICA CONAI

I produttori e gli importatori di imballaggi, a norma del regolamento Conai, devono, entro la data in esame, procedere, in relazione alla classe...

di appartenenza, a presentare la dichiarazione periodica inerente al mese o al trimestre precedente, utilizzando l’apposita modulistica, con il dettaglio evidenziante il numero e la data di protocollo delle bolle doganali e a liquidare il contributo ambientale prelevato o dovuto per il mese precedente, utilizzando il modello conforme.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

MISURATORI FISCALI-COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI DI VERIFICA ESEGUITE

Trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate del dettaglio delle operazioni di verifica periodica degli apparecchi misuratori fiscali...

eseguite nel corso del trimestre solare precedente da parte dei fabbricanti e dei laboratori di verificazione abilitati.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

22

gen

APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO

I concessionari della rete telematica, di cui all’art. 14-bis, comma 4, del D.P.R. 640/1972, devono procedere al pagamento del canone di concessione...

sugli apparecchi di intrattenimento inerente al sesto periodo contabile dell’anno precedente (mesi di novembre e dicembre), mediante versamento utilizzando esclusivamente il modello F24-accise.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

PRELIEVO ERARIALE UNICO APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO

Gli esercenti attività di intrattenimento, ai quali l’Aams-Amministrazione Autonoma Monopoli di Stato ha rilasciato il nulla osta per gli...

apparecchi e i congegni da divertimento di cui all’art. 110, comma 6, del R.D. 733/1931, devono procedere al pagamento della quarta rata del sesto periodo contabile dell’anno precedente (mesi di novembre e dicembre), pari al prelievo erariale unico dovuto per il periodo contabile medesimo, al netto di quanto già corrisposto con le prime tre quote o rate, mediante versamento utilizzando esclusivamente il modello F24 con modalità telematiche.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

25

gen

COMUNICAZIONE VALUTARIA STATISTICA

Presentazione all’Uif-Ufficio di informazione finanziaria, ai sensi dei DD.MM. 27 aprile 1990 e 6 maggio 1995, nonché del D.P.R. 31 marzo...

1998, n. 148, della comunicazione valutaria statistica relativa alle cosiddette “operazioni canalizzate” poste in essere nel corso del mese precedente e di quelle “decanalizzate” eventualmente ricevute dagli operatori (si veda, in merito, le istruzioni Rv 1998/1 del 27 febbraio 1998).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

OPERATORI INTRACOMUNITARI-TRASMISSIONE MODELLI INTRASTAT

Invio telematico degli elenchi riepilogativi degli acquisti e/o delle cessioni intracomunitarie e delle prestazioni di servizi intracomunitari...

posti in essere nel corso del mese precedente (soggetti mensili).
• bollettini prestampati di c/c postale anno 2010: da utilizzare solo nel caso in cui non fosse possibile il versamento con il M.Av. o con il bonifico bancario.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

OPERATORI INTRACOMUNITARI-TRASMISSIONE MODELLI INTRASTAT

Invio telematico degli elenchi riepilogativi degli acquisti e/o delle cessioni intracomunitarie e delle prestazioni di servizi intracomunitari...

posti in essere nel corso del mese precedente (soggetti mensili) o nel corso del trimestre precedente (soggetti trimestrali).
Si ritiene opportuno rammentare che la periodicità di presentazione è:
- mensile, nelle ipotesi di cessioni/acquisti di beni e servizi resi/ricevuti superiori a euro 50.000,00 nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti;
- trimestrale, nelle situazioni di cessioni/acquisti di beni e servizi resi/ricevuti inferiori a euro 50.000,00 nel trimestre di riferimento e/o in uno dei 4 trimestri precedenti;
tenendo presente che nella circolare 14/2010 è stato puntualizzato che nel caso di presentazione dei modelli Intra in relazione al primo mese del trimestre o ai primi due mesi del trimestre, a seguito del superamento della soglia di euro 50.000,00, la presentazione deve avvenire entro il giorno 25 del mese successivo a quello di superamento della soglia (concetto ribadito anche nella circolare 36/2010).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

26

gen

ACCONTO IVA-IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO-RAVVEDIMENTO OPEROSO

(scadenza di riferimento: 30 giorni dal 27 dicembre 2010)
Ultimo giorno utile per procedere, da parte dei contribuenti Iva, alla regolarizzazione,...

con applicazione della sanzione amministrativa ridotta, del mancato o insufficiente versamento dell’acconto dovuto per l’anno precedente scaduto lo scorso 27 dicembre.
Infatti, chi omette il pagamento esegue in modo insufficiente il versamento della somma dovuta a titolo di acconto del tributo, ha la possibilità di sanare la violazione beneficiando della riduzione della sanzione, così come previsto dall’art. 13, comma 1, lettere a) e b) del D.Lgs. 472/1997.
In pratica, entro la data in esame, il soggetto-contribuente interessato può regolarizzare la violazione procedendo al pagamento della somma dovuta a titolo di acconto (codice-tributo: 6013, se contribuenti mensili o 6035, se contribuenti trimestrali), degli interessi moratori sull’ammontare dell’acconto d’imposta calcolati, giorno per giorno, applicando il vigente tasso legale (codice-tributo: 1991-interessi sul ravvedimento Iva) e della sanzione amministrativa ridotta dell’importo dell’imposta oggetto di regolarizzazione (codice-tributo: 8904-Sanzione pecuniaria Iva), mediante versamento utilizzando il modello F24 con modalità telematiche.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

31

gen

SCHEDA CARBURANTE

Termine ultimo per i soggetti che utilizzano mezzi di trasporto nell’ambito dell’esercizio dell’attività d’impresa, ai sensi dell’art...

. 4 del D.P.R. 10 novembre 1997, n. 444, per rilevare, con periodicità mensile, il numero dei chilometri da riportare nell’apposita scheda carburanti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ACCONTI IMPOSTE (SECONDA O UNICA RATA)-PERSONE GIURIDICHE

Per i contribuenti persone giuridiche (società di capitali, associazioni non riconosciute, consorzi, società e enti di ogni tipo non residenti,...

enti non commerciali, ecc.) aventi l’esercizio sociale o periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare, il cui termine è stabilito per la fine del prossimo mese (e, di conseguenza, il mese in corso è l’undicesimo dell’esercizio o periodo d’imposta), scade il termine per procedere al pagamento degli acconti (seconda e/o unica rata) ai fini dell’imposta sul reddito e dell’Irap-imposta regionale sulle attività produttive, mediante versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche;
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando gli appropriati codici tributo e cioè:
- 2002-Ires acconto-seconda rata o acconto in unica soluzione;
- 3813-Irap acconto-seconda rata o acconto in unica soluzione.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

AGENTI E RAPPRESENTANTI-CONTO PROVVIGIONI

Le case mandanti, entro 30 giorni dal termine di ogni trimestre solare, hanno l’obbligo-onere di inviare a ciascun agente di commercio e a...

ciascun rappresentante della cui collaborazione si avvalgono, il conto provvigioni con l’evidenziazione dell’ammontare delle stesse. L’adempimento riguarda il conto provvigioni (e liquidazioni) relativo al quarto trimestre 2010 (periodo: ottobre-novembre-dicembre). Entro lo stesso termine devono anche essere corrisposte le provvigioni liquidate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (ADEMPIMENTI DI NATURA CONTABILE AI FINI IVA)

Termine utile per le agenzie di viaggio e turismo, ai fini sia del D.M. 30 luglio 1999, n. 340, sia dei disposti normativi vigenti ai fini dell’Iva...

-imposta sul valore aggiunto, per porre in essere alcuni specifici adempimenti periodici di natura contabile.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ASSEGNI CIRCOLARI-DICHIARAZIONE TRIMESTRALE AI FINI DELL’IMPOSTA DI BOLLO

Ai sensi dell’art. 10 della tariffa alleg. A al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, gli istituti di credito autorizzati ad emettere assegni circolari,...

devono procedere, al fine della liquidazione dell’imposta di bollo dovuta, alla presentazione all’Agenzia delle entrate della dichiarazione inerente agli assegni predetti in circolazione nel corso del trimestre solare precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ASSICURAZIONI E VERSAMENTO IMPOSTA INERENTE AI PREMI E AGLI ACCESSORI

Determinazione, da parte degli assicuratori, dell’imposta dovuta sui premi ed accessori incassati nel corso dello scorso mese di dicembre e...

sugli eventuali conguagli di tributo dovuti per lo scorso mese di novembre e conseguente pagamento mediante versamento tramite azienda di credito convenzionata, concessionario della riscossione o ufficio postale abilitato utilizzando il modello F23 e indicando il codice tributo:
- 527T, per l’imposta sulle assicurazioni;
- 528T, per l’aumento dell’aliquota dell’imposta predetta.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONCESSIONI GOVERNATIVE

Pagamento della tassa annuale di concessioni governative da parte dei soggetti interessati mediante versamento utilizzando il modello F23 presso...

le banche e/o gli agenti della riscossione oppure con l’apposito bollettino di conto corrente postale presso gli uffici postali, specificando il codice tributo:
- 711T-tasse sulle Cc.gg, escluse quelle per porto d’armi;
- 742T-tasse sulle Cc.gg. per porto d’armi;
- 746T-tasse sulle Cc.gg. per porto d’armi-addizionale.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

CONCESSIONI REGIONALI

Pagamento, da parte dei soggetti tenuti al versamento delle tasse sulle concessioni regionali, della tassa annuale dovuta secondo le specifiche...

al riguardo previste.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

DENUNCIA ANNUALE DA PARTE DEI CONCEDENTI DI TERRENI A COMPARTECIPAZIONE FAMILIARE E A PICCOLA COLONIA

Ai sensi dell’art. 6 del D.Lgs. 11 agosto 1993, n. 375, i soggetti interessati devono procedere alla presentazione della denuncia annuale per...

l’anno in corso all’Inps, mediante segnalazione della composizione del nucleo familiare, dell’estensione dei terreni, dell’estensione delle colture e delle dimensioni degli allevamenti.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

EDITORI-ADEMPIMENTI AI FINI IVA

Ultimo giorno per procedere, da parte degli editori, ai sensi dell’art. 1, comma 2, del D.M. 29 dicembre 1989, all’annotazione, entro il...

mese successivo a quello di consegna o spedizione delle copie, in apposito registro numerato e bollato ai sensi dell’art. 39 del decreto Iva, distintamente per ciascuna testata o titolo e per ciascun giorno:
a) il numero delle copie consegnate o spedite, con esclusione di quelle esportate e di quelle consegnate o spedite in abbonamento;
b) il numero delle copie esportate;
c) il numero delle copie consegnate o spedite in abbonamento;
d) il numero delle copie costituenti la resa forfettaria, calcolata sul numero delle copie consegnate o spedite di cui alla lettera a);
e) il prezzo di vendita al pubblico, comprensivo dell’imposta, di ciascuna copia;
f) l’ammontare dei corrispettivi, determinato in funzione del prezzo di cui alla lettera e., relativi alle copie consegnate o spedite, diminuite di quelle costituenti la resa forfettaria di cui alla lettera d);
g) l’ammontare dei corrispettivi, comprensivi dell’imposta, riscossi per le cessioni di pubblicazioni effettuate in abbonamento, ridotto della percentuale a titolo di forfettizzazione della resa;
h) l’ammontare complessivo imponibile determinato in base dell’ammontare dei corrispettivi di cui alle lettere f) e g), diminuito delle percentuali di scorporo di cui all’art. 27 del decreto Iva;
i) l’ammontare della relativa imposta;
tenendo presente, in ogni caso, che le annotazioni predette possono essere eseguite globalmente per ciascun mese solare; in caso di variazione, nel corso del mese, del prezzo di vendita al pubblico delle pubblicazioni, le annotazioni possono essere effettuate globalmente, ma distintamente, in relazione ai diversi prezzi di vendita.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ENTI NON COMMERCIALI

Pagamento, da parte degli enti non commerciali, dell’Iva inerente agli acquisti intracomunitari registrati nel corso del mese precedente, mediante...

versamento:
• per i soggetti titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 con modalità telematiche;
• per i soggetti non titolari di partita Iva, utilizzando il modello F24 cartaceo presso aziende di credito convenzionate, agenti della riscossione e uffici postali abilitati o con modalità telematiche;
specificando l’appropriato codice tributo “6099-Versamento Iva sulla base della dichiarazione annuale”.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

ENTI NON COMMERCIALI E AGRICOLTORI ESONERATI

Presentazione, mediante invio telematico, da parte degli enti non commerciali e/o degli agricoltori esonerati degli elenchi Intra 12 inerenti...

agli acquisti intracomunitari posti in essere nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

FATTURAZIONE DEGLI IMBALLAGGI E DEI RECIPIENTI NON RESTITUITI

Ai sensi del D.M. 11 agosto 1975, i soggetti titolari di partita Iva devono procedere alla fatturazione degli imballaggi e dei recipienti ceduti...

con obbligo di resa (di cui all’art. 15, primo comma, n. 4 del decreto Iva) che non sono stati restituiti nel corso dell’anno solare precedente (al riguardo, vedere il D.M. 11 agosto 1975 in relazione all’art. 73, primo comma, del decreto Iva).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

FATTURAZIONE DIFFERITA TRIANGOLARE

Termine utile, in relazione a giustificate esigenze e previa autorizzazione ministeriale, per procedere all’emissione delle fatture differite...

inerenti alle operazioni cosiddette “triangolari” (cessioni di beni effettuate a terzi dal cessionario per il tramite del proprio cedente) poste in essere nel corso del mese precedente e alla conseguente annotazione sull’apposito registro Iva, in modo da pervenire alla liquidazione del tributo in relazione al mese di fatturazione (e, quindi, non in relazione al mese di consegna).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

GAS METANO-RATA ACCONTO DELL’ACCISE

Ai sensi dell’art. 26, comma 8, del D.Lgs. 26 ottobre 1995, n. 504 modificato dal comma 1 dell’art. 4, lettera b), del D.L. 31 dicembre 1996,...

n. 669 convertito con L. 28 febbraio 1997, n. 30 e dall’art. 12 della L. 23 dicembre 1999, n. 488, al pagamento della rata di acconto mensile determinata con riferimento ai consumi rilevati nel corso dell’anno precedente mediante versamento presso la tesoreria dello Stato con apposita distinta oppure, come precisato dalla circolare 29 dicembre 2000, n. 243/D, tramite azienda di credito convenzionata, concessionario della riscossione o ufficio postale abilitato, utilizzando il modello unificato (F24), con possibilità di compensazione con altre imposte e contributi.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ-DENUNCIA CESSAZIONE E/O VERSAMENTO

Ai sensi del comma 3 dell’art. 8 del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, i soggetti interessati individuabili:
- nel titolare degli impianti...

mediante i quali viene diffuso il messaggio pubblicitario (in via principale);
e:
- nel soggetto che produce o vende la merce o fornisce il servizio oggetto della pubblicità (obbligato solidale);
mentre, per le pubbliche affissioni, nel soggetto che richiede il servizio;
devono procedere al pagamento del tributo inerente alla pubblicità annuale oppure a segnalare l’intervenuta cessazione dell’iniziativa.
Si ritiene utile rammentare che per la pubblicità inerente a periodi inferiori all’anno, l’imposta deve essere corrisposta in unica soluzione al momento di presentazione della relativa dichiarazione e che per la pubblicità annuale, l’imposta può essere corrisposta, ai sensi del comma 4 dell’art. 9 del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, in rate periodiche, se l’ammontare complessivamente dovuto risulta di entità superiore a euro 1.549,37 (e, quindi, entro la fine del mese di gennaio, marzo, giugno e settembre).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ-VERSAMENTO PRIMA QUOTA ANNUA

Nell’ipotesi di rateizzazione, ai sensi del comma 4 dell’art. 9 del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, se l’ammontare complessivamente dovuto...

risulta di entità superiore a euro 1.549,37, pagamento della prima quota dell’imposta comunale sulla pubblicità.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IMPOSTA DI BOLLO IN MODO VIRTUALE-DICHIARAZIONE ANNUALE

Termine ultimo per i soggetti autorizzati a corrispondere l’imposta di bollo in maniera virtuale per procedere, ai sensi dell’art. 15 del...

D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, alla presentazione dell’apposita dichiarazione all’ufficio competente dell’Agenzia delle entrate.
Nella dichiarazione deve essere, tra l’altro, specificato, con suddivisione per voce di tariffa, il numero degli atti e dei documenti emessi nel corso dell’anno solare precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

INTERMEDIARI FINANZIARI-SEGNALAZIONE

Ai sensi del provvedimento dell’Agenzia delle entrate 19 gennaio 2007, gli operatori finanziari indicati all’art. 7, comma 6, D.P.R. 605/1973,...

così come specificato nell’allegato 3 del provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate 22 dicembre 2005 (dopo le variazioni apportate dal provvedimento 12 novembre 2007) devono procedere ad eseguire la comunicazione all’Anagrafe tributaria, esclusivamente in via telematica, dei dati inerenti ai soggetti con i quali sono stati intrattenuti rapporti di natura finanziaria ed, in particolare, si riferisce:
- ai nuovi rapporti;
- alle modifiche;
e:
- alle cessazioni;
relative al mese precedente.
Si rammenta che sono oggetto di comunicazione i rapporti intrattenuti dagli operatori:
- i dati identificativi, compreso il codice fiscale, del soggetto persona fisica o non fisica titolare del rapporto;
- gli elementi identificativi, compreso il codice fiscale, di tutti i contitolari del rapporto, nel caso di rapporti intestati a più soggetti;
- i dettagli inerenti alla natura e tipologia del rapporto, la data di apertura, modifica e chiusura.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

IVA-ELENCO BLACK LIST MENSILI

Invio telematico del modello di comunicazione delle operazioni con soggetti aventi sede, residenza o domicilio in Paesi a fiscalità privilegiata...

per le operazioni poste in essere nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

LOCAZIONI-IMPOSTA DI REGISTRO

(pro-memoria-scadenza di riferimento: 30 giorni dalla sottoscrizione del contratto o dalla data della decorrenza del rinnovo)
I titolari dei...

contratti di locazione e di affitto riguardanti beni immobili devono procedere ad eseguire:
- la registrazione (dopo aver effettuato il preventivo pagamento dell’imposta di registro) dei nuovi contratti di locazione degli immobili stipulati nel termine massimo dei trenta giorni precedenti (indipendentemente dall’ammontare del canone);
nonché il pagamento dell’imposta di registro dovuta per:
- le annualità di contratti pluriennali relativi ad immobili urbani (successive alla prima) aventi inizio dal giorno 1 del mese in corso;
- le risoluzioni, le cessioni e le proroghe anche tacite aventi decorrenza dall’inizio del mese in corso;
mediante versamento presso gli istituti e le aziende di credito o gli uffici e le agenzie postali o i concessionari della riscossione con l’utilizzo del modello F23, indicando i codici tributo:
- 115T - imposta di registro per i contratti di locazione fabbricati-prima annualità;
- 112T - imposta di registro per contratti di locazione fabbricati-annualità successive;
- 107T - imposta di registro per contratti di locazione fabbricati-intero periodo;
- 114T - imposta di registro per proroghe (contratti di locazione e affitti);
- 108T - imposta di registro per affitto fondi rustici;
tenendo presente che la causale da rilevare è “RP - Registrazione di atti pubblici o privati - imposta principale”.
L’entità dell’imposta dovuta si differenzia in base al tipo di immobile ed è pari a:
- per gli immobili ad uso abitativo, 2% del canone annuo moltiplicato per il numero delle annualità;
- per gli immobili strumentali, tenendo presente che a seguito del D.L. n. 223/2006, tutti i contratti di locazione (anche finanziaria e di affitto) aventi per oggetto immobili strumentali per natura, devono essere registrati in termine fisso e per essi è necessario pagare l’imposta di registro nella misura proporzionale dell’1%, indipendentemente dal regime di esenzione o di imponibilità dell’Iva. L’aliquota dell’1% si riferisce, in modo specifico, alle locazioni di immobili strumentali per natura effettuate da locatori che agiscono in qualità di soggetti Iva. Se il locatore non è soggetto all’imposizione dell’Iva, la locazione è comunque assoggettata all’imposta di registro con l’aliquota del 2% prevista in via ordinaria per le locazioni;
- per i fondi rustici, i contratti di affitto, oltre che in via ordinaria, possono essere registrati presentando, entro il mese di febbraio, una denuncia riepilogativa dei contratti posti in essere nel corso dell’anno precedente. In questo caso l’imposta si applica (con l’aliquota dello 0,50%) alle somme dei corrispettivi (moltiplicati per il numero delle annualità) dichiarati nella denuncia e non può essere inferiore alla misura fissa di 67 euro.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

MISURATORI FISCALI-SEGNALAZIONI VARIAZIONI ORGANIZZATIVE

Termine utile, ai sensi dell’art. 1, comma 6, del D.M. 4 aprile 1990, per procedere alla notifica mediante raccomandata postale al Ministero...

dell’economia e delle finanze delle variazioni intervenute nel corso del trimestre solare precedente nell’organizzazione dei centri di assistenza tecnica diretta e/o indiretta inerente ai misuratori fiscali.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

PROPRIETARI DI FABBRICATI

I proprietari di fabbricati devono procedere alla presentazione della prevista denuncia all’Agenzia del territorio per l’inagibilità dei...

fabbricati iscritti in catasto per l’accertato degrado fisico e/o per l’eventuale obsolescenza che non può essere superata con normali interventi di manutenzione.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RADIO AUDIZIONI ITALIANE (RAI) E CANONE RADIOTELEVISIVO

Pagamento del canone annuale o di quello semestrale (o della prima quota trimestrale del canone semestrale), mediante versamento sul conto corrente...

postale intestato all’Urar di Torino o presso i rivenditori di generi di monopolio autorizzati (tabaccherie).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

REDDITO DOMINICALE

Presentazione all’Agenzia delle entrate della denuncia di variazione del reddito dominicale, da parte dei proprietari, degli affittuari o associati...

nella conduzione di terreni, sui quali si sono verificate situazioni e/o cause di variazione in aumento o in diminuzione del reddito.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RIFIUTI-DICHIARAZIONE CON RIFERIMENTO ALLA DISCARICA

Termine utile per procedere alla presentazione della dichiarazione alla Regione in cui risulta ubicata la discarica, nella quale devono risultare...

evidenziati i quantitativi dei rifiuti conferiti nel corso dell’anno precedente e i versamenti che sono stati eseguiti per il medesimo periodo.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RIFIUTI-VERSAMENTO TRIBUTO

Versamento del tributo regionale per le operazioni di deposito in discarica dei rifiuti solidi poste in essere nel corso del trimestre solare...

precedente. In particolare, ai sensi del comma 30 dell’art. 3 della L. 549/1995, il pagamento del tributo regionale sui rifiuti solidi riguarda i gestori di discariche e di impianti di incenerimento senza recupero di energia.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RISPARMIO AMMINISTRATO (REGIME DEL -)

Ai sensi del comma 9 dell’art. 6 del D.Lgs. 21 novembre 1997, n. 461 e in relazione alle circolari ministeriali 24 giugno 1998, n. 165/E e...

16 luglio 1998, n. 188/E, le aziende e gli istituti di credito (banche), le Sim-società di intermediazione mobiliare e gli altri intermediari autorizzati, che, per conto del soggetto-risparmiatore-investitore (contribuente) eseguono il versamento dell’imposta sostitutiva secondo il cosiddetto “regime amministrato”, scade il termine per procedere al rilascio dell’attestazione inerente al versamento di tributo posto in essere nel corso del mese precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

RISPARMIO GESTITO (REGIME DEL -)

Ai sensi del comma 11 dell’art. 7 del D.Lgs. 21 novembre 1997, n. 461 e in relazione alle circolari ministeriali 24 giugno 1998, n. 165/E e...

16 luglio 1998, n. 188/E, le aziende e gli istituti di credito (banche), le Sim-società di intermediazione mobiliare e le società fiduciarie che, per conto dei soggetti-risparmiatori-investitori (contribuenti), con riferimento ai redditi di capitale e ai redditi diversi inerenti alle gestioni individuali di portafoglio dei medesimi che hanno optato per l’applicazione del cosiddetto “regime del risparmio gestito” e, quindi, dell’imposta sostitutiva del 12,50% sul risultato maturato, sono tenute, in caso di avvenuta revoca del mandato di gestione, a procedere al versamento dell’imposta sostitutiva, secondo le modalità di cui al D.M. 6 agosto 1998.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

SEDI SECONDARIE E OPERAZIONI A MEZZO PERSONALE FUORI SEDE

Termine ultimo, ai sensi del D.M. 18 novembre 1976 e successive modifiche intervenute con D.M. 6 giugno 1979, per procedere alla fatturazione,...

alla registrazione e all’annotazione dei corrispettivi delle operazioni poste in essere nel corso del mese solare precedente da parte delle sedi secondarie o delle altre dipendenze che non provvedono direttamente all’emissione delle fatture o all’annotazione dei corrispettivi, nonché delle operazioni eseguite dall’impresa, fuori dalla sua sede, per il tramite di propri dipendenti o di ausiliari o di intermediari (agenti, rappresentanti, ecc.). In particolare, si ritengono rientranti nell’ambito in argomento le cosiddette operazioni di “tentata vendita”, nonché la riscossione di acconti a fronte di ordini assunti presso la clientela.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

SOGGETTI CON PARTITA IVA CHE UTILIZZANO IL PLAFOND ESPORTAZIONI

(per memoria)
I soggetti Iva che effettuano acquisti e/o importazioni di beni e di servizi senza il pagamento dell’imposta sul valore aggiunto...

per effetto del plafond, devono procedere ad eseguire sul registro delle fatture emesse o sul registro dei corrispettivi o nel registro riepilogativo di cui all’art. 39, comma 2, del D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 633, ovvero nel registro delle dichiarazioni d’intento, l’annotazione:
- dell’ammontare di riferimento delle esportazioni e delle cessioni intracomunitarie utilizzabili all’inizio del secondo mese precedente;
- dell’ammontare degli acquisti effettuati e delle importazioni fatte nel medesimo mese senza il pagamento dell’imposta sul valore aggiunto.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

TASSA PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE (TOSAP)-PAGAMENTO ANNUALE

Pagamento in unica soluzione, da parte dei soggetti che occupano spazi pubblici, della Tosap-tassa per l’occupazione degli spazi e delle aree...

pubbliche sempreché, ai sensi dell’art. 50 del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, non risultino sussistenti variazioni che determinano un maggior tributo rispetto all’anno precedente, mediante versamento presso le agenzie postali con apposito bollettino di conto corrente intestato al Comune (o all’agente della riscossione incaricato dal Comune medesimo) o alla Provincia. Per i Comuni che hanno stipulato l’apposita convenzione, il versamento deve essere effettuato utilizzando il modello F24, specificando, tra l’altro, il codice tributo:
- 3931-Tassa /canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (Tosap/Cosap);
- 3992-Tassa/canone per l’occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche (Tosap/Cosap).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

TASSA PER L’OCCUPAZIONE DI SPAZI ED AREE PUBBLICHE (TOSAP)-PAGAMENTO RATEALE

Pagamento della prima rata (senza interessi), da parte dei soggetti che occupano spazi pubblici e che hanno optato per il versamento rateale,...

ai sensi dell’art. 50, comma 5-bis, del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507 (in quanto di entità superiore a 258,23 euro), della Tosap-tassa per l’occupazione degli spazi e delle aree pubbliche sempreché, ai sensi dell’art. 50 del D.Lgs. 15 novembre 1993, n. 507, non risultino sussistenti variazioni che determinano un maggior tributo rispetto all’anno precedente.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

