Venerdì 21 febbraio 2014

Vendita di farmaci non soggetti a prescrizione medica all’interno di un esercizio commerciale

a cura di: TuttoCamere.it
L’art. 5 del D.L. n. 223/2006, convertito dalla L. n. 248/2006 prevede la possibilità, per determinati esercizi commerciali (esercizi di vicinato, medie e grandi strutture di vendita), di vendere al pubblico farmaci da banco o di automedicazione e di tutti i farmaci o prodotti non soggetti a prescrizione medica, previa comunicazione al Ministero della Salute, all’AIFA, alla Regione e al Comune in cui ha sede l’esercizio.
La vendita dei farmaci in questione è consentita durante l’orario di apertura dell’esercizio commerciale e deve essere effettuata nell’ambito di un apposito reparto, alla presenza e con l’assistenza personale e diretta al cliente di uno o più farmacisti abilitati all’esercizio della professione ed iscritti al relativo Ordine.

Il soggetto titolare di una autorizzazione commerciale, che può non essere necessariamente un farmacista, che intenda avviare all’interno del suo esercizio un corner per la vendita dei farmaci da banco o di automedicazione e di tutti i farmaci o prodotti non soggetti a prescrizione medica, ha la possibilità, previo accordo, di affidare ad altro soggetto la gestione del reparto destinato alla vendita dei farmaci, indicando espressamente la circostanza nella comunicazione di cui sopra.
L’affidamento in gestione di reparto, sfuggendo alla previsione dell’art. 2556 C.C., non è pertanto soggetto all’iscrizione nel Registro delle imprese come gli atti di trasferimento della proprietà o il godimento dell’azienda.

Nel caso in cui un soggetto prenda in affido un reparto di esercizio commerciale organizzato in più reparti, anche se trattasi di reparto destinato alla vendita dei farmaci senza obbligo di prescrizione, svolgendo comunque una attività economica, ha l’obbligo della iscrizione nel Registro delle imprese, anche se non in possesso di una specifica autorizzazione.
Per quanto riguarda il possesso dei requisiti, tale soggetto dovrà risultare in possesso dei soli requisiti di onorabilità prescritti nel caso della sola vendita al dettaglio di prodotti appartenenti al settore merceologico non alimentare.
Sono questi i chiarimenti che il Ministero dello Sviluppo Economico ha fornito con la Risoluzione n. 6456 del 15 gennaio 2014, in risposta ad uno specifico quesito posto da una Provincia.
Successivamente, lo stesso Ministero, con la Risoluzione n. 15417 del 30 gennaio 2014, è tornato sullo stesso argomento fornendo chiarimenti in merito alla possibilità, da parte di un titolare di un esercizio di vicinato, di adibire parte del proprio locale, attualmente destinato alla vendita di prodotti di erboristeria, alla vendita di prodotti di parafarmacia, assumendo alle proprie dipendenze un laureato in farmacia.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS