Giovedì 31 luglio 2014

Transazioni commerciali: tasso all’8,15% per gli interessi di mora

a cura di: TuttoCamere.it
Ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n. 231/2002, come modificato dalla lettera e) del comma 1 dell'art. 1 del decreto legislativo n. 192/2012, “... per il periodo dal 1° luglio - 31 dicembre 2014 il tasso di riferimento è pari allo 0,15 per cento”.

E’ questo il contenuto del comunicato del Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 167 del 21 luglio 2014 relativo al saggio degli interessi legali moratori da applicare in favore dei creditori nel caso di ritardo dei pagamenti nelle transazioni commerciali.
Al fine di dare pieno recepimento alla direttiva n. 2011/7/UE, il D.Lgs. n. 192/2012 ha modificato il D.Lgs. n. 231/2002, in materia di lotta ai ritardi nei pagamenti nelle transazioni commerciali, prevedendo che, per tutte le transazioni in essere dal 1° gennaio 2013, la Pubblica Amministrazione è tenuta pagare i fornitori nel termine di 30 giorni dal ricevimento della fattura da parte dell’ente debitore ovvero, quando non risulti certa la data di arrivo della fattura, dalla consegna della merce o dalla data di prestazione dei servizi.

Le uniche deroghe previste (termine esteso a 60 giorni) riguardano le imprese pubbliche e gli enti (quali ASL e strutture ospedaliere) che forniscono assistenza sanitaria. Per tutte le altre amministrazioni pubbliche la proroga è, invece, possibile esclusivamente se giustificata “dalla natura o dall’oggetto del contratto”.

In caso di mancato rispetto dei termini, scatta in automatico - e senza necessità di messa in mora - il computo degli interessi legali moratori, i quali sono calcolati aggiungendo 8 punti percentuali al tasso fissato dalla BCE per le operazioni di rifinanziamento.
Conseguentemente, gli interessi legali moratori complessivi, al ricorrere dei presupposti individuati nel D.Lgs. n. 231/2002 sono determinati in misura pari all’8,15%.
Nelle transazioni commerciali tra imprese, si ricorda, è consentito alle parti concordare un tasso di interesse diverso, nei limiti previsti dall’art. 7, D.Lgs. n. 231/2002.

Per scaricare il testo del comunicato clicca qui.

Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS