Venerdì 20 gennaio 2012

Viziato l’accesso, annullato l’accertamento

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con la sentenza n. 631 depositata il 18 gennaio 2012, nel respingere il ricorso del Fisco, ribadisce la necessità della sussistenza, provata in giudizio dall’Amministrazione, di gravi indizi di violazione di norme tributarie per la concessione del provvedimento autorizzativo, emesso dalla Procura della Repubblica, ai sensi dell'art. 52 comma 2 del dpr n. 633/72 (accesso nell’abitazione del contribuente).

Senza gravi indizi, con l’accesso nel domicilio del contribuente accertato, si concretizza il vizio di invalidità del provvedimento del Pm.

La conseguenza è che viene inficiato l’intero atto impositivo, annullato per illegittimità derivata.

Nel caso di specie, poi, l’accesso era stato effettuato dalla GdF nell’abitazione data in comodato d’uso gratuito alla nonna dell’amministratore della società nel mirino del Fisco.

Nella sentenza in oggetto, inoltre, viene rilevata l’importanza che la richiesta di autorizzazione all'accesso venga presentata nel corso del giudizio, perché utile alla valutazione sia del provvedimento autorizzativo che dei gravi indizi di violazione.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web