TASSE AUTOMOBILISTICHE PER VEICOLI NON DI PRIMA MATRICOLAZIONE

Scade il termine, per i veicoli “non di prima immatricolazione” per i quali il periodo di validità della tassa corrisposta è scaduto lo...

scorso mese, per procedere al versamento del tributo dovuto quale rinnovo della tassa automobilistica di iscrizione in pubblici registri presso le agenzie postali con apposito bollettino di conto corrente postale, gli uffici e le delegazioni Aci, le tabaccherie e le agenzie di pratiche auto.
TASSE AUTOMOBILISTICHE-VEICOLI NUOVI
Termine per procedere al pagamento della tassa automobilistica di iscrizione nei pubblici registri per i veicoli nuovi immatricolati:
• nel mese di dicembre 2010 (vedere data sul foglio di via), per quelli appartenenti a soggetti residenti in regioni che hanno stabiliti termini temporali specifici (es.: Lombardia e Piemonte), il cui periodo, indipendentemente dalla potenza del veicolo, deve sempre coprire i dodici mesi con decorrenza dal mese di immatricolazione.
• fino al decimo giorno precedente rispetto alla data in esame (vedere data sul foglio di via), per quelli appartenenti a soggetti residenti nelle restanti Regioni.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

TASSE DI CIRCOLAZIONE PER MEZZI SOGGETTI A SOMME FISSE

Pagamento della somma annuale dovuta, da parte dei proprietari di mezzi di trasporto soggetti a tasse fisse, quali, ad esempio, carrelli, roulottes,...

targhe prova, mediante versamento presso le agenzie postali con gli appositi bollettini di conto corrente postale, gli uffici e le delegazioni dell’Aci-Automobile Club Italiano, le tabaccherie abilitate e le agenzie di pratiche auto autorizzate.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

TRASPARENZA FISCALE

Termine ultimo per esercitare l’opzione per la trasparenza fiscale da parte delle società con periodo d’imposta non coincidente con l’anno...

solare, la cui chiusura è prevista alla data in esame. Infatti, ai sensi dell’art. 4, comma 1, del decreto 23 aprile 2004, l’opzione per l’applicazione dell’istituto della “trasparenza fiscale” si perfeziona se la società partecipata trasmette l’apposita comunicazione all’Agenzia delle entrate entro il primo dei tre esercizi in cui si vuole adottare detto regime.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

VEICOLI E AUTOSCAFI CONSEGNATI PER LA RIVENDITA E TASSE AUTOMOBILISTICHE

Al fine di ottenere l’interruzione dal pagamento delle tasse automobilistiche, le imprese autorizzate o, comunque, abilitate al commercio di...

autoveicoli e di autoscafi, devono trasmettere al competente ufficio dell’Agenzia delle entrate gli appositi elenchi inerenti ai detti beni a loro consegnati per la rivendita nel corso del precedente quadrimestre (detti elenchi devono necessariamente essere corredati anche da supporto magnetico).

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

VENDITE A MEZZO COMMISSIONARI

Termine utile, ai sensi del D.M. 18 novembre 1976, per procedere all’emissione della fattura inerente alle operazioni di cessione poste in...

essere nel corso del mese solare precedente per il tramite di commissionari e all’annotazione della medesima nell’apposito registro Iva delle fatture emesse.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Imposta di bollo - dichiarazione assegni circolari

Ai sensi dell’art. 10 della tariffa alleg. A al D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642, gli istituti di credito autorizzati ad emettere assegni circolari,...

devono procedere, al fine della liquidazione dell’imposta di bollo dovuta, alla presentazione all’Agenzia delle entrate della dichiarazione inerente agli assegni predetti in circolazione nel corso del trimestre solare precedente.
Sanzione amministrativa:
Omessa dichiarazione di conguaglio: dal 100% al 200%.

Aggiungi ai preferiti Aggiungi al tuo Google Calendar

Gli approfondimenti più letti

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali