Lunedì 15 ottobre 2012

Verifiche fiscali in trenta giorni lavorativi consecutivi

a cura di: eDotto S.r.l.
Con la sentenza n. 463/12/12 del 2012, la Commissione tributaria regionale della Campania, sezione di Salerno, ha confermato la decisione con cui i giudici di primo grado avevano dichiarato la nullità di un avviso di accertamento emesso sulla base di un Pvc e con cui era stata contestata ad una società la mancata inerenza di alcuni costi, rilevanti ai fini di Ires, Irap e Iva.

I giudici regionali hanno condiviso, su tutta la linea, le doglianze avanzate dalla società contribuente la quale, già in primo grado, aveva eccepito che il Fisco avesse operato una violazione dei termini per il completamento delle verifiche fiscali; in particolare, il previsto termine di “trenta giorni lavorativi” era stato inteso non in riferimento a giorni lavorativi “consecutivi” bensì come di trenta giorni di “effettiva presenza”.

Altra doglianza aveva riguardato la mancata motivazione dell’atto impositivo e, specificamente, la mancata valutazione delle memorie difensive presentate dalla società a seguito della notifica del processo verbale.

Infine, era da considerare illegittima la rilevata estensione dell’attività di verifica, originariamente “autorizzata” solo per un controllo in tema di Iva, anche con riferimento ad imposte diverse quali l’Ires e l’Irap.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali